Posts Tagged ‘bruno’

Santa Messa nel sesto anniversario della salita al cielo di don Bruno Verdiani

9 luglio 2013

Don Bruno VerdianiNella ricorrenza del sesto anniversario della scomparsa di don Bruno Verdiani, sabato 13 luglio dalle ore 18.00 al 19.00 si svolgerà la Santa Messa di suffragio del compianto Parroco di Campi Bisenzio che sarà presieduta da Mons. Sergio Guidotti, amico e compagno di Seminario di don Bruno, attualmente Canonico del Duomo di Firenze e, per diversi anni, Parroco di San Cresci a Campi. La cerimonia si svolgerà nella Parrocchia Sacro Cuore di Gesù a Campi, luogo simbolo della vita e dell’impegno di don Bruno, in Via Alcide De Gasperi, 9 a Campi Bisenzio.

La strada per Don Bruno Verdiani.. finalmente è stata trovata !

11 maggio 2013

E’ opinione di tutti e non solo dei cittadini del Sacro Cuore, che Don Bruno Verdiani si sia reso meritevole di un ricordo concreto da parte della comunità campigiana, per il suo prodigarsi per oltre trentanove anni in un appassionato impegno sociale e parrocchiale; ma anche la per stima, la riconoscenza, l’affetto e la gratitudine. Un ricordo che ebbe il suo apice nel 2008, ad un anno dalla sua morte, con il desiderio di intitolare a questo sacerdote una strada posta in prossimità della parrocchia da lui fondata. Un gran numero dei parrocchiani intervennero in Consiglio Comunale con Roberto Viti della Lista Civica No Inceneritore e con Angelo Manna, il suo primo collaboratore, che individuarono come la più corretta delle strade da intitolare al compianto parroco fosse Via del Gelsomino, dove nacque la prima chiesina da lui edificata e nella quale si aggregarono via via i primi fedeli. Un piccolo manufatto di legno, modesto, senza pretese ma con un forte richiamo appassionato. E proprio lì crebbe la parrocchia, con grandi sacrifici personali di Don Bruno. Ma la proposta di dedicargli via del Gelsomino, fu rigettata dal Consiglio Comunale per motivi alquanto futili (si creavano disagi ai cittadini residenti per le modifiche necessarie sui documenti). Nonostante ciò l’ O.d.G. passò ugualmente con delle modifiche. Ed il “più breve tempo possibile” citato in quell’atto formale, per la realizzazione di questo progetto, non si può proprio dire che sia passato in maniera celere; a luglio prossimo saranno cinque anni e di Don Bruno nessuno se ne è ricordato ! Alcune contestazioni sono state sollevate nel corso degli ultimi mesi, dopo che è stato intestato il giardino della scuola Matteucci al giudice Vigna che ben poco ha avuto a che fare con Campi, paradossalmente proprio alla scuola Matteucci dove Don Bruno è stato insegnante di religione per tantissimi anni. Un’intitolazione, questa a Vigna, che i parrocchiani del Sacro Cuore hanno appreso con rammarico assieme al timore che si estinguesse il diritto del loro buon sacerdote. Ma alcuni giorni fa Roberto Viti ha riportato in consiglio la richiesta, sottoponendo la seconda alternativa più gradita dopo via del Gelsomino, incontrando il benestare definitivo per quella nuova strada, che si troverà nella seconda parte di via Prunaia, che dall’incrocio con via Palagetta arriverà a congiungersi alla rotonda del ponte di Maccione. Sarà questa arteria, quando i lavori saranno completati, adiacente proprio al terreno parrocchiale, che sarà intitolata ad un grande uomo che ha saputo lasciare un così profondo ricordo.
C’è voluto tempo, ma alla fine Don Bruno ha trovato la sua strada !

Una strada per Don Bruno Verdiani – Viti: “non mi arrendo..”

