Posts Tagged ‘sicurezza’

Piccoli Pompieri ai Gigli: dal 25 al 27 aprile la sicurezza si apprende giocando

24 aprile 2014

“Piccoli Pompieri” sarà la tre giorni dedicata alla sicurezza che, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco e il Gruppo Storico Vigili del Fuoco sarà organizzata al centro commerciale I GIGLI dal 25 al 27 aprile.
“Piccoli pompieri” è la tre giorni dedicata alla sicurezza che si terrà al centro commerciale I GIGLI dal 25 al 27 aprile e che offrirà un intenso programma di opportunità per imparare la sicurezza giocando.
In Corte Lunga sarà allestito un percorso didattico, dedicato ai più piccoli, che potranno giocare imparando a vivere i luoghi che li circondano in piena sicurezza. L’iniziativa è coordinata dal Gruppo storico dei Vigili del fuoco di Firenze che proporranno anche una mostra dedicata alle attrezzature e alle divise di una volta. Sempre in Corte Lunga l’Associazione nazionale Vigili del fuoco proporrà una serie di incontri dedicati agli adulti per vivere una casa sicura, utilizzare il gas in modo sicuro. Ci saranno anche incontri dedicati ai bambini in età scolare per vivere una scuola sicura.
L’area esterna di Corte Lunga ospiterà una serie di veicoli storici dei vigili del fuoco mentre nei giardini dell’area esterna di Corte Tonda (sabato 26 e domenica 27 alle ore 16) si terrà “La prova del fuoco”: sarà allestita una vasca infuocata dove esercitarsi nell’uso degli estintori, un modo per mettere alla prova i “piccoli pompieri”. Le attività di spegnimento saranno seguite e assicurate dal Gruppo storico dei Vigili del fuoco in collaborazione con PM Estintori.

M5S Campi Bisenzio: Rischio ‪esondazioni‬, perché il ‪Bisenzio‬ fa sempre paura

12 marzo 2014

Niccolò Rigacci, Consigliere Comunale M5S al Comune di Campi Bisenzio ha reso noti i contenuti di un incontro degli ultimi giorni (il secondo) sul tema delle opere idrauliche [1] organizzato dalla Presidenza del Consiglio comunale di Campi con la partecipazione del Consorzio di Bonifica.
Alcuni spunti sono stati di estremo interesse ci spiega Rigacci, ad esempio sapere che negli ultimi anni i soldi si sono spesi principalmente in nuovi manufatti: le casse di espansione e gli impianti idrovori. Molto meno è andato alla manutenzione degli argini esistenti.
Ricordiamo, presegue Rigacci, che le casse di espansione trattengono le acque in eccesso in caso di piena, le idrovore invece consentono di pompare acqua a valle anche quando i canali non ricevono più perché troppo pieni. In alcuni casi puntualizza, una spinta forte per la realizzazione delle casse di espansione è stata quella di ottenere il permesso di edificare in aree altrimenti interdette. Ad esempio la cassa “Le Carpognane” sul torrente Chiosina ha reso possibile la costruzione del centro commerciale Carrefour.
Il problema è che le ultime esondazioni si sono verificate non perché alvei e casse di espansione non fossero sufficienti a contenere le acque, ma perché gli argini, spesso vecchi e non manutenuti a dovere, hanno ceduto, ecco quindi che sul tema del rischio esondazioni si apre un nuovo fronte estremamente preoccupante.
[1] http://www.campibisehttp://www.campibisenzio5stelle.it/wiki/images/b/bd/2014-03-11_opere-idrauliche-campi-bisenzio-p2.pptxnzio5stelle.it/wiki/images/b/bd/2014-03-11_opere-idrauliche-campi-bisenzio-p2.pptx

538040_804114029602993_2140402560_n

Manutenzione caldaie: nuove regole per i controlli. Ogni 4 anni quelli per caldaie a gas autonome

