Posts Tagged ‘parco’

Fratellanza Popolare di S.Donnino: esercitazione di Protezione Civile al Parco Chico Mendez

10 marzo 2014

I Volontari di Protezione Civile della Fratellanzo Popolare di San Donnino, hanno svolto ieri, una esercitazione per provare mezzi e materiali al parco Chico Mendez di San Donnino. Nel corso dell’esercitazione sono state fatte varie prove delle attrezzature per testarne la perfetta efficienza. Il tutto si è svolto nel parco di San Donnino ancora allagato dopo le piogge degli scorsi mesi.
Vedi la fotogallery

ControComune: “I Gigli” – Comune: tutto pronto per lo scambio

5 luglio 2013

Ritorno a proporre un post di ControComune e stavolta lo faccio con uno del 5 giugno scorso, affrontando il rapporto Gigli (centro commerciale)-Comune di Campi sull’aumento dell’area da destinare a parcheggio per il centro a scapito dell’area verde antistante ad esso. Una situazione che non è certamente passata inosservata ai due blogger di Contro Comune che con una trasposizione molto precisa di alcuni fatti, atti e dichiarazioni, vuole porre il lettore di fronte ad alcuni interrogativi sulle scelte operate dall’amministrazione e dal consiglio comunale. Ecco il post .. a voi e solo a voi, naturalmente, le considerazioni ..

Il compleanno dei Gigli è stato festeggiato con il neosindaco Emiliano Fossi. Guardando le foto della festa mi è tornato in mente tutto ciò:
Vi rendo noto l’ “Auto-regalo” che i Gigli si sono fatti approvare dal Consiglio Comunale campigiano nella “DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 63 DEL 11/04/2013″ con:
Voti favorevoli n. 17 (Tesi, Fedi, Chini, Bacci, Corsini, Galletti, Murgia, Paolieri, Roso, Ballerini, Colzi, Federighi, Iocca, Otranto, Ricci, Porcu, Romolini)
Voti contrari n. 2 (Targetti, Esposito)
Consiglieri astenuti n. 5 (Viti, Bresci, Campagni, Gandola, Valerio)

L’oggetto della discussione è la “diminuzione delle aree a verde pubblico e l’aumento di quelle a parcheggio pubblico”.
“L’area oggetto del presente provvedimento, di proprietà del Comune di Campi Bisenzio, è la striscia di terreno di circa mq 22.160 mq,
ricompresa fra il torrente Marinella e via Parco della Marinella, attualmente attrezzata a verde”
“il versamento nelle casse comunali, al momento della stipula della convenzione, di una somma
per a € 400.000.00, in una unica soluzione, quale contributo per la gestione complessiva del territorio comunale.”
Traduzione in italiano: “I Gigli” daranno dei soldi al Comune di Campi Bisenzio se questo gli farà costruire in 22.160mq circa, dei parcheggi (in Consiglio si è parlato di 400 parcheggi) in più nell’area del parco della Marinella che adesso risulta come verde pubblico.
“messa a dimora di alberature” –> In cambio faranno anche piantare qualche albero (in Consiglio non si è specificato chi li curerà una volta piantati)
Alcuni estratti delle dichiarazioni fatte dai Consiglieri Comunali presenti:
Paolieri: … non vedo il danno ambientale visto che si piantano 200 alberi …
Bacci: … non vedo il problema di togliere un pezzetto di terra per fare qualche parcheggio … Ne risentirei con la mia coscienza se una mamma col suo bambino alla mano facesse un incidente per arrivare a “I Gigli” …
Tesi: … non vedo niente di preoccupante a dare a “I Gigli” 400 parcheggi in più in cambio di soldi, dato che il terreno resterà di utilità pubblica …
Un ringraziamento speciale va alla velina bionda che nel suo discorso di apertura confessa che “tre ore fa io ero decisamente a letto con un’amica, mi chiamano e mi dicono che devo andare a Firenze” e a “Piana Notizie” che ha ripreso l’evento e ha messo il video su youtube, quindi, per ringraziarli, pubblico lo screen-shot del loro sito (dove la scritta “Piana Notizie” è circondata dallo stemma de “I Gigli”.
www.controcomune.it
Fonti:
www.piananotizie.it/il-sindaco-fossi-al-compleanno-dei-gigli-foto-gallery-e-video/
www.comune.campi-bisenzio.fi.it/flex/atti/cc/2013/00010204_01_00131834.pdf
Le dichiarazioni dei Consiglieri Comunali sono sbobinature prese personalmente
La confessione della velina bionda

