Posts Tagged ‘chini’

M5S: Via Dei Confini a Campi Bisenzio, l’ostinazione di non fare

11 aprile 2014
La protesta silenziosa degli abitanti di via dei Confini.

La protesta silenziosa degli abitanti di via dei Confini.

Che via dei Confini sia un inferno di traffico, rumore, veleni da respirare lo sa bene chi ci vive: il Comitato dei lenzuoli è la voce di questi disperati. Lo sa bene anche l’amministrazione che ha imposto i divieti (30 km/h e no camion), ma poi si guarda bene da farli rispettare, afferma il Consigliere 5 Stelle, Niccolò Rigacci in un recente comunicato.
I problemi sono gravi al punto tale che l’ex sindaco Chini aveva promesso di trovare qualcuno che costruisse la “bretellina di Capalle” (inizio lavori promessi per giugno 2014), ovviamente gli imprenditori volevano in cambio costruire un bel po’ di nuovi palazzi. Ma erano solo balle da campagna elettorale: non si sono trovati gli imprenditori (mezzi falliti) né si sono espropriati i terreni, continua tuonando Rigacci.
Il senso unico non sarà la migliore delle soluzioni, ma costa quasi nulla e può alleviare i disagi, per questo a ottobre 2013 presentammo una mozione in Consiglio. Entro febbraio il sindaco avrebbe dovuto illustrarne la fattibilità e i consiglieri decidere.
E’ un fiume in piena Rigacci che continua: A che punto siamo? La Commissione ambiente si è riunita ormai per la terza volta, ha brillato per latitanza l’assessore che si è visto 5 mesi fa solo una volta. L’assessore è stato sostituito da due settimane, ma nulla è cambiato. I consiglieri hanno studiato i progetti realizzati dal Comitato di cittadini, sono state discusse alcune varianti, ma la voglia dei consiglieri di maggioranza di rimandare e di affossare tutto emerge con forza.
Ad esempio Paolieri (PD) lamenta che non si può decidere senza uno studio sul flusso del traffico. Ma quando mai il Comune ha fatto questi studi? Il centro storico è stato riaperto “per tentativi” (parole del sindaco), senza studiare un bel nulla! E i dati sui veleni che si respira (ma nulla sappiamo) sono meno importanti? E il rumore? L’unico dato disponibile è del 2005, che attesta un “potenziale rischio per la salute umana”. Per Paolieri vale il principio di precauzione all’incontrario: teniamoci i rumori (e i veleni) perché non sappiamo come funziona il traffico!
Anche Loiero (PD) e Ridolfi (IDV) voterebbero contro al senso unico, perché non sono convinti; al punto tale di non voler neanche fare una sperimentazione! Però se ci fosse stato da spendere qualche milione per gli appalti della bretellina scommettiamo che si sarebbero sbracciati a favore? Con buona pace degli studi del traffico che comunque non si farebbero.
E conclude: Questi politici sono incapaci di dare risposte ai cittadini! Sono capaci solo di farsi corrompere gratis quando c’è da distribuire soldi per grandi appalti o per far arrivare un po’ di quattrini mascherati da rimborsi là dove si costruisce il consenso, oppure per assegnare qualche incarico retribuito agli amici. Il resto è solo marketing per promuovere sé stessi: dalle feste di Natale alla riapertura del centro.

Chini sul Teatro “AnDante”: bisognerebbe studiare L’Italiano, prima di dare un nuovo nome ad un Teatro così

