Posts Tagged ‘rocca’

Satoshi Dobara: Rocca Strozzi e non solo

11 maggio 2013

E’ stata inaugurata martedì 7 maggio la personale di Satoshi Dobara nella Sala del Biliardo a Villa Rucellai. L’artista ha raccolto in questa mostra opere ad acquerello e ad olio con un unico soggetto: la Rocca Strozzi, uno dei simboli della città. L’opera di Satoshi Dobara, in apparenza semplice, in realtà intreccia l’arte rinascimentale alla tradizione giapponese. Ha realizzato di recente il quadro, esposto nella rassegna, che è servito alla realizzazione dell’attestato di cittadinanza italiana simbolica per le bambine e i bambini stranieri, nati in Italia che sono stati consegnati domenica 7 aprile 2013 presso il Parco di Villa Montalvo. L’esposizione è visitabile fino a venerdì 24 maggio 2013, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30, martedì e giovedì dalle ore 9 alle 13.30 e dalle ore 15.30 alle 18.00. Con ingresso gratuito.

Curiosità storiche su Campi Bisenzio: ancora la Rocca Strozzi in cartolina

20 aprile 2013

Roccacampibisenzioblog
Ancora una vecchia cartolina, rubata dalle pagine di internet che ritrae la nostra vecchia Rocca, in uno splendido scenario in bianco e nero.

La Scuola Basket Prato si aggiudica la prima edizione del Trofeo “Rocca Strozzi”

