Posts Tagged ‘voce’

Storie Piccine Picciò: a Villa Montalvo con le Mamme Amiche di Campi Bisenzio

9 aprile 2014

Storie piccine piccine picciò, per bambine e bambini da 2 a 3 anni è la nuova iniziativa delle Mamme Amiche di Campi Bisenzio che si terrà il prossimo sabato 12 aprile 2014 alle ore 10.30 alla Biblioteca di Villa Montalvo a Campi Bisenzio.

La tenera storia di Orsobì, un orsetto bianco che non ha ancora mai visto la neve! “È bianca la neve?” domanda Orsobì, “Bianchissima, sì!” rispondono gli amici. “Un po’ come te!” “Vorrei proprio tanto vedere com’è!”
La Mucca Moka ha colto nel bosco cinque belle fragole, Moka vuole mangiarle tutte…
Quella notte è una notte molto speciale, ma Orsetto non lo sa: per lui, infatti, tutte le notti sono speciali, ma hanno un piccolo… difetto: sono buie! Ma quella notte vede una stellina e pensa che…
Narrazioni ad alta voce di storie a cura di Barbara Confortini
L’appuntamento è nello Spazio Bambini della biblioteca, alle ore 10,30. L’iniziativa, a ingresso libero, è rivolta alle bambine e ai bambini dai 2 ai 3 anni e ai loro genitori.
Informazioni: Via di Limite 15 – 50013 Campi Bisenzio (FI)Tel. 055 8959600 Fax 055 8959601 – Biblio.prestito@comune.campi-bisenzio.fi.it – biblio.promozione@comune.campi-bisenzio.fi.it
Mamme Amiche di Campi Bisenzio – CATIUSCIA 339 8490289 – GIADA 339 7943009 – ROSA 340 7262855 – info@mammeamichedicampi.net

Racconti d’inverno in biblioteca su Babbo Natale martedì 17 ore 17.00

13 dicembre 2013

Martedì 17 dicembre appuntamento nello Spazio Bambini della biblioteca di Villa Montalvo, alle ore 17.00, per il secondo incontro di letture ad alta voce e illustrazione estemporanea di storie e fiabe, del ciclo “Racconti d’inverno”, a cura di Barbara Confortini e Brunella Fontani. Verrà raccontata e illustrata la storia: Il piccolo Babbo Natale diventa grande. Nel villaggio tutti i Babbi Natale si sono riuniti e Piccolo Babbo Natale, amareggiato per essere stato escluso, chiede conforto agli animali del bosco; quando però si ripresenta alla riunione ha una piacevole sorpresa…
L’iniziativa, a ingresso libero, è rivolta alle bambine e ai bambini dai 4 agli 8 anni e ai loro genitori.
E Martedì 21 gennaio 2014 sarà la volta di Sei tu la primavera?
Ulla l’orsetta non vede l’ora di esplorare il mondo innevato fuori della tana, ma la mamma le dice che deve aspettare l’arrivo della primavera: Ulla allora se ne va in giro cercando di scoprire chi sia questa misteriosa primavera.
Durante il periodo natalizio la biblioteca resterà chiusa per le festività e nei giorni 24 e 31 dicembre 2013, il personale della biblioteca augura buone feste e felice anno nuovo.

