Posts Tagged ‘rassegna’

Conclusa la quarta edizione di Job Zone ai Gigli

16 ottobre 2013

Si è conclusa la 4a edizione di Job Zone la rassegna per chi offre e cerca lavoro che si è tenuta fino a domenica 13 ottobre al centro commerciale I Gigli, con oltre 9.400 contatti registrati dagli stand che ha chiuso i battenti nonostante il giorno di ritardo a causa di un malaugurato incidente stradale che ha reso impossibile aprire il 7 ottobre come programmato. Oggi alle 11, in Corte dell’Oste, con un incontro coordinato da Daniele Magrini che ha visto ospiti alcuni dei principali partner della rassegna oltre al vicepresidente della provincia di Prato Ambra Giorni e all’assessore del comune di Campi Luigi Ricci, sono stati resi noti i dettagli dell’andamento dell’edizione 2013 di Jobe Zone e sono stati consegnati quasi 180 voucher per corsi di formazione professionali, per il valore di oltre 120mila euro, offerti a quanti hanno partecipato alle selezioni riservate a possessori di Gigli Pass.

Le “Caldane” di Anna Meacci al Teatro Dante (venerdì 23 marzo ore 21.00)

22 marzo 2012

Anna Meacci e le sue "Caldane"Prosegue al Teatro Dante di Campi Bisenzio, la rassegna dedicata a Andrea Cambi, con Anna Meacci che porta in scena, venerdì 23 marzo ore 21.00, il suo nuovo spettacolo Caldane.
Caldane, scritto a quattro mani da Anna Meacci e Dodi Conti, che ne cura anche la regia, gioca con divertente e scanzonata ironia sull’impossibilità ormai di riuscire a capire l’età di una donna.
Anna Meacci, tra le più intelligenti esponenti della comicità al femminile, porta nuovamente la sua carica ironica sul palco del Teatro Dante affrontando questa volta l’universo femminile, stretto tra lo scorrere inesorabile del tempo, scandito dall’incalzare dell’orologio biologico, e le creme per il corpo, le punturine di collagene e i minilifting che camuffano i segni del tempo e rendono impossibile ormai riuscire a capire l’età di una donna. “Possiamo camuffare il tempo con tutte le nuove tecniche chirurgiche possibili, a volte anche impossibili – racconta la stessa Meacci- ma se trovandoti al ristorante in pieno inverno, con meno venti fuori e poco più di quindici dentro, noti al tavolo a fianco al tuo una coppia più o meno ben assortita lui leggermente brizzolato, lei bionda, magra, giovane, bella in canottiera e minigonna, che parla, ride, ride e parla anche un po’ troppo, che ad un tratto si zittisce, cambia colore e con fare disinvolto tira fuori dalla borsa una ventaglio variopinto e inizia energicamente a sventolarlo urlando “vogliamo abbassarlo questo riscaldamento?” Cara mia quelle sono caldane!”
Il biglietto posto unico numerato costa 15 euro, info Teatro Dante piazza dante Campi Bisenzio, tel.055 8979403

Tanti spettacoli unici per la terza edizione dedicata ad Andrea Cambi

20 febbraio 2012

La rassegna campigiana arrivata alla III° edizione, anche quest’anno è composta da artisti toscani poco conosciuti come Gli Omini, Michele Crestacci e altri più popolari come Anna Meacci e Andrea Kaemmerle. La rassegna vede inoltre il ritorno dei Giancattivi e di un artista livornese che sarà accompagnato da Franco Loi.

