Posts Tagged ‘san-lorenzo’

Una serata per prevenire i rischi legati al consumo di alcool

15 novembre 2011

15° Rievocazione Storica della Passione di Gesù Cristo (19 aprile 2011)

16 aprile 2011

Il prossimo martedì 19 aprile dalle ore 21.00, si svolgerà la 15° rievocazione storica della Passione di Gesù a Campi Bisenzio. La manifestazione che vede una ampia partecipazione di fedeli e di pubblico, è assicurata da ben 180 figuranti che rendono ogni anno l’evento ricco di storia e scenicità tale, da sembrare verosimilmente vera. Da evidenziare la partecipazione attiva del coro interparrocchiale e Mons. Stefano Manetti (Rettore del Seminario Maggiore di Firenze) che guiderà spiritualmente.

La Rievocazione della Passione di Gesù per le strade di Campi Bisenzio

Quest’anno la rievocazione inizierà da Piazza 8 Marzo e Via Ombrone, con la collaborazione della Casa Francescana della Pietà, con le scene dell’ingresso di Gesù e il saluto dei fanciulli, dell’ultima cena e dell’arresto di Gesù. Il corteo, con anche i cavalieri a cavallo, sfilerà lungo via della Pace e via Rucellai, seguiti dai Volontari della Misericordia che cureranno l’ordine della Processione, per arrivare in Piazza della Resistenza dove avverrà la scena del Sinedrio al cancello della Villa Rucellai, davanti al Museo Manzi. Si continuerà per via Tesi verso Piazza Dante dove, davanti all’omonimo Teatro si svolgerà la scena di Ponzio Pilato con la condanna a morte di Gesù e dove lo stesso verrà caricato della croce e portato dai soldati Romani, assieme ai due ladroni, lungo la via del calvario. Successivamente, lungo la via S.Stefano, all’altezza della Galleria di Vittorio, ci sarà la scena dell’incontro con la Madre per poi giungere in Piazza Matteotti, dove si svolgerà la scena del Cireneo. Proseguendo sul ponte si arriverà in prossimità della Rocca Strozzi, in via Roma per il quadro della Veronica. Accompagnato dal canto e dalla musica il corteo sfilerà per via Roma , Piazza Gramsci, via della Rocca, Largo Popolo Saharawi, dove sul terrapieno verde, posto fra il parcheggio ed il campo antistante la Rocca, avverrà l’incontro di Gesù con le Pie Donne. La via Crucis terminerà sull’argine del fiume Bisenzio, dove potremo assistere ai quadri conclusivi di Gesù spogliato, inchiodato alla croce, innalzato fino alla sua morte per finire alle scene della consegna fra le braccia della madre e la deposizione nel Sepolcro.
In queste ultime scene i soldati si disporranno sulla parte alta dell’argine del fiume, mentre gli altri figuranti con Gesù saranno disposti sul terrapieno posto in mezzo, mentre i fedeli ed i partecipanti potranno vedere agevolmente il tutto nel prato della Rocca Strozzi.
Parteciperanno all’organizzazione ed al buon funzionamento dell’evento il Comune di Campi Bisenzio, MCL Provinciale, MCL Santa Maria, MCL San Lorenzo, Compagnia Teatrale Settimello e la Venerabile Confraternita della Misericordia di Campi Bisenzio.

San Lorenzo, progetta la prima Parrocchia Ecologica di Campi Bisenzio

15 novembre 2010

Una vera novità sia nel campo del risparmio energetico che in quello ecclesiastico, destinato ad aprire una strada di nuova concezione anche nei luoghi di culto (almeno per quello che concerne la mia conoscenza). Il Parrocchia di San Lorenzo ha deciso di affidarsi ad un progetto innovativo e sicuramente rispettoso dell’ambiente e dello spreco energetico per realizzare un nuovo edificio a fianco di quello attuale che servirà per raccogliere tutte le attuali attività pastorali che adesso si svolgono  in altri spazi in modo insufficiente. Un nuovo stabile quindi che sfrutterà la geotermia del territorio per rinfrescare e riscaldare i locali, attraverso una pompa di calore, una vera novità nel campo dell’edilizia campigiana. Questa innovazione sarà affiancata ad un’impianto di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica con il sole.  La chiesa di San Lorenzo a Campi, nonostante il suo aspetto attuale, frutto dell’ampliamento cui fu sottoposta dal 1964 al ’65 è di antica fondazione: un documento del 1208 relativo alla permuta di alcuni terreni ci informa della sua esistenza già a tale data. Il primitivo edificio doveva avere un aspetto molto semplice, caratterizzato da un’unica navata coperta con tetto a capanna. Possiamo dire con orgoglio di avere la prima parrocchia ecologica della Toscana, la prima in Italia mi risulta sia quella di Colle Aperto (Mantova) entrata in funzione le giugno 2008, fortemente voluta da Giorgio Dall’Oglio, parroco della comunità lombarda, che ha fatto installare 42 pannelli fotovoltaici per produrre l’energia elettrica necessaria alla chiesa, alla casa parrocchiale e agli ambienti per la pastorale.