La Biblioteca di Villa Montalvo consiglia, come di consuetudine, anche le seguenti letture per il periodo natalizio.
SPAZIO ACCOGLIENZA – Libiamo ne’ lieti calici : brindisi a tempo di musica e parole
L’idea di questa proposta bibliografica nasce con l’intento di mettere in luce un piccolo ma prezioso patrimonio della biblioteca: il materiale multimediale e librario di opere liriche, jazz, blues, soul, rock e molto altro; a ritmo di musica e parole è possibile lasciarsi così avvolgere da armoniose melodie, pagine incantate, sinfonie inedite e non solo; questo il punto di partenza che ci ha così portato a selezionare compact disc, film e libri che di musica parlano, che dalla musica si sono lasciati ispirare e plasmare, trasportandoci in un fantastico mondo di note. A tutti auguriamo buona lettura e buon ascolto!
SALOTTO LIBRARIO – Aspettando il Natale
Nel mese di dicembre proponiamo ai nostri utenti una selezione di libri con consigli e suggerimenti per un natale “creativo”: scoprite come realizzare decorazioni e addobbi fai-da-te, come preparare la tavola delle feste, o ancora divertitevi a realizzare biglietti d’auguri personalizzati e pacchetti originali. Buone feste a tutti!
SPAZIO BAMBINI E RAGAZZI – Non sono cosa tua
Il femminicidio è l’atto estremo, ma tante e tante e tante sono le violenze fisiche che sono state e continuano a venir perpetrate contro le donne. Le radici di questa sorta di misoginia sono lontane e affondano in quel patriarcato, sia religioso sia sociale, che ha emarginato le donne e le ha “interpretate” come oggetti di possesso. Come cose. Come strumenti. E non come individui. Per l’adolescenza e l’infanzia una proposta succinta di romanzi che parlano di percosse, molestie, stupri e che hanno come vittime predilette bambine, ragazze e donne, principalmente picchiate e insidiate proprio in famiglia.
Le proposte di lettura della biblioteca comprendono selezioni di pubblicazioni presenti in biblioteca e disponibili per il prestito e la consultazione. Le relative bibliografie sono consultabili nel sito web della biblioteca alla pagina “Cataloghi e proposte di lettura”.
Altre proposte di lettura relative ai libri per ragazzi sono disponibili nella sezione “Argomenti” del portale http://www.liberweb.it promosso dalla rivista LiBeR.
Ricordo anche lo SCAFFALE DEL LIBERO SCAMBIO – Bookcrossing in biblioteca
Uno spazio libero, per tutti, utenti e non, dove lasciare i libri che non si ha più voglia di avere in casa, che si sono letti, che si sono iniziati e che non si finiranno mai, che si sono amati e si vogliono condividere… Insomma un posto per dare un’altra vita a un libro che resterebbe altrimenti inutilizzato nella propria libreria di casa. Ecco cos’è lo scaffale del libero scambio collocato all’ingresso della biblioteca: una risorsa da cui attingere senza formalità.

Riecco le Storie piccine piccine picciò a Villa Montalvo, lette ad alta voce per i più piccini

28 giugno 2013

Un simpatico evento frutto di una collaborazione tra la Biblioteca di Villa Montalvo e l’Associazione Mamme Amiche di Campi Bisenzio, l’appuntamento di sabato 29 giugno alle ore 10.30 nello Spazio Bambini della biblioteca con le narrazioni ad alta voce di storie a cura di Barbara Confortini. L’iniziativa, a ingresso libero ed è rivolta alle bambine e ai bambini dai 2 ai 3 anni e ai loro genitori.
Le tre le storie che verranno presentate:
– Chi è lo Scacciabua? Quando un bambino gioca, corre, salta, cade e si fa la bua, chi arriva di corsa?
– La storia di un maialino che impara, grazie ai suoi amici, ad usare il vasino!
– “Mamma! Non voglio baci questa sera! Basta! Sono stufo di essere stretto, stritolato, strozzato, spupazzato, stra-baciato! Sono roba da piccoli! Non li voglio, non li voglio!
La biblioteca di Villa Montalvo si trova in Via di Limite 15 a Campi Bisenzio, Tel. 055 8959600 Fax 055 8959601

