Posts Tagged ‘grillini’

Il “Pensatoio” di Letta e del Governo di larghe intese

31 Mag 2013

“Come accade in tutte le democrazie avanzate è utile mettere sotto la lente d’ingrandimento chi finanzia fondazioni e politici. E’ importante per monitorare meglio le azioni di governo che si fanno in campo ambientale, energetico, nel settore dei giochi d’azzardo, nell’informazione, nei trasporti, nei lavori pubblic. Una legittima e particolare attenzione va posta in tal senso alla fondazione Vedrò, l’associazione di Enrico Letta fondata nel 2005. Tra gli sponsor della fondazione, vera unione del governo pd (menoelle, ndr) – pdl, abbiamo i colossi del gioco d’azzardo Sisal e Lottomatica; per energia e ambiente abbiamo Enel, Eni, Edison; per i trasporti Autostrade per l’Italia; per il settore alimentare Nestlè. Ben 7 personalità trasversali del governo fanno parte della fondazione Vedrò: il presidente Letta, il vice e ministro dell’interno Alfano, il ministro dell’ambiente Orlando, quello delle infrastrutture Lupi, quella dell’agricoltura De Girolamo, delle pari opportunità Idem, della salute Lorenzin. Ma anche ex ministri come Passera, la Polverini, Boccia, Carfagna, Giorgetti, Ravetto, la presidente del Friuli Serracchiani, il sindaco Renzi. E tanti giornalisti illustri come Curzio Maltese, Filippo Facci, Davide Parenzo e Giuseppe Cruciani. Tutti impegnati in un legittimo disegno comune che ci inquieta. La legittima, ma per noi non condivisibile, proposta di Vedrò in merito all’energia privilegia gas e idrocarburi rispetto alle rinnovabili e al risparmio energetico.” Paola Nugnes, M5S Senato

M5S di Campi: i grillini campigiani puntano in alto e lo fanno con proposte e scelte coerenti

24 Mag 2013

programma10 copia

Il Movimento 5 Stelle di Campi, con il candidato sindaco Niccolò Rigacci, ha ingranato finalmente la marcia, partendo a pieno ritmo verso il prossimo weekend. Dopo una prima fase, in sordina e le molte polemiche che sono scaturite da una sorta di “epurazione” da elementi non troppo in linea con i propositi del movimento; il gruppo che si è formato è giunto alle elezioni comunali con un programma ben definito e sicuramente non privo di interesse. Sul sito, completamente rivisto, si possono valutare tutti i punti del programma che, a differenza di molti altri partiti e liste civiche (civetta – nate essenzialmente per rinfoltire i vecchi partiti), vanno in contro alle esigenze della città e dei loro abitanti, rispettando la salute e l’ambiente (due punti che tutti promettono ma che nessuno ha mai saputo mettere in pratica). Un programma che vuole porre un rapporto differente con i cittadini, basato essenzialmente sull’ascolto delle esigenze e delle necessità (non solo a fini meramente elettorali). Visitate il sito ed esponete le vostre idee. E’ possibile scaricare anche il programma qui. Una promozione delle idee e degli intenti di questo movimento che speriamo possa mettere un freno agli sprechi ed all’uso indiscriminato della funzione pubblica.

Cena a 5 stelle a Campi Bisenzio

15 Mag 2013

487604_575496842470455_1795787941_n

Movimento 5 Stelle per Campi; l’alternativa che vi merita ascoltare, domani alle 21 presso il Teatro della Pieve

9 Mag 2013

VENITE-A-TROVRCI-10-MAGGIOIl MoVimento 5 Stelle di Campi Bisenzio ha organizzato per domani venerdi 10 alle ore 21 un incontro con i cittadini, presso il Teatro della Pieve parrocchiale di Santo Stefano a Campi (Piazza Matteotti).
L’argomento principale sarà la presentazione della lista dei candidati del Movimento 5 Stelle per le prossime elezioni per il comune di Campi Bisenzio, ma sarà anche un momento per parlare di programmi e di intenti sempre e comunque al servizio dei cittadini, e come di consuetudine per il movimento, l’intento sarà proprio quello di far si che i cittadini indichino le problematiche del paese e possano offrire consigli su come risolverli, nella piena partecipazione alla vita amministrativa che rappresenta la bandiera dei grillini.
All’incontro parteciperà il consigliere della lista Civica No Inceneritore, Roberto Viti; modererà l’incontro Paolo Lombardi alla presenza del candidato sindaco Niccolò Rigacci.
I cittadini campigiani si stanno apprestando a votare in un clima politico devastato e desolante – ci dice proprio Rigacci in una intervista – dei tradizionali partiti popolari uno è ormai al collasso, distante anni luce dal proprio elettorato, in totale crisi di identità e di obiettivi. Un altro è tristemente ridotto ad un comitato d’affari di una classe dirigente corrotta, inquisita e condannata. I partiti minori, salvo rare eccezioni, si aggrappano a quanto resta dello scenario nell’unico tentativo di salvare loro stessi.
E continua .. in questo panorama il Movimento 5 Stelle vuole rappresentare un’alternativa, ma leggere semplicemente i programmi elettorali non basta a percepire la differenza: tutti dicono di volere la raccolta differenziata e il riciclo (eppure qualcuno gli inceneritori li ha costruiti e li vuole costruire), tutti vogliono un centro storico vitale e pulsante (ma le uniche realtà sopravvissute sono i grandi centri commerciali), tutti vogliono preservare l’ambiente (ma il verde continua a diminuire).
Allora per capire le differenze bisogna guardare oltre, ad esempio vedere da dove il Movimento ha avuto origine: l’informazione alternativa (o controinformazione) da anni lavora per spiegare i meccanismi della lobby economiche, delle banche, della globalizzazione, proponendo anche modelli alternativi.
E poi bisogna capire il metodo di azione: il Movimento ha individuato poche regole che possono scardinare il modello fallimentare attuale: niente condannati in politica, limite di due mandati (basta ai politici di carriera), rinuncia ai finanziamenti pubblici.
Siamo sicuri di potervi convincere che il MoVimento 5 Stelle rappresenta una alternativa valida e concreta, conclude Rigacci, invitando tutti i cittadini ad assistere anche ai numerosi incontri che sono stati organizzati in questi ultimi giorni di campagna elettorale.

Non è più stagione per i Grilli !? “SatiricaMente” evidenzia le difficoltà del Movimento campigiano

28 ottobre 2012

E’ appena uscita la terza vignetta del comitato Mente Locale. Questa volta con mirata sagacia, si mette in evidenza la difficoltà del gruppo M5S campigiano nell’attrarre nuovi aderenti. In effetti lo si nota anche leggendo le pagine dello stesso Meetup, nelle quali traspare l’esigua partecipazione anche alle riunioni settimanali. Un problema di percorso o lo stallo di questo movimento che nell’Italia del dopo Berlusconi ha trovato la collocazione nelle migliori città italiane, producendo una sorta di condotta amministrativa pulita e trasparente, quasi un esempio dell’Italia che dovrebbe essere ? Non lo sappiamo, ma per ora questa rappresenta una grossa delusione per chi aveva sperato in una apposizione al di fuori dal solito coro. Perchè a questo punto, se è vero quello che possiamo leggere sul loro sito, sarà difficile riuscire a comporre degnamente un gruppo che sia in grado affrontare la prossima campagna elettorale, ormai praticamente alle porte e senza ancora un programma preciso e condiviso per Campi. Staremo a vedere, intanto però gli avversari staranno gioendo per questo fatto, che per ora mette in secondo e forse addirittura in terzo piano un fastidioso avversario. Un peccato .. davvero !