Posts Tagged ‘fiorentino’

L’inceneritore di Case Passerini non serve, ma Quadrifoglio ci guadagna …

23 aprile 2014

Il presidio NO INCENERITORI davanti a Quadrifoglio di giovedì 17 aprile

QUADRIFOGLIO NON PUO’ AVVELENARE LA PIANA !!
L’inceneritore metterà in serio pericolo la salute aumentando l’inquinamento dell’aria che è già molto elevato, aggiungendo sostanze cancerogene (diossine, cadmio, mercurio, arsenico, ecc…) e contaminerà nel tempo terre, acque, coltivazioni e animali della Piana. L’inceneritore sarebbe in una zona molto inquinata e minacciata dai folli ampliamenti di Aeroporto e Autostrada.
Le alternative esistono e Quadrifoglio può praticarle: la differenziata porta a porta con la tariffa puntuale ( più differenzi meno paghi ) la selezione del materiale residuo e la stabilizzazione di ciò che resta. Centinaia di Comuni, molti in Toscana, recuperano elevate quantità di materiale (fino al 90%).
Quadrifoglio sa bene, e si legge nel suo resoconto annuale, che la crisi determina un calo dei rifiuti complessivi e le buone pratiche fanno aumentare la differenziata e calare l’indifferenziato. Non si giustifica l’incenerimento che non evita neanche il ricorso alle discariche, anzi, produce il 30% di “ceneri da incenerimento” da stoccare in discariche per rifiuti tossici e speciali.
QUADRIFOGLIO NON DEVE IMPOVERIRE CHI LA MANTIENE
Se l’inceneritore verrà realizzato le Tariffe sui rifiuti aumenteranno del 35%­40% e saremo noi a pagare in bolletta il costo dell’impianto stimato ad oggi in oltre 135 Milioni di euro +IVA . Nello stesso tempo andranno in fumo importanti opportunità di lavoro nella crisi che è possibile ottenere con le raccolte porta a porta e il riciclo dei materiali.
Presidio quadrifoglio giovedì 17 Aprile 2014 No inceneritori
L’INCENERITORE NON SERVE MA C’E’ CHI CI GUADAGNA
Il soggetto privato che partecipa al 40% si chiama Gruppo Hera; una multiutility che si occupa di servizi energetici, idrici e ambientali, contigua al Partito Democratico, a cui si deve la messa in funzione di 4 inceneritori tra Romagna ed Emilia. L’inceneritore è l’ennesima messa a profitto di una catena di potere i cui anelli hanno nomi e sigle. In Toscana come in Emilia­ Romagna, dove è forte la sovrapposizione tra istituzioni e Partito Democratico, la gestione del territorio è oggetto di speculazione. Case Passerini è solo un appetitoso punto di convergenza tra la dimensione metropolitana fiorentina del partito (Quadrifoglio) e quella nazionale (Hera), a partire dalla nascita del progetto fino alla gestione dei guadagni relativi all’energia prodotta dalla combustione dei rifiuti.
FERMARLI E’ POSSIBILE ! FERMARLI TOCCA A TE!
Più info su http://pianacontronocivita.noblogs.org/
Fonte: Cortocircuito – Arresto di sistema

Annunci

“Mia Moglie è una Santa” di A.Angelucci con Alessio Balestri in scena nel weekend al Teatro Il Gorinello