27 novembre 2013

Con l’approvazione del nuovo Regolamento del Consiglio di Ministri del 15/2 (in attuazione del D.L.g.s. 195/2005 e della Direttiva Europea sul rendimento energetico in edilizia 2002/91/CE), finalmente anche l’Italia, riparando alla procedura d’infrazione per il “non completo recepimento”, si uniforma alle norme europee sulla cadenza dei controlli sull’efficienza energetica negli impianti termici. Viene introdotto, inoltre, il limite minimo per il fresco d’estate.
Un grande passo avanti nella promozione della cultura del risparmio energetico.
Tale normativa comporterà sicuramente una rivoluzione per le abitudini e le scadenze di milioni di famiglie in possesso caldaie autonome, nonché un risparmio certo per i bilanci delle famiglie, fermo restando la sicurezza degli impianti.
Con l’entrata in vigore del Regolamento approvato, la cadenza dei controlli sull’efficienza energetica (salvo prescrizioni diverse dell’installatore o manutentore ricavabili nel libretto d’uso della caldaia) sarà:
– Ogni 2 anni per gli impianti termici combustibile liquido o solido
– Ogni 4 anni per gli impianti a gas metano o GPL
Se la potenza termica della caldaia è maggiore o uguale a 100 Kw i tempi si dimezzano.
Di fatto, questo rappresenta un cambiamento radicale se si considera che gli impianti inferiori a 100 Kw sono la grande maggioranza nell’anagrafe italiana delle caldaie.
Fino ad adesso la normativa vigente (DPR 412/93, 59/2009, 192/2005 e 311/2006) prevedeva per le caldaie di potenza uguale o inferiore a 35 Kw, controlli:
− Annuali se il combustibile è liquido o solido.
− Biennale se l’impianto è a gas a focolare aperto (tipo B) all’interno dei locali o se la caldaia installata ha più di 8 anni.
− Quadriennale se l’impianto è a gas a tenuta stagna (tipo C).
Ora, invece, per tutti gli impianti a combustibile liquido o solido si passa da uno a due anni e per tutti gli impianti a gas si passa a quattro anni senza distinzione a seconda del tipo di caldaia o dell’anzianità della stessa (naturalmente per quelle inferiori o uguali a 100 Kw di potenza).
I cambiamenti nella tempistica della manutenzione sono legati all’evoluzione tecnologica delle pompe di calore, così come è avvenuto nel settore delle automobili, dove i tagliandi sono sempre più diluiti nel tempo.
Grazie a questa nuova tempistica si potranno risparmiare dai 60 agli 80 € annui a famiglia.
E’ importante informare le famiglie: sono molte le omissioni informative o la scorretta informazione da parte degli operatori. Questi ultimi, spesso, continuano a sostenere, in ogni caso, l’obbligo del controllo e/o della manutenzione ogni anno e il controllo combustione (fumi) ogni due anni.
“Federconsumatori chiederà al Governo ed alle Associazioni imprenditoriali, alla luce delle novità legislative appena approvate, di promuovere una campagna informativa nazionale rivolta a tutti i cittadini. Una campagna condivisa, chiara e trasparente.” – afferma Mauro Zanini, Vice Presidente
Fonte: Federconsumatori Nazionale

ATTENZIONE !!!: Il Decreto 74/2013 in vigore dal luglio scorso solo in quelle regioni che non hanno recepito la direttiva 2002/91/CE con atto proprio sulla base dell’art. 17 del dlgs 192/2005 (clausola di cedevolezza), ovvero tutte le regioni ad ESCLUSIONE della Liguria, Val d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, TOSCANA, Puglia e Sicilia che l’hanno recepita prima dell’entrata in vigore dell’ultimo DPR. Queste regioni, dunque, dovranno intervenire per garantire la coerenza dei loro provvedimenti con i contenuti del DPR assumendoli come riferimento minimo inderogabile (art. 10 DPR 74/2013).

Campi Bisenzio: Obiettivo Sicurezza stradale, controlli a tappeto nelle due giornate del 12 e 26 ottobre

11 ottobre 2013

1378515_1425641270996481_571723728_n

Nelle due giornate di sabato 12 e 26 ottobre dalle ore 15.00 alle 19.00 si svolgeranno controlli di Polizia Stradale sia sulle arterie principali di Campi Bisenzio, sia all’interno delle varie frazioni (alcune di esse). Nello specifico due pattuglie di agenti, per ogni giornata, si apposteranno sul territorio e faranno controlli di routine utilizzando tutti gli strumenti in dotazione alla Polizia Municipale tra cui il “pre-test” o “Alcoblow”, nuovo acquisto del Corpo. Sicurezza stradale: in poche parole è questo uno dei diversi e importanti obiettivi prefissati dalla Polizia Municipale di Campi Bisenzio che, tra le altre cose, rivolge particolare attenzione a quello che è un aspetto a volte sottovalutato ma di assoluta importanza nella vita di tutti i giorni: la circolazione stradale.
“Particolare attenzione – precisa Taira Bartoloni, Assessore alla Città Collegata (Viabilità, Trasporti, Polizia Municipale) del Comune di Campi Bisenzio – meritano i temi della sicurezza stradale, considerando la prevenzione una delle vie più efficaci per la diminuzione degli incidenti stradali. Fornire quindi alle Forze dell’Ordine i mezzi necessari a rendere più efficaci i controlli stradali e contemporaneamente informare i cittadini dell’intensificazione dei controlli, induce i guidatori a comportamenti più corretti e prudenti. Continueremo pertanto a promuovere iniziative volte a monitorare costantemente il rispetto delle norme stradali nel rispetto di tutti.”