1 agosto 2013

Ironizza sul futuro del Teatro Dante l’ex-sindaco Adriano Chini e come non dargli torto, se si considera il significato della parola che il nuovo sindaco Fossi ha trovato per segnare la nuova stagione del Teatro campigiano. Come afferma Chini “il significato della parola “AnDante” : è ordinario, comune, di qualità non eccelente”. Che sia stata una cosa studiata o una svista, Chini non perde l’occasione per rimarcare la gestione del teatro nella sua legislatura, quando Benvenuti (ora non più Direttore) quale figura di eccellenza nel panorama culturale toscano, rappresentava un notevole biglietto da visita per il teatro. Ora con questa nuova iniziativa si lascia andare ad una ovvia affermazione “Povero Teatro Dante!!”. Non sappiamo se avrà ragione di questo o se le scelte del giovane neosindaco di Campi lo smentiranno. Una cosa è certa, come conclude lo stesso Chini: “Forse bisognerebbe studiare L’Italiano, prima di dare un nuovo nome ad un Teatro così!! Speriamo che l’Estate porti consiglio!!!!!”, e tutti i suoi torti non li ha ..

Addio LIM .. annullata la gara d’appalto a Campi

13 luglio 2013

Le notizie peggiori vengono sempre nei momenti in cui qualcuno si gode il meritato relax, ma l’informazione non si deve fermare, soprattutto se nel mezzi ci sono gli alunni. Da alcune affermazioni dell’ex-sindaco Chini, risulterebbe che il nuovo sindaco di Campi bisenzio abbia annullato la gara d’appalto per dotare tutte le classi elementari e medie delle LIM. Una vera tegola sulla testa dei ragazzi campigiani, già menomati dalla questione Matteucci, che sicuramente andrà ad aggravare le insofferenze dimostrate (ovviamente) dai genitori. “Un’altra bella marchetta per vincere le primarie” dice giustamente Chini .. non posso dargli torto ..

M5S: i dati che non vi mostrano .. neppure a Campi Bisenzio

29 maggio 2013

Gli ultimi commenti sul blog e la teoria nazionale per la quale ancora una volta il M5S ha perso con i voti dell’astensionismo, mi lasciano ancora più impietrito per le falsità con cui viene portata avanti questa campagna denigratoria verso un gruppo di persone che si stanno affacciando anche alla politica campigiana, da poche settimane e con propositi differenti da quelli ai quali finora ci hanno abituati. Proprio sul Blog di Beppe Grillo, ho trovato alcuni dati sulle ultime consultazioni ed avendo il pallino dei numeri, non ho potuto esimermi dal completare la tabella con i numeri di Campi. Lascio a voi ogni considerazione sui dati e su quanto viene malignamente detto in proposito.

2008 Roma: PD voti 521.880
2013 Roma: PD voti 267.605 (-254.275 voti) = – 48%
2008 Roma: PDL voti 559.559
2013 Roma: PDL voti 195.749 (-363.810 voti) = – 65%
2008 Roma: M5S voti 40.473
2013 Roma: M5S voti 130.635 (+90.162 voti) = + 222%

2011 Siena: PD voti 11.723
2013 Siena: PD voti 6.483 (-5.240 voti) = – 44%
2011 Siena: M5S voti 833
2013 Siena: M5S voti 2.194 (+ 1.361 voti) = +163%

2009 Ancona PD: voti 15.885
2013 Ancona PD: voti 10.652 (-5.233 voti) = -33%
2009 Ancona PDL: voti 17.432
2013 Ancona PDL: voti 4.266 (-13.166 voti) = -75%
2009 Ancona M5S: voti 2.625
2013 Ancona M5S: voti 5.711 (+ 3.086 voti)= +117%

2009 Avellino PD: voti 10.324
2013 Avellino PD: voti 6.845 (- 3.479 voti) = -33%
2009 Avellino PDL: voti 5.043
2013 Avellino PDL: 2.513 (- 2.530 voti ) = -50%
2009 Avellino M5S: voti 0
2013 Avellino M5S: 1.054 (+ 1.054) = + ∞%

2008 Campi B. Chini: voti 12.746
2013 Campi B. Fossi: voti 9.819 (- 2.927 voti) = – 22.96%
2013 Campi B. Lensi (Pdl): voti 6.112
2013 Campi B. Gandola (Pdl): 1.855 (-4.257 voti) = – 69.64%
2013 Campi B. Rigacci: voti 1.645 = + ∞%

