Posts Tagged ‘suicida’

“Le lettere di un’aspirante suicida” il libro di Valentina Santini, domani a Metropoli

24 maggio 2012

Venerdì 25 maggio ore 21.00, presso la sede della Redazione di Metropoli in via B. Buozzi 24 a Campi Bisenzio , presentazione del libro di Valentina Santini, Lettere di un’aspirante suicida di Romano Editore. Saranno presenti: L’Autrice – Valentina Santini, Il Direttore di Metropoli – Fabrizio Nucci e l’attore Bruno Santini
Leopardi e il suo pessimismo, Goethe, la voglia di morire ed insieme l’incoraggiamento alla vita, una ragazza ed un ragazzo. C’è di tutto nel libro “Lettera di un’aspirante suicida”, opera prima della giovane campigiana Valentina Santini, 20 anni. Il testo vive di una contrapposizione, quella tra il desiderio di morte e la voglia di vivere e di amare, personificata dai due protagonisti. «La storia racconta di una ragazza triste ed oppressa che decide di farla finita– spiega l’autrice –. È spaventata dal gesto ma non sa come fare». Decide allora di lasciare un biglietto in un libro di una biblioteca per annunciare il suo gesto. «Non sa perché lo fa, non sa se spera che qualcuno lo legga e le risponda». Ma succede. Un ragazzo, le risponde e lo fa lasciando un biglietto nello stesso libro. Il primo di una serie che darà vita ad un dialogo epistolare tra i due. Attraverso le note lasciate dai due protagonisti il lettore conosce le loro storie e il loro diverso modo di guardare al mondo. «Ho iniziato a scrivere questo libro durante il liceo – dice Valentina -. È nato come una sorta di diario per sfogarmi. Ho iniziato a scrivere le parti della ragazza, ma poi mi sono detta “io non sono così pessimista”. Quindi ho deciso di autorispondermi inventando un altro personaggio e ne è venuto fuori un dialogo». La trama attinge molto al vissuto personale dell’autrice. «C’è molto di me e della mia esperienza – dice – in entrambe le parti. Il liceo è stato duro, studiavo e basta. Ho vissuto un po’ quello che vive lei, non al punto da volermi uccidere, certo». Tramutare i propri pensieri in parole, scrivere un libro e pubblicarlo è un passaggio importante per un autore. «Ho provato una sensazione incredibile quando ho visto il libro – spiega Valentina -. Ho scritto qualcosa che resterà nel futuro, benché non mi aspetto che abbia successo, non è più qualcosa solo mio, ma che condivido con gli altri». Parlare di se vuol dire mettere a nudo la propria anima, «è una cosa alla quale ho pensato. Se me lo avessero detto anni fa non ci avrei creduto, ma questo era il momento per far conoscere una parte di me. Spero che il libro serva a chi lo leggerà per far capire che la vita non è solo in bianco o nero, così come io non sono sempre ottimista o pessimista». Dietro la pubblicazione del libro, che verrà presentato a Metropoli il 25 maggio, c’è anche il sostegno degli amici e della famiglia. «L’ho fatto leggere ai miei e agli amici e mi hanno incoraggiato – dice ancora Valentina – allora l’ho inviato alla Romano Editori e mi sono detta: cosa ho da perdere?». (Valentina Marasco)
Info: Redazione Metropoli – via B. Buozzi 24 – Campi Bisenzio (FI) – tel. 055 8970509