26 marzo 2013
da DiSegno Comune del 2008

da DiSegno Comune del 2008

Viti: “non mi arrendo !”, sembra il titolo di un film, ma non è così.
A distanza di quasi cinque anni l’amministrazione non è ancora riuscita a risolvere il caso della strada da intitolare al compianto Don Bruno Verdiani, l’indimenticato parroco del Sacro Cuore e Roberto Viti della lista Civica No Inceneritore torna alla carica.
Non per sè, non per calvalcare un argomento per scagliarsi contro l’attuale amministrazione, ma per onorare il volere di tanti cittadini delusi dall’indifferenza verso un uomo che ha dato tanto a Campi ed ai campigiani.
In effetti la cosa rasenta il ridicolo perchè da quel lontano luglio 2008, quando fu approvata una delibera, si poteva fare qualcosa, specialmente dopo l’affermazione “..nel più breve tempo possibile intitoleremo una via a Don Bruno Verdiani”, data di fronte ad una sala gremita di parrocchiani del Sacro Cuore, che tenevano proprio ad una rapida attuazione di questa pratica. “Ora che sta per finire la legislatura, questa richiesta a cui i parrocchiani tengono così tanto e per la quale mi hanno di recente ricontattato,” afferma Viti, “potrebbe cadere nell’oblio. Non so come andrà nel consiglio di oggi pomeriggio, ma il mese scorso al Vigna hanno intestato subito, alla prima, i giardini della scuola Matteucci e per Don Bruno Verdiani ancora niente.”
La richiesta iniziale era infatti quella di avere una strada o una piazza intitolata al loro parroco nel territorio della parrocchia ed il più vicino possibile alla parrocchia stessa, oggi dice Viti “tra le ipotesi più gradite c’è quella che era già stata indicata, ossia intitolare la parte di via Prunaia che dall’intersezione di via Palagetta verrà collegata, in un prossimo futuro a completamento della viaria prevista, al ponte di Maccione e proprio così adiacente al complesso parrocchiale”.
Vediamo se dal consiglio comunale di oggi nei prossimi mesi ci sarà la volontà reale, di intitolare questa parte della via Prunaia fino al ponte di Maccione alla memoria del parroco Don Bruno Verdiani, anche se i lavori di ampliamento della carreggiata e ad essa connessi sono ancora da iniziare ma in virtù dell’importanza che rivestirà questa strada essa appare ben degna per tale memoria.
Non sappiamo come andrà a finire ma sicuramente Viti darà battaglia fino all’ultimo e l’amministrazione comunale potrebbe avere una nuova forte critica mossa da tanti campigiani delusi e amareggiati.
Campi Bisenzio Blog continuerà a seguire l’evolversi di questa vicenda, dando voce anche ai cittadini, come ha già fatto cinque anni fà.

Post correlati:
Una via per Don Bruno Verdiani, il discorso di Viti in Consiglio Comunale
Una via per Don Bruno Verdiani .. che brutta figura !
Una via per Don Bruno Verdiani….quasi

“Bentornato Galateo” presentazione del nuovo libro di Alberto Presutti a Libri in Toscana, oggi alle 21.00

29 novembre 2011

“Se è vero che la classe non è acqua,
negli ultimi tempi le Buone Maniere e la buona educazione
fanno acqua da tutte le parti!
Lo stile e il buon gusto sono, sempre più,
elementi fondamentali per distinguersi socialmente
e professionalmente
per evitare di fare brutte figure
che possono danneggiare la nostra immagine,
il nostro decoro, il nostro stesso lavoro”.