2008 Campi B. coalizione PD: voti 11.114
2013 Campi B. coalizione PD: 8.983 (- 2.131 voti) = – 19.17%
2013 Campi B. coalizione Pdl: voti 5.734
2013 Campi B. coalizione Pdl: 1.752 (-3.982 voti) = – 69.44%
2008 Campi B. M5S: voti 0
2013 Campi B. M5S: voti 1.496 = + ∞%

Di Paola: replica sulle dichiarazioni di voto di Chini

24 maggio 2013

Non si è fatto attendere la replica sulle dichiarazioni di voto del sindaco uscente Chini.
“Stasera il nostro candidato sindaco Michele Di Paola è stato raggiunto da una telefonata di un giornalista che gli chiedeva opinioni riguardo alla dichiarazione di voto del sindaco uscente del Pd di Campi, Adriano Chini, a favore dello stesso Michele Di Paola.” riporta il comunicato. “Michele era in fabbrica, di secondo turno, in produzione e totalmente all’oscuro di questa novità dell’ultima ora: già qua si potrebbe spiegare quanto sono lontani questi due mondi. Da un lato il Pd, un partito che ha gestito e gestisce il potere a livello locale e nazionale, diviso da una guerra intestina lacerante dai contorni politici assai poco chiari, che prova – a poche ore dal silenzio elettorale – a gettare le sue contraddizioni sulla nostra campagna elettorale. Dall’altra, un operaio, in fabbrica, intento a usare le elezioni per rimettere al centro la questione sociale. Due mondi alternativi.”
“Per questo, non possiamo che commentare così le dichiarazioni di Adriano Chini: se Adriano Chini ha cambiato idea su Di Paola, Di Paola non ha cambiato idea sulla giunta e sul partito di Adriano Chini.
Le dichiarazioni di Chini suonano come una smentita del suo stesso passato. Non solo del suo passato di sindaco, ma di tutto il percorso che ha visto tanti compagni piegarsi sempre più a destra in nome della governabilità, accettando lo scioglimento del Pci in Pds, poi Ds, poi Pd, per poi trovarsi al Governo insieme a Berlusconi e Monti. Chini è il personaggio che ha attraversato a Campi l’intero periodo di questa transizione. E questa transizione è oggi sconfitta.E allora su una cosa dobbiamo dare ragione a Chini, solo su una: votare Di Paola è la cosa più sensata, l’unica, che possa fare chiunque voglia ridare alla sinistra il suo senso sociale, di classe e reale.
Ma una presa di posizione del genere, tardiva e improvvisa, assomiglia più a un tentativo di sgambetto nei confronti del nostro candidato che ad un vero appoggio. Le contraddizioni in ogni caso rimangono tutte di Adriano Chini, con il quale noi non abbiamo e non abbiamo avuto alcun rapporto politico se non di opposizione e alternatività politica.”
Al comunicato si associano anche Sandro Targetti capolista econsigliere comunale uscente e Lorenzo Ballerini segretario Rifondazione Comunista Campi Bisenzio.

Chini: voterò Michele Di Paola e PD con preferenza a candidati non renziani

24 maggio 2013

Un vero colpo di scena destinato a scuotere ancora per molto gli ambiti della politica campigiana e sicuramente a chiusura di questa lunga giornata di fermento elettorale, il sindaco uscente Adriano Chini la trasmette dal suo profilo Facebook:
“C’è una voce che è stata fatta circolare dai cosidetti amici e che si è successivamente ampliata secondo la quale io voterei alle elezioni il candidato a sindaco Alessandro Tesi.” e prosegue “Colgo l’occasione per chiarezza di dichiarare il mio voto:
PD con preferenza a candidati non renziani
il candidato di Rifondazione Comunista come sindaco di Campi Bisenzio” (Michele Di Paola).
Un voto disgiunto quindi e l’ultima rivalsa proprio sul candidato Fossi.

Da settembre medie ed elementari a Campi con le LIM .. Chini si affida a Fb per le notizie del comune

21 maggio 2013

Pare proprio che il sindaco Chini si sia fatto prendere la mano da Facebook tant’è che sul suo profilo fioccano comunicati a iosa. Una dote comunicativa che malgrado tutto esplode solo adesso, forse perchè incalzato dall’avversario Fossi. Ed ecco le ultime novità .. incoraggianti a dire il vero.

La prima riguarda la scuola, il 9 maggio si è conclusa la prima fase della gara di appalto per la fornitura delle LIM alle scuole di Campi Bisenzio. Per il prossimo anno scolastico tutte le classi elementari e medie di Campi saranno dotate di supporti multimediali a sostegno dell’ insegnamento.

Ieri invece, 21 maggio, si è conclusa la gara pubblica per la vendita del terreno di via Mascagni (ex campo sportive comunale). Il terreno è stato acquistato da un soggetto privato per un importo di 560.000 euro.

Sempre l’8 Maggio è stata firmata la convenzione finalizzata alla realizzazione dell’intervento Slow Life di via Allende nell’ex tintoria Firenze. Dopo la bonifica, per buona parte gia eseguita, nel mese di giugno inizieranno i lavori per l’esecuzione della SPA dedicata al tempo libero e alla salute. Insieme a notevoli e qualificati interventi privati sono previsti considerevoli interventi pubblici come la rotonda di via Allende e un parcheggio pubblico di servizio anche per il parco urbano.

Il 31.12 2007 il Comune di Campi Bisenzio aveva un disavanzo di 12 milioni e 100 mila euro. Il rendiconto relativo all’anno 2012, approvato il 24 aprile 2013 dal Consiglio Comunale, si chiude con un avanzo di amministrazione di 2 milioni e 500 mila euro.

Venerdì 17 maggio e stata firmata la convenzione con I Gigli che consente:
1) la realizzazione a carico dei privati di un parcheggio pubblico e inoltre
2) prevede un un contributo per lo sviluppo delle attività comunali di 650.000 euro.

Un’altra precisazione elettorale:.. Leggo su vari programmi elettorali che una priorità sarà la realizzazione della passerella pedonale e ciclabile sul Fosso Macinante per rendere più agevole il collegamento tra le due parti di San Donnino attualmente divise dal Fosso. Vorrei ricordare che il progetto esecutivo di tale opera è già stato approvato alcuni mesi fa dalla mia giunta e che è stato interamente finanziato nel Bilancio 2012. A chi vince le prossime elezioni rimane da fare la gara di appalto: a me sembra che non sia rimasto molto da fare per realizzare la passerella.

Ed infine .. Sono stati già appaltati e nella prossima settimana prenderanno il via i lavori per la recinzione degli 85 ettari dell’ Oasi di Focognano.

Finalmente al via le soluzioni per l’eliminazione del traffico da Capalle e La Villa

21 maggio 2013

Con un comunicato il sindaco Adriano Chini, mette a conoscenza dei cittadini sulla situazione delle opere per eliminare il traffico nella frazione di Capalle e La Villa, da anni al centro di numerose contestazioni da parte dei residenti.
Con due punti il comunicato, recapitato anche nella cassetta delle lettere dei cittadini, propone i passi per giungere alla sistemazione definitiva del problema, vediamoli:
1) Con delibera della Giunta comunale n.64 (11.04.2013) è stato approvato definitivamente il Piano complesso di Capalle e in merito al prolungamento del Viale P.Paolieri (Circonvallazione di Capalle) è previsto che entro il 31.12.2013 l’Amministrazione comunale deve consegnare ai privati il progetto esecutivo dell’opera e mettere a loro disposizione i terreni. Iprivati hanno 6 mesi di tempo per iniziare i lavori e 18 mesi per concluderli.
2) Il giorno 08.05.2013 è stato sottoscritto un Protocolli d’Intesa tra la Regione Toscana e i comuni di Lastra a Signa, Signa e Campi Bisenzio per la realizzazione di varie opere stradali riguardanti i territori dei Comuni sottoscrittori.
Per Campi Bisenzio la Regione Toscana si è impegnata a finanziare tutta la Corconvallazione Ovest fino alla rotonda della Circonvallazione Sud e l’ampliamento del tratto di via Barberinese fjno alla rotonda dell’Indicatore (annualità 2013-2015 e 2015).
Con queste due opere via Confini e via Barberinese diventeranno strade urbane.

