Posts Tagged ‘ghandi’

11 novembre 2009 Campi Bisenzio partecipa a “La Marcia Mondiale per la non Violenza”

8 novembre 2009

percorso marciamondialeLa Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza è finalmente partita il 2 ottobre 2009, una data importante, la nascita di Ghandi, proclamata dall’ONU “Giornata internazionale della Nonviolenza”. Per la prima volta nella storia si è messa in moto una manifestazione da proporzioni notevoli grazie all’impegno di tante belle persone. Un’iniziativa nata dall’atto semplice di chi per coscienza aderisce a una causa degna e la condivide con altri: chiedere con forza la fine di tutte le guerre e di tutte le forme di violenza a favore di un mondo di pace e nonviolento.
La Marcia Mondiale passerà da Firenze l’11 novembre. Una Marcia simbolica che coinvolgerà migliaia di persone delle città, istituzioni, scuole ed associazioni della Regione Toscana.
Anche Campi Bisenzio vi aderisce in sostegno al diritto all’autodeterminazione del popolo Saharawi.
Per la partecipazione:
ore 7,30 Ritrovo in Piazza Dante, partenza da Campi Bisenzio e ritrovo in Piazza della Costituzione, partenza da San Donnino.
ore 9,00 appuntamento in Piazza Indipendenza
ore 10,00 inizia la Marcia per le vie di Firenze fino ad arrivare a Piazza Signoria. La marcia sarà il segno creativo dell’aspirazione alla pace e nonviolenza, quindi “viva” di molti contributi scenografici e di stazioni dedicate fra le quali citiamo: la sosta insieme agli amici dell’ANPI in via Condotta, che è dedicata alla liberazione del 1945 da ogni forma di guerra.
ore 11,30 a Palazzo Vecchio nel Salone dei Dugento, avrà inizio la premiazione delle classi che hanno partecipato al bando per la pace e la nonviolenza,
ore 12.00 saliranno i marciatori ufficiali e tutta la piazza, le istituzioni saluteranno l’Equipe Base della marcia e consegneranno una targa ai marciatori;
ore 13.00 la conclusione dell’evento e partenza dei marciatori per Attigliano.
Per info: Laura Magherini 349 6681895 o Claudia Caruso 3393392732

Marcia mondiale per la pace e la non violenza se ne parla nell’incontro del 18 marzo 2009

17 marzo 2009

Incontri con la comunità campigiana per la partecipazione condivisa della nostra città alla marcia mondiale per la pace e la non violenza.
marcia-mondiale-imLa marcia mondiale partirà dalla Nuova Zelanda il 2 ottobre 2009, anniversario della nascita di Gandhi e data dichiarata dall’ONU “Giornata internazionale della non violenza”. Si concluderà sulla cordigliera delle Ande ed è la prima marcia mondiale che percorrerà tutto il pianeta attraverso tutti i climi, le stagioni e le Nazioni.
Ognuno potrà contribuire attivamente sia percorrendo un tratto di cammino sia organizzando eventi, incontri, forum, spettacoli musicali e ogni altra attività che dia spazio alla creatività e all’impegno per un mondo senza guerre, libero dalle armi nucleari e da ogni forma di violenza.
La marcia mondiale arriverà a Firenze il giorno 11 novembre 2009, l’impegno del Comune di Campi Bisenzio sarà volto a sensibilizzare la comunità internazionale alla causa del popolo del Saharawi che da anni è esiliato nel deserto algerino del Sahara occidentale.
L’Assessore alla Solidarietà e Cooperazione internazionale, Pace, Gemellaggi e Immigrazione di Campi Bisenzio e la rappresentante della Comunità per lo sviluppo umano, incontreranno le associazioni e la cittadinanza il prossimo 18 marzo alle ore 21.15 presso la Sala Consiliare Sandro Pertini.