TAIRA BARTOLONI: “Zone 30 per la sicurezza e la vivibilità delle frazioni”

22 novembre 2012

Istituire “Zone 30” per migliorare la sicurezza e la vivibilità delle frazioni: Taira Bartoloni rilancia la proposta contenuta nel suo programma al termine del sopralluogo che questa mattina l’ha portata nei centri storici di San Martino, San Lorenzo e Santa Maria. Per la “candidata del rinnovamento”, come è stata definita in questi giorni, è stata l’occasione per toccare con mano e valutare insieme ai residenti la fattibilità di alcuni dei punti cardine del suo programma.
“Occorre dotare Campi Bisenzio di un piano del traffico, lo strumento con il quale l’Amministrazione definisce i flussi e gli interventi per migliorare la circolazione e soprattutto la sicurezza stradale” ha spiegato Taira. La quale, sollecitata da alcune segnalazioni, si è recata in via Mammoli, una strada particolarmente pericolosa per la velocità delle auto e l’assenza di adeguate protezioni per chi va a piedi. “Le Zone 30 sono le risposte migliori a questo tipo di problematiche – ha spiegato – Si tratta di aree regolarmente aperte al traffico in cui la regola è la bassa velocità. Priorità dunque a pedoni e ciclisti, con la costruzione di marciapiedi e piste ciclabili, nonché l’inserimento al centro carreggiata dei cosiddetti cuscini berlinesi, ovvero dei dossi che attutiscono la velocità, ma non creano rumore, agevolando il passaggio delle biciclette”.

Ordine del giorno del Consiglio comunale del 25 luglio 2012

23 luglio 2012

Mercoledì 25 luglio la seduta del consiglio comunale di Campi Bisenzio inizia alle ore 15.00, presso La Sala Consiliare Sandro Pertini, in Piazza Dante 36, con i seguenti punti iscritt all’ordine del giorno:

– Comunicazioni del Presidente, del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
– Interrogazione su asili nido e scuole materne a Campi Bisenzio per l’anno 2012-2013, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Interrogazione sul Cinema Estivo a Villa Montalvo, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Interrogazione sui lavori in via dei Platani 5 a San Donnino, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Interrogazione sulla situazione occupazionale nel Comune di Campi Bisenzio, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Interrogazione su introiti da IMU del Comune di Campi Bisenzio, presentata dai consiglieri comunali A. Esposito e P. Fedi del gruppo “Alleanza Cittadina per Campi”.
– Proposta di deliberazione: Abrogazione comma 3 dell’art.18 del Regolamento Comunale dei Servizi Educativi per la Prima Infanzia, (Ufficio Educazione ed Istruzione).
– Proposta di deliberazione: Intesa tra Regione Toscana e gli Enti locali, quale esito della Conferenza di servizi regionale, contenente la proposta dei servizi di Trasporto Pubblico Locale di cui al comma 4, art. 6 della L.R. 42/98. Adesione del Comune di Campi Bisenzio e conseguenti impegni finanziari.(Ufficio Viabilita’ e Traffico).
– Proposta di deliberazione: Realizzazione di ampliamento funzionale all’attività della farmacia di proprietà Farmapiana Spa relativo ad edificio commerciale posto in Campi Bisenzio via San Martino 208. Deroga ai sensi art. 161 N.T.A. del regolamento urbanistico vigente e art. 14 D.P.R. 380/2001 (Ufficio Edilizia Privata).
– Proposta di deliberazione: Approvazione modifica piano di area ai sensi dell’art. 25 comma 2 del Regolamento per la pubblicità per impianti pubblicitari area Centro Commerciale I Gigli. Richiedente Eurocommercial Properties Italia Srl (Ufficio Edilizia Privata).
– Mozione su sfratti ed emergenza abitativa, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Mozione: il diritto ai diritti umani e concessione della cittadinanza simbolica ai bambini saharawi in visita nel Comune di Campi Bisenzio, presentata dalla Giunta Comunale.
– Mozione sull’aeroporto di Firenze e nuova VIS, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Mozione per esprimere contrarieta’ alla vendita di ATAF e richiamare il Presidente dell’Azienda di Trasporto ai suoi doveri istituzionali, presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Mozione per mettere in sicurezza la SR 66 (Pistoiese), presentata dal consigliere comunale S. Targetti del gruppo “Rifondazione-Comunisti Italiani/Sinistra Alternativa”.
– Ordine del Giorno: Petizione popolare per una buona politica al servizio del Paese, presentato dal Sindaco.