Yoga nel Parco di Villa Montalvo, aperto a tutti dal 2 luglio al 12 settembre

1 luglio 2013

yoga nel parco 2013

ET IN ARCADIA, EGO

16 aprile 2013

Da MenteLocale della Piana: Una faccia rispettabile è una bella cosa da avere. Quando non c’è, è meglio costruirsela, specie se si è in campagna elettorale, e si avvicina la temuta Festa del Grillo. Specie se si è votato tutte le peggiori porcate della Giunta uscente, sul Museo civico, sulla questione della scuola media Matteucci, sui fondi alle associazioni di presunto volontariato. Specie se si deve far finta di essere nuovi quando si è nati funzionari di partito in culla… Che cosa di meglio, allora, che organizzare una bella serata sulla strategia rifiuti zero e invitare il sindaco di Capannori del Ghingaro (che la strategia rifiuti zero la fa, ma sul serio) per dimostrare quanto si è aperti, quanto si è democratici, quanto si difende la trasparenza dei contenuti. La trasparenza di che? Cosicché capita, all’incontro pubblico del 28 marzo al circolo San Martino che il candidato sindaco del nuovo che avanza, al secolo Emiliano Fossi, organizza sì un incontro con la cittadinanza (ma dove? A San Martino? Con le truppe cammellate? Come se Berlusconi organizzasse un incontro con la cittadinanza a Arcore) ma poi, stimolato alquanto sulla questione inceneritore, spiega ai cittadini che secondo lui il coraggio sta anche e soprattutto nel perseguire le azioni e le decisioni già messe in campo, quindi lui non farà niente per impedire la costruzione dell’inceneritore.
Lo dobbiamo ricordare noi al presunto sindaco che nel protocollo del 2005 tra Provincia, Regione, Comune di Firenze e Comune di Sesto, la firma dell’allora sindaco di Campi non c’è (perché l’allora sindaco Alunni non aveva ancora voltato faccia, e ci faceva spedire le cartoline alla Provincia… almeno ci avessero reso i soldi). Lo dobbiamo ricordare noi al presunto sindaco che il Comune di Campi di conseguenza non ha preso alcun accordo istituzionale e che le decisioni sono tutte sulla testa del comune medesimo e dei suoi cittadini? Lo dobbiamo ricordare noi al presunto sindaco che il coraggio di cui si vanta sta tutto nell’obbedienza alle ragioni di partito perché i cittadini di Campi, unico referente dell’istituzione comunale, si sono espressi ampiamente contro l’inceneritore nel referendum del 2007? E allora di che coraggio e di che decisioni già messe in campo stiamo cianciando? Del fatto che la Regione comanda, la Provincia comanda, il partito comanda, i cittadini dicono no, e il coraggioso candidato Fossi con chi si schiera? E questa sarebbe la cosa nuova? Il cambiamento? Il rinnovamento?
Ma ecco un’opera del noto agitatore politico Francesco Barbieri, detto il Guercino. Questo qui ha dipinto una tela che raffigura un paesaggio pastorale, l’Arcadia, appunto, Sembra il Parco agricolo della Piana, come ce lo promettono i coraggiosi della stregua del candidato sindaco (ossia con un inceneritore e un aeroporto drento, sempre che non ci siano altre varianti PIT).
È peccato che nell’angolo destro del dipinto ci sia un teschio. Un teschio umano. Il paradiso dei presunti candidati non è poi così celestiale; qualcuno ci muore sempre. Peccato per chi tocca, ma è il progresso, baby. Vogliamo dire, non possiamo mica essere contro il progresso, ed essere a favore del declino ed essere contro le decisioni prese (da chi?). Questo non sarebbe mica coraggio, bisogna essere d’accordo con le decisioni prese, questo significa essere coraggiosi. e nuovi, e aperti e democratici al dialogo. Non è così?
Ah, la descrizione del quadro non è finita. In basso a destra del teschio c’è un’iscrizione, che dice Et in Arcadia, ego. In Arcadia, ci sono anch’io. Nel parco della Piana, ci sono anch’io.
Per sempre e sempre e sempre, o, almeno, fino a che i cittadini non manderanno a casa i coraggiosi.


