Posts Tagged ‘orchestra’

Grande Concerto di Capodanno al Teatro Dante

1 gennaio 2013

Oggi, 1° gennaio 2013 alle ore 16.30, Campi Lirica con il comune di Campi Bisenzio e la preziosa collaborazione dell’Orchestra Nuova Europa, diretta da Alan  Freiles, allieteranno gli appassionati di lirica con le musiche celebri di Strauss, Beethoven, Verdi, Puccini e Donizzetti, con la voce del soprano Bo Hui Yao e del tenore Cristian Ricci, in uno splendido Concerto di Capodanno. E’ previsto un unico posto numerato al costo di 18 euro e per i soci Campi Lirica a 15 euro. La biglietteria del Teatro Dante sarà aperta un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Buon anno e buon divertimento.

Recital Dimitra Theodossiou per Grazia Sgroi al Teatro Dante

16 marzo 2012

A TOYS Orchestra alla Fnac di Campi Bisenzio, domani 18 ottobre

17 ottobre 2011

Domani martedì 18 ottobre, presso la Fnac di Campi Bisenzio (all’interno del Centro Commerciale I Gigli) alle ore 18.30 sarà presentato il nuovo album degli A Toys Orchestra, Midnight (R)evolution contiene una manciata di ottime canzoni scritte, arrangiate e ”testate” durante il lungo tour (108 date in tutto) dell’acclamatissimo Midnight Talks. La Toys Orchestra non fa politica – nessuna bandiera e nessun colore – ma dice la sua. Midnight (R)evolution, che uscirà con un dvd che ripercorre la storia dei Toys con interviste, immagini di studio, racconti, aneddoti e contenuti speciali, è anche la concretizzazione di una nuova e inedita presa di coscienza civile della band nei confronti di quanto accade nel mondo e in Italia oggi.
Oltre a posizionarsi su un continuum artistico con l’uscita precedente, il nuovo album rappresenta anche la concretizzazione di una nuova ed inedita presa di coscienza civile della band nei confronti di quanto accade e sta accadendo nel mondo ed in Italia oggi.
Non una visione politica;nessuna bandiera e nessun colore.solo una presa di coscienza civile,civica,del cittadino/artista che posto in una posizione di privilegio desidera condividere con il proprio pubblico il desiderio di lucida consapevolezza del presente, e l’impegno concreto per un futuro migliore..
MIDNIGHT (R)EVOLUTION uscirà con un dvd allegato che ripercorrerà la storia dei Toys,dai primi album ad oggi, con interviste,immagini di studio,racconti,aneddoti,inserti video e contenuti speciali (videoclip ufficiali,video live,video tour,foto etc etc). la cui regia è stata curata da Alberto Fabi per la Farm Studio Factory e realizzati attraverso la gentile partecipazione di Giovanni Martorana,attore cinematografico con alle spalle lavori di notevole spessore (disponibile la filmografia)
L’album è stato prodotto grazie alla collaborazione di Ala Bianca,co-produttore dell’album,la quale,credendo fortemente nel progetto, ha reso possibili le pianificazioni di budget per la realizzazione del dvd e di due videoclip a sostegno promozionale dell’album oltre che di tutta un’importante attività di publishing all’estero finalizzata al reperimento di sbocchi titolati per la divulgazione della musica dei toys oltre i confini italiani.

La Lirica Conquista La Notte Bianca ai Gigli, per la prima volta si canta in un centro commerciale italiano

