Posts Tagged ‘valibona’

70° Anniversario della Battaglia di Valibona: venerdì 3 gennaio 2014

1 gennaio 2014

1487346_1459707577589850_1554858912_nSi celebra quest’anno il 70° anniversario della battaglia di Valibona, lo scontro a fuoco tra partigiani e fascisti avvenuto in Calvana all’alba del 3 gennaio 1944. È la prima battaglia della Resistenza in Toscana, nella quale morì il comandante partigiano Lanciotto Ballerini, medaglia d’oro al valore e alla memoria.
Oggi Lanciotto Ballerini giace nel cimitero comunale di Campi Bisenzio e viene ricordato quale eroe nazionale della Resistenza. Il 70° anniversario sarà ricordato dai Comuni di Campi Bisenzio e di Calenzano con una serie di appuntamenti. A Campi Bisenzio alle 9.30 al cimitero comunale di via Tosca Fiesoli, sarà deposta la corona sulla tomba di Lanciotto Ballerini. Alle 10.30 si terrà la deposizione della corona alla lapide della memoria in piazza Vittorio Veneto a Calenzano; alle 12 a Valibona è prevista la commemorazione della battaglia.
Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio 1944 un gruppo di 17 giovani partigiani stava riposando nel fienile del Lastrucci a Case di Valibona, quando venne circondato, a causa di una delazione. Circa 200 militari fascisti del 1° Battaglione volontari Bersaglieri “Muti”, formazione della guardia repubblichina guidata da Duilio Sanesi, comandante del presidio di Prato, attaccano, all’alba, i partigiani.
Il soldato sovietico Mirko si accorge del nemico e avverte il comandante Lanciotto Ballerini. La battaglia divampa per circa tre ore e mezzo. Lanciotto affronta direttamente il nemico, permettendo agli altri compagni di salvarsi. Cade in combattimento insieme al sardo Luigi Giuseppe Ventroni, addetto al fucile mitragliatore “Breda”. Dopo l’aspra battaglia sul terreno rimangono, oltre ai corpi dei caduti, quello di Loreno Barinci, ferito gravemente, a cui si aggiungono tre morti e una dozzina di feriti tra gli attaccanti. Per punire i contadini dell’ospitalità data ai partigiani, i fascisti bruciano e saccheggiano tutte le case di Valibona, catturano e legano i vecchi, le donne e i bambini, compresa una donna incinta.

Inaugurazione del Memoriale di Valibona – 25 aprile 2013

25 aprile 2013

memoriale valibona resistenza

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione.
Piero Calamandrei – Partigiano e Costituente

Inaugurazione oggi, 25 aprile, alle 11.30 del Memoriale di Valibona, realizzato con il contributo dei Comuni di Calenzano e Campi Bisenzio e della Provincia di Firenze. All’inaugurazione parteciperanno il sindaco di Campi Bisenzio, quello di Calenzano, Biagioli con il senatore Claudio Martini. La strada per Valibona sarà chiusa al traffico. Per il pranzo è previsto il servizio di ristoro all’aperto.

