Posts Tagged ‘leggere’

Al Salone del Libro di Torino la consegna dei premi e un incontro con LiBeR su “Bebè, bimbi e libri”

5 maggio 2013

Saranno premiati lunedì 20 maggio alle ore 16,30 all’Arena del Bookstock Village del Salone Internazionale del Libro di Torino (quinto padiglione) i vincitori della IV edizione del Premio nazionale Nati per Leggere, scelti dalla giuria presieduta da Rita Valentino Merletti e formata da esperti di letteratura infantile, pedagogisti, bibliotecari, educatori, pediatri, librai e membri del coordinamento di Nati per Leggere. Vincitori gli autori francesi Michaël Escoffier, Matthieu Maudet, Pierre Bertrand e Magali Bonniol, lo scrittore Marco Viale, l’illustratore scozzese John Fardell, il Comune di Cortona (Arezzo) e il pediatra Graziano Zucchi (Modena). Menzioni speciali alla collana di libri tattili A spasso con le dita della Federazione Nazionale delle Istituzioni pro Ciechi di Roma e al Comune di Palma di Montechiaro (Agrigento). Il Premio sostiene i migliori libri, progetti editoriali e progetti di promozione alla lettura per i più piccoli ed è istituito dalla Regione Piemonte e organizzato in collaborazione con la Città di Torino (con Iter e Biblioteche Civiche Torinesi), la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura (che ogni anno promuove il Salone Internazionale del Libro), il Coordinamento nazionale del progetto Nati per Leggere (sostenuto dall’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche, il Centro per la salute del bambino Onlus di Trieste) e la rivista LiBeR (con il suo portale LiBeRWEB). Sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Patrocino di Ibby Italia.
Informazioni sul Premio: www.natiperleggere.it
Bebè, bimbi e libri: orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni – Incontro con LiBeR
Con la quarta edizione ha preso il via la collaborazione di LiBeR con il Premio Nati per Leggere. In questa occasione la rivista, in collaborazione con il Salone del Libro di Torino, organizza l’incontro “Bebè, bimbi e libri”: un report e una proposta su come orientarsi nella produzione editoriale per la fascia d’età 0-6 anni. L’incontro si terrà domenica 19 maggio alle ore 18, presso lo Spazio Book. Partecipano: Domenico Bartolini e Riccardo Pontegobbi della direzione di LiBeR e Luigi Paladin, coautore di Libro fammi grande (Idest, 2012).
La collaborazione di LiBeR: http://www.liberweb.it/CMpro-v-p-979.html
Informazioni sul Salone del libro di Torino: http://www.salonelibro.it/info.html
Appuntamenti
Emma Perodi: non solo novelle – Giornata di studio – Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, 9 maggio
Si terrà giovedì 9 maggio presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (Piazza Cavalleggeri, 1) la giornata di studio “Emma Perodi: non solo novelle”, organizzata da Bibliografia e Informazione in collaborazione con i Comuni di Cerreto Guidi e Poppi, con il patrocinio di Comune di Firenze, SDIAF, Lyceum, Archivio per la memoria e la scrittura delle donne ’Alessandra Contini Bonacossi’, LiBeR, Giunti Scuola e con il sostegno di Unicoop Firenze e CNA Pensionati Toscana. La giornata di studio vuole approfondire il talento sfaccettato e la lunga attività dell’autrice, svincolandola dall’opera che la rese famosa, Le Novelle della nonna. In programma, alle 10 dopo la lettura dell’intervista “impossibile” ad Alice Perodi a cura di Federica Depaolis e Walter Scancarello, contributi di Piero Scapecchi, Carlo Lapucci e Alberto Carli. Nel pomeriggio gli interventi di Giorgio Bacci, Alberto Raffaelli, Costanza Brezzi e Teresa Cini. Informazioni e iscrizioni:info@bibliografiaeinformazione.it – cell. 347 6014287
Brevi
Almeno questi!
La settima edizione della bibliografia di base per le biblioteche per ragazzi realizzata dal Centro regionale di servizi per le biblioteche per ragazzi di Campi Bisenzio: uno strumento per orientare le scelte di lettura e di sviluppo delle raccolte librarie delle biblioteche. Consulta la bibliografia (disponibile solo on line nel portale LiBeRWEB).

