Posts Tagged ‘rovesci’

Diritti&Rovesci la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca, il programma degli eventi

14 ottobre 2010

SABATO 16 OTTOBRE ORE 21.30 il TEATRO DANTE ospita nell’ambito del Festival Musica dei Popoli la GRANDE ORCHESTRA DI TANGO di Juan Jose Mosalini dall’Argentina. Juan José Mosalini è conosciuto in Europa come l’ambasciatore più rappresentativo del tango, tra i rari artisti capaci di farlo rivivere in tutte le sue espressioni, dalle origini alla contemporaneità. Con la  Grande Orchestra di Tango, propone uno spettacolo di forte impatto musicale ed emotivo, dove il canto, la danza e la musica si fondono in un irresistibile vortice. Info e prenotazioni Biglietteria Teatro Dante, piazza Dante 23 Campi Bisenzio il venerdì e sabato dalle ore 16 alle 19 e il giorno di spettacolo da un’ora prima dell’inizio dell’evento – Posto unico non numerato – Intero euro 15 più prevendita – Ridotto (bambini sotto i 12 anni, over 65 e studenti universitari) euro 12 più prevendita. Biglietti in vendita anche nei punti vendita Box Office e sul sito http://www.boxol.it

MERCOLEDÌ 17 NOVEMBRE ORE 21 il TEATRO DANTE presenta SOGNO, FIORE, VITA (Yume, Hana, Ikiru), Danze tradizionali giapponesi del gruppo Manjushaka dalGiappone. Dopo il grande successo riscosso l’anno passato, tornano al teatro Dante i Manjushaka, il gruppo di danzatori giapponesi che crea spettacoli scenografici ed emozionanti ispirati alle tradizioni e alle varie forme di teatro giapponesi. Il gruppo capeggiato dalla nuova leader Yumeya con il suo gruppo Ryuge-gumi e Orie con il suo gruppo Hanatennyo ricreerà luoghi fantastici e pieni di sogni. Lo spettacolo avrà inizio con un Oiran Show, danzatrici che sfoggeranno i costumi più sfarzosi nella storia del Giappone, quelli del periodo Edo, a cui seguiranno tante novità tra cui alcune danze ispirate all’Italia, paese dove si sono esibiti in prima europea proprio un anno fa qui al Teatro Dante di Campi. Per il pubblico italiano sarà una grande sorpresa vedere i costumi realizzati da loro per queste danze! Non mancheranno le bellissime coreografie dei ventagli e degli ombrellini amati da tutti gli appassionati delle danze più tradizionali giapponesi. Per finire una grande novità accompagnerà le loro danze: i tamburi taikoe uno speciale tamburo che proviene dall’isola di Okinawa. Info e prenotazioni Biglietteria Teatro Dante, piazza Dante 23 Campi Bisenzio il venerdì e sabato dalle ore 16 alle 19 e il giorno di spettacolo da un’ora prima dell’inizio dell’evento – Posto unico numerato – Intero euro 15 più prevendita – Ridotto (over 65/under 26) euro 12 più prevendita – Ridotto scuole di danza euro 10. Biglietti in vendita anche nei punti vendita Box Office e sul sito http://www.boxol.it

MARTEDÌ 26 OTTOBRE ORE 10/12 il TEATRO DANTE ospita nell’ambito del Festival Musica dei Popoli, MUSICAFRICA, Lezione – concerto di musica africana con Gabin Dabiré dal Burkina Faso. MusicAfrica è un progetto promosso da Flog – Centro Flog tradizioni popolari rivolto ai ragazzi delle scuole elementari e medie sulle musiche tradizionali dell’Africa SubSahariana. L’iniziativa nasce per favorire l’integrazione sociale attraverso il linguaggio della musica e allo stesso tempo far conoscere ai ragazzi italiani e stranieri culture e tradizioni diverse dalle loro. Il progetto si inserisce nel contesto di una realtà multietnica cercando di lavorare sia sul mantenimento dell’identità culturale d’origine, sia sullo scambio e la conoscenza reciproca. La lezione-concerto sarà tenuta da musicisti provenienti dal Burkina Faso, sotto la guida del cantante, musicista e compositore burkinabé Gabin Dabirè. Info e prenotazioni, entro il 22 ottobre 2010, Ufficio Cultura Comune di Campi Bisenzio tel 055 8959318 o via email a: cultura@comune.campi-bisenzio.fi.it – Posto unico non numerato euro 1

VENERDÌ 10 DICEMBRE ORE 21 al Teatro Dante in occasione della giornata internazionale Onu dei diritti umani, all’interno del progetto Indagine d’amore-Toscana Unita Contro il Razzismo, iniziativa della Regione Toscana a cura di Teatri d’Imbarco, Incontro IL VALORE DELLE REGOLE.Saranno presenti: Andrea Barducci, Presidente della Provincia di Firenze, Adriano Chini, Sindaco del Comune di Campi Bisenzio. Interverranno inoltre esperti del settore e rappresentanti dell’associazionismo. Presentazione del documentario Il bacio dello straniero,regia di Federico Bondi. Reportage sull’amore e la sessualità nel mondo degli immigrati, o meglio dei nuovi toscani, il loro punto di vista: tra matrimoni misti e matrimoni combinati, tra pregiudizi psicologici e paure di vita. Storie raccolte da un autore che è anche documentarista, in alcune zone della Toscana dove più silenziosamente convivono i conflitti: come gli albanesi nelle colline metallifere o la comunità cinese nella Piana fiorentina. Nella serata sarà distribuito gratuitamente il libro L’amore ai tempi delle migrazioni a cura di Francesca Nicodemi e Cristina Baldi. Il tema della multiculturalità trattato dal punto di vista legale e psicologico. Dal consultorio della Cooperativa sociale Arcobaleno, l’esperienze di una avvocatessa e di una psicologa impegnate quotidianamente con diritti e doveri degli immigrati, il loro disagio fisico e psicologico, le loro paure. La nuova proposta di legge sull’immigrazione della Regione Toscana. Un libro come agile strumento di riflessione sul razzismo e sull’educazione alla legalità