PS. La faccia rispettabile è una bella cosa da avere, però bisogna meritarsela. Specie quando ci sono le registrazioni audio. Che noi abbiamo. E che, a richiesta, mettiamo a disposizione.

 

Lo Spazio Reale inaugura il Nuovo Spazio Multifunzionale (oggi alle 17.00)

6 dicembre 2012

Oggi, giovedì 6 Dicembre, alle ore 17.00 presso la Fondazione Spazio Reale, avrà luogo l’inaugurazione del nuovo Spazio Multifunzionale. Con la nuova struttura, Spazio Reale arricchisce e qualifica un centro già oggi significativo
per gli spazi e le proposte offerte: parco ludico interattivo, auditorium e sale per eventi, centro sportivo, attività formativa, educativa e interculturale. Nel nuovo Spazio Multifunzionale avranno sede la biblioteca digitale, le aule didattiche, la foresteria, gli uffici. La biblioteca rappresenta una novità in se stessa e un primo passo verso la costituzione di un Centro di Documentazione Digitale specializzato in alcuni ambiti specifici, per la cui realizzazione la Fondazione Spazio Reale ha sottoscritto vari accordi, fra i quali: RAI: collaborazione per lo sviluppo di progetti tecnologici e servizi multimediali; INFOCAMERE: banche dati e server per la raccolta documentale; ITTG-CNR, collaborazione scientifica e progetto per la raccolta digitale della legislazione sulle disabilità.
Nella foresteria alloggeranno 32 studenti di diverse nazionalità (inclusa quella italiana) per un progetto di interazione/integrazione realizzato con l’Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario.
Il programma della giornata:
Ore 17.00, Saluto Istituzioni, Saluti Partner, Intervento rappresentanti RAI, Introduzione del filmato in 3D “Un gigante…” sul Beato Papa Giovanni Paolo II realizzato dalla Direzione Strategie Tecnologiche della RAI
Ore 17.45 Proiezione filmato
Ore 18.15 Presentazione del filmato in 3D, Rai – Spazio Reale, in fase di realizzazione
Ore 18.30 Saluto dell’Arcivescovo di Firenze, Giuseppe Cardinale Betori
Ore 18.45 Taglio del nastro, visita alla struttura e alla biblioteca digitale; dimostrazioni RAI dei progetti tecnologici ATLAS (Piattaforma per la traduzione automatica in Lingua Italiana dei Segni – LIS) e RaiNewsbook (Piattaforma multimediale di notiziari provenienti da TV, stampa e web) sviluppati dalla Direzione Strategie Tecnologiche con il Centro Ricerche. A seguire il Buffet.
La Fondazione Spazio Reale si trova in Via di San Donnino, 4/6 a Campi Bisenzio (Coordinate satellitari: 43°47’29.96 N e 11°08’55.74 E) Tel. 055 899131 – Fax 055 8991339, e-mail: segreteria@spazioreale.ithttp://www.spazioreale.it

“Speculazione nell’area dell’ex stadio della Lanciotto”, il PRC di Campi lancia l’allarme

12 agosto 2012

Un titolo eloquente per un messaggio altrettanto eloquente, quello di Rifondazione Comunista di Campi Bisenzio, che in un comunicato sul suo sito, mette nero su bianco le sorti dell’area del Parco IQBAL riproponendo la dura situazione degli sfratti e la mancanza di case popolari. Ecco il comunicato:

Lo avevamo detto che l’amministrazione comunale di Campi Bisenzio faceva sul serio. L’11 settembre è stata fissata l’asta per la vendita del terreno dell’ex stadio della Lanciotto. Per capirci l’area dove abbiamo fatto la festa di liberazione per denunciare l’ennesima speculazione edilizia. Anziché ampliare il parco Iqbal, la giunta Chini ha deciso di smembrarlo. Ci costruiranno una strada  e ci spiegheranno che quella strada risolverà dei seri problemi di viabilità. Come è stato fatto per il parco di Villa Rucellai. Non è vero, quella strada serve solo a giustificare la costruzione di alcune villette. In una situazione economica e immobiliare di grande crisi, dove le case appena costruite non vengono vendute, qual’è il senso di questa cosa se non cedere ancora una volta alle richieste delle lobby dell’edilizia? Che a Campi sappiamo essere particolarmente convincenti. I problemi da risolvere sono altri. E gli stiamo denunciando da tempo. Sono gli sfratti per morosità, la mancanza di case popolari, l’impossibilità per i lavoratori e i  cassaintegrati di pagare degli affitti esorbitanti.