“Illuminazione e sicurezza in Via del Tabernacolo e Via delle Molina”, la prima interrogazione del nuovo Gruppo Alleanza Cittadina per Campi

6 ottobre 2011

Il nuovo gruppo Alleanza Cittadina per Campi, non si è fatto intimorire dalle polemiche sorte intorno alla scissione dei suoi componenti da altri gruppi o liste e già affronta la prima interrogazione sulla sicurezza di due tratti di strada in vista del prossimo consiglio comunale, argomento l’illuminazione e sicurezza in Via del Tabernacolo e Via delle Molina, ecco tutto il testo completo:

PREMESSO CHE
-La sede stradale di Via del Tabernacolo, nel tratto che va da Via Colombina a Piazza Togliatti è molto stretta e nell’ultimo tratto priva di marciapiedi.
-Che nel tratto che va da Via Colombina al numero civico 25 esistono due punti luce , uno dei quali, secondo quanto riferito dagli abitanti, non funzionante ormai da molto tempo.
-Che nel tratto compreso dal numero civico 25 a Piazza Togliatti, quello appunto sprovvisto di marciapiedi, non esiste alcun tipo di illuminazione.
-Che detta via viene molto usata dai residenti per raggiungere a piedi la vicina Piazza Togliatti, sede della Posta, del Mercato e di altri esercizi commerciali, e viene percorsa anche da autoveicoli e ciclomotori che , sempre secondo quanto riferitoci dagli abitanti, la percorrono talvolta anche nel senso vietato, per evitare il traffico di Via dei Confini nelle ore di punta.
-Che pertanto, specialmente nella stagione invernale, quando inizia a far buio fin dalle prime ore del pomeriggio, la mancanza di adeguata illuminazione e di eventuali limitatori di velocità, costituisce un pericolo, soprattutto per i pedoni.
PREMESSO ANCHE
– Che a San Donnino, in Via delle Molina, in corrispondenza dei numeri civici dal 46 al 56, nelle immediate adiacenze della Sede della Fratellanza Popolare, l’unico punto luce è ormai non funzionante dallo scorso mese di Aprile e che, nonostante le ripetute sollecitazioni degli abitanti, non si è ancora provveduto al suo ripristino, lasciando completamente al buio questo tratto di strada, con grave disagio per i cittadini residenti.
-Che l ’Amministrazione Comunale ha già provveduto fin dallo scorso mese di Maggio alla nuova convenzione per l’affidamento dei lavori relativi alla pubblica illuminazione.
TUTTO CIO’ PREMESSO
Il sottoscritto Consigliere Comunale Piero Fedi interroga il Sindaco e/o l’Assessore Competente per conoscere se si intendano adottare provvedimenti atti a risolvere le suddette situazioni, quali siano detti interventi e quali siano i tempi previsti per la loro eventuale realizzazione.
Piero Fedi GRUPPO “ALLEANZA CITTADINA PER CAMPI”

Incidenti sul lavoro, per prevenirli i lavoratori delle cooperative studieranno anche la psicologia dei colleghi