9 luglio 2011

Una “Notte bianca” da sbalordire. 58mila visitatori per la notte dei saldi ed un eccezionale concerto di arie da opere liriche che ha abbattuto un tabù: una vera orchestra classica e cantanti d’opera si esibiscono un un centro commerciale italiano.
Ieri è stata una “Notte bianca” delle novità che ha attratto 58mila visitatori al centro commerciale I Gigli per la stagione dei saldi ma anche per i tanti spettacoli innovativi organizzati per l’occasione.
Prima di tutto il concerto dell’Orchestra Nuova Europa diretta dal maestro Simone Maria Marziali che ha accompagnato il soprano Maria Gaia Pellegrini ed il tenore Giorgio Casciarri. Il pubblico del centro commerciale, solitamente abituato ad altri tipi di spettacolo ed esibizioni, ha ascoltato per quasi due ore le arie più famose da alcune opere di autori dell’800 e del ‘900. Il commento di molti è stato “emozionante” tanto da far “accapponare la pelle”.
“Siamo particolarmente soddisfatti per la buona riuscita della serata – commenta il direttore I Gigli Alessandro Tani – abbiamo tentato una strada nuova con la musica lirica, era la prima volta che accadeva in un centro commerciale in Italia ed abbiamo registrato un gradimento di pubblico strepitoso. L’abitudine delle notti bianche sta dilagando e, oltre alla convenienza dei prodotti in vendita nei singoli negozi, il nostro centro commerciale ha deciso di sperimentare nuove forme di spettacolo e intrattenimento. Sembra che il pubblico ci abbia dato ragione”.
Domenica 10 luglio il centro commerciale I Gigli osserverà un’apertura straordinaria (ore 9-22) con un intenso programma di intrattenimento tra cui spicca LA BATTAGLIA DEI CUSCONO: in Corte Tonda, alle 16. migliaia di cuscini scenderanno dal cielo per consentire a tutti i presenti di scatenarsi in una divertente (e innocua) battaglia a suon di cuscinate. Dalle 11 alle 20 in Corte Tonda funzionerà un PARCO AVVENTURA riservato ai più piccini.

Orchestra Nuova Europa ai Gigli

Concerto di Capodanno 2011 al Teatro Dante

28 dicembre 2010

Come di consuetudine l’Associazione Campi Lirica ed il Comune di Campi Bisenzio, presentano per sabato 1 gennaio 2011 alle ore 16.00 il Concerto di Capodanno con le musiche di Strauss, Beethoven, Verdi, Puccini e Donizetti. L’evento si svolgerà al Teatro Dante di Campi e vedrà la presenza dell’orchestra Nuova Europa diretta da Alan Freiles. Le arie delle opere saranno interpretate dal soprano Federica Pietra e dal tenore Leonardo Sgroi.
Biglietti: posto unico numerato intero 18 euro, soci Campi Lirica 15 euro. La biglietteria è aperta il venerdì e sabato con orario 16-19 ed un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Tutte le info al numero 339-7232068

Diritti&Rovesci Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca

14 ottobre 2010

Il 16 ottobre primo appuntamento al Teatro Dante con la rassegna teatrale dedicata all’incontro tra i popoli, al dialogo e alla conoscenza reciproca. L’Autunno al Dante arriva alla sua quarta edizione e cresce sempre di più. Quest’anno fa un salto importante sia per la qualità e la varietà dell’offerta artistica, sia per il crescente numero di spettacoli proposti.
Diciotto appuntamenti delle varie discipline (prosa, vernacolo,musica, danza, mostre fotografiche…) è il record assoluto e testimonia il successo dell’iniziativa e la potenzialità della formula. La possibilità per le associazioni culturali del territorio di avere piena cittadinanza in un luogo così importante e di potervi realizzare, in un cartellone specifico a loro dedicato, le rappresentazioni frutto del loro lavoro e della loro fatica è un modo significativo per arricchire culturalmente il nostro Teatro e valorizzare le capacità e l’impegno creativo. Si comincia il primo ottobre e si termina il 5 dicembre in un susseguirsi di giovedì, venerdì, sabati e domeniche da non perdere.
Una rassegna teatrale dedicata ai diritti e ai rovesci delle regole, dei valori e delle relazioni umane con la quale ci spiega l’assessore Nadia Conti “il Comune di Campi Bisenzio si propone di contribuire alla promozione della multiculturalità e di far riflettere su alcuni comportamenti di ciascuno di noi, anche quotidiani, che possono coltivare pregiudizi e alimentare nuovi razzismi. La legalità, il rispetto delle regole e i principi morali rappresentano l’unica vera sicurezza per le comunità, che nell’incontro, nel dialogo, nella conoscenza reciproca e nella condivisione dei valori universali hanno in questi anni la grande opportunità di essere genti insieme ai popoli”. La rassegna Diritti&Rovesci prevede dal 16 ottobre all’11 dicembre tre spettacoli al Teatro Dante ed per 10 dicembre, Giornata dedicata dall’Onu al rispetto dei diritti umani un incontro su questo valore. (tratto da DiSegno Comune).