Nel quarantesimo anniversario della nascita, tornano sulle scene i Giancattivi. La III° edizione della Rassegna Andrea Cambi del Teatro Dante di Campi Bisenzio, diretta dall’ex Giancattivo Alessandro Benvenuti, terrà a battesimo il ritorno sulle scene dello storico trio comico, con una nuova formazione e uno spettacolo, diretto da Alessandro Benvenuti, che ripropone alcuni tra i loro più famosi scketh. Tre giovani attori, Francesco Gabrielli, Alessio Grandi, Maura Graziani, scoperti dallo stesso Benvenuti e reclutati per riportare in scena il repertorio del famoso trio cabarettistico, la cui composizione variò più volte nel corso degli anni. Fondati da Alessandro Benvenuti e Athina Cenci,(il loro primo spettacolo, Il Teatrino dei Giancattivi, è del 1972), cambiarono spesso il terzo componente del gruppo, anche se il più famoso resta senz’altro Francesco Nuti. L’operazione sarà supervisionata dallo stesso Benvenuti che ha reclutato Francesco Gabbrielli, attore che per cinque anni ha lavorato al suo fianco nell’Atletico Ghiacciaia e che nei nuovi Giancattivi ricoprirà i ruoli che furono dello stesso Benvenuti. Gli altri interpreti sono Maura Graziani (nei ruoli di Athina Cenci) e Alessio Grandi (in quelli di Francesco Nuti), entrambi scoperti da Benvenuti durante i provini per la messa in scena del Benvenuti in casa Gori. TI RICORDI I GIANCATTIVI? questo il titolo dello spettacolo che sarà prodotto dal Teatro Dante e dal Comune di Campi Bisenzio, che andrà in scena venerdì 24 febbraio alle ore 21. Il primo appuntamento con la rassegna intitolata a Andrea Cambi è già stata invece venerdì 17 febbraio, con GLI OMINI in TAPPA, con Luca Zacchini Francesca Sarteanesi Francesco Rotelli Riccardo Goretti. GLI OMINI sono quattro giovani artisti toscani che prendono dimora nel paese che li ospita per un periodo di tempo intervistando quante più persone possibile, chiedendogli di parlare delle loro vite. Tutto questo materiale viene utilizzato per dare “vita” ai personaggi dello spettacolo che si realizzerà l’ultimo giorno, infatti, ogni Omino si prenderà le sue responsabilità, creando un suo “pezzo” di spettacolo su ciò che lo ha innamorato in quella settimana.
Il terzo appuntamento sarà venerdì 9 marzo con W L’ITALIA! di Michele Crestacci e Alessandro Brucioni, protagonista Michele Crestacci. W l’Italia è il racconto di un uomo stordito dall’incessante e contagioso borbottio dei suoi connazionali, il ritratto del nostro Paese e del suo popolo. Un tentativo destinato a scadere nel delirio comico, frullato con mano leggera, senza pedanteria e moralismi, dalla frustrazione di un uomo moderno, alla ricerca di un mondo reale.
Venerdì 23 marzo la rassegna terrà a battesimo il DEBUTTO del NUOVO SPETTACOLO di Anna Meacci e Dodi Conti: CALDANE che le due autrici raccontano così: “ Impossibile ormai riuscire a capire l’età di una donna. Possiamo camuffare il tempo con tutte le nuove tecniche chirurgiche possibili, a volte anche impossibili, ma se trovandoti al ristorante in pieno inverno, con meno venti fuori e poco più di quindici dentro, noti al tavolo a fianco al tuo una coppia più o meno ben assortita lui leggermente brizzolato, lei bionda, magra, giovane, bella in canottiera e minigonna, che parla, ride, ride e parla anche un po’ troppo, che ad un tratto si zittisce, cambia colore e con fare disinvolto tira fuori dalla borsa una ventaglio variopinto e inizia energicamente a sventolarlo urlando “vogliamo abbassarlo questo riscaldamento?”.
Venerdì 30 marzo la parola lascerà spazio alla musica con BALCANIKAOS con Andrea Kaemmerle accompagnato dagli ottimi cinque musici KIetzmer Balcanici – Ras Kornika (violino) Ivo Andreevic (fisarmonica) Branca Ceperac (contrabbasso) Jan Milo (basso tuba) JVIasha Ivanova (clarinetto). Uno spettacolo teatral -musicale, dedicato alla musica dei Balcani ed in generale dell’est europeo. Autori musicali come Bregovic, Kusturica, Kocani orchestra e molti altri vengono accostati a scrittori amatissimi ad EST. Hasek, Hrabal, Kafka, Rilke unitamente ai mostri classici come Bulkakov etc. Le atmosfere letterarie si fondono con quelle più popolari degli aneddoti, delle leggende fino a toccare strane ed oniriche storielle nate nella notte dei tempi. Una finestra un po’ felliniana sui nostri scatenatissimi vicini di casa.
La rassegna si concluderà venerdì 20 aprile con L’Orchestrino è una piccola brass band livornese che si muove con la stessa facilità dal jazz di New Orleans all’improvvisazione libera; che padroneggia col medesimo rigore storico sia blues Ellingtoniani che ritmi afro-cubani. All’’Orchestrino si aggiungerà il poeta Franco Loi, candidato al Nobel per la letteratura nel 2005, che “duetterà” con un misterioso ospite livornese.
POSTO UNICO NUMERATO 15€+d.p.
CARTA ANDREA CAMBI: 6 ingressi > 60€

“LIVIA” …… Facciamo CheIoEroMorta TuEriUnPrincipeMiDavi UnBacioeRivivevo di e con Silvia Paoli al Teatro Dante

16 marzo 2011

Al Teatro Dante di Campi Bisenzio, in occasione dei 150 anni dell’unità di Italia, Silvia Paoli, nella rassegna dedicata a Andrea Cambi, racconta la storia di una donna comune, tra poesia e comicità.
Giovedì 17 marzo alle ore 21, nell’ambito della Rassegna Andrea Cambi – II° edizione il Teatro Dante di Campi Bisenzio presenta LIVIA facciamocheioeromortatueriunprincipemidaviunbacioerivivevo, di e con Silvia Paoli,con musiche dal vivo di Francesco Canadese.
Due bambini giocano in giardino con delle tartarughine e uno dice all’altro:
“Facciamogli fare l’amore!” e l’altro risponde: “Oh, si!.. Ma come le spogliamo?”
Lo spettacolo “LIVIA, facciamocheioeromortatueriunprincipemidaviunbacioerivivevo” potrebbe forse essere riassunto solo da questa frase, che racchiude la poesia e l’ironia di un mondo che si scopre facendosi, che nella semplice esperienza delle cose trova la sua contraddizione e la sua bellezza. “Credo che proprio nella normalità, nel quotidiano, si nasconda il segreto, l’originalità e lo stupore che spesso dimentichiamo nel nostro affannarci ad essere originali, ad evitare la banalità.- racconta Silvia Paoli, giovane e promettente attrice/autrice che per tanti anni ha lavorato con Paolo Rossi-Avevo bisogno di parlare di donne senza che la protagonista del monologo fosse una vagina o una vedova, un’aspirante suicida o una supereroina.”
Livia è una persona normale, fa la maestra in un asilo, non è particolarmente bella né particolarmente brutta, ha una cultura media, è una single che aspetta il Principe Azzurro. Insomma, niente di nuovo, se non il fatto che Livia la propria quotidianità la racconta a modo suo. E il suo è un modo comico, poetico e disarmato quando il suo stupore e la sua meraviglia toccano la vita di tutti i giorni, quando la sua sensibilità si incrocia con quella degli altri. E’ il nostro mondo, quello delle frasi fatte, dei vestiti alla moda, della paura di essere sbagliati, raccontati da una donna che osserva e vive cercando di stare al passo ma trovandosi sempre in qualche modo inadeguata rispetto a quello che la socialità le richiede con regole di stile e di comportamento.
In scena un’attrice ed un musicista; le canzoni intersecano la narrazione e diventano quasi un rifugio demodé, lasciano intravedere la verità della protagonista. La musica accompagna, commenta e suggerisce, è un linguaggio che affianca la parola, non sottolinea ma crea, in un dialogo a volte stridente a volte conciliante che non lascia mai soddisfatti, che non appaga ma apre spazi da riempire con le immagini che ognuno si porta addosso.
POSTO UNICO NUMERATO 15€+PREV
www.teatrodante.it