25 aprile 2013 – 68° Anniversario della Liberazione

22 aprile 2013

68° Anniversario della Liberazione, Liberi dal fascismo, dall’odio razziale, dalla xenofobia. Il giorno più bello.
Mercoledì 25 aprile – 68° anniversario della Liberazione
A Campi Bisenzio
ore 9.00 Cimitero comunale deposizione di una corona di alloro sulla tomba di Lanciotto Ballerini.
ore 10.00 Pieve di Santo Stefano Santa Messa in ricordo dei Caduti di tutte le guerre
ore 10.45 Con partenza da piazza Matteotti corteo e deposizione corone di alloro ai Monumenti ai Caduti con la partecipazione della Filarmonica Michelangiolo Paoli
ore 15.30 Parco urbano di Villa Montalvo ballo liscio con Fosco e l’orchestra Malombra a cura della Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio e animazione per i bambini. Durante l’iniziativa sarà promossa una raccolta fondi per la prosecuzione del Progetto Phc a favore dei profughi saharawi nel deserto algerino.
A Valibona
ore 11.00 Deposizione della corona di alloro al Cippo ai Caduti
ore 11.30 Inaugurazione del Memoriale di Valibona, Girotondo dei ragazzi per la pace, alzabandiera e sbandieratori Alfieri della Valmarina. Canti tradizionali del coro Cantantutticantanch’io diretto dal maestro Massimo Barsotti
ore 13.00 Pranzo a sacco nei prati di Valibona
Partenza escursioni per Valibona: ore 8.00 partenza dal Circolo Arci Casa del popolo di Calenzano; ore 8.30 partenza dal Circolo Arci di Carraia; ore 9.30 partenza dal Tiro al piattello delle Croci di Calenzano. Dal parcheggio del Tiro al piattello fino a Valibona, il traffico veicolare sarà vietato in entrambe le direzioni dalle ore 9 alle 16. Per le persone in difficoltà è previsto il trasporto a cura della Pubblica Assistenza con partenza alle ore 10 da Calenzano, piazza del Comune e rientro alle ore 15 da Valibona.
Venerdì 26 aprile – Sala consiliare Sandro Pertini – Palazzo comunale
ore 21 Proiezione del film L’ultima corsa, la storia del comandante Lanciotto Ballerini. Interviene il regista Massimo Smuraglia.
Lunedì 29 aprile – Giardino di Villa Rucellai
ore 21 Presentazione del libro Tra ricostruzione e rinascita democratica: il Comitato di Liberazione Nazionale a Campi Bisenzio.
In caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà nel foyer del Teatro Dante
Domenica 5 maggio – Sala consiliare Sandro Pertini – Palazzo comunale
ore 15 Iniziativa Campigiani per la libertà e la democrazia promossa dall’Anpi sezione Lanciotto Ballerini di Campi Bisenzio.

“L’ultima corsa”, Lanciotto Ballerini e la Battaglia di Valibona in un film in doppia proiezione da venerdì prossimo

17 aprile 2013

Venerdì 19 aprile alle ore 10.00, la Resistenza e la battaglia, la storia del comandante partigiano Lanciotto Ballerini, medaglia d’oro al valor militare ucciso a Valibona sui monti della Calvana il 3 gennaio 1944 durante uno scontro a fuoco fra fascisti e partigiani, verrà nuovamente raccontata in un film in proiezione al Teatro Dante di Campi Bisenzio. Il film sarà nuovamente proiettato nella Sala Consiliare Sandro Pertini in piazza Dante venerdì 26 aprile alle ore 21.00. Alle proiezioni sarà presente il regista del film Massimo Smuraglia. L’evento è a cura del Comune di Campi Bisenzio e della Sezione Anpi Lanciotto Ballerini di Campi Bisenzio.

Il 3 gennaio si ricorda l’eccidio di Valibona, il programma della giornata

30 dicembre 2012

Il Comune di Campi Bisenzio e il Comune di Calenzano ricordano l’eccidio di Valibona. Il 3 gennaio 1944 è la data della prima Prima battaglia della Resistenza in Toscana, nella quale morirono il comandante partigiano Lanciotto Ballerini, medaglia d’oro al valore e alla memoria. Della sua brigata Lupi Neri cadono, oltre a Lanciotto, Vladimir Andrej e Luigi Giuseppe Ventroni. Oggi Lanciotto Ballerini giace nel cimitero di Campi Bisenzio e viene ricordato quale eroe nazionale della Resistenza.
Nella commemorazione di giovedì 3 gennaio 2013, il Comune di Campi Bisenzio ed il Comune di Calenzano ricordano l’eccidio di Valibona con il seguente programma:
A Campi Bisenzio alle ore 10.00 presso il cimitero comunale di via Tosca Fiesoli, deposizione di una corona sulla tomba di Lanciotto Ballerini.
A Calenzano alle ore 10.30 in Piazza del Comune, sarà deposta una corona presso la lapide alla memoria, mentre alle ore 12.00 a Valibona, commemorazione della battaglia, la prima della Resistenza in Toscana e, deposizione di una corona di alloro al Cippo ai Caduti.