Sabato 16 ottobre ore 21 al Teatro Dante, nell’ambito della rassegna Festival dei Popoli presenta la Grande Orchestra di Tango di Juan Jose Mosalini dall’Argentina. Juan José Mosalini conosciuto in Europa come l’ambasciatore più rappresentativo del tango, tra i rari bandoneonisti capaci di farlo rivivere in tutte le sue espressioni dalle origini alla contemporaneità, è nato nel 1943 da una famiglia di artigiani appassionati di musica, e viene iniziato al bandonéon e alla musica popolare argentina dal padre; a 17 anni è già un professionista e, tra il 1962 e il 1976, collabora con le più grandi orchestre e i migliori solisti del suo paese. Dal 1977 la Francia diventa la sua nuova patria musicale. Artista versatile, la cui carriera spazia tra concerti dal vivo, incisioni in studio, composizione di colonne sonore per film, è inoltre autore di un metodo per suonare il bandoneon ed inaugura il primo corso in Francia, al Conservatorio di Gennevilles, dedicato interamente al suo strumento. Parallelamente alla Grande Orchestra di Tango ha formato un quintetto con il violinista Antonio Agri e composto l’opera corale ‘Paris-Tango’ con il poeta Horacio Ferrer. Interprete di grande passione, capace di coniugare le melodie tradizionali alle espressioni più innovative del tango, Mosalini ha realizzato con la Grande Orchestra un progetto di forte impatto musicale ed emotivo, dove il canto, la danza e la musica si fondono in un irresistibile vortice. La Grande Orchestra di Tango. Dal 1992 Mosalini fin si è dedicato alla creazione della grande orchestra di tango, composta da 12 musicisti, secondo la formazione delle ‘orchestre tipiche’ degli Anni ‘40 e ‘50, tre bandonéon, quattro violini, viola, violoncello, piano e contrabbasso, e impreziosita dalla presenza della cantante Sandra Rumolino e una straordinaria coppia di ballerini, Jorge Rodriguez e Maria Filali-Favqui.

Campi Jazz Festival 2010, aperitivi in musica e concerti

18 maggio 2010

Fra pochi giorni avrà luogo la rassegna di musica “XII Campi Jazz Festival” proprio a Campi Bisenzio nei giorni 20-21-22-23 maggio 2010 presso il Teatro Dante, e nell’omonima Piazza Dante a Campi Bisenzio, Firenze. Non posso non citare questo evento di alto contenuto artistico ed il programma delle quattro giornate che vedranno un’ampia rassegna di eventi di rilievo, aperitivi in musica e concerti.

Giovedì 20 maggio alle ore 19.00 in Piazza Dante, Concerto aperitivo con “Blue Gadjo” ed alle ore 21.30 al Teatro Dante, ANTONELLA RUGGIERO con lo spettacolo musicale “Souvenir d’Italie”. (Ingresso 12€ – Ridotto 10€).
Venerdì 21 maggio alle ore 19.00 in Piazza Dante, Concerto aperitivo con “I Gatti Mezzi” ed alle ore 21.30 al Teatro Dante, CLAUDIA TELLINI special guest NICO GORI con lo spettacolo musicale “Steveland“. (Ingresso 12€ – Ridotto 10€).
Sabato 22 maggio alle ore 19.00 in Piazza Dante, Concerto aperitivo con la “Filarmonica Michelangiolo Paoli” ed alle ore 21.30 al Teatro Dante, QUINTORIGO & MARIA PIA DE VITO con lo spettacolo musicale “Quintorigo play Mingus”. (Ingresso 12€ – Ridotto 10€).
Domenica 23 maggio alle ore 19.00 in Piazza Dante evento finale della manifestazione. Concerto aperitivo con “Dr. Jobby Trio” ed alle ore 21.30 al Teatro Dante, SUNRISE JAZZ ORCHESTRA, Direttore Stefano Rapicavoli, Special Guest FRANCESCO BEARZATTI. (Ingresso 12€ – Ridotto 10€).
Vedi il sito dell’evento