Oggi martedì 29 novembre alle ore 21.00 presso Libri di Toscana in via B. Buozzi, 22 a Campi Bisenzio si terrà la presentazione del libro di di Alberto Presutti “Bentornato Galateo”. Durante la serata il Maestro Presutti terrà una breve lezione di Galateo a Tavola in collaborazione con Angelo Mazzi dell’Associazione Cuochi Fiorentini. Alla presentazione interverranno l’attore Bruno Santini e Roberta Capanni, Direttore Esserciweb.
poeta estemporaneo fiorentino ed esperto di Bon Ton, ha creato “Bentornato Galateo”, un manuale fresco e divertente per affrontare con stile la vita moderna, un viaggio tra le regole e le consuetudini della buona educazione, dall’ospitalità ai regali, dal colloquio di lavoro alle nozze, dal comportamento in pubblico alla cena romantica. Dato che il tema portante dello spazio-libreria di Metropoli è per questi mesi l’enogastronomia, Presutti terrà nella serata una vera e propria lezione su come comportarsi a tavola, con tanto di dimostrazione pratica. Con la collaborazione di Angelo Mazzi, Presidente dell’Associazione Cuochi Fiorentini, verrà imbandita una tavola per l’occasione. Il maestro Presutti è diventato un vero e proprio punto di riferimento nel campo del ‘saper vivere’; opera da anni in tutta Italia nel campo della formazione sia aziendale che privata, con corsi di Business Etiquette, Bon Ton, Galateo e Comunicazione del benessere. Se il Galateo può sembrare un argomento superato, Presutti ci insegna che bastano piccoli gesti per portare nel mondo quel tocco di eleganza ormai dimenticato che farà la differenza e che ci metterà al centro dell’attenzione; l’appello al lettore è quello di essere testimonial del Bon Ton in ogni occasione: sociale, conviviale, sentimentale e lavorativa: “Fate agli altri quello che gli altri vorreste facessero a voi, in termini di rispetto, cortesia e riguardo. Il Galateo è un modo di essere, di amare se stessi e il prossimo, è insomma la grazia del saper vivere”!

Campi Bisenzio tributa Rolando Panerai nel suo Teatro Dante con un concerto in suo onore

18 marzo 2011

Rolando Panerai al teatro DanteDomani, sabato 19 marzo alle ore 21 presso il Teatro Dante, in occasione del 150° dell’Unita’ d’Italia si terrà un concerto in onore del Maestro Rolando Panerai, il famoso baritono campigiano che fiero delle sue origini ha portato alto in tutto il mondo il nome e l’amore per la sua città natale. Il concerto si svolgerà al Dante, teatro che lo vide esordire nel 1946, poco più che ventenne, nella Lucia di Lammermoor, dando inizio alla sua scalata al successo che lo ha portato ad essere uno dei più famosi e quotati baritoni di tutti i tempi. Conta nel suo repertorio oltre 150 titoli e, negli ultimi vent’anni, è stato anche acclamato regista di numerose opere liriche.
Il concerto organizzato dall’Associazione O.M.E.G.A. e dall’Associazione CAMPI LIRICA, sponsorizzato dal Centro Commerciale I Gigli e patrocinato del Comune di Campi Bisenzio, è un tributo alla carriera del grande Maestro che fra l’altro parteciperà attivamente alla manifestazione. Faranno da cornice allo spettacolo, l’orchestra Sinfonica NUOVA EUROPA che con il suo direttore stabile Alan Freiles, ormai noti al pubblico campigiano per aver allestito varie opere ed eseguito numerosi concerti al Teatro Dante, accompagnerà sia il maestro,  che alcuni giovani cantanti suoi allievi presso il Concorso Illica di Castell’Arquato di cui è il Presidente: il soprano Renata Campanella e il basso Jihoon Kim. Interverranno anche il soprano Maria Gaia Pellegrini e il tenore Gabriele Munaò ed il repertorio della serata sarà dedicato alla musica esilarante del Risorgimento. L’orchestra si esibirà in alcuni brani popolarissimi come la Sinfonia del Nabucco di Giuseppe Verdi, la Norma di Vincenzo Bellini, oltre ad accompagnare il Coro della Cattedrale del Duomo di Prato che eseguirà Fratelli d’Italia, Va’ pensiero dal Nabucco e Oh Signore da tetto natio di Giuseppe Verdi. Al termine concluderanno insieme, coro, cantanti, Panerai e orchestra in un canto patriottico, insieme anche alla Filarmonica Michelangiolo Paoli di Campi Bisenzio.
Presenterà la serata Bruno Santini insieme alla nota regista Vivien Hewitt, la quale curerà l’aspetto storico della serata, facendo rivivere il cammino che portò all’Unità d’Italia attraverso la musica, rapportandola ad alcuni momenti della vita del Maestro e della sua carriera.
Biglietti: Posto unico euro 16 interi, euro 14 ridotti per i soci O.M.E.G.A. e CAMPI LIRICA.
Prevendita presso Teatro Dante Piazza Dante 23, aperto venerdì e sabato ore 16 / 19 e i giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo e circuito Box Office. Info: tel. 055 8940864, 055 210804 Cell. 339 7232068 www.omegamusica.org

