Posts Tagged ‘tragedia’

Forza Italia Campi: scioccati per la tragedia di Marco Albunazzi

18 gennaio 2014

Il capogruppo di FI di Campi Bisenzio comunica con una breve dichiarazione un breve ricordo di Marco Albunazzi. Marco, tragicamente scomparso a Campi ieri, amico da tempo di Forza Italia.
Marco Albuzzani era un Amico del nostro partito. Ancora oggi, dopo aver appreso la notizia ieri  sera, tutti noi di Forza Italia di Campi Bisenzio siamo profondamente commossi e sinceramente  addolorati. Siamo tutti scioccati.  Sono queste le laconiche parole del Capogruppo di Forza Italia Paolo Gandola.
Marco, prosegue Gandola, ha militato per lungo tempo nel nostro stesso partito, ma insieme alla  fidanzata e un bel gruppo di Amici svolgeva la sua attività politica nel movimento giovanile  della Città di Prato. Sebbene poi avesse deciso di allontanarsi dal Popolo della Libertà, ricordo  con affetto il messaggio di complimenti ed in bocca al lupo che mi inviò quando seppe della  mia candidatura a Sindaco durante le elezioni di Campi dove lui risiedeva. Con sincero dolore  tutto il gruppo consiliare si stringe intorno alla famiglia, la fidanzata Silvia e tutti gli Amici.
A volte succede ciò che vorremmo non accadesse mai. In questo caso si tratta di una strage di vite,  speranze, sogni e desideri che non possono non suscitare in tutti noi vivo sgomento ed incredulità.
Gandola a margine comunica che le attività pomeridiane di propaganda del partito e l’iniziativa sul  Teatro Dante sono sospese in segno di lutto.

Veglia in memoria delle vittime di Lampedusa; domani 11 ottobre ore 23 in Piazza Dante

10 ottobre 2013


Venerdì 11 ottobre dalle ore 23 alle ore 7 in Piazza Dante veglia in memoria delle vittime di Lampedusa, organizzata da Comune di Campi Bisenzio – Assessorato alla città Accessibile ed Inclusiva e Forum Nuovi Cittadini di Campi Bisenzio. “CON FINE – PAROLE GESTI SILENZI per una cultura dell’accoglienza”. Ogni ora sarà scandita da momenti di riflessione e silenzio.

Tragedie dell’immigrazione: i più poveri sono quelli che hanno solamente i soldi

5 ottobre 2013

Tanto si parla e tanto cordoglio viene espresso da tutti per la recente ed ennesima strage delle vittime dell’immigrazione clandestina a Lampedusa. Voglio anch’io esprimere tutta la mia rabbia per quanto accaduto e lo faccio proponendovi questo video del deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista, che a tale proposito ha preso la parola in aula con un discorso davvero unico, distinguendosi nel misero panorama politico italiano.

(Tele)VISIONI di TEATRO” passa al programma serale con “ANTIGONE” di Sofocle

2 novembre 2012

Dopo i primi tre appuntamenti di domenica pomeriggio, “(Tele)VISIONI di TEATRO” passa, come previsto dal programma, alla sera dopo cena alle 21:00 con quattro appuntamenti.
Si comincia oggi Venerdì 2 Novembre 2012 con “ANTIGONE” di Sofocle, per la regia di Walter Le Moli, con la traduzione del filosofo Massimo Cacciari. Si tratta di una produzione, per la stagione 2006/2007, del Teatro Stabile di Torino realizzata in collaborazione con Teatro di Roma e Fondazione Teatro Due di Parma, con Elia Schilton, Paola De Crescenzo, Franca Penone, Giancarlo Ilari, Fausto Cabra, Marco Toloni, Nanni Tormen, Maria Grazia Solano, Valentina Bartolo, Francesco Rossini, Enzo Curcurù, Lino Guanciale, Alberto Onofrietti e con Enzo Salzano (viola), Alberto Capellaro (violoncello), Marina Martianova (violino), Elena Casottana (violino). Le scene sono di Tiziano Santi, i costumi di Vera Marzot, le musiche di Alessandro Nidi, e le luci di Claudio Coloretti, mentre il
direttore assistente è Karina Arutyunyan.
Antigone di Sofocle, una delle più note tragedie greche, è una storia che ci fa riflettere sulla ribellione degli uomini, in questo caso di una giovane donna, ai regimi totalitari con le tragiche conseguenze che da questa derivano irrimediabilmente. Un argomento sempre di triste attualità.
(Tele)VISIONI di TEATRO, si svolge al Circolo Arci “La Libertà del 1945” di Viaccia in Via Pistoiese, 659 a Prato.

