Posts Tagged ‘Teatro’

“LADIES”, La Commedia Musicale con Riccardo Fogli è al Teatro Dante il 12 aprile ore 21.00

11 aprile 2014

Al Teatro Dante di Campi Bisenzio è pronta la prima campigiana, di domani ore 21.00, della Compagnia AMV, con la commedia musicale LADIES, con Riccardo Fogli, di Ivan Cammelli, per la Regia di Matteo Borghi. Oltre a Riccardo Fogli gli atri interpreti sono Rosalba Iacovello, Diletta Mangolini, Claudia Cecchini, Eleonora Lombardo, Elena Mancuso, Manuel Bianco e Mirko Galeotti. Musiche di Ivan Cammelli. Coreografie di Ilaria Napoli. Testi di Matteo Borghi e Giuseppe Di Falco.
I protagonisti della commedia sono Sonia, Anna e i rispettivi mariti Matteo e Paolo, due coppie sposate che vivono in prima persona la rinascita sociale e culturale che ha contraddistinto l’epoca del Dopoguerra in Europa. Entrambe le coppie vivono, per ragioni differenti, un periodo di crisi e saranno proprio le difficoltà a portare Matteo ad invaghirsi di Serena, giovane e splendida diciottenne. Basteranno l’intraprendenza della ragazza e il suo desiderio di essere a tutti i costi donna a strapparlo definitivamente dal cuore della consorte? E cosa ne sarà dell’altra coppia?
La divertente commedia musicale nata dalla penna di Ivan Cammelli e prodotta da A.M.V., “Ladies” regala allo spettatore momenti piacevoli, leggeri e spensierati e dona la possibilità di fare un balzo indietro nel tempo, ai fantastici anni ’50, per rivivere gli usi, i costumi e l’emancipazione di una società pronta al grande boom economico, a ridosso dell’esperienza bellica.
I BIGLIETTI per LADIES
Platea e Palchi di Platea 24€
Palchi I° ordine 16€
Palchi II° ordine 12€

Teatro Il Gorinello: la rassegna teatrale “Mauro Mariotti 2014”

6 aprile 2014

image

“Mia Moglie è una Santa” di A.Angelucci con Alessio Balestri in scena nel weekend al Teatro Il Gorinello

4 aprile 2014

wpid-img_4000842829433.jpeg
Sabato 5 aprile alle ore 21.30 e domenica 6 aprile alle ore 16.45, al Teatro Il Gorinello in via del Santo, 3 a San Piero a Ponti, va in scena “MIA MOGLIE è UNA SANTA” di Alessio Angelucci, una commedia brillante comica diretta e interpretata da Andrea Balestri con Cecilia Scicolone, Walter Nuti, Luca Nerini, Claudia Galli, Crescenzo Quaranta, Donatella Conforti, Franco Balestri. Cast Tecnico – costumi: Giuseppina Bova; Assistente di scena: Samanta Vara; scenografie: Fabio Leonardi; Allestimenti di Scena: Paolo Fiorentini; Mixaggio musiche e audio: Alberto Ciampi; Tecnico Luci: Jo Quaranta; Grafica: Roberto Del Sorbo & Alberto Ciampi e direzione artistica : ABC di PINOCCHIO.
La commedia narra gli equivoci di una normale coppia. il Dottor Della Porta, stimato chirurgo, per ravvivare il rapporto coniugale organizza una sorpresa alla moglie Elisa: uno scambio di coppie con l’amico di sempre e l’arrivo a sorpresa di una ragazza facile. La moglie, la stessa sera, all’insaputa del marito invita una Suora perché ha intenzione di donare al suo Ordine il loro appartamento in centro a scopo benefico. L’arrivo di un Monsignore e la presenza fissa dell’amante di Elisa, tutt’altro che santa donna, rendono la situazione ancor più comica e ricca di equivoci, con momenti di grande comicità, fino al finale a sorpresa.
Per info e contatti: tel 0558999717 – E-mail info@mclgorinello.ithttp://www.mclgorinello.it/Mia Moglie è una Santa” di A.Angelucci con Alessio Balestri in scena nel weekend al Teatro Il Gorinello

Domenica 6 aprile ore 21.30 al Teatro Dante: concerto lirico sinfonico finale del Concorso OMEGA