A settembre torna “La Meglio Genia”, per riscoprire tutte le tradizioni campigiane

16 agosto 2010

Dopo il successo delle ultime edizioni, anche quest’anno a settembre il centro storico si trasformerà in una vetrina delle tradizioni tipiche del nostro territorio. Il cartellone della manifestazione organizzata dal Comune di Campi Bisenzio e dall’associazione Lo Sbisbiglio, in collaborazione con le associazioni del territorio è in fase di ultimazione, ma alcune novità vengono già anticipate dall’assessore alle Attività produttive e commerciali e turismo Stefano Salvi, iniziando appunto il 9 settembre con la prima novità: dopo tanti anni di sospensione tornano i Giochi Sanmartinesi, e tornano alla grande nel centro storico: quattro squadre Rossi, Bianchi, Azzurri e Verdi che si sfideranno in giochi ormai dimenticati come il Tiro al barroccio o il Fangaio che riporteranno al clima delle antiche sfide di contrada. Si prosegue poi domenica 12 settembre Campi a tavola, che anche quest’anno sarà curata interamente dalle associazioni e dai circoli campigiani ed il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. Il cartellone della manifestazione propone poi serate al Teatro Dante curate da Bruno Santini che faranno scoprire la comicità campigiana, la Fiera del libro mostre fotografiche e proiezioni e l’ultimo giorno il 26 settembre una rinnovata Fiera del Bestiame organizzata dal Comune di Campi Bisenzio in collaborazione con la Comunità Montana della Val di Bisenzio. Quest’anno la Fiera è stata divisa in due grandi aree destinando il pratone della Rocca ai rodei e ai cavalli e spostando com’era nel passato nell’area diVilla Rucellai l’esposizione del bestiame. Ad unire i due punti espositivi sarà il mercato dei prodotti della Val di Bisenzio che si snoderà lungo via Santo Stefano con una ampia offerta di prodotti locali.Ultima novità che i visitatori certamente apprezzeranno sarà il punto di ristoro che gli agriturismo della Val di Bisenzio organizzeranno sotto l’atrio della Sala consiliare. L’anno passato tutti gli eventi della Miglior Genia hanno riscosso un successo strepitoso con migliaia di visitatori, un successo che gli organizzatori sperano di ripetere in questa quinta edizione coinvolgendo tutta la città.
Il cartellone degli eventi dal 9 al 26 settembre
Giovedì 9
ore 21 Centro Storico – Inaugurazione – Rievocazione storica dei Giochi Sanmartinesi (squadre: Rossi – Bianchi – Azzurri – Verdi) con Corteo Storico, Sbandieratori e Tiro al Barroccio
Venerdì 10
ore 21 – Centro Storico – Rievocazione storica dei Giochi Sanmartinesi – Tiro alla Fune, Corsa coi sacchi e
Palloncini
Sabato 11
ore 21 Centro Storico – Rievocazione storica dei Giochi Sanmartinesi – Tiro alla Fune e Fangaio
Domenica 12
ore 20 Centro Storico – Campi a tavola (raccolta fondi per beneficenza) all’interno della cena premiazione dei vincitori dei Giochi Sanmartinesi
Giovedì 16
ore 21 Teatro Dante – Così si ride sulle rive del Bisenzio – Proiezione del film Rock’n roll, regia Vittorio De Sisti
Venerdì 17
ore 21 Teatro Dante – Così si ride sulle rive del Bisenzio – Proiezione del film Benvenuti in casa Gori regia Alessandro Benvenuti
Sabato 18
ore 21 Teatro Dante – Toscanaccio d’argento con consegna del premio a Carlo Monni e inaugurazione della mostra. Conduce Bruno Santini
Domenica 19
Piazza Fra ristoro – Fiera del libro
Giovedì 23
ore 21 Teatro Dante – Proiezione del video …e nel mezzo scorre il Bisenzio di Leonardo Scucchi e Bruno
Santini
Venerdì 24
Campi Nascosta Lungo il Bisenzio, Paesaggio: Armonia e colori – Rocca Strozzi – Inaugurazione mostra fotografica a cura dell’Associazione Campi per Campi: foto e commenti di Aldo Covelli e di Vincenzo Rizzo. Ore 21 Teatro Dante – Presentazione del video Andrea Cambi: un genio fuori dal coro con alcuni protagonisti di Vernice Fresca ed Aria Fresca.
Sabato 25
ore 15 Centro Storico e piazza della Resistenza – Mostra Mercato prodotti tipici della Val di Bisenzio
Domenica 26
dalle ore 10 alle 19.30 Centro Storico e piazza della Resistenza – Mostra Mercato prodotti tipici della Val di Bisenzio Gran Fiera del Bestiame – ore 21 Teatro Dante – Così si ride sulle rive del Bisenzio
Eventuali variazioni al programma saranno inserite nella pagina degli eventi.