“L’Ultima Corsa, la storia del comandante Lanciotto Ballerini”; in anteprima nazionale il film che racconta la storia dell’eroe campigiano

31 agosto 2012

Domani sabato 1° settembre alle ore 20.30 presso l’Ecomuseo della Resistenza in Valibona verrà proiettato  il film L’ultima corsa per la regia di Massimo Smuraglia,  il film che narra la storia di Lanciotto Ballerini, il leggendario comandante e la sua squadra I Lupi Neri, all’alba del 3 gennaio del 1944 sostennero un duro e sanguinoso conflitto a fuoco contro i fascisti.
La battaglia di Valibona fu terribile i partigiani riuscirono a resistere alle soverchianti forze avversarie ma il comandante Lanciotto, nel tentativo di impossessarsi di una mitragliatrice del nemico, fu colpito a morte. L’eroica resistenza dei partigiani e la morte di Lanciotto furono una scintilla per gli antifascisti. A decine si unirono alle brigate partigiane.
La proiezione del film in concerto tra i Comuni di Calenzano, Campi Bisenzio e la Provincia di Firenze avverrà proprio nel fienile dove si rifugiavano i partigiani di Lanciotto, attualmente ristrutturato, e quasi pronto per essere inaugurato come Ecomuseo della Resistenza. All’Ecomuseo sono già state donate dal Comune di Campi Bisenzio le tavole originali del fumetto edito nel 2011, in occasione del centerario del Comandante Lanciotto.
Il fumetto edito dal Comune di Campi Bisenzio e dall’Anpi, con il contributo di Jacopo Nesti e di Francesco della Santa può ancora essere richiesto per presentazioni presso le scuole fiorentine.
L’iniziativa, rientra nel programma di celebrazioni per il 68° anniversario della Liberazione di Firenze e provincia sarà l’occasione di un’escursione per Valibona, con partenza dalle ore 17 dal tiro al piattello delle Croci. (tratto dal sito del Comune di Campi Bisenzio)

25 aprile 2012, i Festeggiamenti per la Liberazione a Campi Bisenzio

24 aprile 2012

Riporto il programma, direttamente dal sito del comune per i festeggiamenti del 25 aprile a:
Campi Bisenzio
ore 9.00 Cimitero comunale, deposizione corone di alloro alle tombe di Guglielmo Tesi e di Lanciotto Ballerini
ore 9.15 San Piero a Ponti commemorazione con il comune di Signa dei 13 Martiri e deposizione corona di alloro alla lapide posta in loro ricordo
ore 9.30 Giardino di via Guinizzelli deposizione di fiori al monumento a Tosca Fiesoli
ore 10.00 Pieve di Santo Stefano Santa Messa in ricordo dei Caduti di tutte le guerre
ore 10.45 Corteo con partenza da piazza Matteotti e deposizione di corone di alloro ai Monumenti ai Caduti, con la partecipazione della Filarmonica Michelangiolo Paoli
ore 15.30 Parco urbano di Villa Montalvo ballo liscio con il complesso Ex Novo a cura della Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio e animazione per i bambini.
Valibona
ore 11.30 Benedizione al Cippo dei partigiani caduti nella battaglia di Valibona presieduta da don Marco Fagotti, Pievano di Campi Bisenzio
ore 12.00 Deposizione corona di alloro al Cippo ai Caduti e saluti delle autorità
ore 13.00 Pranzo a sacco nei prati di Valibona
Partenza escursioni per Valibona:
ore 8.00 partenza dal Circolo Arci Casa del Popolo di Calenzano;
ore 8.30 partenza dal Circolo Arci di Carraia;
ore 9.30 partenza dal Tiro al piattello delle Croci di Calenzano.
Dal parcheggio del Tiro al piattello a Valibona, il traffico veicolare sarà vietato in entrambe le direzioni dalle ore 10.00 alle 16.00
Per le persone in difficoltà è previsto il trasporto a cura della Pubblica Assistenza con partenza alle ore 10 dal Tiro al piattello e rientro alle ore 15 da Valibona.