4 aprile 2014

wpid-img_4000842829433.jpeg
Sabato 5 aprile alle ore 21.30 e domenica 6 aprile alle ore 16.45, al Teatro Il Gorinello in via del Santo, 3 a San Piero a Ponti, va in scena “MIA MOGLIE è UNA SANTA” di Alessio Angelucci, una commedia brillante comica diretta e interpretata da Andrea Balestri con Cecilia Scicolone, Walter Nuti, Luca Nerini, Claudia Galli, Crescenzo Quaranta, Donatella Conforti, Franco Balestri. Cast Tecnico – costumi: Giuseppina Bova; Assistente di scena: Samanta Vara; scenografie: Fabio Leonardi; Allestimenti di Scena: Paolo Fiorentini; Mixaggio musiche e audio: Alberto Ciampi; Tecnico Luci: Jo Quaranta; Grafica: Roberto Del Sorbo & Alberto Ciampi e direzione artistica : ABC di PINOCCHIO.
La commedia narra gli equivoci di una normale coppia. il Dottor Della Porta, stimato chirurgo, per ravvivare il rapporto coniugale organizza una sorpresa alla moglie Elisa: uno scambio di coppie con l’amico di sempre e l’arrivo a sorpresa di una ragazza facile. La moglie, la stessa sera, all’insaputa del marito invita una Suora perché ha intenzione di donare al suo Ordine il loro appartamento in centro a scopo benefico. L’arrivo di un Monsignore e la presenza fissa dell’amante di Elisa, tutt’altro che santa donna, rendono la situazione ancor più comica e ricca di equivoci, con momenti di grande comicità, fino al finale a sorpresa.
Per info e contatti: tel 0558999717 – E-mail info@mclgorinello.ithttp://www.mclgorinello.it/Mia Moglie è una Santa” di A.Angelucci con Alessio Balestri in scena nel weekend al Teatro Il Gorinello

Inceneritore: anche la ASL ha dei dubbi sulla collocazione nella Piana Fiorentina

3 aprile 2014

slogan-inceneritoreMedicina Democratica ed il Coordinamento dei Comitati della Piana con un comunicato, si chiedono con quale diritto possa andare avanti il procedimento per autorizzare l’inceneritore di Case Passerini, conosciuto come “il termovalorizzatore”.
Il Dipartimento di prevenzione della ASL10, prescrive controlli che denunciano la gravità del rischio a cui la Provincia di Firenze e le altre amministrazioni espongolo le popolazioni della Piana se l’inceneritore verrà realizzato ed invitano a chiederne al Presidente della Provincia Enrico Rossi e sopratutto ai Sindaci della Piana che hanno fermamente voluto questo impianto.
Con quale diritto ci esponete tutti a questo rischio ?
Secondo un documento datato 12/02/2014 (prot. 0070599) relativamente ad un esame delle interazioni pervenute da Q.tHermo Srl in risposta alle richieste della ASL in sede di Conferenza del Servizi del settembre 2013; la stessa ASL ribadisce che l’aspetto di maggior rilievo per quanto riguarda la tutela della salute pubblica è la collocazione dell’impianto in “area già fortemente critica dal punto di vista ambientale e sanitario”, come peraltro emerso – si legge ancora nella relazione – dallo studio di Valutazione di Impatto Sanitario, che ha valutato in modo comparato i siti previsti dal piano provinciale rifiuti. Questo è motivato anche da futuri aumenti di inquinamento ambientale come l’incremento dell’attività dell’aereoporto e l’aumento della stessa presenza umana che si troverebbe a recuperare ad uso abitativo insediamenti dismessi, esplicitando anche il fattore mitigazione. Con questa ulteriore conferma, strettamente collegata al Referendum Popolare del 2007, quando un plebiscito decise il netto NO all’inceneritre, si ribadisce l’errore che le amministrazioni della Piana e la stessa provincia stanno perpetrando ai danni dei cittadini. Un errore già ammonito dal Comitato Mente Locale che ha raccolto migliaia di firme per una diffida contro chi ha deciso questo scempio e chi lo porterà avanti.

Purgatorio, Inferno e Paradiso: al Teatro Il Gorinello il 29 e 30 marzo

27 marzo 2014

1625738_10203449568909491_1007793560_n

Nuora in Famiglia che Parapiglia: la commedia della Compagnia Com’Unattore sabato 22 e domenica 23

18 marzo 2014

Foto a pagina intera

Sviluppo Aeroportuale Toscano: il M5S di Campi affronta il tema con le scelte antieconomiche, deficit e rischi ambientali

14 marzo 2014

1920079_404256576384589_579983364_nIl M5S di Campi Bisenzio organizza per il prossimo 4 aprile 2014, un incontro sul tema aeroportualità toscana, che tratterà in modo particolareggiato le varie problematiche di carattere economico, logistico e ambientale legate all’ampliamento dell’aeroporto di Firenze “Amerigo Vespucci” e l’aeroporto di Pisa “Galileo Galilei” che entra a pieno titolo nel progetto, con la creazione di una Holding a gestione integrata. Scelte dettate da strategie di business che non tengono conto dei costi abnormi dell’operazione che in parte ricadrebbero sulle spalle dei cittadini, della scarsa produzione di posti di lavoro e dei possibili danni ambientali che ne deriverebbero. Il M5S è da sempre contrario a questo progetto, proponendo in alternativa un incremento della rete ferroviaria con lo scalo pisano, salvaguardando l’ambiente e la salute dei cittadini che vivono nella Piana.
L’incontro si terrà alle ore 21 presso la sala Consiliare “Sandro Pertini” del Comune di Campi Bisenzio.

