Posts Tagged ‘professori’

Annullamento Concorso Dirigenti Scolastici: i genitori dell’ICS La Pira di Campi scrivono una lettera al Governo

27 marzo 2014

Un grido di allarme per la scuola, come sempre al centro delle più tragiche delle situazioni, ora 112 Presidi Toscani già in servizio in 112 Comprensivi dopo aver superato un “Concorso” sono a RISCHIO di perdere il loro posto interrompendo il lavoro iniziato per la scuola dove sono stati assegnati. Una di queste storie è quella purtroppo anche della scuola campigiana G. La Pira di San Donnino. Ma il personale ed i genitori non ci stanno e scrivono una lettera al Governo. Aiutiamoli diffondendola ….che ne dite!!!!!

LETTERA DEL PERSONALE DELL’ICS “GIORGIO LA PIRA” DI SAN DONNINO IN MERITO ALL’ASSURDA VICENDA LEGATA ALL’ANNULLAMENTO DEL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi
Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Sen. Stefania Giannini
Al Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso
Al Presidente della Camera, On. Laura Boldrini
E per conoscenza Uffi…cio Scolastico Regionale

Con la presente intendiamo comunicare tutto il disappunto e lo sconcerto in cui ci ha gettati la notizia che il Concorso per i Dirigenti Scolastici in Toscana è stato annullato dalla recente sentenza del Consiglio di Stato, e vogliamo esprimere tutto il nostro timore per le conseguenze che deriverebbero per tutte le scuole coinvolte e in particolare per il nostro Istituto Comprensivo “G. La Pira” di Campi Bisenzio (Firenze).
Nella nostra scuola, infatti, dal settembre 2012 si è insediato un nuovo Dirigente Scolastico, Osvaldo Di Cuffa; la notizia della sua nomina ci aveva fatto tirare un grosso sospiro di sollievo, poiché da noi, scuola cosiddetta “difficile” per tipologia di utenza e collocazione territoriale (alto tasso di immigrazione, abbandoni scolastici, problemi sociali, etc.), si erano avvicendati negli ultimi 7 anni ben tre diversi Dirigenti, di cui uno addirittura Reggente e uno con incarico di reggenza in altra scuola. Pertanto il lavoro già di per sé complesso di un istituto con 7 plessi e circa 1500 alunni era diventato difficilissimo: i rapporti con il territorio, i progetti, le iniziative, tutto veniva portato avanti con fatica e ad ogni nuovo insediamento occorreva ripartire da capo. Perciò l’arrivo del prof. Di Cuffa, neo dirigente giovane e intenzionato a gettare le basi di un lavoro pluriennale, ha ridato energia e vigore a tutti noi e ci ha fatto sperare di poter finalmente portare avanti progetti a lungo termine.
Ora la notizia dell’annullamento del concorso getta la scuola nel caos, per due motivi: intanto il rischio immediato di non poter concludere proficuamente neanche questo anno scolastico, trovandosi di nuovo con una reggenza; poi, se anche ciò non accadesse e venisse tutto “rimandato a settembre”, dovremmo comunque ripartire da capo per l’ennesima volta.
Perciò, ricordando che tutto quello che sta avvenendo rischia di avere una pesante ricaduta sugli alunni, facciamo appello al loro diritto ad una istruzione seria, serena, adeguata e chiediamo al Governo e al Parlamento di intervenire, affinché il lavoro iniziato nella nostra scuola dal Prof. Di Cuffa possa andare avanti.

Progetto Storia e Memoria, un viaggio a Munster per tenere viva la memoria storica e le vittime degli orrori dei regimi totalitari europei

6 maggio 2010

Domani 7 maggio, una delegazione di studenti, operatori della Fondazione Spazio Reale, professori delle scuole del territorio ed i ragazzi che hanno partecipato alle missioni di solidarietà insieme all’assessorato si recheranno a Munster fino al 10 maggio.
Una città che visiteranno perchè è presso la “Villa Ten Hompel” determinante, per le incredibili atrocità umane perpetrate durante la seconda guerra mondiale, che non possono e non devono essere scordate. Verrà presentata la realtà di un secolo e la storia delle vittime, dei carnefici ma anche degli spettatori silenti e indifferenti delle atrocità del nazi-fascismo.
La villa è di proprietà comunale e nel 1953 ha ricevuto da parte dei familiari delle vittime il tributo che la memoria chiede alla storia, cioè: la verità e la condanna. Rappresentava il luogo dove si organizzava la deportazione.
Molte persone prima di essere deportate “passavano” dalla villa, per essere “schedate per una fantomatica ricerca di lavoro all’estero” e “smistate” nei vari campi di concentramento e di sterminio.
Oggi la “Villa” è un punto informativo e di formazione dedicato alla memoria e l’8 maggio anche presso questo comune sarà inaugurato un monumento alla memoria, alla memoria di una violenza che può tornare. La visità si concluderà il 10 maggio e saranno cinquanta le persone di Campi Bisenzio che potranno testimoniare questa ulteriore verità.
Storia e Memoria è un progetto nato dalla collaborazione tra il Comune di Campi Bisenzio e Fondazione Spazio Reale in partnership con Villa Ten Hompel (Münster-Germania) e Docs, Youth & Society (Repubblica Ceca), proposto nell’ambito del Programma Europeo Europe for citizens 2007-2013 ed approvato lo scorso ottobre 2009 dall’Eacea.
La finalità generale dell’azione progettuale, sintetizzata nel sottotitolo Quelli che non sanno ricordare il passato sono condannati a ripeterlo, è di tenere viva la memoria storica e collettiva per non dimenticare le vittime e gli orrori dei regimi totalitari europei e riaffermare il principio di libertà, i valori della democrazia nonché dei diritti fondamentali dell’uomo.