16 ottobre 2012

Una splendida giornata di basket quella di sabato 13 ottobre, trascorsa nel pallone di Via Barberinese,  casa madre dei Bulldogs giallo blu. Quattro squadre che hanno dato vita ad un Trofeo interessante e che ha offerto anche molti spunti di ottima qualità tecnica. La 1^ edizione del Trofeo Rocca Strozzi se l’è aggiudicata la Scuola Basket Prato, sicuramente la formazione più attrezzata delle quattro, anche se ha dovuto soffrire nella finale giocata contro i nostri ragazzi. La Centro Minibasket Vaiano è apparsa buona squadra anche se acerba in alcuni aspetti e l’urto contro i più quotati pratesi nella semifinale della mattina non è stato retto. Il Montemurlo Basket un passo indietro rispetto alle altre contendenti. Pesanti i due parziali che le vengono inflitti prima dalla Pallacanestro Campi e poi nella finale per il 3° posto da Vaiano. Ma il tempo per crescere e migliorare non mancherà neanchè ai ragazzi biancorossi.
E veniamo ai nostri atleti raccontata dalle parole della Pallacanestro Campi. “La sveglia suona presto, sembra un giorno di scuola, ma oggi gli avversari non saranno i libri ma altri giovanotti che lotteranno con tutte le loro forze per aggiudicarsi il Trofeo. Diverse ore di sonno sono andate perdute inseguendo pensieri, sogni e quello che potrebbe accadere “domani in campo”. Proviamo a recuperarle con una ricca colazione ma anche quella non sortisce l’effetto voluto. Il  mio campioncino me lo ritrovo alle 7 di mattina sul divano di casa a guardare AJ Milano-Efes Pilsen di Eurolega, giocata due giorni prima. Ok mi dico … è malattia allo stato puro! Ma va bene così, in fondo sono davvero contento.
Arriviamo in palestra e non passa molto tempo che è già clima partita. Palloni, tabellone, canestri da regolare, il tavolo delle medaglie, la borsa medica, referti …. tutto ci porta piano piano al clou della giornata. E’ tutto pronto: palla a due, davanti a noi i biancorossi del Montemurlo. Si capisce subito che correremo in discesa. L’avversario non riesce ad opporre grande resistenza e i nostri trovano spazi enormi per giocate anche pregevoli. Quello che piace di più è l’intensità con la quale affrontano il match, togliendo respiro agli avversari con un pressing che inizia dalle loro rimesse. Il punteggio finale sarà impietoso per i ragazzi di Montemurlo, ma questo è il basket … consapevoli che arriveranno tempi bui anche per noi, intanto incameriamo questa sbronza di punti. Il tempo di salutarsi con il classico “cinque” tra le squadre e in campo scendono le altre semifinaliste.
Prato, la favorita, incontra i giovani del Vaiano designati nella difficile prova di fermare la corazzata. Reggono un quarto, poi il divario fisico e tecnico è troppo anche per loro. Prato in scioltezza arriva alla finale.
Pausa pranzo. Decidiamo di staccare la spina e torniamo a casa; piattone di pastasciutta e tattica smorzatrice degli entusiasmi. Funziona, funziona al punto che Samuele si addormenta! Bene così. Ma la sveglia arriva presto… dobbiamo finire quello che abbiamo iniziato stamattina anche se con la consapevolezza che sarà tutta un’altra storia.
Arriviamo al pallone dopo che giove pluvio ha deciso di rimpinguare le falde idriche con diverse mm di acqua. Subito dopo esce di nuovo il sole con il risultato che all’interno del pallone non sembra di essere nell’atmosfera terrestre ma all’interno di un sudario turco! In campo non tocca a noi; Montemurlo e Vaiano si contentono il 3° posto ma anche stavolta i biancorossi devono soccombere con un pesante parziale.
Intanto fuori dal parquet si profila un altro capolavoro; la premiata Ditta Marco Franceschini & C. direttamente dalle piazze senesi piazza il furgone in posizione tattica, apre il tendaggio con un marchingegno degno di Cape Canaveral e inizia la Snutellata …. anzi Scremata di nocciole visto che la tanto decantata crema marrone di ferreriana memoria è stata lasciata sugli scaffali del supermercato a discapito della crema di nocciole made in esselunga. Il fatto genera le più fantasiose teorie e divide i festanti in due fazioni: pro crema di nocciole e contro! Addirittura si arriva a dichiarare che la composizione della crema di nocciole è la stessa della Nutella …. l’età e la tensione del match hanno già provocato i loro danni! Meno male che poi con una fetta di pane e cioccolato in mano tutti si trovano d’accordo sul fatto che in fondo in fondo siamo dei grandi!
Bando alle ciance; inizia la partita clou. I nostri sono carichi come molle ma anche sul versante pratese non si scherza. Primo quarto di perfetto equilibrio con Prato che non riesce ad allungare e i nostri a mordere il collo punto dopo punto. Fantastico vedere i coach in campo già in debito di ossigeno, le urla non si lesinano e i ragazzi vengono motivati al massimo anche da questi atteggiamenti. Bella partita … anche il secondo quarto è di sostanziale equilibrio anche se Prato sembra essere più squadra, atleticamente superiori con i nostri che nelle ripartenze fanno fatica a recuperare la fase difensiva. Si va negli spogliatoi con la partita ancora priva di sentenze; Prato gioca meglio ma i nostri restano aggrappati con le unghie cercando di non far scappare via gli avversari. Fino ad adesso ci riescono. Il terzo quarto segna un break; Prato allunga, noi sbagliamo troppo, la palla non entra neanchè in una vasca da bagno e le transizioni dei pratesi ci fanno male. Vanno sopra di 21 e tutto sembra finito. Iniziano i primi segnali di nervosismo che non fanno presagire a niente di buono ed invece …. invece l’ultimo quarto è all’insegna del carattere. I ragazzi non ci stanno a perdere o quanto meno se deve essere che sudino fino alla fine come dei matti. E così è: ricuciono il gap fino al -6 in mezzo ad un entusiasmo che trascina anche il pubblico sugli spalti. E’ la vera emozione di questo meraviglioso gioco. I brividi che hai al pallone di Via Barberinese sono gli stessi che si provano al Peace and Fiendship del Pireo! I love this game!!!
Non ce la facciamo; Prato stoppa la rimonta e vince di 13. Ma che bella partita! Bravi tutti … in campo il mix di gioia, delusione, qualche lacrima e presa in giro è il giusto contorno ad una splendida giornata. Fuori ci sono ancora tante fette di pane e cioccalata ….. la festa è appena iniziata!”
ASD Pallacanestro Campi Bisenzio