Lo scaffale volante del Meyer.. l’esperienza di Tiziano

9 novembre 2008

Avevo già pubblicato un post inerente a questa iniziativa, che ad un primo approccio può sembrare di scarso valore. Tuttavia bisogna pensare che chi soffre e si trova chiuso in un’ospedale, specialmente se bambino, ha necessità di evadere, di avere un contatto con chi riesce a dare calore umano, solidarietà, amore ed un semplice sorriso. Non si può raccontare qualcosa senza averla vissuta veramente, perchè non si possono descrivere le sensazioni che si provano. E’ questo il motivo che mi induce a servirmi delle parole di Tiziano. Di seguito troverete quindi una parte del suo racconto ed il collegamento al suo blog, nel quale potrete leggere tutto il suo racconto. Spero che l’iniziativa di Tiziano vi crei l’interesse tale da voler intraprendere questa  stessa esperienza.. i bambini del Meyer vi ringrazieranno con i loro sorrisi..

Ieri sono andato al Meyer dove ho fatto per la prima volta il “tirocinante” per lo scaffale volante. Questo tirocinio è l’atto conclusivo del percorso che “spero” mi porterà a fare il volontario alla biblioteca del Meyer. E’ stato ritenuto opportuno dai responsabili della ludoteca e dal personale della Helios, prima di iniziare la nostra attività vera e propria, di farci prendere confidenza con la lettura a dei bambini che si trovano in quel particolare contesto e soprattutto di farci toccare con mano quelle che sono le situazione tipiche in cui ci imbatteremo una volta che la biblioteca avrà aperto i battenti.
Qualcuno si chiederà: cos’è lo scaffale volante? In pratica si tratta di un carrellino a tre ruote, gentilmente donato da una famiglia che credo abbia perso il proprio pargolo proprio al Meyer (ho letto di sfuggita una targhetta sul suddetto scaffale), fatto a mò di espositore mobile dove gli operatori della ludoteca inseriscono i libri che di volta in volta selezionano per i piccoli ospiti dell’ospedale. Una volta che il carrello è pronto parte “la spedizione“!
Lo scopo è quello di girovagare per i corridoi del Meyer alla ricerca di bambini che … leggi tutto l’articolo

Leggere per sentirsi sollevati, un progetto per il Meyer con la Biblioteca di Villa Montalvo

6 giugno 2008

Leggere per sentirsi sollevati – Incontro pubblico. Presentazione del nuovo servizio di biblioteca nell’ Ospedale pediatrico Meyer realizzato in collaborazione con la Biblioteca di Villa Montalvo. Giovedì 12 giugno 2008, ore 9.00-13.00. L’incontro si svolgerà presso la Ludoteca dell’Ospedale Pediatrico Meyer, Villa Ognissanti, Viale Pieraccini 24 – Careggi, Firenze

Dall’autunno del 2008 sarà attivo presso l’Ospedale pediatrico Meyer un servizio di biblioteca finanziato dalla Regione Toscana e gestito e reso operante dalla Fondazione Meyer, dalla Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio, dall’Associazione Helios e dalla collaborazione degli educatori della Ludoteca dell’Ospedale Meyer. L’incontro pubblico di giovedì 12 giugno prevede la presentazione del progetto e un confronto su temi ed esperienze di lettura in ambito pediatrico.

Programma
Saluti
Paolo Morello (Direttore A.O.U. Meyer)
Susanna Giaccai (Regione Toscana – Settore biblioteche)
Adriano Chini (Sindaco di Campi Bisenzio)
Francesco Sarti (Presidente Associazione Helios)
Introduzione
Carlo Barburini (Direttore della Fondazione Meyer)
Relazioni
Il piacere di leggere
Perché le storie non sono “medicine”!
Manuela Trinci (Psicologa e psicoterapeuta)
Ehi… mi leggi una storia?
L’esperienza della biblioteca in ospedale a Modena
Rita Borghi (Biblioteche del Comune di Modena)
“Ho ventiquattro bolle di morbillo”
Scrivere e leggere con i bambini di salute e malattia
Anna Sarfatti (Insegnante e scrittrice)
Lo scaffale volante
Letture, racconti, laboratori, nei reparti e nella ludoteca dell’Ospedale Meyer
Nicolò Muciaccia, Paola Di Gioacchino (Ludoteca del Meyer)
Informazioni:
Fondazione Meyer
tel. 055 5662316
segreteria.fondazione@meyer.it