La partecipazione di Campi a DIRE e FARE 2010

16 novembre 2010

Inizia da domani, mercoledì 17 fino per concludersi sabato 20 novembre, a Firenze presso la Fortezza da Basso, la rassegna DIRE e FARE, nella quale è inserita  l’Amministrazione pubblica in movimento, promossa da Anci Toscana e Regione Toscana.
“Quattro giorni, come sottolineano gli organizzatori, dedicati a chi, operando nell’Amministrazione pubblica – Enti locali in testa – ma anche nel Terzo settore, nelle agenzie statali e regionali, nelle aziende pubbliche e private, trasforma il proprio impegno e la propria attitudine sperimentale in risposte e servizi efficienti a disposizione dei cittadini, in sviluppo dei territori in cui e per cui lavora”. La rassegna è aperta a tutti ed è ad ingresso gratuito.
Quest’anno a DIRE e FARE torna la Biennalina nazionale dell’infanzia con la cultura dove il mondo della cultura – musei, biblioteche, centri e associazioni culturali – si avvicina ai bambini in modo insolito e divertente.
Il nostro Comune parteciperà alla rassegna con tre laboratori per la scuola primaria:
Un bosco di storie da attraversare, laboratorio di lettura curato dagli operatori della biblioteca per ragazzi Gianni Rodari con la lettura di un testo e la sua illustrazione attraverso disegni realizzati da Brunella Fontani
Sulle ali della fantasia, laboratorio di teatro curato dal Centro Iniziative Teatrali, dove i ragazzi, sollecitati dall’animatore e da un testo potranno inventare il loro personaggio scegliendo tra i diversi travestimenti messi a disposizione.
Giochi con me? Laboratorio aperto per tutta la famiglia, con mille modi diversi per giocare con i grandi, curato dagli operatori della biblioteca per ragazzi Gianni Rodari di Campi Bisenzio e del Centro Iniziative Teatrali. (Il laboratorio è aperto il 17, 18 e 19 novembre dalle 15.30 alle 17, il 20 novembre dalle ore 10 alle 12).
La rassegna si concluderà sabato 20 novembre con l’Operina musicale Il castello Zum-papà a cui parteciperanno i ragazzi della scuola primaria Pablo Neruda di Campi.
La tredicesima edizione di DIRE e FARE si sviluppa in altre due sezioni: SottoVENTI e Area pubblica a cui il nostro comune parteciperà con il progetto Cittadinanza, le politiche possibili. Lo spazio espositivo si trasformerà in una piazza, la Piazza del Confronto de La Città Visibile.
Siete tutti invitati ad affollare la “piazza del nostro comune” ed ragazzi a visitare la Biennalina partecipando ai nostri laboratori.

Dal 2 al 7 novembre “Gigli Sposi” tutto per il matrimonio al Centro Commerciale i Gigli

1 novembre 2010

Il centro commerciale I GIGLI ospiterà la nuova edizione di “GIGLI SPOSI” che sarà allestita in Corte dell’Oste dal 2 al 7 novembre. “GIGLI SPOSI” ospiterà espositori del settore catering, abiti da sposa e cerimonia, fotografia e ripresa televisiva per la documentazione degli eventi e servizio di autonoleggio. Dal 2 al 5 novembre, sempre in Corte dell’Oste, si terranno (dalle 16 alle 18) i casting per modelle da impiegare in sfilate di moda. Le ragazze interessate a partecipare al casting potranno richiedere le informazioni necessarie chiamando il numero verde 800.178.986.
Sabato 6 e domenica 7 novembre alle ore 16 in Corte dell’Oste si terranno anche delle sfilate di abiti da sposa compresa una rassegna di abiti da sposa vintage (quelli delle mamme o delle nonne).

