La strada per Don Bruno Verdiani.. finalmente è stata trovata !

by

E’ opinione di tutti e non solo dei cittadini del Sacro Cuore, che Don Bruno Verdiani si sia reso meritevole di un ricordo concreto da parte della comunità campigiana, per il suo prodigarsi per oltre trentanove anni in un appassionato impegno sociale e parrocchiale; ma anche la per stima, la riconoscenza, l’affetto e la gratitudine. Un ricordo che ebbe il suo apice nel 2008, ad un anno dalla sua morte, con il desiderio di intitolare a questo sacerdote una strada posta in prossimità della parrocchia da lui fondata. Un gran numero dei parrocchiani intervennero in Consiglio Comunale con Roberto Viti della Lista Civica No Inceneritore e con Angelo Manna, il suo primo collaboratore, che individuarono come la più corretta delle strade da intitolare al compianto parroco fosse Via del Gelsomino, dove nacque la prima chiesina da lui edificata e nella quale si aggregarono via via i primi fedeli. Un piccolo manufatto di legno, modesto, senza pretese ma con un forte richiamo appassionato. E proprio lì crebbe la parrocchia, con grandi sacrifici personali di Don Bruno. Ma la proposta di dedicargli via del Gelsomino, fu rigettata dal Consiglio Comunale per motivi alquanto futili (si creavano disagi ai cittadini residenti per le modifiche necessarie sui documenti). Nonostante ciò l’ O.d.G. passò ugualmente con delle modifiche. Ed il “più breve tempo possibile” citato in quell’atto formale, per la realizzazione di questo progetto, non si può proprio dire che sia passato in maniera celere; a luglio prossimo saranno cinque anni e di Don Bruno nessuno se ne è ricordato ! Alcune contestazioni sono state sollevate nel corso degli ultimi mesi, dopo che è stato intestato il giardino della scuola Matteucci al giudice Vigna che ben poco ha avuto a che fare con Campi, paradossalmente proprio alla scuola Matteucci dove Don Bruno è stato insegnante di religione per tantissimi anni. Un’intitolazione, questa a Vigna, che i parrocchiani del Sacro Cuore hanno appreso con rammarico assieme al timore che si estinguesse il diritto del loro buon sacerdote. Ma alcuni giorni fa Roberto Viti ha riportato in consiglio la richiesta, sottoponendo la seconda alternativa più gradita dopo via del Gelsomino, incontrando il benestare definitivo per quella nuova strada, che si troverà nella seconda parte di via Prunaia, che dall’incrocio con via Palagetta arriverà a congiungersi alla rotonda del ponte di Maccione. Sarà questa arteria, quando i lavori saranno completati, adiacente proprio al terreno parrocchiale, che sarà intitolata ad un grande uomo che ha saputo lasciare un così profondo ricordo.
C’è voluto tempo, ma alla fine Don Bruno ha trovato la sua strada !

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “La strada per Don Bruno Verdiani.. finalmente è stata trovata !”

  1. Viviana Says:

    Don Bruno Verdiani, un prete “scomodo”, senza peli sulla lingua, non un prete “schierato” con il potere, uno la cui memoria qualcuno preferirebbe vedere cancellata. Grande Roberto Viti, la tua battaglia non è stata vana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: