Posts Tagged ‘riccardo’

“LADIES”, La Commedia Musicale con Riccardo Fogli è al Teatro Dante il 12 aprile ore 21.00

11 aprile 2014

Al Teatro Dante di Campi Bisenzio è pronta la prima campigiana, di domani ore 21.00, della Compagnia AMV, con la commedia musicale LADIES, con Riccardo Fogli, di Ivan Cammelli, per la Regia di Matteo Borghi. Oltre a Riccardo Fogli gli atri interpreti sono Rosalba Iacovello, Diletta Mangolini, Claudia Cecchini, Eleonora Lombardo, Elena Mancuso, Manuel Bianco e Mirko Galeotti. Musiche di Ivan Cammelli. Coreografie di Ilaria Napoli. Testi di Matteo Borghi e Giuseppe Di Falco.
I protagonisti della commedia sono Sonia, Anna e i rispettivi mariti Matteo e Paolo, due coppie sposate che vivono in prima persona la rinascita sociale e culturale che ha contraddistinto l’epoca del Dopoguerra in Europa. Entrambe le coppie vivono, per ragioni differenti, un periodo di crisi e saranno proprio le difficoltà a portare Matteo ad invaghirsi di Serena, giovane e splendida diciottenne. Basteranno l’intraprendenza della ragazza e il suo desiderio di essere a tutti i costi donna a strapparlo definitivamente dal cuore della consorte? E cosa ne sarà dell’altra coppia?
La divertente commedia musicale nata dalla penna di Ivan Cammelli e prodotta da A.M.V., “Ladies” regala allo spettatore momenti piacevoli, leggeri e spensierati e dona la possibilità di fare un balzo indietro nel tempo, ai fantastici anni ’50, per rivivere gli usi, i costumi e l’emancipazione di una società pronta al grande boom economico, a ridosso dell’esperienza bellica.
I BIGLIETTI per LADIES
Platea e Palchi di Platea 24€
Palchi I° ordine 16€
Palchi II° ordine 12€

Riccardo Trotta presenta Cronache Fiorentine a cavallo fra ‘800 e ‘900 a chiusura del Il Tempo Ritrovato

31 marzo 2014

10153870_693229647407804_1813026969_nL’Auser Volontariato Campi Bisenzio nella serie di incontri culturali de IL TEMPO RITROVATO 2014, propone per mercoledì 2 Aprile alle ore 16,00 presso la Sala Nesti di Villa Montalvo a Campi Bisenzio, a cura dell’Ing. RICCARDO TROTTA, CRONACHE FIORENTINE A CAVALLO FRA ‘800 e ‘900. La conferenza sarà preceduta da un rinfresco in occasione della chiusura del “Tempo Ritrovato” a ingresso libero.
E per sabato 5 aprile : passeggiata a Firenze. Riccardo Trotta ci accompagna in una Firenze “minore” : vicoli e piazzette, fuori dai circuiti turistici. piccoli tesori e divertenti testimonianze di una città, che non finisce mai di stupire. Ritrovo alle ore 9,30 in Piazza Santa Maria Novella, davanti alla Chiesa.
E’ richiesto un contributo 3 Euro. La passeggiata è riservata ai soci Auser su prenotazione con Tessera Auser 2014 a € 12,00.
L’Auser Volontariato Campi Bisenzio in Via di Limite, 15 a Villa Montalvo a Campi Bisenzio, Tel.055-8979943 auser.campibisenzio@virgilio.it il lunedi e giovedi ore 15,30 – 18,00

“Notre Dame Tribute Show”; un omaggio all’opera di Riccardo Cocciante che ha incantato il mondo, al Teatro Dante

27 dicembre 2012

POSTER-NOTRE-70X100---DANTE

Sabato 29, Domenica 30 e Lunedì 31 dicembre ore 21 il TheaterLand Project e Florence City Musical presentano al Teatro Dante di Campi Bisenzio: NOTRE DAME TRIBUTE SHOW, un omaggio all’opera popolare di Riccardo Cocciante che ha incantato il mondo. Il Cast: ESMERALDA M.NICOLETTA CRISPO, QUASIMODO ALESSANDRO PALMIERI, FROLLO MATTEO GAZZERI, GRINGOIRE ALESSANDRO SALVINI, CLOPIN FILIPPO INNOCENTI, FEBO DARIO BRUSCHI, FIORDALISO SILVIA CALCINAI per la regia di Alessandro Palmieri.
Notre Dame de Paris narra la storia di Quasimodo, il campanaro gobbo della cattedrale di Notre-Dame e del suo amore tanto impossibile quanto tragico per Esmeralda, una bella gitana. Un amore condannato dall’ingiustizia e dall’ipocrisia. Nonostante sia perdutamente innamorato della zingara Esmeralda questo amore gli verrà negato; Esmeralda infatti casualmente incontra e si innamora di Febo, il bel capitano delle guardie del Re. Febo, promesso sposo della giovane e ricca Fiordaliso, non rimane indifferente alla sensualità di Esmeralda e se ne invaghisce, sebbene ben presto si capiranno le sue più basse mire rispetto all’amore senza condizioni che Esmeralda nutre per lui. Ma Febo non è l’unico ad essere attratto dalla bellezza della zingara: Frollo, l’arcidiacono della Cattedrale, vede Esmeralda dalle finestre di Notre-Dame e inizia a desiderarla al punto di tramare un piano per rapirla e farla sua ad ogni costo. Neanche Clopin, “tutore” della giovane zingara e capo dei clandestini di Parigi, riuscirà a proteggerla dalla prepotenza e dalla gelosia altrui. La storia assumerà connotati sempre più drammatici fino all’epilogo massimo dato dalla trasfigurazione dell’amore in morte e della morte per amore.
Riproporre uno spettacolo di cotanta portata, contenutistica ed estetica, può sembrare pretenzioso. L’intento però non è quello di avvicinarsi alla grandiosità dell’originale per un non bene definito desiderio di paragonarsi ad esso quanto quello di voler riprovare con lo spettatore le emozioni che questa opera popolare può dare. La bellezza delle arie e degli arrangiamenti musicali, la forte carica espressiva dei personaggi, la potenza mista alla grazia dei movimenti coreografici, l’imponenza delle parti scenografiche, tutti elementi che ci toccano il cuore e che trasporteranno nella stessa dimensione sia chi osserva dal fuori che chi vive sul palco il proprio personaggio. Lasciatevi trasportare dalle emozioni!
BIGLIETTI
Per gli spettacoli del 29 e 30:
Platea intero 18 € ridotto* 15 €
Palchi I° ordine intero 11 € ridotto 9 €
Palchi II° ordine intero 9 € ridotto 7 €
SERATA SPECIALE 31-12
Posto Unico 40 € (SPETTACOLO + BRINDISI + PARTY NEL FOYER!)
I prezzi indicati non comprendono i diritti di prevendita
*I biglietti ridotti sono riservati agli over 65, under 26, soci Coop, Controradio Club, Arci, Fnac

Aereoporto: il conflitto di interessi PD prende il volo a Firenze (da Il Fatto Quotidiano)

20 aprile 2011

Riporto integralmente questo articolo di Ferruccio Sansa, da “Il Fatto Quotidiano” dello scorso 16 aprile 2011, dal momento che parla del conteso e “sgradito” ampliamento dell’aereoporto di Peretola, al centro di numerose contestazioni.
Nell’affare del nuovo scalo il fondo gestito dall’ex assessore
Un ex assessore alle Infrastrutture della Regione Toscana che quindici giorni dopo aver lasciato l’incarico entra nel cda di un fondo pronto a investire nelle stesse infrastrutture. Un uomo che mentre siede nel consiglio di amministrazione è coordinatore del settore Infrastrutture del Pd.

