Posts Tagged ‘loiero’

Incontro con Salvatore Ferraro: il PD risponde alle accuse di Forza Italia

16 marzo 2014

Trovo molto singolare per non dire curioso che il capogruppo di Forza Italia si reputi indignato per l’iniziativa promossa dal Partito Democratico di Campi Bisenzio avente come oggetto l’annoso tema della situazione delle carceri italiane. Tale indignazione nasce per il semplice fatto che tra gli invitati, oltre Enzo Brogi (Consigliere regionale PD) Franco Corleone (Garante dei detenuti Toscani), ci sia anche Salvatore Ferraro (in qualità di autore del libro la pena invisibile).
Trovo inoltre molto curioso che venga richiesto conto a me in quanto Capogruppo PD in Consiglio Comunale ed addirittura durante il prossimo Consiglio, di un’iniziativa di partito. Ricordo a Gandola che il Partito Democratico ha una sua struttura ben definita, dove ognuno ha compiti e ruoli specifici.
Trattandosi di un’iniziativa promossa ed organizzata del segretario del partito, Rosa Anna Lombardo, ho appreso appena lunedì scorso lo svolgersi di tali evento. Nel merito però trovo al contrario di Gandola molto interessante il dibattito su argomenti importanti come la situazione delle carceri italiane anche alla luce del fatto che l’Italia e’ stata più volte oggetto di condanne per violazione dei diritti dei detenuti da parte della Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, ed interessante discutere e capire il punto di vista di chi, in prima persona, questi problemi li ha vissuti.
E’ bene precisare che Salvatore Ferraro, condannato a 4 anni e 2 mesi per favoreggiamento, nell’ambito dell’omicidio colposo della studentessa Marta Russo, ha saldato i propri debiti con la giustizia e oggi, oltre ad essere un avvocato giurista, promuove iniziative attraverso la pubblicazione del saggio La pena visibile, dove si ipotizza l’applicazione di una teoria innovativa sull’esecuzione penale legata al modello di un percorso sanzionatorio diverso dalla sola reclusione. Se Gandola ha opinioni diverse nel merito, cosa più che legittima, potrebbe venire tranquillamente ad argomentarle lunedì al dibattito. O forse l’unica intenzione del Consigliere è metter bocca anche nelle iniziative degli altri partiti? Per quanto riguarda la polemica sullo spazio, avessi saputo prima dalla volontà di organizzare un dibattito con un ex detenuto, avrei potuto suggerire al mio segretario di considerare anche altri luoghi. Non mancherò di sottolineare alla Lombardo questo aspetto per la prossima volta, perché certi tipi di iniziative si mettono in piedi solo dopo aver raccolto almeno un piccolo parere da segreteria e gruppo consiliare, anche perché mi risulta che non sia facoltà dei consiglieri comunali, Presidente del Consiglio compreso, stabilire nel merito quale tipo di iniziativa politica si può fare o non fare in sala Pertini, una volta richiesta la disponibilità della sala.
Una cosa però deve essere chiara a tutti. Né io né il Gruppo Consiliare del Partito Democratico di Campi Bisenzio
accetteremo mai il fatto di prendere lezioni di moralità da un esponente di Forza Italia, fintanto che questo partito continuerà a ritenere normale che il suo leader, condannato in via definitiva a 4 anni per frode fiscale, falso in bilancio e appropriazione indebita, possa proporsi per cariche elettive, vedi le prossime elezioni Europee.
Il capogruppo PD Lorenzo Loiero

Emergenza Meteo: rinviata assemblea alla Garibaldi – Matteucci in programma per sabato 4 febbraio

1 febbraio 2012

Il tempo condiziona le normali attività. Il dirigente scolastico della scuola secondaria di 1° grado Garibaldi-Matteucci, professor Severino Loiero, comunica che l’assemblea con i genitori delle classi quinte delle scuole primarie del Comune, relativa alle informazioni sulle modalità d’iscrizione alla scuola media, convocata per sabato 4 febbraio ore 11.30, a causa delle difficili condizioni meteorologiche è rinviata a sabato 11 febbraio 2012 ore 11.30. E’ stato rinviato a data da stabilire anche il Consiglio di Istituto previsto per giovedì 2 febbraio.

