Posts Tagged ‘percorso’

Annullamento Concorso Dirigenti Scolastici: i genitori dell’ICS La Pira di Campi scrivono una lettera al Governo

27 marzo 2014

Un grido di allarme per la scuola, come sempre al centro delle più tragiche delle situazioni, ora 112 Presidi Toscani già in servizio in 112 Comprensivi dopo aver superato un “Concorso” sono a RISCHIO di perdere il loro posto interrompendo il lavoro iniziato per la scuola dove sono stati assegnati. Una di queste storie è quella purtroppo anche della scuola campigiana G. La Pira di San Donnino. Ma il personale ed i genitori non ci stanno e scrivono una lettera al Governo. Aiutiamoli diffondendola ….che ne dite!!!!!

LETTERA DEL PERSONALE DELL’ICS “GIORGIO LA PIRA” DI SAN DONNINO IN MERITO ALL’ASSURDA VICENDA LEGATA ALL’ANNULLAMENTO DEL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi
Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Sen. Stefania Giannini
Al Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso
Al Presidente della Camera, On. Laura Boldrini
E per conoscenza Uffi…cio Scolastico Regionale

Con la presente intendiamo comunicare tutto il disappunto e lo sconcerto in cui ci ha gettati la notizia che il Concorso per i Dirigenti Scolastici in Toscana è stato annullato dalla recente sentenza del Consiglio di Stato, e vogliamo esprimere tutto il nostro timore per le conseguenze che deriverebbero per tutte le scuole coinvolte e in particolare per il nostro Istituto Comprensivo “G. La Pira” di Campi Bisenzio (Firenze).
Nella nostra scuola, infatti, dal settembre 2012 si è insediato un nuovo Dirigente Scolastico, Osvaldo Di Cuffa; la notizia della sua nomina ci aveva fatto tirare un grosso sospiro di sollievo, poiché da noi, scuola cosiddetta “difficile” per tipologia di utenza e collocazione territoriale (alto tasso di immigrazione, abbandoni scolastici, problemi sociali, etc.), si erano avvicendati negli ultimi 7 anni ben tre diversi Dirigenti, di cui uno addirittura Reggente e uno con incarico di reggenza in altra scuola. Pertanto il lavoro già di per sé complesso di un istituto con 7 plessi e circa 1500 alunni era diventato difficilissimo: i rapporti con il territorio, i progetti, le iniziative, tutto veniva portato avanti con fatica e ad ogni nuovo insediamento occorreva ripartire da capo. Perciò l’arrivo del prof. Di Cuffa, neo dirigente giovane e intenzionato a gettare le basi di un lavoro pluriennale, ha ridato energia e vigore a tutti noi e ci ha fatto sperare di poter finalmente portare avanti progetti a lungo termine.
Ora la notizia dell’annullamento del concorso getta la scuola nel caos, per due motivi: intanto il rischio immediato di non poter concludere proficuamente neanche questo anno scolastico, trovandosi di nuovo con una reggenza; poi, se anche ciò non accadesse e venisse tutto “rimandato a settembre”, dovremmo comunque ripartire da capo per l’ennesima volta.
Perciò, ricordando che tutto quello che sta avvenendo rischia di avere una pesante ricaduta sugli alunni, facciamo appello al loro diritto ad una istruzione seria, serena, adeguata e chiediamo al Governo e al Parlamento di intervenire, affinché il lavoro iniziato nella nostra scuola dal Prof. Di Cuffa possa andare avanti.

Interventi sulla viabilità a San Donnino; prende corpo un’opera attesa da molti anni dai cittadini

28 novembre 2013

Lo scorso 19 novembre sono stati consegnati i lavori per la realizzazione di un percorso di collegamento ciclo-pedonale fra Via Erbosa ed il centro storico di San Donnino, intervento che comprende, oltre ai percorsi a terra, la realizzazione di una passerella pedonale sul fosso Macinante ed una sul Fosso di San Donnino. L’importanza dell’opera è assai rilevante in quanto consente di collegare direttamente, con un percorso ciclo-pedonale breve e fruibile, la zona residenziale di S. Donnino, posta sulla destra (idraulica) del fosso Macinante, con la zona posta in sinistra (idraulica) laddove, oltre al centro storico, gli esercizi commerciali ed i servizi, sono ubicate le più importanti attrezzature ed edifici pubblici (le scuole Vamba e Verga, il campo sportivo, la sede della Fratellanza Popolare ed il centro), senza la necessità di dover raggiungere Via Pistoiese. L’intero percorso, compreso l’accesso alla passerella sul Fosso Macinante (costituito da rampe abbinate a scale) consente a tutti il transito senza impedimento alcuno. Il progetto è stato redatto da uno studio di Prato, ACS Ingegneri e l’impresa esecutrice è un R.T.I. di Fano, Costruzioni Nasoni – Desideri, il tutto coordinato dall’Arch. Pietro Pasquale Felice, Dirigente del Comune di Campi Bisenzio. La durata dei lavori è stabilita in 4 mesi e mezzo ed il costo dei lavori si aggira attorno ai 310 mila euro (finanziamento con contributo ministeriale). Salvo imprevisti possibili legati alla esecuzione dei lavori in prossimità di corsi d’acqua nel periodo invernale l’opera dovrebbe essere conclusa entro maggio 2014.

Nasce l’Associazione Futura Memoria, per la costruzione di sani valori da trasferire alle generazioni future

23 ottobre 2012

È nata ufficialmente, sabato scorso l’AFM, Associazione Futura Memoria. Un nuovo soggetto associativo, scaturito dalla collaborazione tra Auser, Sezione Soci Coop, Comune di Campi Bisenzio e Cooperativa Macramè, con il compito di organizzare nel corso dell’anno le iniziative legate alla valorizzazione della Memoria e alla costruzione di valori positivi per le future generazioni. Proprio un gruppo di ragazzi sarà infatti l’asse portante della nuova associazione, segno che quanto è stato seminato negli altri scorsi ha già dato ottimi frutti. La presentazione è avvenuta nella tradizionale cena di fine ottobre al Circolo Rinascita, alla quale hanno preso parte 130 persone, di cui 45 studenti di Campi Bisenzio, genitori, insegnanti delle scuole coinvolte, il gruppo teatrale Dyoniso di San Donnino che ha già collaborato al progetto, cittadini e altre associazioni che hanno preso parte alle attività e rappresentanti cittadini, dai consiglieri Alessio Colzi e Santa Murgia, da qualche anno accompagnatori istituzionali alle iniziative sulla Memoria, all’assessore alle Politiche Educative e Culturali Emiliano Fossi fino alla vicesindaco Serena Pillozzi. Segnali questi, della qualità del lavoro svolto fino ad oggi dal neopresidente Elio Pattume e dal gruppo di adulti e ragazzi che hanno deciso di costituire un’associazione che avrà lo scopo di gestire l’intero percorso della Memoria, dalla classica visita nei lager nazisti, a quella in altri luoghi simbolici come foibe, siti della guerra in Jugoslavia, terre confiscate alla mafia, musei a tema, oltre alla partecipazione alle iniziative in ricordo di chi ha lottato per la legalità e la diretta organizzazione di alcuni eventi, tra cui l’incontro a maggio con tutti gli studenti a Villa Montalvo. La serata è stata anche l’occasione per rivivere attraverso un video, le emozioni del viaggio 2012 e iniziare a presentare gli appuntamenti dell’anno prossimo. Mentre i ragazzi sono già attivissimi in rete, con un sito internet e un profilo facebook, si pensa già a come organizzare la Giornata della Memoria a gennaio.

Un momento della presentazione AFM a Campi

16° Rievocazione storica della Passione per le strade di Campi (Martedì 3 aprile 2012)