Riccardo Conti

La storia di Riccardo Conti, esponente del Pd vicino a Massimo D’Alema, è emblematica delle polemiche che rischiano di spaccare il centrosinistra toscano. Oggetto: le grandi opere. Due in particolare: gli aeroporti (Firenze, ma anche Siena) e la famigerata autostrada Livorno-Civitavecchia. Da una parte il Pd, soprattutto la componente dalemiana, che sostiene le opere in singolare consonanza con il Pdl (il ministro alle Infrastrutture, Altero Matteoli). Dall’altra l’Idv e la sinistra che mostrano più di una cautela.
Cominciamo dall’aeroporto di Firenze (tra i soci il gruppo Benetton). Nessuno ha dubbi: la struttura attuale non è adeguata a una città con 8 milioni di turisti l’anno. Le ipotesi: la realizzazione di una pista parallela all’autostrada (200 milioni) oppure l’allungamento di quella attuale (60 milioni). A chi, soprattutto a Firenze, si schiera per la costruzione del nuovo tracciato, rispondono i comuni vicini: la pista parallela “peserebbe” su di loro invadendo zone agricole di pregio. Il progetto è fortemente avversato dal Coordinamento dei Comitati della Piana di Prato, Firenze e Pistoia.
Ma il dibattito non è solo logistico. Imprenditori e politici giocano ruoli chiave. E il centrosinistra segue, appunto, due piste diverse. Le cronache cittadine registrano le prese di posizione a favore della nuova pista. Prima fra tutte quella del sindaco Matteo Renzi che vedrebbe l’aeroporto ampliarsi liberando aree da destinare magari allo stadio (altre polemiche). Ma tra gli alleati di Renzi spunta il toscanissimo ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli (Pdl).
I nodi, però, sono altri. L’Idv è perplessa. A cominciare da Anna Marson, assessore regionale all’Urbanistica, che sta suscitando malumori nel Pd toscano per le sue scelte anti-cemento: “La Regione ha approvato un documento che prevede entrambe le ipotesi. Ma per la pista parallela dobbiamo ancora valutare il rapporto con l’ambiente”. Marson racconta: “Vedo grandi manovre a livello nazionale per la nuova pista”. Quali? “Il ministero delle Infrastrutture ha presentato uno studio in cui l’aeroporto di Firenze improvvisamente diventa di interesse nazionale”, spiega l’assessore. Aggiunge: “Poi c’è l’Enac, che dovrebbe essere garante. Invece si è schierato per la seconda pista”. Il presidente Vito Riggio l’ha detto chiaramente: “Senza nuova pista l’aeroporto finirà in serie B”. Qui la questione si allarga. Ampliare l’Amerigo Vespucci significherebbe mettere in sofferenza tre scali importanti nel raggio di 150 chilometri: Firenze, Bologna e Pisa. E infatti a Pisa non l’avevano presa bene perché l’aeroporto va a gonfie vele (4 milioni di passeggeri l’anno). Oggi il sindaco Marco Filippeschi pare più tranquillo: “La Regione ha stanziato 28 milioni per il trasporto veloce tra la stazione e l’aeroporto. Questo indica la scelta di puntare su Pisa. Con Firenze non dobbiamo essere concorrenti, ma alleati”. L’assessore Marson ricorda altri “dettagli”: “La pista parallela potrebbe porre problemi di sicurezza e di rumore nei paesi vicini”. Ancora: “Così si allontanerebbe l’aeroporto dalla Piana di Castello, aumentando il valore delle aree dove Salvatore Ligresti deve costruire (il re del mattone lombardo è anche socio dell’aeroporto, ndr)”.
Non basta. Marco Manneschi, consigliere regionale Idv, punta il dito sul Pd: “Il fondo di investimenti F2i vuole entrare nella società dello scalo fiorentino. È stato proprio l’ex assessore Riccardo Conti a comunicarlo. Ci colpisce che si ritrovi, in veste di manager, a voler comprare le infrastrutture di cui si occupava come amministratore”.
Ecco le due anime del centrosinistra. Conti è anche coordinatore del settore Infrastrutture del Pd.
E soprattutto è stato uno degli sponsor della contestatissima autostrada Livorno-Civitavecchia (che dovrebbe essere realizzata dalla Sat, controllata da Benetton): “Certo che sono favorevole, è l’unica zona costiera d’Europa senza un’autostrada. Ma va fatta bene, deve essere ambientalizzata, non un troiaio”, spiega oggi Conti. Una grande opera che, di nuovo, ha sollevato questioni di opportunità sul doppio ruolo (prima politico, poi manageriale) di un esponente Pd: Antonio Bargone è stato sottosegretario proprio ai Lavori Pubblici e oggi si ritrova presidente della società che realizzerà l’autostrada.
Sempre il Pd vicino a D’Alema. Conti non si scompone: “Sono amico di Massimo, è un peccato?”.
E il passaggio dalla poltrona di assessore a quella di manager nelle infrastrutture? “Il nostro fondo è pubblico-privato e non ha intenti speculativi”. Ma chi l’ha indicata per la poltrona? “La fondazione Monte dei Paschi di Siena”.
La “banca rossa”, l’ultimo tassello dell’amore tra il centrosinistra e gli aeroporti toscani. Mps è tra i soci del fondo F2i. Non solo: è anche nello scalo di Siena (21 per cento) di cui sostiene l’ampliamento (avversato dagli ambientalisti, e non solo). Una storia finita in Procura: il presidente di Mps, Giuseppe Mussari, è sotto inchiesta per concorso morale in turbativa d’asta e falso in atto pubblico. Secondo i pm Mario Formisano e Francesca Firrau, la selezione del partner privato per l’adeguamento infrastrutturale dell’aeroporto di Ampugnano fu falsata.

Riccardo Marasco è alla Fnac di Campi Bisenzio con “La mia Toscana”

26 marzo 2011

RICCARDO MARASCO sarà ospite oggi, sabato 26 marzo alle ore 18.00, presso la Fnac di Campi Bisenzio (c/o Centro Commerciale i Gigli) per dare un ulteriore tributo a quella tradizione musicale che ha formato l’anima più genuina dell’identità toscana.
Mandole, mandoloncelli, flauti, tamburelli, chitarre acustiche e battenti accompagnano la straordinaria voce di Riccardo Marasco.
La mia Toscana è un album sulla Toscana, per conoscerne il cuore ascoltando serenate, stornelli, rispetti, storie, canzoni a ballo, ninne nanne, canti ammiccanti espressione dell’arte toscana del doppio senso. Attraversando i secoli con brani ritrovati in archivi o riscoperti a veglia, Marasco ripropone con la sua riconosciuta abilità, e con sempre più elevata maturità artistica, quindici interpretazioni rese ancor più travolgenti dalla raffinata versatilità dei suoi amici musicisti, tutti specialisti del folk.

Domenica 16 maggio alle ore 17.30 si inaugura la mostra “Quadri sussurrati” di Riccardo Milan

15 Mag 2010

Domenica 16 maggio alle ore 17,30 alla GALLERIA LO STUDIOLO in via Santo Stefano 53 a Campi Bisenzio (FI) si inaugura la mostra “Quadri sussurrati” di Riccardo Milan.
Nove opere di piccolo formato che indagano materia e corpi, suggerendo enigmi, svelando relazioni. Ogni quadro è una silenziosa emozione.
Riccardo Milan, nato a Mirano (Venezia) nel 1976, vive e lavora a Padova. Fa parte del gruppo “il35febbraio” con cui ha già esposto in varie collettive, l’ultima delle quali proprio allo Studiolo di Campi. La mostra rimane aperta fino al 27 maggio con il seguente orario: martedì, mercoledì, giovedì ore 17-19,30. Per altre informazioni consultare le pagine web dello Studiolo.

Riapre la scuola di musica di Campi Bisenzio

17 ottobre 2009

Dopo un anno di ferventi attività, eccoci nuovamente con un ricchissimo programma scolastico e iniziative per tutti gli amanti della musica, ma prima vale l’impegno ricordare l’anno trascorso, che è stato, oltre che laborioso, folto di spettacoli.
I concerti di primavera svoltesi al Teatro Dante hanno visto calcare la scena da “star” internazionali della grande musica. Due concerti di Debora Tempestini, oramai nota e bravissima pianista formatasi alla nostra scuola sotto l’egida del Maestro Massimo Barsotti e dell’orchestra della scuola, sempre da lui diretta. Note sotto le stelle, piacevolissima e socievole festa vissuta nel giardino della scuola, che ha intrattenuto lungo l’intero mese di luglio tutti coloro (ed erano molti) che, fra un caffè ed uno show musicale hanno goduto le belle sere estive: allievi, amici, musicisti, famiglie hanno potuto vedere esibirsi, non solo gli artisti di casa ma anche musicisti e cantanti di altre realtà. Vi sono state anche proiezioni di graditi films musicali.
Quest’anno aprono nuovi corsi di canto lirico e, nuova iniziativa della scuola che merita un’attenzione particolare, al coro lirico-polifonico, che debutterà iniziando le prove presso la scuola di musica a partire da lunedì 12 ottobre alle ore 21. Il coro affronterà prevalentemente un repertorio lirico, ispirato al grande repertorio italiano da Donizetti a Puccini, da Rossini a Verdi, senza disdegnare la polifonia classica. Il coro, che sarà diretto dal M° Riccardo Montinaro avrà anche il supporto dell’insegnate di canto lirico della scuola di musica, la cantante professoressa Daniela Losi che periodicamente darà supporto tecnico-vocale. La scuola, oltre ai numerosi allievi dei corsi di strumento, conta già al suo interno numerose realtà importanti come l‘orchestra di quasi 40 ragazzi diretta dal direttore della scuola Massimo Barsotti, il coro di voci bianche diretto dal M° Alberto Salvo ed il coro gospel diretto dall’insegnate di canto moderno della scuola M° Luca Luglio. La partecipazione ai cori è possibile senza obbligo di frequentare lezioni di canto o strumento indivuale.
Per informazioni e iscrizioni, la segreteria della Scuola di Musica è aperta con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 19 e martedì e giovedì dalle 10 alle 13 presso la sede in via Vittorio Veneto 111 – Campi Bisenzio. Per informazioni tel. 055 891843, 347 4004233, e-mail: info@musicam.it
Simone Veltroni (tratto da DiSegno Comune 10/2009)