Antonio Manzi realizzerà un’opera per ricordare la memoria di Tosca Fiesoli

13 marzo 2010

Il maestro Antonio Manzi realizzerà una scultura per commemorare la persona di Tosca Fiesoli, una giovane campigiana che venne barbaramente trucidata dai nazisti nel 1944. L’opera rientra nel progetto “Storia e memoria .. quelli che non sanno ricordare il passato, sono condannati a ripeterlo” ed è finanziato con fondi europei (di cui 10.450 sostenuti dall’amministrazione comunale), in occasione del 15 aprile. La posizione in cui verrà collocata l’opera è all’altezza del numero civico 15 di Via San Lorenzo, nel luogo in cui la ragazza venne uccisa. L’artista Manzi da anni collabora con il comune di Campi, pur essendo residente a Lastra Signa ed ha già realizzato numerose opere presenti sul territorio campigiano, oltre a quelle esposte nel Museo allestito a Villa Rucellai.

Tosca Fiesoli, nasce a Campi Bisenzio nel 1909 da una famiglia di mezzadri originaria di Poggio a Caiano, era una bella ragazza molto impegnata nell’associazionismo di stampo cattolico. Nella notte del 7 agosto 1944 un soldato tedesco fece irruzione nella casa dei Fiesoli e, vista Tosca, le intimò di seguirlo. La ragazza, forse cosciente del pericolo, si levò la propria catenina e la consegnò ad una cugina, seguendo poi il soldato. Passarono pochi minuti ed i parenti di Tosca udirono due colpi di arma da fuoco nella strada; accorsi, trovarono il corpo della giovane straziato ed abbandonato in una fossa. La ragazza si era difesa dal tentativo di violenza fino all’estremo e la sua resistenza aveva scatenato l’ira del soldato, che si era accanito in maniera bestiale sul corpo. Il cadavere della povera ragazza fu composto e portato nella casa della famiglia.
La mattina dopo due parroci, il pievano Don Pietro Santoni e il priore di San Lorenzo Don Ottavio Conti, ebbero il coraggio di andare al locale comando tedesco a denunciare il macabro assassinio. Su questi fatti le autorità tedesche erano quasi sempre “serie” ed il locale comando aprì un’indagine che in poco tempo portò alla scoperta del colpevole, un soldato diciannovenne che pare avesse commesso un delitto simile anche nel Lazio. Il soldato fu condannato alla fucilazione ed, in attesa di essere portato a Prato per l’esecuzione, fu legato ad una sedia collocata davanti al cadavere di Tosca. Non si è mai avuta la certezza assoluta della fucilazione del soldato, anche se va detto che da questo punto di vista la Wehrmacht era quasi sempre inflessibile e non aveva riguardi per i propri soldati ritenuti colpevoli. Nel dopoguerra, nel luogo del martirio di Tosca fu posta una lapide (oggi in Via San Lorenzo) e nel 1945 l’amministrazione comunale dedicò una strada alla sua memoria, cambiando il nome a Via San Giorgio.

STREETS NO STRESS percorsi di sopravvivenza urbana per cicloamatori e cicloamamucche

12 maggio 2009

L’Associazione Tandem di Pace di Campi Bisenzio, organizza STREETS NO STRESS – percorsi di sopravvivenza urbana per cicloamatori e cicloamamucche. “Ci son strade troppo strette e diritte per chi vuol cambiar rotta oppure sdraiarsi un po’…” scrisse Ligabue (il cantante non il pittore) le scrisse mentre in bicicletta attraversava la piana Fiorentina e desiderando una scappatoia al traffico si ritrovò a rammaricarsi per l’assenza di vie d’uscita ben segnalate e visibili. “Non è tempo per noi”, uno dei primi successi del rocker di Correggio, avrebbe potuto essere lo slogan dei Ciclisti Fiorentini fino a poco tempo fa. Ma adesso, le notizie positive che giungono dalle varie amministrazioni comunali in fatto di impegni economici e sostanziali sul tema della mobilità dolce e molte iniziative delle varie associazioni ciclistiche stanno portando un reale cambiamento della mobilità fiorentina.
Il Tandem ha contribuito con il Progetto Streets No Stress, quattro percorsi di sopravvivenza urbana per Ciclo-Cittadini presentati il 21 dicembre del 2008 durante l’evento Bici-Eclettiche e che saranno proposti in modo pratico per quattro domeniche a tutti gli interessati con delle pedalate di gruppo. Il programma prevede:

10 Maggio Ore 9:00 – Campi Bisenzio/Firenze;
14 Giugno Ore 9:00– Firenze/Sesto Fiorentino/Campi Bisenzio;
12 Luglio Ore 8:00 – Signa/Campi Bisenzio/Calenzano;
10 Agosto ore 19:00 – Signa Firenze con partecipazione alla Cocomerata per la notte di San Lorenzo.

In allegato all’evento trovate la mappa dei percorsi del 14 giugno, le altre saranno pubblicate di volta in volta. Il ritrovo per la partenza è presso la sede dell’Associazione in Via Giusti, 7 a Campi Bisenzio. Si ricorda che, per motivi assicurativi, è obbligatorio il tesseramento all’associazione Tandem di Pace per poter prendere parte alle pedalate. I percorsi rientrano in una serie di eventi che l’Associazione propone in preparazione del viaggio in bici a Berlino per il ventennale della Caduta del Muro e che vedranno uno dei momenti più significativi nella pedalata del 4 Luglio da Campi Bisenzio a Orsigna, per ricordare e conoscere la figura di Tiziano Terzani, uomo di pace.
Per ogni informazioni, critiche o suggerimenti potete andare sul sito www.tandemdipace.it , scrivere a tandemdipace@yahoo.it o telefonare al 340/6201078 o 3470119163

stressnostress2

La Mandragola in scena al Teatro Dante venerdì 15 maggio 2009

12 maggio 2009

mandragola

Trama della commedia da Wikipedia