Posts Tagged ‘impegno’

“Voci di donne”: quattro seminari organizzati dal PD all’Impruneta sul mondo femminile nella società italiana

20 gennaio 2012

Parlare della sfera femminile, senza luoghi comuni. E’ l’obiettivo di “Voci di Donne”, quattro giorni di approfondimento sul valore delle donne e il loro impegno nella società italiana attraverso la cultura e il lavoro, l’associazionismo e la politica organizzati dal Pd di Impruneta e metropolitano di Firenze.
Venerdì 20 gennaio, alle 21, il primo incontro dedicato all’arte, con la pittrice Carmelita Brunetti, Federica Giansanti, soprano, e la regista d’opera Matelda Cappelletti.
L’iniziativa è organizzata con il contributo di Joele Risaliti, segretario del Circolo PD Impruneta e di Emerita Cretella, antropologa e membro del Coordinamento Donne del Pd metropolitano di Firenze.
Nel corso del secondo appuntamento, organizzato per venerdì 27 gennaio, alle 21, si parlerà di letteratura con l’intervento di Margherita Ganeri, docente di Unical.
“Donne contro le mafie” è il titolo del terzo incontro, che avrà luogo venerdì 3 febbraio, sempre alle 21. Interverranno Donella Mattesini, deputata PD, Maria Grazia Pugliese, Portavoce Coordinamento Donne PD Metropolitano e Deborah Cartisano dell’associazione “Libera”.
I seminari si concludono con la valorizzazione della donna nell’arte di governo. Giovedì 9 febbraio, Ida Gigli Beneforti, sindaco di Impruneta, e Vittoria Franco, senatrice del Pd, approfondiranno il tema di “Donne e Politica”.
Tutti i seminari, coordinati da Emerita Cretella, sono ospitati presso la Casa del Popolo di Impruneta.

Quando il valore della democrazia si insegna nelle scuole

1 giugno 2011

Il valore della democrazia è un evento che l’Amministrazione comunale di Campi Bisenzio ha inserito come momento conclusivo di alcuni percorsi e laboratori scolastici per la formazione all’impegno civile e alla memoria, con due giornate rivolte alle scuole primarie e secondarie, da ieri 31 maggio fino ad oggi 1 giugno 2011 presso il giardino della Limonaia di Villa Montalvo.
Questa è l’ambizione di un’educazione alla cittadinanza attiva che promuove azioni volte alla presa di coscienza dei propri diritti e doveri da parte di ogni cittadino, alla partecipazione consapevole alla vita della comunità locale. E’ l’occasione per incontrare e far incontrare le scuole, gli operatori, le associazioni, esperienze che fanno dell’educazione ai diritti e alla cittadinanza il motivo trainante di tutte le azioni e le attività che li vedono protagonisti nella città che cambia.
Ma il Valore della Democrazie è anche una mostra. E’ il momento in cui tutto il lavoro, le idee, le esperienze che nelle classi sono state realizzate vengono esposte, fatte vedere, raccontate.
L’evento è stato promosso dall’ Assessorato alle Politiche Educative e Culturali del comune, ed hanno collaborano anche: IC La Pira, Circolo Didattico, Scuola Garibaldi Matteucci, Liceo Agnoletti, Cooperativa Sociale Macramè,Auser Volontariato, Associazione Libera, sez. Soci Coop.

Insegnare…uno sguardo verso gli adulti di domani

29 maggio 2008

Oggi offro lo spazio su questo blog ad una maestra che stimo molto e che vuole esprimere il significato della scuola, al di la delle regole e di tanti discorsi, che non tengono conto della passione e del significato di “formare” la coscienza e la conoscenza dei nostri figli … gli adulti di domani. Concludo la mia introduzione offrendo un saluto a tutte le maestre, maestri, professori e professoresse, che con anima e impegno, affrontano questo duro compito ogni giorno e che purtroppo, a volte non vengono apprezzate/i come dovrebbero.

[…] La porta è spalancata, dentro un gran chiasso. Ma quando [l’insegnante] entra, per un istante, magari per un piccolissimo istante, tutto si ferma: decine di occhi curiosi, vitali, bizzarri, si fermano su di lei. E i suoi, in un unico sguardo, su di loro. […] In quell’istante non inizia semplicemente un anno scolastico, con tutta la fatica e anche la prevedibilità della sua routine. Inizia un’avventura. La scuola è un’avventura in cui un adulto accompagna nel cammino della conoscenza e della coscienza chi sarà adulto domani. […] E forse la prima cosa di cui la scuola ha bisogno, più di tutte le più belle riforme che si possono architettare, è proprio questo sguardo diverso. Lo sguardo di quel primo minuto della prima ora.
A volte pensiamo che questa scuola “profonda” sia relativa solo all’esperienza di alcuni grandi che hanno protratto la verità di quel primo sguardo nella pratica delle giornate, delle settimane, dei mesi. Riguardi cioè la caparbietà di un don Milani tra i suoi ragazzi di Barbiana; o la passione travolgente di un don Giussani che sale i gradini del liceo Berchet di Milano; o la pratica umile e sapiente di un maestro per antonomasia come il maestro Lodi. In realtà loro non hanno fatto una scuola speciale: semplicemente hanno colto cosa sia, nella sua sostanza, la scuola.
G. Frangi, Vita 14 settembre 2007
(a cura di Paola Carradori)

Circolo Didattico di Campi Bisenzio, Via Prunaia – 50013 Campi Bisenzio (FI), Tel/Fax: 055 8962201, email: fiee16000b@istruzione.it