SABATO 11 DICEMBRE ORE 21 TEATRO DANTE all’interno del progetto Indagine d’amore – Toscana unita contro il razzismo un’iniziativa della Regione Toscana a cura di Teatri d’Imbarco Compagnia Teatri d’Imbarco, INDAGINE D’AMORE dallìItalia. Spettacolo teatrale di Nicola Zavagli, con Beatrice Visibelli e Giovanni Esposito, Vania Rotondi, e con Giulia Attucci, Marco Cappuccini, Marco Laudati, Chiara Martignoni, Valentina Testoni. Scene e Luci Fabio De Pasquale. Costumi Cristian Garbo. Musiche a cura di Vladimiro D’Agostino. Organizzazione Cristian Palmi, Giulia Attucci. Regia Nicola Zavagli. Produzione Teatri d’Imbarco. Una famiglia dei nostri giorni, in bilico tra conflitti e separazione. Una madre colta, democratica, impegnata nel sociale come psicoterapeuta, immune da qualsiasi forma di razzismo, finché un giorno la figlia non le porta in casa il “mondo nuovo” ovvero l’amore per un clandestino. Una commedia che racconta le nostre paure, il nostro disordine amoroso, la nostra insicurezza. Info e prenotazioni Teatri d’Imbarco tel. 055 310230-329 4187925 – info@teatridimbarco.it – Posto unico non numerato euro 5.

Diritti&Rovesci Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca

14 ottobre 2010

Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca. L’Autunno al Dante arriva alla sua quarta edizione e cresce sempre di più. Quest’anno fa un salto importante sia per la qualità e la varietà dell’offerta artistica, sia per il crescente numero di spettacoli proposti.
Diciotto appuntamenti delle varie discipline (prosa, vernacolo,musica, danza, mostre fotografiche…) è il record assoluto e testimonia il successo dell’iniziativa e la potenzialità della formula. La possibilità per le associazioni culturali del territorio di avere piena cittadinanza in un luogo così importante e di potervi realizzare, in un cartellone specifico a loro dedicato, le rappresentazioni frutto del loro lavoro e della loro fatica è un modo significativo per arricchire culturalmente il nostro Teatro e valorizzare le capacità e l’impegno creativo. Si comincia il primo ottobre e si termina il 5 dicembre in un susseguirsi di giovedì, venerdì, sabati e domeniche da non perdere.
Una rassegna teatrale dedicata ai diritti e ai rovesci delle regole, dei valori e delle relazioni umane con la quale ci spiega l’assessore Nadia Conti “il Comune di Campi Bisenzio si propone di contribuire alla promozione della multiculturalità e di far riflettere su alcuni comportamenti di ciascuno di noi, anche quotidiani, che possono coltivare pregiudizi e alimentare nuovi razzismi. La legalità, il rispetto delle regole e i principi morali rappresentano l’unica vera sicurezza per le comunità, che nell’incontro, nel dialogo, nella conoscenza reciproca e nella condivisione dei valori universali hanno in questi anni la grande opportunità di essere genti insieme ai popoli”. La rassegna Diritti&Rovesci prevede dal 16 ottobre all’11 dicembre tre spettacoli al Teatro Dante ed per 10 dicembre, Giornata dedicata dall’Onu al rispetto dei diritti umani un incontro su questo valore. (tratto da DiSegno Comune).

Sabato 16 ottobre ore 21 al Teatro Dante, nell’ambito della rassegna Festival dei Popoli presenta la Grande Orchestra di Tango di Juan Jose Mosalini dall’Argentina. Juan José Mosalini conosciuto in Europa come l’ambasciatore più rappresentativo del tango, tra i rari bandoneonisti capaci di farlo rivivere in tutte le sue espressioni dalle origini alla contemporaneità, è nato nel 1943 da una famiglia di artigiani appassionati di musica, e viene iniziato al bandonéon e alla musica popolare argentina dal padre; a 17 anni è già un professionista e, tra il 1962 e il 1976, collabora con le più grandi orchestre e i migliori solisti del suo paese. Dal 1977 la Francia diventa la sua nuova patria musicale. Artista versatile, la cui carriera spazia tra concerti dal vivo, incisioni in studio, composizione di colonne sonore per film, è inoltre autore di un metodo per suonare il bandoneon ed inaugura il primo corso in Francia, al Conservatorio di Gennevilles, dedicato interamente al suo strumento. Parallelamente alla Grande Orchestra di Tango ha formato un quintetto con il violinista Antonio Agri e composto l’opera corale ‘Paris-Tango’ con il poeta Horacio Ferrer. Interprete di grande passione, capace di coniugare le melodie tradizionali alle espressioni più innovative del tango, Mosalini ha realizzato con la Grande Orchestra un progetto di forte impatto musicale ed emotivo, dove il canto, la danza e la musica si fondono in un irresistibile vortice. La Grande Orchestra di Tango. Dal 1992 Mosalini fin si è dedicato alla creazione della grande orchestra di tango, composta da 12 musicisti, secondo la formazione delle ‘orchestre tipiche’ degli Anni ‘40 e ‘50, tre bandonéon, quattro violini, viola, violoncello, piano e contrabbasso, e impreziosita dalla presenza della cantante Sandra Rumolino e una straordinaria coppia di ballerini, Jorge Rodriguez e Maria Filali-Favqui.