27 marzo 2014

Concerto sinfonico 6 aprileDomenica 6 aprile al Teatro Dante di Campi Bisenzio, si terrà il Concerto finale del concorso OMEGA II Edizione, evento di notevole importanza con giuria composta da: Bruna Baglioni, mezzosoprano di fama internazionale, i direttori artistici dei teatri di tradizione toscana di Pisa, Lucca e Livorno; il musicologo e critico Cesare Orselli; il direttore artistico di Campi Lirica Leonardo Sarpieri e il direttore d’orchestra Alan Magnatta. Si tratta dell’unico concorso lirico di associazione fiorentina nella Provincia. Dirigerà l’Orchestra Nuova Europa il direttore Alan Freiles. I Biglietti sono in vendita presso il Teatro Dante, il venerdì e il sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.00 e online sul sito www.omegamusica.org al costo di 12 euro per gli interi, 1o euro per i soci Campi Lirica e Omega. Per ulteriori info 055-8711291 oppure 338-2566236

Teatrodante Carlo Monni la cerimonia sarà il 19 maggio. Fossi: “ringrazio la famiglia per la disponibilità”

19 marzo 2014

Il 19 maggio 2013, in ospedale, all’età di 69 anni Carlo ci ha lasciato portato via da un male incurabile. “Abbiamo deciso, mi rendo conto un po’ a sorpresa – dice il sindaco Emiliano Fossi – di rinviare la dedica a Carlo del nostro teatro; un po’ a sorpresa, un po’ in maniera imprevista come sicuramente sarebbe piaciuto a lui”.
La data scelta è ricaduta appunto il 19 maggio 2014 ad un anno esatto dalla scomparsa di Carlo: “Abbiamo parlato con la famiglia di Carlo – continua il Sindaco – ed hanno accolto la proposta in maniera entusiasta, e colgo l’occasione per ringraziarli una volta ancora per la vicinanza che ci dimostrano appoggiando a pieno la voglia di unire allo storico nome Teatro Dante il ricordo di Carlo”.
La volontà del rinvio nasce dalla richiesta di molti degli artisti firmatari dell’appello rivolto al Sindaco di intitolare il Teatro Dante all’artista campigiano (come deliberato il 18 marzo dall’Assemblea dei Soci dell’Accademia dei Perseveranti) che non avrebbero potuto partecipare alla serata di venerdì per impegni precedentemente assunti: “Questa – conclude Fossi – è l’ennesima dimostrazione di affetto e di stima di attori, musicisti, giornalisti di fama nazionale per un grande artista nostro concittadino: abbiamo valutato i disagi dello spostamento, ma alla fine abbiamo deciso che il 19 maggio è la scelta migliore che potevamo fare, vista anche la grande sorpresa che stiamo organizzando”.

Nuora in Famiglia che Parapiglia: la commedia della Compagnia Com’Unattore sabato 22 e domenica 23

18 marzo 2014

Foto a pagina intera

Peppa Pig va in scena oggi a Campi Bisenzio con il Teatro dei Burattini Bucci

16 marzo 2014

IMG081

8 marzo al Teatro Dante: “Non c’è duo senza tre” con Katia Beni e Anna Meacci

5 marzo 2014

1798127_10201764183286540_1980051908_n

L’8 marzo alle ore 21.00 al Teatro Dante, due bravissime comiche toscane, Katia Beni e Anna Meacci, nonché amiche dentro e fuori la scena, per una serata speciale in cui le vedremo giocare col pubblico coinvolgendolo attraverso improvvisazioni, sketch di repertorio in assolo o in duo, “Non c’è duo senza tre”. Considerate giocolieri della risata, caratterizzate ciascuna dal proprio stile e dal proprio modo di far ridere partendo chi dalla testa, chi dalla pancia, Katia ed Anna sapranno stimolare tutti i punti erogeni della risata, con un ritmo scandito dal cuore. Due veri e propri clown che sanno farsi da spalla a vicenda, rendendosi irresistibili agli occhi del pubblico. BIGLIETTI

L’Ossessione e la Passione: monologhi di E.A.Poe e S.Benni riproposti dalla Compagnia Teatrale S.Stefano