La voce dei Subsonica alla Fnac di Campi Bisenzio

23 febbraio 2012

Samuel Romano, la voce dei Subsonica è alla Fnac presso il Centro Commerciale I Gigli, oggi giovedì 23 febbraio alle ore 18.30.
È un’icona, anche se riluttante a considerarsi tale. Scrive canzoni, canta, produce e suona in tre gruppi: Subsonica, Motel Connection, Krakatoa. La voce più elettronica d’Italia, arriva ora in libreria con ElettricaVitA (Mondadori), scritto a quattro mani con il giornalista Mauro Garofalo, oggi al Forum Fnac insieme a Samuel.Una testa pulsante, un cuore pensante. Espressione massima e minimal della controcultura musicale italiana. In ElettricaVitA, Samuel Romano si racconta come non ha mai fatto prima. Svela come scrive una canzone, qual è la strada per non ripetersi e come la tecnologia ha riscritto le regole del gioco e i confini della fantasia.
“Un artista sa vedere il globale, deve avere interessi culturali ed esperienza, oltre a una spiccata sensibilità utile a mettere a confronto le cose. Deve avere dimestichezza con la tecnologia ed essere il manager di se stesso.” Avrebbe voluto essere Jimi Hendrix e Silver Surfer, ma oggi è strafelice di essere Samuel Romano, la voce più elettronica d’Italia e una delle menti creative più connesse del panorama musicale contemporaneo. L’impossibilità di etichettare la sua musica (Indie? Elettronica? Dance?) è parallela all’impossibilità di descriverne la personalità. Un uomo timido nel privato e sfrontato sul palco, semplice nell’eloquio e originale come paroliere (“amorematico” e altri folgoranti neologismi sono opera sua), ancorato a Torino e linkato con tutto l’universo della creatività internazionale. Una testa pulsante, un cuore pensante. Espressione massima e minimal della controcultura musicale italiana. In ElettricaVitA Samuel Romano si racconta come non ha mai fatto prima. Svela come scrive una canzone, qual è lo stratagemma per non ripetersi mai e come la tecnologia abbia riscritto le regole del gioco e i confini della fantasia. Parla anche del suo quartiere, anzi del suo quartieraccio alla periferia di Torino, delle botte prese e date, della sua passione per il rugby come palestra del quotidiano. Confessa i periodi lisergici, vissuti in modo collettivo e usati per accrescere la consapevolezza di sé. Ricorda che è stata la sua abitudine a rompere gli schemi a salvargli la pelle, indicandogli il palco come orizzonte personale di felicità. Oggi Samuel è un’icona, anche se riluttante a considerarsi tale. Con un cuore che pompa passione per tutto ciò che fa, un cervello interconnesso al reale da un sistema complesso di cavi e microchip, e una voce che è un invito irresistibile a ballare e a pensare.

L’Ass.Fabio Jonathan Onlus presenta “Nel Tempo”, danza, musica e voce per interpretare il tempo

13 novembre 2010

Domani l’Associazione Fabio Jonathan ONLUS, alle ore 17.00 porterà in scena al Teatro Dante, lo spettacolo “Nel Tempo”, un’evento dove la danza, la musica la e voce  vogliono interpretare il tempo, con la Regia di Elisa Romagnani. Il ricavato dello spettacolo andrà destinato alla costruzione di una scuola in Sri Lanka, dove l’associazione Fabio Jonathan Onlus, che ha sede a Campi Bisenzio in via Brescia 21, è già attiva da tempo con eccellenti risultati, visitate il sito per ulteriori informazioni www.fabiojonathan.org. I biglietti sono acquistabili a € 10 presso la biglietteria del teatro o sul circuito BoxOffice.

Il tempo è la dimensione nella quale si concepisce e si misura il trascorrere degli eventi.
Il tempo può scorrere lento o veloce il tempo è quello dei ricordi,
il tempo è nella frenesia della vita quotidiana, nella musica o nel ritmo di un dialogo.


Dai voce alla solidarietà, spettacolo a favore della Fondazione Meyer allo Spazio Reale di San Donnino

9 giugno 2009

Mercoledì 10 giugno ore 21.30
DAI VOCE ALLA SOLIDARIETA’

Uno spettacolo da non perdere presentato da Massimo De Marco a favore della Fondazione Meyer per il reparto di Cardiologia Pediatrica del Meyer presso lo “Spazio Reale” di San Donnino – Campi Bisenzio. Partecipano alla serata i seguenti artisti:
Graziano Salvadori, cabarettista, mago – illusionista
Brunetto  Salvini e Giovanni Lepri, “Siparietto della vera comicità fiorentina”
Deborah Castellucci, cantante
Manrico, cantante
Ospite d’onore Stefano Sani – protagonista della musica

8692_1

Lo scaffale volante del Meyer.. l’esperienza di Tiziano

9 novembre 2008

Avevo già pubblicato un post inerente a questa iniziativa, che ad un primo approccio può sembrare di scarso valore. Tuttavia bisogna pensare che chi soffre e si trova chiuso in un’ospedale, specialmente se bambino, ha necessità di evadere, di avere un contatto con chi riesce a dare calore umano, solidarietà, amore ed un semplice sorriso. Non si può raccontare qualcosa senza averla vissuta veramente, perchè non si possono descrivere le sensazioni che si provano. E’ questo il motivo che mi induce a servirmi delle parole di Tiziano. Di seguito troverete quindi una parte del suo racconto ed il collegamento al suo blog, nel quale potrete leggere tutto il suo racconto. Spero che l’iniziativa di Tiziano vi crei l’interesse tale da voler intraprendere questa  stessa esperienza.. i bambini del Meyer vi ringrazieranno con i loro sorrisi..