2 aprile 2012

Domani martedì 3 aprile 2012, come ogni anno, si terrà la Rievocazione della Passione di Gesù Cristo, organizzata da alcune Parrocchie di Campi Bisenzio. La manifestazione religiosa, seguita sempre da moltissimi fedeli, prevede la Via Crucis lungo le strade di Campi, animata da 180 figuranti, canti e musica del Coro interparrocchiale ed il commento spirituale di Monsignor Stefano Manetti, Rettore del Seminario Maggiore di Firenze.
Quest’anno si inizierà alle ore 21.00 da piazza 8 Marzo e via Ombrone, dove con la collaborazione della Casa Francescana della Pietà, si svolgeranno le scene dell’ingresso di Gesù e il saluto dei fanciulli, dell’Ultima Cena e dell’arresto di Gesù. Il corteo, anche con cavalieri a cavallo, sfilerà lungo via della Pace e via Rucellai, seguiti dai volontari della Misericordia, che cureranno il servizio d’ordine della Processione, per arrivare in piazza della Resistenza per la scena del Sinedrio che è allestita al cancello di Villa Rucellai davanti al Museo Manzi; si continuerà poi per via Tesi verso piazza Dante dove, davanti al Teatro si svolgerà la scena di Ponzio Pilato con la condanna a morte di Gesù e dove Gesù verrà caricato della croce e portato dai soldati romani, insieme ai due “ladroni” lungo la via del Calvario. Poi, in via Santo Stefano, all’altezza della Galleria di Vittorio Veneto, ci sarà la scena con l’incontro della Madre per giungere in piazza Matteotti, dove si svolgerà la scena del Cireneo. Proseguendo fino al ponte sul Bisenzio, si arriverà alla Rocca Strozzi, in via Roma per il quadro della Veronica. Accompagnato dal canto e dalla musica il Corteo sfilerà per via Roma, piazza Gramsci, via della Rocca, Largo Popolo Saharawi e sul terrapieno verde, tra il parcheggio e il campo della Rocca, ci sarà l’incontro di Gesù con le Pie Donne.Alla fine la Via Crucis, arriverà sull’argine del fiume Bisenzio, dove potremo partecipare ai quadri conclusivi con Gesù spogliato, inchiodato alla croce, innalzato,Gesù che muore, la consegna fra le braccia della Madre, e la deposizione nel Sepolcro. I soldati si disporranno sulla parte alta dell’argine del fiume,mentre gli altri figuranti con Gesù saranno sul terrapieno di mezzo. I fedeli e i partecipanti seguiranno le scene dal campo della Rocca Strozzi. Chi vuol partecipare alla rievocazione come figurante, aiutante o cantore può comunicare la propria adesione alla Parrocchia di Santa Maria a Campi, telefono fax 055 8954109, o all’indirizzo e-mail parrocchiasantamaria@gmail.it
Gli organizzatori, coordinati da Don Andrea Pucci, colgono l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno collaborato, direttamente o indirettamente alla realizzazione della Rievocazione del 2011, coloro che hanno sostenuto con un contributo economico, coloro che hanno donato tempo ed energie, tutti i volontari che hanno lavorato per proporre alla comunità campigiana momenti toccanti, evangelicamente coinvolgenti, per prepararsi a vivere la Pasqua di Nostro Signore. Come dice Don Andrea “L’elenco delle persone sarebbe troppo lungo… grazie a tutti! In particolare un ringraziamento all’Opera Francescana della Pietà, per l’accoglienza e la disponibilità, e scusandoci per gli eventuali problemi che ci fossero stati, chiediamo collaborazione anche per quest’anno, ai vari circoli Mcl, alla Compagnia Teatrale di Santo Stefano, alla Confraternita della Misericordia per il servizio d’ordine, al Comune di Campi Bisenzio, alle Parrocchie coinvolte, al Rettore del Seminario Maggiore di Firenze, agli operatori dell’audio, alle signore impegnate per gli abiti e i costumi.” (Tratto da Disegno Comune Febbraio/Marzo 2012)

Ecologia Domestica: una risorsa per la casa ed il nostro corpo

25 gennaio 2012

Cibi sani, rispetto per il nostro corpo e quindi della nostra salute, ma anche dell’ambiente. E’ questa in sintesi la ricetta della serata in programma per il prossimo sabato 28 gennaio 2012, organizzata dalla Coop.Macramè e dal Gruppo Campiingas di Campi. Un corso di ecologia domestica, dove sarà possibile ascoltare e far propri alcuni consigli su tutto quello che c’è da sapere per non inquinare la nostra casa ed il nostro corpo. Già insito nel DNA del Gruppo Campiingas, che pone al centro di tutto il cibo biologico e nostrano a chilometri zero, la serata vuole abbracciare la vecchia filosofia, che pare caduta nel dimenticatoio, di usare i prodotti della nostro territorio, senza ricercare altrove cibi che spesso non rispettano i canoni di biologicità e neppure l’ambiente. Relatore della serata il Biologo, Dott.Agostino Agostini. Inizio alle ore 17.00 presso il centro culturale Canapè in via Giusti, 7 a Campi Bisenzio. Al termine dell’incontro seguirà una degustazione di prodotti biologici, offerta dai produttori di Caampiingas. L’ingresso è gratuito. Ulteriori info possono essere richieste a campiingas@yahoo.it

La Sezione Soci Coop di Campi Bisenzio promuove “Coop e Counseiling per il Meyer, imparare a relazionarsi”

29 settembre 2009

La Sezione Soci Coop di Campi Bisenzio promuove COOP e COUNSEILING per il MEYER “IMPARARE A RELAZIONARSI”, un incontro, con la dott.ssa Anna Pecorini, responsabile aziendale area Risorse Umane ed esperta nelle tecniche di counseling  (www.creative-counseling.it), per discutere ed approfondire un tema delicato che abbraccia ambiti diversi: la costruzione di una buona relazione. L’ incontro offrirà spunti teorici e attività pratiche per favorire un miglior apprendimento e si terrà sabato 3 Ottobre 2009 dalle ore 09.00 alle 13.00 presso la saletta  soci situata nel parcheggio Coop angolo via Tesi a Campi Bisenzio (FI).
Un percorso formativo che si muove nella logica di aiutare i partecipanti ad acquisire le conoscenze di base per meglio gestire le relazioni  interpersonali. La modalità di lavoro prevede l’utilizzo di tecniche di counseling e lo svolgimento di esercitazioni pratiche, con l’obiettivo di favorire  il processo di apprendimento e di stabilire un utile confronto nel gruppo per una riflessione personale riguardo alle propria modalità di apertura all’altro. E’ richiesto un contributo di € 20,00 che sarà devoluto interamente al Reparto Oncologico dell’Ospedale Pediatrico MEYER di Firenze. Per informazioni ed iscrizioni,  rivolgersi alla sezione soci, telefono 055 8964223 o 347-6048645 dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00 oppure via email sez.campibisenzio@socicoop.it

La 14° tappa del Giro d’Italia parte da Campi Bisenzio

19 maggio 2009

Per la quattordicesima tappa la carovana del Giro d’Italia parte da Campi Bisenzio e dopo aver superato l’Appennino arriva a Bologna dove, in suggestiva e panoramica posizione, è fissato il traguardo, al Santuario della Madonna di San Luca, sul colle della Guardia. Il tracciato della frazione è assai impegnativo, con un continuo cambiamento di pendenze e prevede il passaggio da Prato, Agliana, Pistoia. Prima si sale verso il passo della Collina poi la discesa su Sambuca Pistoiese e quindi il passaggio in provincia di Bologna per il centro di Porretta Terme. Si risale verso Gaggio Montano, si sconfina in provincia di Modena con lo scollinamento al valico di Mediano e si rientra subito nella provincia bolognese per Vergato e si raggiunge Riola. Da qui inizia un’altra salita verso il valico di Tolè, Calderino, lo strappo del Mongardino, Sasso Marconi e Pontecchio per raggiungere infine, Casalecchio di Reno, confinante con la città delle due torri. La carovana del Giro passa accanto al glorioso stadio comunale intitolato a Renato Dall’Ara, il presidente dell’ultimo scudetto rossoblu, prima d’iniziare, da via Saragozza, l’ascesa verso la Madonna di San Luca, il santuario più importante della città. Uno strappo brevema arcigno che i corridori conoscono bene perché, da anni, caratterizza il finale del Giro dell’Emilia, classica di spicco delle numerose corse organizzate dal G.S. Emilia. Sono molteplici i nomi e gli episodi del ciclismo legati alla città felsinea che è stata la prima tappa d’arrivo del primo Giro d’Italia partita da Milano il 13 maggio 1909 sulla distanza di km. 397 con la vittoria di Dario Beni. Da allora i vincitori a Bologna sono stati Dortignac, ancora Beni, Borgarello, Alavoine, Girardengo (due volte), Belloni, Ferrario, Binda, Olmo (due volte), Bizzi, Coppi, Pasquini, Maggini, Giorgio Albani – altra figura storica del Giro d’Italia -, Stolker (1° semitappa) e Gaul (2° semitappa – cronoscalata a San Luca), nel 1956 e, ancora a San Luca, Argentin nel 1984. Due frazioni nel 1994, quando il Giro partì da Bologna. Successo in quella in linea per Endrio Leoni mentre De Las Cuevas si impose nella cronometro.