Nadia Conti, Assessore alla Pace e ai Gemellaggi del Comune di Campi Bisenzio
Claudia Caruso, Comitato Promotore Toscano Marcia mondiale per la pace e la non violenza

Marcia mondiale per la pace e la non violenza se ne parla nell’incontro del 6 marzo 2009

4 marzo 2009

Incontri con la comunità campigiana per la partecipazione condivisa della nostra città alla marcia mondiale per la pace e la non violenza.
marcia-mondiale-imLa marcia mondiale partirà dalla Nuova Zelanda il 2 ottobre 2009, anniversario della nascita di Gandhi e data dichiarata dall’ONU “Giornata internazionale della non violenza”. Si concluderà sulla cordigliera delle Ande ed è la prima marcia mondiale che percorrerà tutto il pianeta attraverso tutti i climi, le stagioni e le Nazioni.
Ognuno potrà contribuire attivamente sia percorrendo un tratto di cammino sia organizzando eventi, incontri, forum, spettacoli musicali e ogni altra attività che dia spazio alla creatività e all’impegno per un mondo senza guerre, libero dalle armi nucleari e da ogni forma di violenza.
La marcia mondiale arriverà a Firenze il giorno 11 novembre 2009, l’impegno del Comune di Campi Bisenzio sarà volto a sensibilizzare la comunità internazionale alla causa del popolo del Saharawi che da anni è esiliato nel deserto algerino del Sahara occidentale.
L’Assessore alla Solidarietà e Cooperazione internazionale, Pace, Gemellaggi e Immigrazione di Campi Bisenzio e la rappresentante della Comunità per lo sviluppo umano, incontreranno le associazioni e la cittadinanza il prossimo 6 marzo alle ore 21.15 presso la Sala Consiliare Sandro Pertini.

Nadia Conti, Assessore alla Pace e ai Gemellaggi del Comune di Campi Bisenzio
Claudia Caruso, Comitato Promotore Toscano Marcia mondiale per la pace e la non violenza

Occupato Asilo per contestare il sorteggio dei posti

20 Mag 2008

La notizia è grottesca, già una email di Enrico mi aveva preavvisato del malcontento che regna a Campi Bisenzio fra i genitori, a causa della mancanza di una ludoteca o servizi alternativi. Campi sarebbe l’unico comune della piana che non ha locali né risorse sufficienti per le scuole materne ed elementari, molti bambini sono rimasti a casa dalla scuola materna ed a settembre non sapranno come poter essere accolti in un asilo.
Non avranno possibilità di crescere socialmente, chi ha problemi economici dovrà tenere a casa un genitore per badare al figlio (cosa bellissima) ma se qualcuno ha problemi ad arrivare a fine mese con uno stipendio, la prospettiva è preoccupante.
I bambini di oggi saranno il futuro, se non gli si dà la possibilità di crescere in modo adeguato, quale sarà il loro; così mi dice Enrico nella sua mail ed ha ragione.
Non molto tempo fa ho parlato dell’ampliamento di un’asilo a Capalle, ma oggi leggo sulla Nazione che un gruppo di genitori, allo stremo delle loro forze e delusi dal sistema di ammissione, hanno occupato l’asilo a San Donnino.
Andrea Trambusti ha dichiarato che “il sorteggio si fa alla fiera del prosciutto e non con dei bambini”, oltretutto alle ore 16 avevano appreso il metodo di ammissione dei venti bambini che erano arrivati a parimerito nel contendersi gli ultimi cinque posti disponibili, dopo ben 15 giorni di ritardo.
Per risolvere la questione si è resa necessaria la presenza dei Carabinieri di Signa e del Sindaco Chini, che dopo aver ascoltato i genitori ha deciso di valutare alcuni locali del distaccamento dei vigili urbani, previa valutazione dei requisiti minimi di fattibilità.
Le cifre sono chiare ed impressionanti : alla scuola materna Ghandi in graduatoria per l’anno 2008-2009 ci sono 63 bambini mentre i posti sono 37, solo 32 di questi sono stati ammessi ed in attesa sono rimasti in 20 dai quali tramite sorteggio sarebbero usciti 5 bambini. Gli altri 15 sarebbero stati esclusi assieme agli 11 già esclusi perchè fuori dal punteggio della graduatoria.
Anche gli asili privati sono pieni fino all’orlo ed i genitori non sanno come potersi districare, sopratutto per chi è obbligato a svolgere il lavoro per tirare avanti la famiglia, una situazione mostruosa e grottesca che lascia poco scampo ed induce ad azioni estreme, come quella accaduta.
Anche a San Martino in aprile ci fu similmente la protesta dei genitori; ogni anno nascono 500 bambini e non si riesce più a rispondere alle necessità, le scuole sono al collasso, come se conoscere in anticipo quanti bambini le frequenteranno fosse una cosa impossibile. Mi chiedo perchè sia necessario arrivare a compiere azioni del genere, per cercare di ottenere l’attenzione ed i servizi minimi ed essenziali da parte della nostra amministrazione ? a voi i commenti..