Ieri sono andato al Meyer dove ho fatto per la prima volta il “tirocinante” per lo scaffale volante. Questo tirocinio è l’atto conclusivo del percorso che “spero” mi porterà a fare il volontario alla biblioteca del Meyer. E’ stato ritenuto opportuno dai responsabili della ludoteca e dal personale della Helios, prima di iniziare la nostra attività vera e propria, di farci prendere confidenza con la lettura a dei bambini che si trovano in quel particolare contesto e soprattutto di farci toccare con mano quelle che sono le situazione tipiche in cui ci imbatteremo una volta che la biblioteca avrà aperto i battenti.
Qualcuno si chiederà: cos’è lo scaffale volante? In pratica si tratta di un carrellino a tre ruote, gentilmente donato da una famiglia che credo abbia perso il proprio pargolo proprio al Meyer (ho letto di sfuggita una targhetta sul suddetto scaffale), fatto a mò di espositore mobile dove gli operatori della ludoteca inseriscono i libri che di volta in volta selezionano per i piccoli ospiti dell’ospedale. Una volta che il carrello è pronto parte “la spedizione“!
Lo scopo è quello di girovagare per i corridoi del Meyer alla ricerca di bambini che … leggi tutto l’articolo

Le Radio storiche : VOR Voce della Russia

8 gennaio 2008

La mia passione di radioamatore mi ha portato spesso ad ascoltare l’infinito mondo dell’etere; a parte le comunicazioni fra noi radioamatori, esiste una grande quantità di stazioni radio mondiali (broadcasting) che trasmettono programmi anche nella nostra lingua. Nel corso di questi anni ho seguito più volte queste stazioni e per così dire mi sono affezionato a qualcuna in particolare. Una di queste è la Voce della Russia e la sua redazione italiana. Ma come si fa ad ascoltare questa radio ? basta avere un ricevitore (che si trova in quasi tutte le nostre abitazioni, altrimenti si acquista in un normale negozio di elettrodomestici perchè sono commercialissimi ricevitori a onde medie o corte) e sintonizzarlo sulla frequenza di 7195, 7115, 6000 e 936 kilohertz (khz oppure kc), rispettivamente 41, 49 e 320 metri; oppure se avete la scala in Mhz 7.19, 7.11, 6.00, mentre 936 rimane in Khz. Anche l’antenna ha la sua importanza, consiglio quindi di stendere uno spezzone di filo ed avvolgerlo intorno all’antenna dell’apparecchio e … un pò di pazienza, a volte non è semplice fare questo tipo di ascolti. Logicamente gli orari hanno la loro importanza perchè non sempre questa radio trasmette i suoi programmi in lingua italiana; attualmente queste trasmissioni hanno la durata di un’ora dalle 19 alle 20 ora italiana. Il palinsestro varia dal lunedì alla domenica con un notiziario “oggi nel mondo” che affronta vari argomenti. Io li ascolto sempre volentieri e sovente invio una mail di conferma dell’ascolto (descrivo il programma, giorno, ora ed un mio commento sulla qualità del segnale), ricevendo ogni volta un gadget caratteristico o un attestato. Questi rapporti sono estremamente importanti perchè rappresentano una conferma che il programma è seguito, quindi possono garantire il futuro di questo servizio. Provate anche voi l’ebbrezza di ascoltare una voce italiana provenire dalla lontana Russia e vi assicuro che ne rimarrete estasiati e soddisfatti.

Buon ascolto…e fatemi sapere.

Se avete necessità di altre informazioni, difficoltà di reperimento delle radio o consigli, scrivetemi a campibisenzio@gmail.com – Maggiori dettagli li potrete trovare direttamente sul sito www.vor.ru – LA VOCE DELLA RUSSIA, via Piatnitskaya, 113326 Mosca – Russia – Fax (095) 9505648 – email: letters@vor.ru