ARRIVA LA 2° EDIZIONE DELLA FESTA DEMOCRATICA a Campi Bisenzio

23 giugno 2010

Prende ufficialmente il via, domani giovedì 24 giugno, la Festa Democratica di Campi Bisenzio, sempre nell’antico giardino della Rocca Strozzi è stato allestito un palco dove ogni sera fino al 19 luglio, si alterneranno ospiti che parteciperanno a dibattiti e complessi musicali che animeranno le serate campigiane. Sarà presente anche un’ottimo servizio gastronomico e tanti giochi per i più piccoli, tutto curato dalla sezione del PD di Campi. Alle ore 21.15 la festa si aprirà ufficialmente con “Giallo Fiorentino” con il giornalista e scrittore Mario Spezi che parlerà dei suoi ultimi libri. Non sarà presente, come originariamente programmato (anche sul volantino in distribuzione) M.Vichi, ma lo saranno invece Giacomo Aloigi (giallista fiorentino) e l’editore Antonio Pagliai. Successivamente alle 22.15 sul palco centrale si terrà una esibizione di musica strumentale in acustico con R.Mori (chitarra e voce) e S.Moroni (violino).
Dopodomani, venerdì 25, la festa continua con l’aperitivo alle 19.00 con un concerto strumentale della Scuola di Musica ed alle 21.15 per la serie le invasioni campigiane, Bruno Santini parlerà delle “Storie da raccontare: badanti e balie”, con F.Bondi regista, D.Calbeaza med.culturale, A.Dadà prof.Università di Firenze, N.Conti Ass.Comune di Campi B., alle ore 22.30 seguirà la proiezione del film “Marnero” di Federico Bondi.
Il programma dei prossimi giorni aggiornato verrà pubblicato di volta in volta su questo blog. Buon divertimento …

Domenica 28 febbraio ore 17 il Teatro Pirata (Jesi) presenta “Dalle nuvole Bruno” al Teatro Dante

27 febbraio 2010

Domenica 28 febbraio ore 17.00, per la rassegna “Il Dante dei piccoli” il Teatro Pirata (Jesi), presenta Dalle nuvole Bruno, uno Spettacolo d’attore con Silvano Fiordelmondo, la scenografia di Marina Montelli e la regia di Piero Guerriero.
Noi bambini degli anni ’60, del miracolo italiano (il primo), primi testimoni della realtà filtrata dalla TV, cosa vogliamo raccontare ai bambini di oggi? Non c’é molta differenza, a livello di funzionalità tra Bruno, uomo non produttivo, elemento debole ed emarginato, ed i cartoni, i metalli, la plastica che raccoglie, inutili ed inutilizzabili. Chi è Bruno ? Da dove viene? dalle nuvole!!! Spirito libero, senza nessun diritto ma anche senza nessun dovere. Quello che avverrà sul palco é una frazione della sua vita in unità di tempo,
l’ora di passaggio tra la notte e il giorno, all’alba di un nuovo giorno. Per Bruno la sopravvivenza è il volare, sopravvivere in questo mondo e volare nel suo.