Diritti&Rovesci Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca

14 ottobre 2010

Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca. L’Autunno al Dante arriva alla sua quarta edizione e cresce sempre di più. Quest’anno fa un salto importante sia per la qualità e la varietà dell’offerta artistica, sia per il crescente numero di spettacoli proposti.
Diciotto appuntamenti delle varie discipline (prosa, vernacolo,musica, danza, mostre fotografiche…) è il record assoluto e testimonia il successo dell’iniziativa e la potenzialità della formula. La possibilità per le associazioni culturali del territorio di avere piena cittadinanza in un luogo così importante e di potervi realizzare, in un cartellone specifico a loro dedicato, le rappresentazioni frutto del loro lavoro e della loro fatica è un modo significativo per arricchire culturalmente il nostro Teatro e valorizzare le capacità e l’impegno creativo. Si comincia il primo ottobre e si termina il 5 dicembre in un susseguirsi di giovedì, venerdì, sabati e domeniche da non perdere.
Una rassegna teatrale dedicata ai diritti e ai rovesci delle regole, dei valori e delle relazioni umane con la quale ci spiega l’assessore Nadia Conti “il Comune di Campi Bisenzio si propone di contribuire alla promozione della multiculturalità e di far riflettere su alcuni comportamenti di ciascuno di noi, anche quotidiani, che possono coltivare pregiudizi e alimentare nuovi razzismi. La legalità, il rispetto delle regole e i principi morali rappresentano l’unica vera sicurezza per le comunità, che nell’incontro, nel dialogo, nella conoscenza reciproca e nella condivisione dei valori universali hanno in questi anni la grande opportunità di essere genti insieme ai popoli”. La rassegna Diritti&Rovesci prevede dal 16 ottobre all’11 dicembre tre spettacoli al Teatro Dante ed per 10 dicembre, Giornata dedicata dall’Onu al rispetto dei diritti umani un incontro su questo valore. (tratto da DiSegno Comune).

Sabato 16 ottobre ore 21 al Teatro Dante, nell’ambito della rassegna Festival dei Popoli presenta la Grande Orchestra di Tango di Juan Jose Mosalini dall’Argentina. Juan José Mosalini conosciuto in Europa come l’ambasciatore più rappresentativo del tango, tra i rari bandoneonisti capaci di farlo rivivere in tutte le sue espressioni dalle origini alla contemporaneità, è nato nel 1943 da una famiglia di artigiani appassionati di musica, e viene iniziato al bandonéon e alla musica popolare argentina dal padre; a 17 anni è già un professionista e, tra il 1962 e il 1976, collabora con le più grandi orchestre e i migliori solisti del suo paese. Dal 1977 la Francia diventa la sua nuova patria musicale. Artista versatile, la cui carriera spazia tra concerti dal vivo, incisioni in studio, composizione di colonne sonore per film, è inoltre autore di un metodo per suonare il bandoneon ed inaugura il primo corso in Francia, al Conservatorio di Gennevilles, dedicato interamente al suo strumento. Parallelamente alla Grande Orchestra di Tango ha formato un quintetto con il violinista Antonio Agri e composto l’opera corale ‘Paris-Tango’ con il poeta Horacio Ferrer. Interprete di grande passione, capace di coniugare le melodie tradizionali alle espressioni più innovative del tango, Mosalini ha realizzato con la Grande Orchestra un progetto di forte impatto musicale ed emotivo, dove il canto, la danza e la musica si fondono in un irresistibile vortice. La Grande Orchestra di Tango. Dal 1992 Mosalini fin si è dedicato alla creazione della grande orchestra di tango, composta da 12 musicisti, secondo la formazione delle ‘orchestre tipiche’ degli Anni ‘40 e ‘50, tre bandonéon, quattro violini, viola, violoncello, piano e contrabbasso, e impreziosita dalla presenza della cantante Sandra Rumolino e una straordinaria coppia di ballerini, Jorge Rodriguez e Maria Filali-Favqui.

JOB ZONE, la rassegna ai Gigli sul mondo lavoro entra nel vivo, il programma di mercoledì 6

5 ottobre 2010

La prima giornata di JOB ZONE che si è tenuta al centro commerciale I Gigli ha registrato un notevole interesse tra i giovani e su quanti cercano lavoro con le molteplici opportunità di approfondire vari temi e per farsi conoscere nella rassegna che si protrarrà fino al 9 ottobre in Corte Lunga.
Domani si entra nel vivo, con programma veramente fitto di incontri :

ore 9 in Corte dell’Oste “Il mondo dell’artigianato” a cura di Confartigianato:
ore 10 in Corte dell’Oste “Affrontare il colloquio in filiale” a cura di GI Group;
ore 11 in Corte dell’Oste “People raising: ovvero reclutamento, formazione e gestione di volontari per il settore no-profit” a cura di VIESSE;
ore 15 presso lo stand CNA “Artigiancassa Point: opportunità di finanziamenti per l’avvio di impresa”;
ore 17 allo stand CONFARTIGIANATO “Confartis, demo del corso di formazione per pizzaiolo e barman”;
ore 18 in Corte dell’Oste a cura di FIL Prato/Centro per l’impiego “Conoscere la mappa delle opportunità”.