14esima-plan-campi-bolognaUna classe di studenti di Campi Bisenzio seguirà la 14° tappa del Giro d’Italia fino a Bologna a bordo dell’autobus azzurro della Polizia di Stato. (Tratto da DiSegno Comune Maggio 2009)

Percorsi musicali nella scuola a Campi Bisenzio, la parola agli operatori esterni

8 luglio 2008

E’ ormai una consuetudine affiancare alle insegnanti un’operatore esterno che abbia il compito di creare un preciso percorso di educazione musicale negli alunni della scuola primaria. Presento oggi le impressioni di Salomon Peren, un operatore della scuola di musica Sound per flauto, tratto dal mensile del Circolo Didattico di Campi Bisenzio.

Cari genitori,
con i saggi finali ho riscontrato un grande interesse anche da parte vostra per le attività svolte, cosa che mi ha reso ancora più lieto. E devo constatare che i saggi hanno avuto un esito molto positivo. Questo è il  primo anno che insegno musica a Campi Bisenzio ed era anche la prima volta che mi trovavo di fronte a una classe di scuola primaria, dato che le mie esperienze d’insegnamento si limitavano alle scuole dell’infanzia e a impartire lezioni private. C’era in me quindi la voglia di cominciare una realtà per me del tutto nuova. L’impatto è stato senz’altro più che positivo. Venendo dall’insegnamento negli asili ritengo molto importante che i bambini vengano coinvolti in modo ludico e fantasioso. L’uso dei sensi e il movimento rimangono i mezzi più importanti della lezione. Dopo un assestamento iniziale, dove ci siamo conosciuti a vicenda, i corsi di musica sono stati per me (e credo per la maggior parte dei bambini) un divertimento. Ogni settimana scorreva così veloce che quasi non me ne accorgevo. L’alternanza delle materie Flauto- musica dal mondo mi è sembrata ideale. L’introduzione dell’elemento improvvisato ha reso il tutto più creativo e soprattutto ancora più divertente per i bambini. Quando poi all’”ordine del giorno” c’era una canzone da suonare particolarmente conosciuta si mostrava spesso e volentieri l’affiatamento della classe. La resa “scenica” di canzoni popolari nazionali e internazionali (tramite gesti e danze) è risultata particolarmente riuscita. L’esperienza svoltasi nelle prime (musica e movimento, musica e ascolto) ha avuto per me, ovviamente, una sorta di riallacciamento-continuazione dei percorsi che svolgevo negli asili. La partecipazione dei bambini è stata enorme e mi ha dato, come nelle altre classi, molte soddisfazioni. La costruzione di due strumenti come la chitarra e le nacchere da una parte, la conoscenza di strumenti orchestrali quali l’oboe e il violoncello dall’altra (che loro stessi hanno suonato) hanno reso il resto del percorso musicale forse ancora più interessante. “Musica e teatro” è stato un percorso singolare ma non per questo privo di emozioni. Ho affiancato a un percorso musicale breve, sintetico (caratterizzato soprattutto dall’educazione all’ascolto e ritmica) tre Fiabe da rendere in musica con lo Strumentario Orff (xilofono, tamburo etc.) e in parte cantate. Ogni bambino “rappresentava” con uno strumento musicale prestabilito un animale o evento, sapendo bene quando sarebbe “entrato in scena”, e aspettando con trepidazione quel momento. L’interesse dei bambini non è venuto mai a mancare. Concludo quest’annata a Campi Bisenzio con un bilancio più che positivo, augurando a tutti voi buone vacanze.
Salomon Peren
Operatore Scuola di musica Sound per Flauto

Circolo Didattico di Campi Bisenzio, Via Prunaia – 50013 Campi Bisenzio (FI), Tel/Fax: 055 8962201, email: fiee16000b@istruzione.it