Ismene (Franca Penone) Antigone (Paola De Crescenzo)

1928: DALLA SPEZIA AL POLO NORD: un diario inedito della spedizione Nobile

25 ottobre 2008

In occasione della recente mostra di Radio d’Epoca “La storia attraverso la Radio“, che ho organizzato con un gruppo di amici dell’AIRE e che si è svolta la scorsa settimana allo Spazio Reale di San Donnino, ho avuto modo di trattare approfonditamente con la ricostruzione e l’ambientazione la vicenda del dirigibile Italia, di Umberto Nobile e della Tenda Rossa oltre alle leggendarie radio (ricostruite) che ebbero un ruolo così determinante in tutta la vicenda.

Per la mostra, a completamento delle foto e delle numerose notizie esposte, ho pensato di proporre anche un libro recentissimo, di Annalisa Coviello, dal titolo “1928: DALLA SPEZIA AL POLO NORD A bordo della nave appoggio Città di Milano, sulla traccia di un diario inedito della spedizione Nobile“. Un libro estremamente appassionante che mi ha travolto con le 144 pagine di racconti e le 130 foto d’epoca totalmente inedite. Il libro è un diario del nonno di Annalisa Coviello, che nel 1928 era un nocchiero di soli 20 anni, imbarcato sulla nave appoggio “Città di Milano”. Posso dire che il libro ha avuto un discreto successo alla mostra e dato che ne sono avanzate alcune copie le ripropongo ai lettori del blog al prezzo di copertina di 18 euro, prima di rispedirle alla casa editrice Giacchè, con la speranza di far piacere ai numerosi appassionati della vicenda come lo sono io ed a coloro che ne sanno un po meno, ma che vogliono approfondire.

Di seguito riporto alcune note che possono farvi comprendere meglio i contenuti del libro che da appassionato della vicenda reputo estremamente interessante e coinvolgente; ulteriori info e foto possono essere visionate sul sito delle Edizioni Giacchè, che ringrazio per la disponibilità e cortesia. Se vi interessa avere una copia del libro scrivete una email a campibisenzio@gmail.com, se vi affrettate è possibile avere una copia autografata dall’autrice.

«Queste foto sono per te, ricordi?
Con poche semplici parole un giorno la nonna mi ha messo in mano, quasi per caso, un album di foto in pelle mezzo rovinato che portava la dicitura, in bella grafia: Spedizione Aerea Polare Nobile – 1928 (VI)…»
E Annalisa ricorda. Ricorda le ore passate con nonno Michele e i suoi racconti di quando, all’età di 20 anni, partì come nocchiero sulla nave appoggio della celebre spedizione Nobile al Polo Nord.
Ricorda anche episodi inediti che riaffiorano sfogliando le pagine dell’album di quelle foto che sono diventate oggi un documento eccezionale della storica impresa.
Come il racconto di giovani marinai che raggiungono scalzi la cima dell’hangar «arrampicati come scoiattoli» in alto sulle traverse, per liberare il dirigibile Italia dal ghiaccio o che, sprofondando nella neve fino al ginocchio, trainano a spalle le pesantissime bombole di idrogeno per far sollevare il dirigibile.
Un appassionante diario, scritto in forma di dialogo, in cui tutto è documentato, la partenza, la navigazione, l’arrivo al Polo, ma anche le fasi drammatiche del naufragio del dirigibile e quelle emozionanti della ricerca e del recupero dei superstiti, fino al rientro a casa.

Annalisa Coviello (La Spezia) è giornalista e autrice di saggi. Dopo la laurea in Filosofia all’Università degli Studi di Pisa, collabora con la redazione spezzina de La Nazione dall’‘88 al ‘90, anno in cui vince una borsa di studio presso la Scuola di giornalismo Gino Palumbo della Rcs-Corriere della Sera, ed inizia così a lavorare per le testate Rizzoli. Dal ‘91 al ‘93 è assunta come praticante presso la redazione del settimanale Visto (Rcs-Rizzoli Periodici), testata con cui continua a collaborare in qualità di giornalista professionista dal ‘93 al ‘97. Dal settembre ‘97 è giornalista professionista free lance ed affianca alla collaborazione col gruppo Rcs quella con altre case editrici. Sulla spedizione Nobile e la “Città di Milano”, ha scritto “Marinai italiani nell’Artico”, pubblicato su “Storia Militare”, 2001, numero 97. Ha pubblicato con Leo S. Olschki Editore, con la Edis di Bologna, la VNU – Business Publications Italia, con Edition De Vecchi SA, Paris. Con le Edizioni Giacché ha pubblicato: Farinata & baccalà – Ricette tradizionali spezzine, senza glutine per grandi e piccini (2007) e anch’io ho votato Repubblica – Le donne spezzine e la conquista del voto. Storia, immagini e testimonianze diun’epoca. (con Anna Valle, 2008)