Inoltre presso lo stand di TOSCANA TV ogni giorno dalle 12 alle 15 e dalle 17 alle 20 sarà possibile realizzare un videocurriculum. E per tutta la durata della manifestazione, ogni giorno dalle 9 alle 20 è disponibile un punto di pubblica utilità in collaborazione con il Centro per l’impiego di Firenze e la Regione Toscana. Sarà attiva una bacheca per gli annunci di chi cerca lavoro. Gli annunci possono essere postati anche sul sito http://www.igigli.it nell’apposito area dedicata a JOB ZONE.
La rassegna si avvale del patrocinio del Ministero del lavoro e del Comune di Campi Bisenzio e delle collaborazioni di regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze.
Tutto il programma della manifestazione in formato PDF

Tutta la stagione de “Il Gorinello”, il programma degli spettacoli 2010

7 febbraio 2010

Continua la XIV edizione della Rassegna Teatrale Mauro Mariotti, promossa dal Circolo Mcl Il Gorinello Teatro Cesare Rugi insieme all’Assessorato alle Politiche culturali del Comune di Campi Bisenzio e organizzata dall’Associazione Stenterello. Ecco il cartellone dei prossimi spettacoli:
Sabato 6 e domenica 7 febbraio
Gruppo teatrale Everest presenta Tombola con il morto, di Massimo Beni, regia di Giuseppe Rossi
Sabato 13 e domenica 14 febbraio
Compagnia teatrale Sesto Atto presenta Rumori fuori scena, di Michael Frayn, regia di Tiziano Ortugno
Sabato 20 e domenica 21 febbraio
Compagnia teatrale San Lorenzo presenta La Mandragola di Niccolò Machiavelli, regia di Andrea Innocenti
Sabato 27 e domenica 28 febbraio
Compagnia teatrale Magie di voci presenta Un Valzer fatto di niente, regia e adattamento di Alessandro Ragusa
Sabato 6 e domenica 7 marzo
Compagnia teatrale Sancateatro presenta L’eredità a sorpresa, di Vanna Bucci e G. Cesare Villoresi, regia di G. Cesare Villoresi
Sabato 13 e domenica 14 marzo
Compagnia teatrale Santo Stefano Angeli con la pistola, regia e adattamento di Filippo Faggi
Sabato 20 e domenica 21 marzo
Gruppo teatrale Firenze ridan-ciana presenta Ulli ulli chi li fà li trastulli, regia e di Gabriele Verzucoli
Sabato 27 e domenica 28 marzo
Compagnia teatrale Piccola Ribalta presenta Casa nova vita nova, di Vincenzo Gioli e Mario De Majo, regia di G. Troilo
Inizio spettacoli: il sabato alle ore 21.30 e la domenica alle ore 16.45. Info e prenotazioni telefono 055 8999717.

15° Rassegna di Teatro per l’infanzia “Teatrinsieme” a Campi Bisenzio dal 26 novembre

24 novembre 2009

L’Associazione Scarabeo di Campi Bisenzio, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Campi Bisenzio presenta “Teatrinsieme”, la 15° rassegna di Teatro per l’infanzia. Una serie di eventi che si svolgeranno in vari luoghi simbolo dell’aggregazione campigiana, dal 29 novembre 2009 al 16 febbraio 2010, con inizio sempre alle ore 17.00. L’elenco completo delle singole manifestazioni ed i luoghi di svolgimento sono visibili alla pagina di eventi Campi Bisenzio x i bimbi di questo blog. L’evento finale della manifestazione si terrà il 16 febbraio presso l’Auditorium G.Rodari in via G.Lorca a Campi Bisenzio, con la festa magica “Animazione con magie, Musiche e Sketch”, in collaborazione con l’Associazione Anziani per il Volontariato.