“L’imperfetto assoluto” di Nencini, si presenta alla Limonaia di Villa Montalvo venerdì 2 ottobre

30 settembre 2009

imperfettoTrasmetto l’invito a partecipare alla presentazione del libro “L’imperfetto assoluto” di Riccardo Nencini che si svolgerà venerdì 2 ottobre alle ore 21,00 presso la Limonaia “A. Caponnetto” – Villa Montalvo.
Un prezioso manoscritto ritrovato durante l’alluvione del 1966 riporta in luce Musciatto e le sue tante avventure, nonche’ le malefatte, svoltesi tra Parigi e Firenze. “L’imperfetto assoluto” affonda le sue radici nel territorio toscano e in particolare in quello valdelsano. Ambientato nel periodo di fine 1200, è la storia di Musciatto Franzesi e della sua famiglia, riemersa da documenti d’archivio trecenteschi conservati a Parigi. Cavaliere del re di Francia Filippo il Bello e consigliere del suo fratello Carlo, tra il 1301 e il 1306 Musciatto incrocia i propri passi con eventi che segneranno la storia: l’esilio di Dante, il volto infisso nella disperazione della lontananza, lo schiaffo di Anagni e i tradimenti di Bonifacio VIII, la nascita dello stato nazionale in Francia e l’avvio dell’attacco ai Templari, la guerra civile che insanguinò Firenze all’arrivo del Valois e con il rientro di Corso Donati, la supremazia del fiorino in tutta la Cristianità e l’ingegno travolgente di Giotto, di Arnolfo, del Sommo Poeta. Il bene e il male nello stesso luogo, entrambi figli di personaggi cui l’autore restituisce il volto, la voce, le passioni di quel tempo tragico e magnifico.
Una cronaca accurata ed emozionante raccontata con la precisione dello storico e il coinvolgimento del romanziere d’avventura.
Riccardo Nencini realizza quindi un affresco storico sorprendente della Toscana del Trecento, raffigurando magnificamente il dualismo che soffocava la Firenze di allora, una citta’ ricca e meravigliosa ma ferita dalla guerra civile, dove bene e male si alternavano, dove ”molto si conquistava, ma altrettanto si smarriva”.

Un gratta e vinci da record conquistato a San Donnino

16 luglio 2009

dea-bendataFa piacere sapere che qualcuno avrà cambiato il programma delle proprie ferie per una vacanza con la “V” maiuscola. Una punta di invidia che il vincitore di ben 100mila euro strappa a tutti noi, per una “grattata” da far saltare le coronarie già provate da questa settimana torrida. La vincita è avvenuta ieri a San Donnino, presso la tabaccheria e ricevitoria del lotto di Riccardo Pugi in via Pistoiese che ha “bissato” nella stessa giornata con un altro gratta & vinci da 10mila euro. Pare proprio che la dea bendata abbia deciso di accasarsi in quel locale, due vincite del genere in 24 ore non sono da sottovalutare.

Una serata Fiorentina al 100% con Riccardo Marasco e la Bisteccata, alla Fratellanza Popolare di San Donnino Domenica 28 giugno

27 giugno 2009

Il Maltempo di Martedì 23 Giugno, ha costretto gli amici della Fratellanza Popolare di San Donnino a rinviare lo spettacolo di Riccardo Marasco, il caso ha voluto che le sue disponibilità fossero per domani Domenica 28 Giugno, (ringraziando a quanto mi dicono Stefania Boni e Cristiana Romoli per aver ceduto la loro serata a questo evento), in concomitanza con la Serata della Bistecca Alla Fiorentina.
E’ così che la Fratellanza Popolare di San Donnino, è lieta di accogliere tutti i suoi Affezionati nella “Serata Fiorentina 100%“, un connubio di Cucina, messo in scena dalla trattoria Angiolino di San Donnino e la trattoria Mario di Firenze, e Musica con lo spettacolo “Metti un giullare in Piazza” di Riccardo Marasco; il Meglio di tutta la Nostra Città! .. intervenite numerosi !!!

manifestomarasco