Posts Tagged ‘radioamatore’

Le Radio storiche : VOR Voce della Russia

8 gennaio 2008

La mia passione di radioamatore mi ha portato spesso ad ascoltare l’infinito mondo dell’etere; a parte le comunicazioni fra noi radioamatori, esiste una grande quantità di stazioni radio mondiali (broadcasting) che trasmettono programmi anche nella nostra lingua. Nel corso di questi anni ho seguito più volte queste stazioni e per così dire mi sono affezionato a qualcuna in particolare. Una di queste è la Voce della Russia e la sua redazione italiana. Ma come si fa ad ascoltare questa radio ? basta avere un ricevitore (che si trova in quasi tutte le nostre abitazioni, altrimenti si acquista in un normale negozio di elettrodomestici perchè sono commercialissimi ricevitori a onde medie o corte) e sintonizzarlo sulla frequenza di 7195, 7115, 6000 e 936 kilohertz (khz oppure kc), rispettivamente 41, 49 e 320 metri; oppure se avete la scala in Mhz 7.19, 7.11, 6.00, mentre 936 rimane in Khz. Anche l’antenna ha la sua importanza, consiglio quindi di stendere uno spezzone di filo ed avvolgerlo intorno all’antenna dell’apparecchio e … un pò di pazienza, a volte non è semplice fare questo tipo di ascolti. Logicamente gli orari hanno la loro importanza perchè non sempre questa radio trasmette i suoi programmi in lingua italiana; attualmente queste trasmissioni hanno la durata di un’ora dalle 19 alle 20 ora italiana. Il palinsestro varia dal lunedì alla domenica con un notiziario “oggi nel mondo” che affronta vari argomenti. Io li ascolto sempre volentieri e sovente invio una mail di conferma dell’ascolto (descrivo il programma, giorno, ora ed un mio commento sulla qualità del segnale), ricevendo ogni volta un gadget caratteristico o un attestato. Questi rapporti sono estremamente importanti perchè rappresentano una conferma che il programma è seguito, quindi possono garantire il futuro di questo servizio. Provate anche voi l’ebbrezza di ascoltare una voce italiana provenire dalla lontana Russia e vi assicuro che ne rimarrete estasiati e soddisfatti.

Buon ascolto…e fatemi sapere.

Se avete necessità di altre informazioni, difficoltà di reperimento delle radio o consigli, scrivetemi a campibisenzio@gmail.com – Maggiori dettagli li potrete trovare direttamente sul sito www.vor.ru – LA VOCE DELLA RUSSIA, via Piatnitskaya, 113326 Mosca – Russia – Fax (095) 9505648 – email: letters@vor.ru

Abbattuto l’antennone RAI di Cercina

30 dicembre 2007

Non c’è più l’antenna Rai di Cercina, nacque per Radio Firenze e diventò il punto di riferimento della città.

Come radioamatore voglio dare questa notizia, che interessa tutti coloro che come me hanno seguito la radio con passione, legati anche ad un pizzico di storia che ha caratterizzato l’evoluzione delle radiocomunicazioni nella nostra provincia.

firenze_terrarossa2.jpg

E’ stata smantellata in queste ultime settimane l’antenna Rai di Terra rossa, come si chiama la località sulla Bolognese prima di Trespiano, dove si alzava l´imponente e ormai inutile gigante in ferro bianco e rosso che la Rai dal 2004 non usava più, ma che comunque svettava, alto 204 metri sopra Cercina che trasmetteva su 657 kHz con 100 Kw di potenza.

firenze_2.jpg Particolarmente massiccio in quanto non solo grande ma anche grosso con quella sua particolare specialità di non assottigliarsi neanche verso l´alto ma di restare un ostinato quadrilatero dalla base alla cima. Dunque, l´antennone è sparito, d´altra parte la Rai non aveva più bisogno di quel gigantesco trasmettitore radio

firenze_1.jpg a onde medie di cui ormai veniva usata solo la più piccola antenna al fianco e solo per il canale uno, sulla frequenza di 1368 kHz con 1 Kw di potenza, visto che il due e il tre sono passati alla modulazione di frequenza. Anche l´antenna minore sarà sostituita dal centro per onde medie di Coltano nella provincia di Pisa e quindi smantellata anch’essa.

firenze_esterno.jpg

Finisce così la storia dell´antenna della gloriosa Radio Firenze rinata dalle ceneri della guerra. La radio di registi come Benedeto, Treves o Rossi, di uomini di cultura come Seroni e De Grada, della nascita del radiodramma, delle orchestre lanciate da Firenze sul panorama nazionale, delle trasmissioni in presa diretta inventate da Amerigo Gomez, di «Botta e risposta», la madre di tutte le trasmissioni a quiz, del «Grillo canterino». Da quando era stato approvato nel ´98 il decreto legge sui limiti per i campi elettromagnetici, l´antenna aveva dovuto ridurre la potenza e piano piano non è stata più usata. (le foto recenti sono di Egisto Gimelli, l’altra è dell’archivio Rai)