Scarica il pieghevole del programma (298.49 KB).

Per informazioni : Biglietteria Teatro Dante, piazza Dante 23 Campi Bisenzio. Biglietto 5 euro.Info: tel. 055 8964519 cell 329 8628437 – info@centroiniziativeteatrali.itwww.centroiniziativeteatrali.it

MACBETH DI SHAKESPEARE, un eroe moderno tra ambizione e coscienza, AL TEATRO DANTE di Campi venerdì 26 e sabato 27 febbraio

25 febbraio 2010

Uno dei capolavori di William Shakespeare, Macbeth, nella traduzione di Vittorio Gassman, portato in scena dalla compagnia Jurij Ferrini, sarà venerdì 26 e sabato 27 febbraio alle 21, al teatro Dante di Campi Bisenzio (FI). “La sorte e il destino sono il perno su cui poggia l’intera opera: un uomo, un guerriero, Macbeth,-racconta il regista e attore Jurij Ferrini (conosciuto anche al pubblico tv perchè ha partecipato alle fiction “squadra di polizia” e “nebbie e delitti” con Luca Barbareschi), giovane dall’indiscusso talento-combatte contro un destino inevitabile incatenato dalla sua ambizione per un braccio e dalla sua coscienza per l’altro. E’ un uomo nuovo, un eroe moderno che segue figure come quella del principe Amleto e che si pone, almeno nella prima parte, interrogativi assordanti sulla sua coscienza in contrapposizione alla sua ambizione, ambizione che lo spingerebbe a macchiare le sue mani di sangue per ottenere ciò che il destino gli ha posto di fronte attraverso la profezia di tre streghe: Macbeth un giorno sarà re. Da quel momento, pungolato dalla straordinaria figura della moglie, la celeberrima Lady Macbeth, spinge il destino a compiersi e affonda nel sangue fino alla prevedibile disfatta finale. Con gli attori abbiamo lavorato in diverse riprese per questa messinscena e molto spesso in spazi aperti e suggestivi, un cimitero sconsacrato, boschi impervi, allo scopo di far sì che i rumori del bosco, il silenzio delle pietre, il movimento dell’aria, l’energia vocale e fisica che si sprigionano lavorando in un luogo aperto, entrassero “sotto la pelle”, costituissero una esperienza da restituire poi su un palcoscenico tradizionale. Provando lo spettacolo, sviscerando il testo e l’azione, mi sono reso conto che in fondo esiste persino un forte umorismo nero e sinistro in quest’opera- prosegue Ferrini-, umorismo che nella mia fantasia mi riporta a quella tradizione inglese delle dark commedies, filone che fu la base di tanta produzione artistica di quel fervido paese e che arrivò a lasciare tracce più che evidenti nei film di Alfred Hitchcock. La leggerezza nella tragedia porta ad uno sguardo delicato e divertito, se non propriamente umoristico, sul dipanarsi della trama. La sfida di far arrivare al pubblico questa storia senza appesantirla mi appassiona; del resto questo è il teatro che pratico da un po’ di anni, senza sofismi intellettuali e orpelli visivi, nella semplicità e nell’immediatezza della recitazione.” Con Jurij Ferrini, saranno in scena Roberta Calia, Andrea Cappadona, Angelo Tronca, Matteo Cremon, Wilma Sciutto, Massimo Boncompagni, Loris Rosario Petix, Claudia Salvatore. Sabato 27 febbraio alle 18 per la rassegna “A tu per tu con gli artisti” condotta da Bruno Santini, Jurij Ferrini e gli attori della sua compagnia incontreranno il pubblico nel foyer del teatro. Al termine dell’incontro – intervista, il teatro offrirà un aperitivo.
BIGLIETTERIA: Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI) – tel. 055.8940864. Apertura venerdì e sabato ore 16.00 / 19.00 (I giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo). I biglietti si acquistano anche presso i Punti vendita della rete Box Office e on line seguendo le istruzioni sul sito. Platea e Palchi di Platea: (intero) 24€ – (ridotto) 21€ / Palchi 1° ordine: (intero) 16€ – (ridotto) 14€ / Palchi 2° ordine: (intero) 11€ – (ridotto) 9€