Carlo Monni con Dante al teatro Dante di Campi, accompagnato dalla Sunrise Jazz Orchestra e dalla Filarmonica M.Paoli, per una serata di musica e poesia

6 maggio 2010

E’ stato uno degli eventi più attesi dell’anno al teatro Dante di Campi Bisenzio (FI), annunciato per aprile e poi annullato per problemi di salute del protagonista. Adesso finalmente sembra che sia la volta buona ed oggi, giovedì 6 maggio alle 21.00, sul palco del teatro campigiano salirà Carlo Monni e la Sunrise Jazz Orchestra con “Dante al Dante”. Un viaggio nell’Inferno di Dante condotti per mano dall’attore Carlo Monni con la colonna sonora della Sunrise Jazz Orchestra e della Filarmonica Michelangiolo Paoli. La poesia del “sommo poeta” che rivive nella parlata antica di Monni, il poeta-contadino nato proprio a Campi Bisenzio. Un viaggio poetico-musicale che prende inizio dallo sconosciuto Lamento di Cecco Da Varlungo di Francesco Baldovini (stampato per la prima volta nel 1694) che Monni ha avuto l’onore e il piacere di riscoprire: un poema amoroso del ‘600 che narra i dolori del pastore Cecco per la sua bella Sandra.
I “canti rustici e d’amore” che Monni sente così vicini, permettono all’attore alcuni cenni biografici sulla sua infanzia vissuta nel paese di Campi Bisenzio, nella piana fiorentina. Da qui inizia poi il viaggio umano-poetico più profondo che si snoda attraverso tre punti fondamentali dell’Inferno della Commedia di Dante Alighieri.
Accompagnato dalle musiche originali scritte dal maestro Stefano Rapicavoli ed eseguite dalla Sunrise Jazz Orchestra (gruppo jazz di una ventina di elementi, nata all’interno della storica associazione campigiana Michelangiolo Paoli datata 1816), e dalla Filarmonica Michelangiolo Paoli (la banda musicale di Campi Bisenzio), Carlo Monni fa rivivere i versi dell’Alighieri: dall’amore immortale tra Paolo e Francesca (Canto Quinto) ai temi della lotta politica e della famiglia nell’incontro di Dante con Farinata degli Uberti (Canto Decimo) per chiudere il percorso di “Dante al Dante” con l’ultimo folle viaggio di Ulisse (Canto Ventiseiesimo), simbolo della necessità dell’uomo di conoscere e sapere. Dante al Dante con Carlo Monni è anche l’ultimo appuntamento della rassegna “Il Toscanaccio” dedicata dal teatro Dante all’attore scomparso Andrea Cambi.
Biglietteria Teatro Dante, Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI), Telefono 055.8940864. Apertura: venerdì e sabato ore 16/19. I giorni di spettacolo a partire dalle 20.
Circuito Box Office www.boxol.it – Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21 – POSTO UNICO NUMERATO 15€+PREV www.teatrodante.it