68° Anniversario della Battaglia di Valibona (3 gennaio 1944 – 3 gennaio 2012)

2 gennaio 2012

Martedi 3 gennaio ricorderemo l’anniversario della battaglia di Valibona. Nella notte fra il 2 e il 3 gennaio 1944 un battaglione di camice nere salì sui monti della Calvana e attaccò il gruppo capitanato da Lanciotto Ballerini. Dopo diverse ore di combattimento persero la vita Lanciotto Ballerini, Vladimir Andrej e Giuseppe Ventroni. Altri furono successivamente catturati e torturati.
Per non dimenticare il loro sacrificio e per continuare la lotta contro fascismo e razzismo l’appuntamento è martedi 3 gennaio alle ore 8:00 al Circolo Prc di Campi Bisenzio in Piazza Matteucci 9 per recarsi successivamente tutti assieme al cippo che ricorda la battaglia. Qui di seguito il programma della mattinata:

25 aprile 2011, Festa della Liberazione

23 aprile 2011

Manifesto del 25 aprile 2011Liberi dal fascismo, dall’odio razziale, dalla xenofobia. Il giorno più bello.
A Campi Bisenzio
ore 10 Pieve di Santo Stefano Santa Messa in ricordo dei Caduti di tutte le guerre
ore 10.45 da piazza Matteotti corteo e deposizione corone di alloro ai Monumenti ai Caduti con la partecipazione della Filarmonica Michelangiolo Paoli
ore 15 Parco urbano di Villa Montalvo
Ballo liscio a cura dell’Associazione Comunale Anziani per il Volontariato
Festa degli aquiloni, animazione per i ragazzi e palloncini per tutti
A Valibona
ore 12 Celebrazioni della battaglia di Valibona con deposizione corona di alloro al Cippo ai Caduti e saluti dell’autorità
ore 13 Pranzo a sacco nei prati di Valibona
Partenza escursioni per Valibona:
ore 8 partenza dal Circolo Arci Casa del popolo di Calenzano; ore 9.30 partenza dal Tiro al piattello delle Croci di Calenzano. Dal parcheggio del Tiro al piattello a Valibona, il traffico veicolare sarà vietato in entrambe le direzioni dalle ore 10 alle 16. Per le persone in difficoltà è previsto il trasporto a cura della Pubblica Assistenza con partenza alle ore 10 dal Tiro al piattello, con rientro programmato per le ore 15 da Valibona.

3 gennaio 1944 – 3 gennaio 2011, 67° anniversario della Battaglia di Valibona

1 gennaio 2011

67° anniversario Battaglia di Valibona

Il 3 gennaio ricorre il 67° anniversario della Battaglia di Valibona sulla Calvana, che ha contraddistinto il campigiano partigiano Lanciotto Ballerini, per la quale è stato insignito della medaglia d’oro al valore alla memoria, per aver affrontato e respinto 150 uomini (un reparto del Battaglione Muti comandato da Duilio Sanesi, un folto gruppo di camicie nere e i carabinieri di Calenzano) per circa 3 ore, con un gruppo di 16 partigiani al suo comando. Lanciotto Ballerini viene colpito alla testa e muore sul colpo. Dei 17 Lupi Neri cadono, oltre a Lanciotto, Vladimir Andrej (vivo al termine della battaglia, ma massacrato a sangue freddo immediatamente dopo) e Luigi Giuseppe Ventroni. Il 6 gennaio il quotidiano La Nazione, in mano ai fascisti, scrive: … dei ribelli alcuni riuscirono a fuggire, ma sul terreno rimasero uccisi tredici e sei si arresero e furono catturati.
Lanciotto Ballerini sarà il nome di una delle più attive divisioni partigiane che parteciperanno alla liberazione di Firenze. La “Lanciotto” verrà formata attorno ad alcuni degli scampati a questa battaglia e sarà inizialmente comandata da Renzo Ballerini, fratello di Lanciotto.
Oggi Lanciotto Ballerini giace nel cimitero di Campi Bisenzio e viene ricordato quale eroe nazionale della Resistenza.  Approfondimenti sulla Battaglia di Valibona.