La squadra dell’ASD Pallacanestro Campi assieme ai vincitori della Scuola Basket Prato (a sinistra)

Alle porte il 1° trofeo “Rocca Strozzi” della Pallacanestro Campi

9 ottobre 2012

La Pallacanestro Campi Bisenzio inaugura il 1° Trofeo “Rocca Strozzi” che, anche nei prossimi anni, sancirà l’inizio dell’attività agonistica. La squadra che si aggiudicherà la vittoria per 3 edizioni arricchirà la propria bacheca con l’ambito trofeo.
Quest’anno le squadre che prenderanno parte al Trofeo saranno: la Pallacanestro Campi Bisenzio, il Centro MiniBasket Vaiano, il Montemurlo Basket e la Scuola Basket Prato.
Il Trofeo si disputerà presso la tensostruttura in Via Barberinese (accanto al McDonald) Domenica 14 Ottobre con il seguente programma della manifestazione:
Ore 09.30 Montemurlo Basket vs Pallacanestro Campi Bisenzio
Ore 11.30 Centro Minibasket Vaiano vs Scuola Basket Prato
Ore 15.30 Finale 3° 4° Posto
Ore 17.30 Finale 1° 2° Posto
Ore 19.00 Premiazioni
Per info: Pallacanestrocampi

Campi Bisenzio consegna La Rocca d’oro a Niccolò Campriani

13 settembre 2012

Domani venerdì 14 settembre alle ore 18.00 in sala consiliare Sandro Pertini il sindaco di Campi Bisenzio, Adriano Chini, consegnerà una medaglia d’oro raffigurante il simbolo della città, La Rocca, al nostro concittadino Niccolò Campriani, campione olimpico di Londra 2012. Un grande evento per la nostra città, per un campione che ha visto crescere gradualmente i suoi risultati sportivi fino al gradino più alte del podio nella maggiore competizione a livello mondiale. Dopo aver partecipato alle Olimpiadi 2008 ottenendo come miglior risultato un 12º posto nella specialità Carabina 10 metri, vince la medaglia d’oro agli Europei 2009. Il 31 luglio 2010 vince la medaglia d’oro ai mondiali di tiro nella specialità Carabina 10 metri, riuscendo così anche a qualificarsi per le Olimpiadi 2012. È stato anche il primo italiano, nella storia del tiro a segno, a vincere un titolo mondiale individuale. Nella stessa competizione conquista anche una medaglia di bronzo nella prova a squadre nella stessa specialità. Nel 2011 ottiene una medaglia di bronzo agli Europei. E quest’anno il 29 luglio 2012 conquista l’argento alle Olimpiadi nella finale della Carabina 10 metri, il 6 agosto conquista anche l’oro alle nella finale della Carabina 50 metri tre posizioni. Un vero onore per tutti i campigiani, che merita un riconoscimento come questo e la partecipazione di tutti gli sportivi e non per un tributo a questo campione.