Firmato l’accordo di programma per la Tramvia. Un passo avanti per il sistema tranviario fiorentino

6 marzo 2014

Oggi è stato firmato l’accordo di programma per la realizzazione delle nuove linee della tranvia fiorentina, un importante passo in avanti per il prolungamento del sistema tranviario verso Campi Bisenzio.
“Per Campi Bisenzio è un’ottima notizia – commenta il sindaco Emiliano Fossi – la tranvia rappresenterà, infatti, un’opera strategica per il trasporto verso il capoluogo e nei comuni più vicini’.
L’accordo di programma è stato sottoscritto da Regione e Comuni di Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino e Firenze e mette nero su bianco un’intesa raggiunta l’estate scorsa.
La Regione si impegna fin da subito a finanziare e realizzare gli studi di fattibilità con un milione di euro grazie alla risorse del fondo per i progetti strategici. “L’opera rappresenta una svolta epocale – conclude Fossi – capace di dare un valore aggiunto e altamente positivo ad un’area così centrale nel dibattito attuale sulle infrastrutture e il loro relativo appesantimento per il contesto territoriale”.
Per il Presidente Rossi: I lavori delle linee 2 e 3 della ‪tramvia‬ fiorentina dovranno concludersi entro marzo 2019. Da Bruxselles siamo riusciti ad ottenere questa proroga. Oggi abbiamo firmato un accordo con il vicesindaco di ‪Firenze‬, Dario Nardella. Non solo. La Regione vuole prolungare la tramvia fino a Campi e fino a Sesto, passando dal Polo scientifico. Per questo abbiamo finanziato con 1 milione di euro lo studio di fattibilità, che dovrà essere pronto entro gennaio 2015. Vogliamo completare la rete della tramvia: perché è l’unica soluzione moderna ed ecologica per l’area fiorentina. Per chi avesse dei dubbi, ogni mese i passeggeri della linea di Scandicci superano il milione. Una volta che tutte le linee saranno in funzione si stimano 40 milioni di passeggeri e 14,5 milioni di viaggi in auto in meno. Un toccasana per ambiente, traffico e soprattutto per i cittadini che dovranno spostarsi. Anche per questo l’Europea ha condiviso i nostri progetti e ha finanziato l’opera.

I firmatari all’accordo della Tramvia nella Piana

La Compagnia Teatrale S.Stefano presenta Firenze-Trespiano e viceversa

6 marzo 2014

1661800_699312106776589_1997045832_n
Due vedovi, benestanti e senza figli, si incontrano tutte le domeniche alla fermata dell’ autobus davanti al cimitero di Trespiano. Nel breve tragitto verso Firenze, i due hanno modo di conoscersi, sfogare ognuno il proprio dolore e la propria solitudine ma Cupido è in agguato e pronto a lanciare una freccia e farein modo che i due inconsolabili vedovi convolino a nozze. Il matrimonio non convince i parenti che, preoccupati di veder sfumare una futura erdità, trameranno per minare il rapporto tra i due innamorati. Commedia brillante in vernacolo fiorentino per la Regia di Filippo Faggi, in programmazione sabato 15-22-29 marzo e 5 aprile alle ore 21.15 e domenica 23-30 marzo alle ore 15.30. Ingresso 6 euro. Info e prenotazioni allo 055/890714-055/890389.