Solidemilia, la Pubblica Assistenza di Campi promuove uno spettacolo teatrale a Villa Montalvo per i terremotati dell’Emilia

19 luglio 2012

Non è cessata la corsa alla solidarietà verso i terremotati dell’Emilia. Questa sera alle ore 21.30 presso il Parco Urbano della Villa Montalvo, andrà in scena “Solidemilia” uno spettacolo completamente improvvisato con il sostegno dell’associazione teatrale Con-Tea. Ingresso 8 euro. Sarà possibile anche raccogliere prodotti (non è specificato quali) per aiutare i terremotati dell’Emilia Romagna. L’iniziativa aprirà ufficialmente la manifestazione Estate nel Parco che si protrarrà per tutto il mese di agosto. Info al numero 335-7618610

Tutto quello che avreste voluto sapere sull’aeroporto di Peretola (ma che nessuno vi ha mai detto)

30 giugno 2012
Nel bel mezzo della battaglia che si sta svolgendo intorno alle sorti dello scalo fiorentino, ecco arrivare il corposo dossier di MenteLocale della Piana. L’intento del Comitato è quello di fornire, allo scompaginato e attonito fronte costituito da chi si oppone all’ennesimo scempio del territorio, un quadro sufficientemente completo di elementi di conoscenza necessari a districarsi nella complessa vicenda.
Non c’è dubbio che di chiarezza ci sia bisogno. Le lobby che lavorano per l’ampliamento dell’aeroporto hanno messo in campo in questi mesi — e soprattutto nelle ultime settimane — ogni mezzo possibile e immaginabile per precostituire una soluzione favorevole ai loro interessi.
Niente è stato lasciato al caso: dall’attenzione (del tutto improvvisata) che esponenti politici di destra e di sinistra hanno sviluppato nei confronti delle giuste istanze dei cittadini di Peretola e Brozzi, da anni lasciati soli a sopportare il bombardamento quotidiano provocato dalle manovre di decollo e di atterraggio degli aerei, alla puntuale campagna di stampa impostata sulla denuncia delle cancellazioni dei voli, causate dai venti contrari della Piana. Dalle interviste di AdF e di suoi importanti soci (ultima quella di domenica 24 giugno rilasciata da Benetton sul Corriere della Sera), incentrate sulle lentezze decisionali e le lungaggini burocratiche della dirigenza regionale, a fronte di investimenti bloccati che avrebbero invece dovuto scorrere su Firenze come fiumi in piena, alle grandi manovre finanziare in corso tra Pisa, Firenze e Torino per ridisegnare gli assetti societari di Adf e dintorni.
In tutto questo trambusto gli esponenti della maggioranza che governa Regione, Provincia e comuni del territorio interessato non hanno saputo far di meglio che andare in ordine sparso a ingrossare le fila del grande partito dei favorevoli all’operazione aeroporto, condotta con la consueta abilità dal sindaco Renzi. A onor del vero va detto che la sparuta pattuglia di sindaci che albergano in quel triangolo delle Bermude che si appresta a diventare l’area tra Sesto, Campi e Calenzano, pare ancora mostrare qualche timido segnale di resistenza. Vedremo se e in che cosa si concretizzerà questa opposizione.
Da parte sua, MenteLocale ha la ferma intenzione di monitorare costantemente l’andamento della vicenda, intervenendo da questo momento in poi con tutti gli approfondimenti che si renderanno utili alla comprensione dei fatti, nello spirito di quella sana e civile opera di controinformazione che ormai caratterizza la sua attività.
Indice del Dossier:
1. Un po’ di storia
2. Che ti dice la VAS
3. La pista parallela
4. Londra e Firenze
5. Areoporti nel parco

Campi Beach Party 2012, il 15-16-17 giugno torna la musica live nel Parco di Villa Montalvo

14 giugno 2012

Dopo il successo di un anno fa, torna il Campi Beach Party al Parco urbano di Villa Montalvo nei giorni 15, 16 e 17 giugno. Tre serate dedicate ai giovani dei nostri territori all’insegna della buona musica e dello sport. Il programma prevede per venerdì 15 giugno ore 21.00 The Intruders, Trip On Venus e Passogigante; sabato 16 giugno from 5 a.m. Philipp & Cole, The Drawing Pins, Wooden Crate, Zave e Querceto Underground Movement; domenica 17 giugno dalle 20.00, Doplers, Cecco & Cipo, Trispacco ed i Ragazzi Scimmia. Entrata libera. Scarica il volantino