La CampiLirica e l’Orchestra Nuova Europa presentano “Il Trovatore” di Verdi

24 gennaio 2010

Ancora una presenza locale al nostro Teatro Dante, il 31 gennaio 2010 alle ore 16.00, che mai come quest’anno sta proponendo spettacoli degni di nota anche al livello italiano. Locale perchè questa opera lirica è stata presentata e verrà condotta da due associazioni che raggruppano personaggi capaci e pregevoli. Sono due cast che conducono la loro opera degnamente e rappresentano una risorsa ed una virtù locale, che non può e non deve essere sottovalutata. Mi riferisco ovviamente alla Compagnia Campi Lirica ed alla Orchesta Nuova Europa, che in questa occasione presentano Il trovatore, una splendida pera di Giuseppe Verdi rappresentata in prima assoluta il 19 gennaio 1853 al Teatro Apollo di Roma, che assieme a Rigoletto e La traviata fa parte della cosiddetta trilogia popolare.
Il libretto, in quattro parti e otto quadri, fu tratto dal dramma El Trobador di Antonio García Gutiérrez. Fu Verdi stesso ad avere l’idea di ricavare un’opera dal dramma di Gutiérrez, commissionando a Salvadore Cammarano la riduzione librettistica. Il poeta napoletano morì improvvisamente nel 1852, appena terminato il libretto, e Verdi, che desiderava alcune aggiunte e piccole modifiche, si trovò costretto a chiedere l’intervento di un collaboratore del compianto Cammarano, Leone Emanuele Bardare. Questi, che operò su precise direttive dell’operista, mutò il metro della canzone di Azucena (da settenari a doppi quinari) e aggiunse il cantabile di Luna (Il balen del suo sorriso – II.3) e quello di Leonora (D’amor sull’ali rosee – IV.1). Lo stesso Verdi, inoltre, intervenne personalmente sui versi finali dell’opera, abbreviandoli.
La prima rappresentazione fu un grande successo: come scrive Julian Budden, “Con nessun’altra delle sue opere, neppure con il Nabucco, Verdi toccò così rapidamente il cuore del suo pubblico“.
Interpreti di quel fortunatissimo debutto furono: Il Conte di Luna, Giovanni Guicciardi, baritono; Leonora, Rosina Penco, soprano; Azucena, Emilia Goggi, mezzosoprano; Manrico, Carlo Baucardé, tenore; Ferrando, Arcangelo Baldesi, basso; Ines, Francesca Quadri, soprano; Ruiz, Giuseppe Bazzoli, tenore.
La trama, oltremodo intricata e romanzesca, si sviluppa parte in Biscaglia e parte in Aragona all’inizio del XV secolo. Da amante dell’opera Verdiana, non posso che incitarvi a partecipare numerosi a questo evento.. (scarica la locandina in PDF)

Il Trovatore di Verdi al Teatro Dante di Campi Bisenzio

30 dicembre 2009

Domani 31 dicembre è l’ultimo giorno dell’anno e fioccano alcune proposte culturali legate soprattutto al teatro. Non è da meno questa opera lirica messa in scena al Teatro Dante di Campi Bisenzio da Campi Lirica e dall’Orchestra Nuova Europa, alle ore 16.00. Ecco tutto il programma dell’evento che vi consiglio vivamente.

IL TROVATORE
opera di Giuseppe Verdi
su libretto Salvadore Cammarano e Leone Emanuele Bardare

Interpreti (Campi Lirica):
Manrico: David Righeschi
Leonora: Ombretta Macchi
Il Conte di Luna: Lisandro Guinis
Azucena: Anna Caruso
Ferrando: Romano Martinuzzi
Ines: Selene Fiaschi
Ruiz: Edoardo Hurtado

Orchestra sinfonica NUOVA EUROPA
diretta da ALAN FREILES
con la regia di GABRIELE RAVAZZI

Coro “IL SOL DELL’ANIMA” diretto dal M° Alessandro Papini
Scenografie O.M.E.G.A. – Costumi Sandra Baldi

Biglietti :
platea e palchi di platea: intero 25, ridotto 23, soci Campi Lirica 21
palchi di I° ordine: intero 20, ridotto 18, soci Campi Lirica 16
palchi di II° ordine: intero 15, ridotto 13, soci Campi Lirica 11
Prevendite : Biglietteria Teatro Dante, P.zza Dante 23 a Campi Bisenzio
venerdì-sabato 16.00-19.00 e i giorni di spettacolo a partire da un’ora prima. Tel.055.8940864