MACBETH DI SHAKESPEARE, un eroe moderno tra ambizione e coscienza, AL TEATRO DANTE di Campi venerdì 26 e sabato 27 febbraio

by

Uno dei capolavori di William Shakespeare, Macbeth, nella traduzione di Vittorio Gassman, portato in scena dalla compagnia Jurij Ferrini, sarà venerdì 26 e sabato 27 febbraio alle 21, al teatro Dante di Campi Bisenzio (FI). “La sorte e il destino sono il perno su cui poggia l’intera opera: un uomo, un guerriero, Macbeth,-racconta il regista e attore Jurij Ferrini (conosciuto anche al pubblico tv perchè ha partecipato alle fiction “squadra di polizia” e “nebbie e delitti” con Luca Barbareschi), giovane dall’indiscusso talento-combatte contro un destino inevitabile incatenato dalla sua ambizione per un braccio e dalla sua coscienza per l’altro. E’ un uomo nuovo, un eroe moderno che segue figure come quella del principe Amleto e che si pone, almeno nella prima parte, interrogativi assordanti sulla sua coscienza in contrapposizione alla sua ambizione, ambizione che lo spingerebbe a macchiare le sue mani di sangue per ottenere ciò che il destino gli ha posto di fronte attraverso la profezia di tre streghe: Macbeth un giorno sarà re. Da quel momento, pungolato dalla straordinaria figura della moglie, la celeberrima Lady Macbeth, spinge il destino a compiersi e affonda nel sangue fino alla prevedibile disfatta finale. Con gli attori abbiamo lavorato in diverse riprese per questa messinscena e molto spesso in spazi aperti e suggestivi, un cimitero sconsacrato, boschi impervi, allo scopo di far sì che i rumori del bosco, il silenzio delle pietre, il movimento dell’aria, l’energia vocale e fisica che si sprigionano lavorando in un luogo aperto, entrassero “sotto la pelle”, costituissero una esperienza da restituire poi su un palcoscenico tradizionale. Provando lo spettacolo, sviscerando il testo e l’azione, mi sono reso conto che in fondo esiste persino un forte umorismo nero e sinistro in quest’opera- prosegue Ferrini-, umorismo che nella mia fantasia mi riporta a quella tradizione inglese delle dark commedies, filone che fu la base di tanta produzione artistica di quel fervido paese e che arrivò a lasciare tracce più che evidenti nei film di Alfred Hitchcock. La leggerezza nella tragedia porta ad uno sguardo delicato e divertito, se non propriamente umoristico, sul dipanarsi della trama. La sfida di far arrivare al pubblico questa storia senza appesantirla mi appassiona; del resto questo è il teatro che pratico da un po’ di anni, senza sofismi intellettuali e orpelli visivi, nella semplicità e nell’immediatezza della recitazione.” Con Jurij Ferrini, saranno in scena Roberta Calia, Andrea Cappadona, Angelo Tronca, Matteo Cremon, Wilma Sciutto, Massimo Boncompagni, Loris Rosario Petix, Claudia Salvatore. Sabato 27 febbraio alle 18 per la rassegna “A tu per tu con gli artisti” condotta da Bruno Santini, Jurij Ferrini e gli attori della sua compagnia incontreranno il pubblico nel foyer del teatro. Al termine dell’incontro – intervista, il teatro offrirà un aperitivo.
BIGLIETTERIA: Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI) – tel. 055.8940864. Apertura venerdì e sabato ore 16.00 / 19.00 (I giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo). I biglietti si acquistano anche presso i Punti vendita della rete Box Office e on line seguendo le istruzioni sul sito. Platea e Palchi di Platea: (intero) 24€ – (ridotto) 21€ / Palchi 1° ordine: (intero) 16€ – (ridotto) 14€ / Palchi 2° ordine: (intero) 11€ – (ridotto) 9€

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: