Posts Tagged ‘zona’

Curiosità: a Roma esiste Via Campi Bisenzio e Via Lanciotto Ballerini

27 marzo 2014

1959419_10202604741152018_1777388713_n Una felice scoperta quella segnalata da alcuni amici su Fb, ossia che a Roma, più precisamente nel quartiere della Magliana esiste una strada che porta il nome del nostro comune “Via Campi Bisenzio”. Come potete vedere dalla pianta, la zona riporta curiosamente molti nomi di località e comuni toscani, infatti poco lontano si legge il nome di Via Bagno a Ripoli. Non sono riuscito a reperire ulteriori info e ritengo che scegliere il nome di un comune toscano possa essere addotto a quindi alle motivazioni più ovvie, per una città che di vie ne ha molte e che fatica per trovare nuovi nomi. Una circostanza che comunque non può che farci immenso piacere. Allego alcune foto tratte da googlemaps della strada in oggetto. Se riuscite a reperire altre informazioni o curiosità inviatemele, sarò felice di condividerle sul blog. Analogamente esiste anche una via Lanciotto Ballerini, eroe campigiano che si trova sempre a Roma, ma nel comune di Fiumicino.

Via-Campi-Bisenzio

Comune di fiumicino

M5S: finalmente Via dei Confini a Capalle avrà la giusta considerazione sul problema del traffico e rumore

28 ottobre 2013

Il Movimento Cinque Stelle di Campi ha ottenuto una prima vittoria in consiglio comunale, ma sopratutto una vittoria per e dei cittadini di Via dei Confini a Capalle che da anni aspettavano che del loro annoso disagio qualcuno se ne occupasse seriamente. Dopo ben 9 anni di indifferenza ecco quindi che il Consiglio Comunale si è visto costretto ad occuparsi di via dei Confini, “grazie al MoVimento 5 Stelle, aggiungiamo noi! E perdonate la piccola auto celebrazione” ci racconta il capogruppo Niccolò Rigacci.
La mozione targata 5 Stelle che impegna il Comune a studiare la fattibilità del senso unico in via dei Confini è stata presentata nell’ultimo Consiglio e approvata all’unanimità; “ne siamo veramente felici. Tuttavia è solo l’inizio, ora aspettiamo la relazione tecnica e decideremo in Consiglio il da farsi. Cittadini, restate sintonizzati e seguite da vicino i lavori!” prosegue Rigacci.
E prosegue: “Dovrebbe essere normale che un Consiglio Comunale non dico risolvesse, ma che almeno prendesse in considerazione un problema grave che affligge dei cittadini, ma non è affatto scontato. Nel 2012 una mozione analoga (targata Alleanza Cittadina) era stata prontamente respinta dalla maggioranza. Ci abbiamo riprovato, visto che nel frattempo niente è stato fatto, visto che siamo in palese violazione delle norme sul rumore (misurato nel 2004 alla scuola Salgari) e visto che il divieto di accesso ai mezzi pesanti è ignorato sistematicamente.”
“Per votare contro ci voleva troppa faccia tosta, non bastava la proverbiale capacità del Consigliere Paolieri di sostenere che questo (quello della sua Giunta) è il migliore dei mondi possibili e che ogni cambiamento non può che peggiorare le cose.”
“E tuttavia è accaduto qualcosa di incomprensibile: dai banchi della maggioranza ci è stato chiesto di ritirare la mozione e di rimandare tutto ai lavori in Commissione!”
“Per piacere spiegateci perché! Era un modo per perdere tempo? O forse era solo disdicevole per la maggioranza votare una mozione presentata dal 5 Stelle? Dispiace che i Consiglieri Martini e Loiero, sebbene alla loro prima esperienza politica, siano già educati a queste tristi pratiche di partito. Noi non abbiamo ritirato la mozione, che quindi è passata ai voti. Possiamo dire che tutto è bene quello che **comincia** bene.”
Tutti i dettagli della discussione su controcomune.it a questo indirizzo.

ODG del Consiglio comunale del 20 aprile 2009

19 aprile 2009

Lunedi’ 20 aprile la seduta del Consiglio comunale inizia alle ore 16.30 fino alle ore 20.00 e riprende alle ore 21.00, presso La Sala Consiliare “Sandro Pertini”, in Piazza Dante 36, con i seguenti punti iscritti all’ordine del giorno:
Lunedì 20 aprile 2009 ore 16.30:
* Comunicazioni del Presidente, del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
* Proposta di deliberazione: Variante al R.U.C. finalizzata all’inserimento di uno svincolo fra Viale P. Paolieri e Via di Limite. Adozione ai sensi dell’art.17 della L.R. 1/2005 (Settore Gestione del Territorio).
* Gruppo Consiag S.P.A. – Illustrazione della struttura del gruppo e del Piano Programmatico di Indirizzo e di Sviluppo 2009-2011. Intervengono il Presidente del Gruppo Paolo Abati, il Presidente dell’Assemblea dei Soci Luciano Baggiani e il Direttore Generale Lamberto Cecchi.
mentre alle ore 21.00:
* Proposta di deliberazione: Legge Regionale 40/2005 – Costituzione della Societa’ della Salute della Zona Fiorentina Nord Ovest. Adesione, Adempimenti. (Direzione Generale).

“‘I casino della Sora Fanny” torna al Teatro Dante dal 6 Gennaio 2009

31 dicembre 2008

Martedì 6 ore 16,30 – Sabato 10 ore 21 – Domenica 11 ore 16,30 – Venerdì 16 ore 21,00 – Sabato 17 ore 21,00 – Domenica 25 ore 16,30, a grande richiesta torna al Teatro Dante la Compagnia “Com’un Attore” del Comune di Campi Bisenzio con una divertentissima commedia in vernacolo fiorentino.

“I’ CASINO della SORA FANNY” ovvero GIOIE PER TUTTE LE ETA’
Tre atti di Mauro Lodovisi
Personaggi ed interpreti:
Vincenzo Palandri – Mauro Lodovisi
Fanny “la Maitresse” –  Sandra Ballerini
Ernestina – Vanessa De Feo
Manon – Katie Ballerini
Giorgio detto “Poppachicche” – Filippo Biagiotti
Liliana – Rossella Zara
Cav. Seghini-Fred –  Giuseppe Troilo
Mecatti detto “Gambadilegno” – Andrea Falsetti
Soldato Tedesco – Daniele Michelini
Due ragazze – Monica Sirello e Zia Rosi
Regia: Mauro Lodovisi
Allestimento scenografico Guglielmo Visibelli
Decorazioni pittoriche ed artistiche Sara Farnocchia
Trucco ed acconciature Monica Sirello
Luci Alessandro Ruggiero
Arredamento di scena Il Rifrullo dell’Antiquariato
La Commedia è liberamente tratta dalla Zona Tranquilla di E. Caglieri
L’incasso sarà interamente devoluto in opere di beneficenza
PREVENDITA
Biglietteria Teatro Dante
Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI) – Tel. 055.8940864
Apertura martedì, venerdì e sabato ore 16.00/ 19.00
I giorni di spettacolo a partire dalle 20

www.teatrodante.it
Volantino evento

La commedia è tratta dal “La Zona Tranquilla”, un gioiello della tradizione toscana dovuto alla feconda fantasia di Emilio Caglieri e dal novelliere Edoardo Spadaro. La commedia è ambientata nella Firenze del 1944: ed è proprio durante i bombardamenti che una coppia di sposi attempati trova rifugio in un appartamento che si rivela essere una “casa chiusa”, abitualmente frequentata dal marito Vincenzo. Nascono, a questo punto, una serie di equivoci che travolgeranno l’inconsapevole moglie Ernestina, mentre le “signorine” si adatteranno all’inganno raggiungendo la coppia nella loro casa di campagna (la zona tranquilla) dando vita ad una fiorente attività di mercato …nero e fruttuoso. La verità si scoprirà, ma i buoni sentimenti e la solidarietà, necessari in un momento storico difficilissimo, avranno la meglio sull’accaduto.
“La zona tranquilla” rappresenta una delle commedie più fortunate del teatro fiorentino ed una delle più belle del repertorio di Emilio Caglieri. Per l’autore rappresentò la tanto sospirata consacrazione ad autore di teatro vernacolare che aveva in Augusto Novelli il suo massimo esponente. La fortuna teatrale cominciò a Firenze nel 1947 con oltre cento repliche a cui seguirono molti successi in altre importanti città italiane.
Una scelta importante di mettere in scena questo testo per restituire al teatro vernacolare quella dignità culturale e quel riconoscimento di teatro d’autore spesso negato, oltre che per dare un giusto omaggio al suo autore e per rappresentare uno spaccato del costume dell’epoca pervaso da quell’ironia e dirompente comicità toscana e al tempo stesso comicità bonaria tipica dei “maledetti toscani”.