“I pettegolezzi” di Zuzzurro e Gaspare in prima nazionale al Teatro Dante di Campi Bisenzio

14 gennaio 2010

Ancora un debutto in prima nazionale al Teatro Dante di Campi Bisenzio (FI), dove Venerdì 15 e in replica sabato 16 gennaio alle 21 va in scena RUMORS di Neil Simon per la regia di Massimo Chiesa. L’esilarante spettacolo vede protagonisti Andrea Brambilla e Nino Formicola (ZUZZURRO&GASPARE) e Eleonora d’Urso. Gli altri interpreti sono Alessandra Schiavoni, Marco Zanutto, Elisabetta Becattini, Simone Francia, Elisa Gabrielli, Paolo Giangrasso.
Era il 1995 quando Andrea Brambilla e Nino Formicola portarono in scena “La strana coppia” del medesimo autore, adesso dopo 14 anni tornano a Neil Simon con una delle piece più esilaranti degli ultimi decenni. Rumors, che in italiano vuol dire “pettegolezzi”, è stato scritto venti anni fa, e come quasi tutti i testi di Simon non invecchia, anzi troviamo qui una trama assolutamente attuale. L’azione si svolge nella lussuosa casa del vice sindaco di New York e consorte dove dovrebbe svolgersi la festa di anniversario di matrimonio dei padroni di casa. Ma il party non avverrà per l’assenza dei due festeggiati: il vice sindaco rintanato nella sua camera da letto ferito ad un orecchio da un proiettile e la moglie introvabile. Pian piano arrivano gli invitati, quattro coppie di amici, che cercano prima di tutto di scoprire cosa è successo e poi di non far trapelare nulla dell’accaduto al mondo esterno in quanto l’uomo politico da proteggere è assai noto nell’intero Paese.
Le cose si complicano non poco con l’arrivo di due poliziotti che stanno indagando su altri fatti accaduti nel quartiere.
Rumors è  un comico affresco sull’alta borghesia newyorkese, fatua e pettegola. In questa piece andata in scena per la prima volta a Broadway nel 1988, Simon abbandona il suo ruolo di osservatore preciso e graffiante delle nevrosi metropolitane per accompagnare il pubblico in un grottesco e paradossale viaggio all’interno della farsa. Il risultato è uno spettacolo dai ritmi frenetici e dai dialoghi surreali, un crescendo spasmodico di porte che si aprono e si chiudono, di perbenismi che esplodono, di paure che si contagiano, di incidenti che dilagano. Uno spettacolo di satira sociale che ha una forza comica senza precedenti. Sabato 16 gennaio alle 18 nel foyer del teatro gli attori incontreranno il pubblico nell’ambito della rassegna a tu per tu con gli artisti condotta da Bruno Santini.

Prezzi esclusa prevendita
Platea e Palchi di Platea intero 24 – ridotto 21
Palchi I ordine intero 16 – ridotto 14
Palchi II ordine intero 11 – ridotto 9
Riduzioni per over 65, under 26, Soci Controradio Club, Arci, Coop.
Per informazioni
Biglietteria Teatro Dante – Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI)
Telefono 055 8940864 – accademiaperseveranti@teatrodante.it
Apertura: venerdì e sabato ore 16/19
I giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
I biglietti possono essere acquistati anche presso i punti vendita della rete Box Office e on line sul sito www.boxol.it con una maggiorazione sul prezzo del biglietto. www.teatrodante.it