Domenica 10 giugno parte del parco di Villa Montalvo intitolata al fondatore dello scautismo, per il novantesimo compleanno dell’associazione scout fiorentina

9 giugno 2012

Sir Robert Baden-Powell

Avrà il nome del fondatore dello scautismo, l’inglese Sir Robert Baden-Powell, il pratone di Villa Montalvo, a Campi Bisenzio. L’intitolazione ufficiale avverrà domenica 10 giugno a partire dalle ore 12, alla presenza del Sindaco, Adriano Chini, delle autorità cittadine, della Capo Scout d’Italia, Monia Marcacci, e degli scout della sezione di Firenze del Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani, che quest’anno festeggiano i 90 anni di attività.
L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune di Campi Bisenzio e gli scout laici del CNGEI, presenti nella cittadina dal 2003 con un gruppo di quasi ottanta unità, tra capi educatori e ragazzi dagli 8 ai 19 anni. Campi Bisenzio sarà così accomunata alle centinaia di città che nel mondo hanno scelto di intitolare una piazza, una via, un giardino a Robert Baden Powell, il militare inglese che nel 1907, a Brownsea, in Inghilterra, con un gruppo di ragazzi, fondò quello che oggi è uno dei più grandi movimenti giovanili al mondo. In Italia lo scautismo si diffuse a partire dal 1910 e, a cavallo tra il 1912 e il 1913 vide la luce il CNGEI, la più antica associazione scout italiana ancora esistente
A Firenze, il CNGEI iniziò ufficialmente le sue attività nel 1922, per poi sospenderle nel 1927 per sottrarsi ai controlli imposti dal regime fascista. Il cammino dell’associazione riprese nel 1944, e da allora non si è mai più interrotto. Ad oggi, la Sezione conta circa cinquecento iscritti, ripartiti in cinque unità territoriali, tra cui quella di Campi Bisenzio che, nel giro di pochi anni, è diventata un punto di riferimento per le famiglie e i ragazzi provenienti da tutta la Piana fiorentina, per la quale rappresenta l’unica esperienza di scautismo laico.
L’intitolazione del Pratone Baden-Powell sarà anche l’occasione per celebrare i novant’anni dalla fondazione della Sezione di Firenze, con una giornata di giochi e sorprese aperta a tutti, scout e non, che avrà inizio, sempre a Villa Montalvo, alle ore 10 della mattina, per proseguire fino alle 17. Tutti i contatti e le informazioni riguardanti l’iniziativa sono disponibili all’indirizzo www.scoutfirenze.it.
Sir Robert Stephenson Smyth Baden-Powell, soldato e scrittore inglese, nasce a Londra il 22 febbraio 1857. E’ noto soprattutto per essere stato il fondatore, nel 1907, dei movimenti mondiali dello scoutismo e del guidismo. Muore a Nyeri, in Kenya, l’8 gennaio 1941, lasciando i suoi scout con l’invito a “lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato”.
Lo scautismo è un movimento a carattere non politico, aperto a tutti senza distinzione di origine, etnia e fede religiosa, nato da un’idea di Robert Baden-Powell, noto a tutti gli scout del mondo semplicemente come B.-P. Il movimento scout è diffuso a livello mondiale e, contando più di trentotto milioni di iscritti, è una delle più grandi organizzazioni di educazione non formale. Scopo dello scautismo, fondato sul volontariato, è l’educazione dei giovani a un civismo responsabile mediante lo sviluppo delle proprie attitudini fisiche, morali, sociali e spirituali. Il metodo educativo si basa sull’imparare facendo attraverso attività all’aria aperta e in piccoli gruppi. Il fine ultimo dello scautismo è di dare la possibilità ai giovani di diventare “buoni cittadini”, responsabilmente impegnati nella vita del loro paese e predisposti a essere futuri “cittadini del mondo” volenterosi di migliorare la propria società e sostenitori convinti della fratellanza tra i popoli. In Italia, lo scautismo si è diffuso a partire dal 1910; il CNGEI, Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani, fondato a cavallo tra il 1912 e il 1913, è la più antica associazione ancora esistente.

Alcuni Scout del Gruppo di campi Bisenzio