28 settembre 2011

Il 29 settembre al via il corso formativo “Partecipando in sicurezza”, organizzato da Itinera Formazione e Progetto Ambiente e diretto alle imprese aderenti a Legacoop Servizi Toscana. Tra le “materie” anche comunicazione aziendale.
La sicurezza sul lavoro si può imparare studiando la psicologia dei colleghi. E’ ciò che faranno i lavoratori di quaranta cooperative, tutte aderenti a Legacoop Servizi Toscana, che dal 29 settembre parteciperanno al progetto di formazione “Partecipando in sicurezza”.
Il corso, finanziato dalla Regione Toscana, è destinato ai Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ed è organizzato da Itinera Formazione, un’agenzia formativa di Livorno, e Progetto Ambiente, una cooperativa livornese che anche su incarico di Legacoop Servizi si occupa di attività di consulenza e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, igiene degli alimenti, qualità e ambiente.
Il progetto si articola in cento ore di lezione – 60 in aula e 40 di project work all’interno delle singole imprese – durante le quali i partecipanti avranno la possibilità di studiare elementi di psicologia individuale (sistema motivazionale e decisionale) e dei gruppi, psicologia della formazione, comunicazione aziendale, apprendendo l’importanza di una buona organizzazione del lavoro, della definizione di valori comuni e della condivisione della mission e della vision aziendali. L’idea di fondo su cui si basa il corso è che per prevenire gli incidenti non bastano l’alto livello tecnologico e le misure di sicurezza richiesti ai progettisti, ai produttori e ai fornitori di macchine e impianti, ma è anche necessario che i lavoratori abbiano comportamenti corretti e adeguati.
L’obbiettivo di “Partecipando in sicurezza” è quindi quello di proporre una nuova chiave di lettura sulla gestione della sicurezza, una visione e una pratica basate sui principi di innovazione e di crescita culturale.
Per questo, i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza che parteciperanno al progetto impareranno a favorire la partecipazione del personale dell’azienda al fine di creare una clima di condivisione e coinvolgimento, ad affrontare gli eventuali conflitti in modo costruttivo, oltre naturalmente a contribuire ad una corretta valutazione dello stress legato ad una specifica mansione individuando e proponendo i miglioramenti da introdurre.
Ad insegnare loro tutto questo saranno psicologi del lavoro e delle organizzazioni e professionisti della formazione con esperienza pluriennale nel settore della sicurezza sul lavoro.

Sicurezza via Pistoiese: a S.Piero a Ponti si protesta in Piazza del Popolo, sabato alle ore 10

23 settembre 2011

I residenti di San Piero a Ponti sia campigiani che signesi, che da anni si battono per la messa in sicurezza della via Pistoiese, metteranno in atto una protesta in Piazza del Popolo, domani sabato alle ore 10.00
Dopo i numerosi incidenti mortali avvenuti spesso negli ultimi anni, i cittadini si sono adoperati più volte a denunciare sia ai rispettivi comuni che alla Provincia la pericolosità che incombe sugli abitanti della zona. Anche la bretellina che collega San Donnino a Via Palagetta, non ha apportato un beneficio diretto alla sicurezza, dal momento che la Pistoiese è un tratto di strada percorso ad alta velocità e nessuno si preoccupa di vigilare sul rispetto dei limiti.
Lo stato di degrado dovuto alla mancanza di marciapedi, che consentirebbero di camminare in maggiore sicurezza, e la mancanza di illuminazione del tratto verso San Donnino, rende i pedoni soggetti al pericolo di essere travolti dalle auto che sfrecciano a tutta velocità. Ora è nato un comitato che ha annunciato la protesta di sabato prossimo in Piazza del Popolo a San Piero a Ponti.

La Rocca Strozzi si conferma la più bella d’Italia e si preparano i lavori per la sua messa in sicurezza

15 luglio 2011

La foto della nostra Rocca Strozzi, presente su www.comuni-italiani.it, nella concorso fotografico nazionale, mantiene dal 2009 il primato della più bella rocca d’Italia con un largo vantaggio di voti sul secondo posto e ben 103 commenti che ne esaltano la bellezza. L’immagine scattata da Marco Buliani è un vanto per tutti i campigiani e ritrae uno splendido scorcio della nostra cittadina, che vi ripropongo.
Intanto su Disegno Comune di luglio-agosto 2011 si legge, in una nota di Loredana Sabatini (Dirigente Ambiente, verde pubblico, Beni storici artistici monumentali) che sono imminenti i lavori di messa in sicurezza delle Rocca Strozzi, approvati di recente dalla competente Soprintendenza.
Questo primo intervento è stato progettato dall’ingegner Riccardo Papi, coordinato dal professor Alberto Centauro e dall’ingegner Mario Bellini per la sicurezza, appare necessario oltre ad essere propedeutico agli altri lavori previsti nel bilancio comunale approvato per l’anno 2011.
Le spese dell‘intervento, sono sostenute interamente con fondi ministeriali, nell’ambito di un finanziamento gestito da Arcus spa di 600mila euro che copriranno parzialmente anche i successivi lavori di completamento della Tinaia. Questi ultimi, progettati dal professor Alberto Centauro, consentono la realizzazione di una sala polivalente a servizio del futuro museo dei reperti della Città degli Etruschi in collaborazione con la Soprintendenza archeologica locale.

La Rocca Strozzi di Campi Bisenzio - Foto Buliani