Chini contro Fossi: “quello che dichiara sono bugie, l’assessore Fossi ha approvato tutti gli atti” che ora contesta al Chini

20 maggio 2013

Il sindaco Adriano Chini non accetta le ultime affermazioni di Fossi e si scaglia contro smentendolo proprio su facebook ad una settimana dalle elezioni. Una vera sassata per questo giovane politico che si è voluto disegnare una nuova faccia alle spalle del vecchio imperatore. Una girata di spalle che Chini non ha digerito, soprattutto perchè, come scrive, certe affermazioni non corrispondono al vero. Una vera indelicatezza che come al solito spiega il comportamento in fase di elezioni di certi politici.
“Leggo in queste ultime settimane sia su facebook sia sulla carta stampata alcune dichiarazioni dell’assessore della mia giunta Emiliano Fossi che non corrispondono al vero. Per corretta informazione ribadisco che le scelte fatte (le piu importanti) in questa legislatura sono state approvate all’unanimita’ dalla giunta, cosi come e’ facilmente rilevabile dagli atti.”
E prosegue – “In particolare non corrisponde al vero il fatto che i ritardi ai lavori alla scuola Matteucci sono derivati da una non condivisione delle scelte così come scrive invece l’assessore Fossi proprio su questo social network. L’assessore Fossi ha approvato tutti gli atti a riguardo e non ha mai espresso opinione diversa. Quello che dichiara e’ una bugia.”
E conclude con una stoccata finale “In merito invece ad intervista al settimanale metropoli della passata settimana per corretta informazione ricordo che l’ipotesi su cui io e la giunta abbiamo lavorato riguardante la possibilità di realizzare un piano aggiuntivo non si otteneva facendo un altro piano bensi abbassando l’attuale solaio perché i volumi esistenti lo rendevano possibile. Anche questa scelta scelta pienamente condivisa dal l’assesore Fossi e da tutta la giunta e anche questo e’ facilmente verificabile dalla consultazione degli atti.”

Ciao Carlo: il discorso di commiato del Sindaco Chini

20 maggio 2013

Pubblico con piacere queste brevi righe, inserite sul sito del comune di Campi dal Sindaco Adriano Chini. Una immagine del comico campigiano alla quale mi associo assieme al cordoglio di tutti i campigiani.

L’attore comico campigiano Carlo Monni

Ieri sera il Monni se ne è andato, zitto zitto e terribilmente di fretta. Tutto troppo presto e troppo all’improvviso. Dovrò abituarmi a non vederlo più, a non poter più ascoltare le sue liriche recitate con voce inconfondibile, a non poter più fissare una serata estiva tra un piatto di pecora e un buon rosso. Mi mancherà il Monni, e non è un modo di dire. Mancherà a tutta Campi, anche a chi non lo apprezzava come attore, cantante, poeta, saltimbanco. Perché ci mancherà la sua umanità dirompente, il suo calore e quella vivacità triste che sapeva farci sorridere e riconoscersi nelle infinite e fragili maschere dell’uomo contemporaneo.
Carlo amava Campi, lo ha dimostrato in tanti modi ma soprattutto a modo suo, alla Monni.
Il mondo dell’arte, del teatro, del cinema, ha perso uno dei suoi migliori interpreti. Noi un amico come pochi.
Adriano ChiniSindaco