La Rocca Strozzi si conferma la più bella d’Italia e si preparano i lavori per la sua messa in sicurezza

15 luglio 2011

La foto della nostra Rocca Strozzi, presente su www.comuni-italiani.it, nella concorso fotografico nazionale, mantiene dal 2009 il primato della più bella rocca d’Italia con un largo vantaggio di voti sul secondo posto e ben 103 commenti che ne esaltano la bellezza. L’immagine scattata da Marco Buliani è un vanto per tutti i campigiani e ritrae uno splendido scorcio della nostra cittadina, che vi ripropongo.
Intanto su Disegno Comune di luglio-agosto 2011 si legge, in una nota di Loredana Sabatini (Dirigente Ambiente, verde pubblico, Beni storici artistici monumentali) che sono imminenti i lavori di messa in sicurezza delle Rocca Strozzi, approvati di recente dalla competente Soprintendenza.
Questo primo intervento è stato progettato dall’ingegner Riccardo Papi, coordinato dal professor Alberto Centauro e dall’ingegner Mario Bellini per la sicurezza, appare necessario oltre ad essere propedeutico agli altri lavori previsti nel bilancio comunale approvato per l’anno 2011.
Le spese dell‘intervento, sono sostenute interamente con fondi ministeriali, nell’ambito di un finanziamento gestito da Arcus spa di 600mila euro che copriranno parzialmente anche i successivi lavori di completamento della Tinaia. Questi ultimi, progettati dal professor Alberto Centauro, consentono la realizzazione di una sala polivalente a servizio del futuro museo dei reperti della Città degli Etruschi in collaborazione con la Soprintendenza archeologica locale.

La Rocca Strozzi di Campi Bisenzio - Foto Buliani

“Tutti in bici” alla Rocca Strozzi; domani 7 luglio, pizza gratis a chi partecipa alla prova di abilità

6 luglio 2011

Hai voglia di montare in bici e scorrazzare nell’ampio giardino della Rocca Strozzi? puoi farlo partecipando alla prova di abilità che si terrà domani il 7 luglio.
Giovedì 7 luglio 2011 in occasione della 3° Festa Democratica di Campi Bisenzio si svolgerà una prova di abilità su bici organizzata dalla Società Ciclistica Campi Bisenzio.
La manifestazione si svolgerà nel giardino della Rocca Strozzi. Il ritrovo e l’iscrizione è fissato per le ore 17:30 presso il ristorante della Festa, la partenza è prevista per le ore 18:30.
Possono partecipare tutt coloro che sono nati negli anni, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003, 2004, avere una bici, un casco e tanta voglia di divertirsi.
La prova, cronometrata, consiste nell’affrontare un facile percorso nel giardino lungo il quale sono stati posti dei semplici ostacoli come birilli, ponte basculante, passaggio sotto l’asticella etc.
A tutti i partecipanti verrà offerta una pizza nel rinomato ristorante-pizzeria della Festa Democratica, inoltre saranno premiati i primi classificati di ogni categoria.
L’iscrizione è gratuita.

Calendario SUBBISENZIO 2011

13 dicembre 2010

Il Gruppo SUB Bisenzio mi ha segnalato una idea interessante che ripropongo volentieri sul blog soprattutto perchè volto a favore dell’Associazione Fabio Jonathan Onlus. Il calendario “SUBBISENZIO 2011” una felice fusione tra Sub (Gli Acquanauti fanno subacquea) e Bisenzio (il nostro fiume), i sub hanno bisogno di acqua e da qui…..SUBBISENZIO con due BB. Sarà sul banco della Associazione Fabio Jonathan Onlus in queste domeniche di dicembre durante i mercatini di Natale e si potrà avere dietro un’ offerta. I contributi saranno impiegati per contribuire alla realizzazione di una Scuola in Sri Lanka. Eccone un’assaggio ..