Tutta colpa di un caffè: una esilarante commedia tutta da ridere al Teatro il Gorinello dal 1° febbraio al 2 marzo

30 gennaio 2014

1662416_10203053723653607_671474009_n

Va in scena da sabato prossimo fino al 2 marzo,  al Teatro il Gorinello Cesare Rugi, “Tutta colpa di un caffè”, una tipica commedia degli equivoci, che coinvolgerà le tre coppie di protagonisti, i quali per nascondere il loro operato, compreranno la complicità di Pulcheria (donna di servizio) a suon di euro. Il tutto nasce, quando Efisio confida a Marcello (padrone di casa dove si svolge la commedia) che il rapporto con la moglie Medarda, ha preso una forma di stimolo e passionalità; Marcello gli suggerisce di farle trovare un biglietto (non eccessivamente compremettente) che dovrebbe suscitare e risvegliare in lei nuovi ardori. Purtroppo il biglietto finisce nelle mani sbagliate e cioè quelle di Patrizia (moglie di Marcello) la quale crederà che l’interessato è il marito e ne farà un dramma della gelosia, tanto da dover ricorrere alle cure di una psicologa (Ivana), la quale oltre che ad assisterla suggerirà la collaborazione di un detective (Cartoch, suo marito) per scoprire la tresca. Gli eventi creeranno un involontario connubio che porterà ad un piacevole scambio di coppie; ed ecco la presenza in scena di Pulcheria che dovrà faticare, non poco, per irordinare la natura delle cose. Sabato ore 21.30 e domanica ore 16.45 – Info e prenotazioni allo 055.89.99.717

JOB Zone ai Gigli: posti di lavoro e formazione gratuita per 120 mila euro

3 ottobre 2013

È stata presentata questa mattina la 4° edizione di JOB ZONE che si terrà al centro commerciale I GIGLI dal 7 al 13 ottobre.
Sette posti di lavoro saranno messi a disposizione da Job Zone, la rassegna dedicata al lavoro, in programma al centro commerciale I GIGLI dal 7 al 13 ottobre.
La quarta edizione, presentata questa mattina, mette sul piatto una serie di novità: 105 voucher di gratuità totale e 77 di gratuità parziale, per un totale di 122.207 euro, per seguire corsi di formazione professionale e 7 posti di lavoro per i quali i candidati parteciperanno ad una preselezione, a corsi di formazione e ad una selezione finale. Due di questi posti di lavoro saranno presso piccoli negozi all’interno della galleria del centro commerciale, gli altri presso alcuni partner della rassegna.
“Job Zone era iniziato come una scommessa – ha detto il direttore del centro commerciale I GIGLI, Yashar Deljoye Sabeti – ed è stata copiata da più realtà anche a livello nazionale. Siamo riusciti a potenziare ulteriormente il progetto anche quest’anno, nonostante nel mondo del lavoro non sia facile. Lo scorso anno abbiamo erogato circa 76mila euro voucher, quest’anno arrivano a 122.207 euro”.
Alla conferenza stampa è intervenuto anche il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi. “Il centro commerciale I Gigli – ha detto il sindaco Fossi – è una delle realtà più importanti del nostro territorio. Nel campo della socialità è un pezzo integrante della nostra comunità. E questa è una iniziativa fondamentale, in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo il compito dell’amministrazione comunale è quello sia di stare vicino alle aziende che soffrono sia a coloro che hanno grandi potenzialità e sono eccellenze”.
A Job Zone hanno aderito 44 soggetti di cui 27 espositori, suddivisi in 8 agenzie di formazione, 6 agenzie del lavoro, 7 associazioni di categoria, di cui due sindaci e la Federazione italiana franchising, 5 istituzioni, 7 media partner, 8 punti vendita, 2 aziende, una università.
Saranno offerti 13 corsi di formazione.
Hanno aderito circa 450 ragazzi delle scuole superiori di Prato, Firenze e Sesto Fiorentino.
Durante la rassegna verranno offerti: colloqui di preselezione, consulenze, revisione di curriculum vitae da lunedì a domenica tutti i pomeriggi dalle 15 alle 19.
Job Zone è organizzata dal centro commerciale I Gigli insieme all’Agenzia Kimbe e in collaborazione con il comune di Campi Bisenzio e si avvale del patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Provincia di Prato e Comune di Firenze.
Dichiarazione della vicepresidente della Provincia di Prato Ambra Giorni: “Non faremo mai abbastanza per i giovani che cercano lavoro. E’ la vera priorità a Prato e in tutta Italia in questo momento e ogni iniziativa che offra opportunità di incontro e dialogo con le imprese e con il mondo del lavoro è preziosa. In questa grande piazza in molti cercheranno di capire cosa faranno domani e sono convinta che sia un’occasione di crescita per tutti, anche per le aziende. Buon lavoro a tutti”.