Matteucci: non c’è Partito delle Mamme .. difendiamo solo i diritti dei nostri figli per un’istruzione pubblica di buon livello in un ambiente migliore !

21 novembre 2010

Annalisa Menconi è la Presidente del Consiglio di Istituto da sei anni e Daniela Delli ne è una consigliera. Non hanno paura di esprimere il loro pensiero verso la politica locale, ora che sono state nominate “il partito delle mamme”. “Non siamo e non diventeremo mai una forza politica, il nostro unico intento è quello di difendere i diritti dei nostri figli per un’istruzione pubblica di buon livello in un ambiente migliore”, e continuano, “..il problema vero è che la politica locale, maggioranza od opposizione, non ci ascoltano, vorrebbero soltanto che non parlassimo di questa situazione”. Questo è quanto è apparso sul quotidiano Il Nuovo Corriere ad opera di Calieri.
Infatti di soluzioni, nelle ultime settimane, ne sono state trovate poche, anzi pochissime, mentre diversi soldi sono stati spesi per creare un mega ufficio di 50 metri quadrati per il Preside (più grande della metà del mio appartamento), con tutti gli optional (aria condizionata e tende) in via Garcia Lorca nella porzione della Garibaldi dove era ospitata l’Associazione Anziani.
“Uffici belli, spaziosi, dice Annalisa Menconi, ma è un ufficio dove si trova una sola scrivania“, e prosegue sempre pacatamente ma decisa, “..non è tollerabile che si siano spesi soldi e si siano realizzati uffici spaziosi mentre in via Verdi la situazione è allucinante, in una classe ci sono le piattole e i ragazzi non possono appoggiare neppure gli zainetti per terra. Al posto degli uffici della Garibaldi si potevano realizzare tre aule, sicuramente migliori di quelle ricavate in maniera indecente in via Verdi, realizzando qui solo 5 aule dotate di servizi migliori, magari di qualche laboratorio”.
Anche Daniela Delli vuole esprimere la sua posizione in merito appoggiando in pieno quelle della collega Menconi, sottolineando che “sono state tolte le inferriate alle finestre delle aule di via Verdi solo dopo un nostro invito, in comune”, contuna Delli, “..non volevano togliere le inferriate nonostante rappresentassero un grave impedimento in caso di incendio, meno male che queste aule sono al piano terra.”
Ma non si ferma solo a questo e continua dicendo tutto quello che è accaduto e che forse molti non sanno, “la palestra poteva essere risistemata l’estate scorsa, invece di buttar via 50mila euro per noleggiare il pallone di via Barberinese, dove i bambini vengono trasportati con gli scuolabus, aggiungendo costi all’inquinamento che producono.” e rincara la dose, “Ma si sa, è solo un modo per il sindaco di foraggiare le associazioni amiche”.
Poi attacca criticando anche il Dirigente scolastico Loiero che, come sostiene Annalisa Menconi, “..da anni sa dei nostri solleciti ad attuare una politica di programmazione per la crescita della richiesta scolastica“.
Ma le mamme di Campi si faranno sentire anche Venerdì per il prossimo consiglio di Istituto della Matteucci che si riunirà nei nuovi locali in via Garcia Lorca. Mentre Giovedì sarà la volta del consiglio di circolo che si riunirà alla scuola di via Prunaia, per i diversi problemi accaduti alle elementari di S.Martino e di Prunaia a causa della pioggia.
In entrambe le riunioni le mamme saranno sul piede di guerra perchè “le scuole di Campi fanno acqua, come a S.Martino, e tutto per colpa dell’incuria di chi le amministra“.