28 febbraio 2014

1606527_686417568066043_926449050_oSabato 1 marzo lalle ore 21.15, la Compagnia Teatrale Santo Stefano propone i Monologhi tratti da “Il cuore rivelatore” di E.A.Poe e “Onehand Jack” di S. Benni. Il Cuore regola il sistema circolatorio, ma anche ossessioni e passioni, attraverso questo spettacolo arricchito da danza e pittura si vuole indagare le potenzialità dell’emozione portata al suo eccesso negativo e positivo.
L’OSSESSIONE: Monologo tratto da IL CUORE RIVELATORE di Edgar Allan Poe.
La confessione di un assassinio perpetrato per eccessiva acutezza di sensi, non per pazzia ma solo per eccessivo nervosismo ed esasperazione. Almeno questo è quanto ritiene il protagonista. In verità non ci sono motivi per un omicidio se non una morbosa ossessione nei confronti di un occhio. Poe è riuscito in questa breve novella a passare in rassegna i più emblematici tratti di una mente malata: incapacità di legare avvenimenti in base alle circostanze svilendo la portata di alcuni e intensificando quella di altri, l’ossessione verso qualcosa e infine manie di persecuzione che portano alla rovina di sè. Il tutto in un linguaggio dettagliato che regala un clima di crescente tensione e permette di essere ora nei panni dell’omicida, ora in quelli della vittima spaventata e ansimante, il cui battito del cuore sarà fonte di nuova ossessione.
LA PASSIONE: Monologo tratto da ONEHAND JACK di Stefano Benni.
Con una sola mano si può suonare un contrabbasso? Sì, quando lo si desidera più di ogni altra cosa.
Dai bassifondi di una città malfamata dove la violenza prevale, una delicata e divertente storia di un personaggio semplice che riscatta la propria misera esistenza e quella dell’amata travalicando limiti fisici e soprusi di chi si impone usando armi e prepotenza. Una città che malgrado il degrado che la possiede, riesce a far sentire ancora il ritmo di un sogno che batte piano come un grande cuore.
Monologhi SARA GUASTI
Coreografie GRUPPO DANZA CON-TEMPO
Contrabbasso FRANCESCO “ZIO PACO” GIMIGLIANO
Installazioni artistiche ALESSIO CALEGA
INFO / PRENOTAZIONI 055.890389 – 055.890714

“Pretty – Un motivo per essere carini”, al Teatro Dante dal 28 febbraio ore 21.00

24 febbraio 2014

1236870_10201603926200213_176268126_n

Venerdì 28 febbraio ore 21.00, al Teatro Dante di Campi Bisenzio, la Compagnia Gli Ipocriti presenta PRETTY – UN MOTIVO PER ESSERE CARINI di Neil LaBute, per la traduzione di Lorenzo Amato e la regia di Fabrizio Arcuri, con Filippo Nigro, Fabrizia Sacchi, Dajana Roncione e Giulio Forges Davanzati.
Due coppie di amici – Greg/Steph e Kent/Car – compongono un complicato quadro e tutto ruota intorno al tema della bellezza. La commedia inizia con un furibondo litigio tra Steph e Greg colpevole di aver dichiarato che la sua fidanzata è “normale” ma che non la cambierebbe per nulla al mondo. Ad ascoltare, per caso, questa conversazione è Carly che la riferisce alla sua amica Steph; ne scaturiscono gravi conseguenze perché Steph, dal carattere irascibile e polemico, non sopporta di stare con un uomo che non la considera bella, sebbene lei stessa lo pensi, e tronca la relazione con Greg.
Kent, nonostante sia orgoglioso di avere una compagna bella, non rinuncia ad una tresca con una nuova collega molto provocante. Carly vive il dramma della bellezza sapendo di essere attraente e di piacere agli uomini però ha il timore costante che Kent la tradisca.
La commedia ci porta ad esprimere il nostro vero pensiero; vengono trattate chiacchiere ed incomprensioni così come fiducia e amore. L’autore ci pone dinanzi a delle domande: in un mondo in cui le apparenze diventano fondamentali come marchio di successo o come parametro di giudizio su chi o com’è un’altra persona, quanto conta la bellezza? E quanto è importante in una relazione dal momento che gli elementi predominanti di unione della coppia sono proprio la bellezza e l’attrazione fisica?