Posts Tagged ‘scolastici’

Annullamento Concorso Dirigenti Scolastici: i genitori dell’ICS La Pira di Campi scrivono una lettera al Governo

27 marzo 2014

Un grido di allarme per la scuola, come sempre al centro delle più tragiche delle situazioni, ora 112 Presidi Toscani già in servizio in 112 Comprensivi dopo aver superato un “Concorso” sono a RISCHIO di perdere il loro posto interrompendo il lavoro iniziato per la scuola dove sono stati assegnati. Una di queste storie è quella purtroppo anche della scuola campigiana G. La Pira di San Donnino. Ma il personale ed i genitori non ci stanno e scrivono una lettera al Governo. Aiutiamoli diffondendola ….che ne dite!!!!!

LETTERA DEL PERSONALE DELL’ICS “GIORGIO LA PIRA” DI SAN DONNINO IN MERITO ALL’ASSURDA VICENDA LEGATA ALL’ANNULLAMENTO DEL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi
Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Sen. Stefania Giannini
Al Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso
Al Presidente della Camera, On. Laura Boldrini
E per conoscenza Uffi…cio Scolastico Regionale

Con la presente intendiamo comunicare tutto il disappunto e lo sconcerto in cui ci ha gettati la notizia che il Concorso per i Dirigenti Scolastici in Toscana è stato annullato dalla recente sentenza del Consiglio di Stato, e vogliamo esprimere tutto il nostro timore per le conseguenze che deriverebbero per tutte le scuole coinvolte e in particolare per il nostro Istituto Comprensivo “G. La Pira” di Campi Bisenzio (Firenze).
Nella nostra scuola, infatti, dal settembre 2012 si è insediato un nuovo Dirigente Scolastico, Osvaldo Di Cuffa; la notizia della sua nomina ci aveva fatto tirare un grosso sospiro di sollievo, poiché da noi, scuola cosiddetta “difficile” per tipologia di utenza e collocazione territoriale (alto tasso di immigrazione, abbandoni scolastici, problemi sociali, etc.), si erano avvicendati negli ultimi 7 anni ben tre diversi Dirigenti, di cui uno addirittura Reggente e uno con incarico di reggenza in altra scuola. Pertanto il lavoro già di per sé complesso di un istituto con 7 plessi e circa 1500 alunni era diventato difficilissimo: i rapporti con il territorio, i progetti, le iniziative, tutto veniva portato avanti con fatica e ad ogni nuovo insediamento occorreva ripartire da capo. Perciò l’arrivo del prof. Di Cuffa, neo dirigente giovane e intenzionato a gettare le basi di un lavoro pluriennale, ha ridato energia e vigore a tutti noi e ci ha fatto sperare di poter finalmente portare avanti progetti a lungo termine.
Ora la notizia dell’annullamento del concorso getta la scuola nel caos, per due motivi: intanto il rischio immediato di non poter concludere proficuamente neanche questo anno scolastico, trovandosi di nuovo con una reggenza; poi, se anche ciò non accadesse e venisse tutto “rimandato a settembre”, dovremmo comunque ripartire da capo per l’ennesima volta.
Perciò, ricordando che tutto quello che sta avvenendo rischia di avere una pesante ricaduta sugli alunni, facciamo appello al loro diritto ad una istruzione seria, serena, adeguata e chiediamo al Governo e al Parlamento di intervenire, affinché il lavoro iniziato nella nostra scuola dal Prof. Di Cuffa possa andare avanti.

Evviva i collaboratori scolastici !

7 giugno 2008

Quasi sempre si identifica la scuola in una precisa cerchia di personaggi e spesso si parla solo di alunni, maestre, professori e genitori. Si raccolgono impressioni, consigli e modi educativi, ma non pensiamo a quante altre persone svolgono, all’interno di un’edificio scolastico, un ruolo altrettanto importante come i collaboratori scolastici o custodi, anche volgarmente detti “bidelli”, come si chiamavano ai miei tempi, ma non me ne vogliano adesso di questa affermazione che potrebbe suonare offensiva, coloro che svolgono con passione questo mestiere, dico solo che nutro un felice ricordo di queste persone che hanno animato i miei lontani giorni di scuola, consolando a volte momenti tristi ed elargendo sempre sorrisi e modi gentili; oggi gli rendiamo il giusto compenso, parlando di loro e del loro importante ruolo. Lo faccio attraverso un’articolo tratto dal giornale del Circolo Didattico di Campi Bisenzio a cura di Rita, che spesso vedo indaffarata nel suo lavoro.

Il collaboratore scolastico svolge, oggi, compiti che richiedono una maggiore qualificazione e un diverso livello di responsabilità rispetto al passato. Ciò comporta la necessità di attivare percorsi di arricchimento professionale, attraverso specifici corsi di formazione nei diversi campi, relativi alle proprie mansioni.
I compiti attribuiti non sono solo quelli relativi alle attività di pulizia dei locali, ma soprattutto quelli relativi all’accoglienza e all’integrazione degli alunni, in particolare degli alunni disabili.
Da molti anni svolgo questo lavoro nella scuola primaria, scuola che nel tempo è cresciuta nel numero degli alunni e nell’offerta formativa in genere.
Parlo con i bambini, li aiuto nei momenti di difficoltà, con i colleghi organizzo il primo soccorso, cercando di assicurare interventi il più possibile efficaci e tempestivi.
Ho stabilito rapporti professionali e di collaborazione con i docenti e con i colleghi, con i quali mi occupo di una scuola molto complessa nell’organizzazione e grande nei locali e per il numero di utenti.
Svolgo anche un ruolo educativo, che esula dalle competenze disciplinari, ma che mi coinvolge perché sento i bambini come se… fossero tanti miei figli e a loro mi rivolgo con tutta l’attenzione possibile.
Ho rapporti con molte famiglie, che chiedono spiegazioni, aiuto e soprattutto che hanno bisogno di essere orientate e di avere un filtro, un collegamento con i docenti, con la Direzione e l’Ente Locale.
Collaboro inoltre con il responsabile della sicurezza nel controllo dei materiali e delle attrezzature tecniche di prevenzione dei rischi della scuola.
È assai problematico doversi rapportare con tante persone diverse, ma tutto sommato è un lavoro stimolante e sempre nuovo, che mi arricchisce ogni giorno di più.
Ho parlato in prima persona perché solo così sono riuscita ad esprimere con chiarezza ciò che compio quotidianamente e che penso svolgano gli altri 30 collaboratori scolastici in servizio nel mio Circolo Didattico.
Rita Manetti

Circolo Didattico di Campi Bisenzio, Via Prunaia – 50013 Campi Bisenzio (FI), Tel/Fax: 055 8962201, email: fiee16000b@istruzione.it