Rodeo notturno della Meglio Genìa .. si può fare di meglio

26 settembre 2010

Ieri sera, ho assistito con mia figlia, al “Rodeo notturno” nel giardino della Rocca Strozzi, in programma per la penultima serata conclusiva della manifestazione campigiana della Meglio Genìa, legata alle tradizioni del nostro territorio e mi sono trovato in mezzo ad un qualcosa che poco si avvicinava ad un evento destinato a far accorrere il pubblico, in una fin troppo fresca serata di fine settembre.
La serata si è svolta partendo con un certo ritardo e sicuramente ha tradito le aspettative, con esibizioni fin troppo scontate e prive di scenicità.
A parte lo spettacolo con i cani addestrati ed il finale con l’addestratore di cavalli arabi,e l’assistente danzatrice del ventre, che hanno dimostrato professionalità ed una certa spettacolarità, il resto delle esibizioni è stato una caduta continua di interesse, iniziata con la sfilata di un SUV  (poco attinente all’argomento) con quattro ragazze che si dimenavano alla musica dei Village People.
Addestratori che non sono riusciti a far compiere esercizi ai cavalli (in verità molto belli), cavalieri  e cavalli che non hanno potuto compiere acrobazie per mancanza di un fondo adeguato, esibizioni di cavalli che per risposta fuggivano dai propri addestratori per rifugiarsi negli angoli del quadrato; questi gli ingredienti  di uno spettacolo messo su probabilmente con poca capacità.
A contornare tutto questo gli speaker, che nelle loro ripetizioni e con una dizione sciatta e scalmanata hanno disturbato più che accompagnato le poche esibizioni e l’affumicatura continua dei due falò accesi per forgiare i ferri di cavallo e per cuocere carne alla griglia (non si è capito per chi …!?)
Se queste sono le rievocazioni delle tradizioni territoriali, si potrebbe fare di meglio, magari evitando di chiamare una banda di individui che si atteggiano a voler fare i mandriani e che invece divertono solo il loro ego.

La “nostra” Rocca è la fortificazione più votata d’Italia !

21 aprile 2010

Lo avevo già scritto, ma rileggendo DiSegno Comune di questo mese non ho potuto esimermi dal rammentare che grazie a questa foto scattata da Carlo Buliani, la Rocca Strozzi si è classificata come foto più votata in Italia della categoria Castelli e fortificazioni nel concorso nazionale online di fotografia organizzato da Comuni Italiani per valorizzare il patrimonio storico, artistico, etnoculturale e naturale di tutti i comuni italiani dai più piccoli ai più grandi. Al concorso, che ha una durata di nove mesi, partecipano centinaia di appassionati con decine di migliaia di foto iscritte nelle due categorie Panorami e Castelli e certificazioni e tra i circa 200.000 scatti, la Rocca Strozzi è stata la più votata in Italia superando altri castelli italiani ben più famosi come quelli del Trentino Alto Adige o della Val d’Aosta e panorami ben più quotati come quelli di Firenze, Pisa o Siena. L’autore della foto che ha fatto conoscere in Italia la Rocca, Carlo Buliani, non è un professionista della fotografia, ma un amatore molto conosciuto sulla rete, dove è presente con 70 gallerie e 1515 immagini online che presentano bellissimi scorci “quasi da cartolina” delle tante realtà italiane. “Suppongo, ci ha detto Carlo Buliani, che gli abitanti di Campi Bisenzio possano essere contenti di avere la propria Rocca Strozzi in vetta a tutte le classifiche di gradimento e non solo perché, come ho potuto constatare personalmente, Campi offre scorci veramente incantevoli. La foto è stata scattata nel gennaio scorso e non è stato semplicissimo. Nei giorni precedenti era piovuto molto ed io che ero venuto a Campi direttamente dal lavoro, in giacca e cravatta, non ero certo nella tenuta più adatta per camminare su quegli argini fangosi, ma la luce era così bella che non ho voluto rinunciare, anzi dopo la Rocca ho scoperto altri scorci dall’argine, poi altri ancora e ho scattato moltissime foto. L’occasione di fare quelle foto mi ha permesso di tornare, dopo tantissimi anni, in un posto che mi ricordavo abbastanza brutto ed insignificante; ricordi che poi sono stati cancellati dalla reale ed efficace valorizzazione del centro, con la chiusura al traffico, e dalla manutenzione degli argini del Bisenzio che ho trovato piacevolmente in ordine e molto puliti.” (testo tratto da DiSegno Comune)