Posts Tagged ‘Giorgio’

Annullamento Concorso Dirigenti Scolastici: i genitori dell’ICS La Pira di Campi scrivono una lettera al Governo

27 marzo 2014

Un grido di allarme per la scuola, come sempre al centro delle più tragiche delle situazioni, ora 112 Presidi Toscani già in servizio in 112 Comprensivi dopo aver superato un “Concorso” sono a RISCHIO di perdere il loro posto interrompendo il lavoro iniziato per la scuola dove sono stati assegnati. Una di queste storie è quella purtroppo anche della scuola campigiana G. La Pira di San Donnino. Ma il personale ed i genitori non ci stanno e scrivono una lettera al Governo. Aiutiamoli diffondendola ….che ne dite!!!!!

LETTERA DEL PERSONALE DELL’ICS “GIORGIO LA PIRA” DI SAN DONNINO IN MERITO ALL’ASSURDA VICENDA LEGATA ALL’ANNULLAMENTO DEL CONCORSO PER DIRIGENTI SCOLASTICI.

Al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi
Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Sen. Stefania Giannini
Al Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso
Al Presidente della Camera, On. Laura Boldrini
E per conoscenza Uffi…cio Scolastico Regionale

Con la presente intendiamo comunicare tutto il disappunto e lo sconcerto in cui ci ha gettati la notizia che il Concorso per i Dirigenti Scolastici in Toscana è stato annullato dalla recente sentenza del Consiglio di Stato, e vogliamo esprimere tutto il nostro timore per le conseguenze che deriverebbero per tutte le scuole coinvolte e in particolare per il nostro Istituto Comprensivo “G. La Pira” di Campi Bisenzio (Firenze).
Nella nostra scuola, infatti, dal settembre 2012 si è insediato un nuovo Dirigente Scolastico, Osvaldo Di Cuffa; la notizia della sua nomina ci aveva fatto tirare un grosso sospiro di sollievo, poiché da noi, scuola cosiddetta “difficile” per tipologia di utenza e collocazione territoriale (alto tasso di immigrazione, abbandoni scolastici, problemi sociali, etc.), si erano avvicendati negli ultimi 7 anni ben tre diversi Dirigenti, di cui uno addirittura Reggente e uno con incarico di reggenza in altra scuola. Pertanto il lavoro già di per sé complesso di un istituto con 7 plessi e circa 1500 alunni era diventato difficilissimo: i rapporti con il territorio, i progetti, le iniziative, tutto veniva portato avanti con fatica e ad ogni nuovo insediamento occorreva ripartire da capo. Perciò l’arrivo del prof. Di Cuffa, neo dirigente giovane e intenzionato a gettare le basi di un lavoro pluriennale, ha ridato energia e vigore a tutti noi e ci ha fatto sperare di poter finalmente portare avanti progetti a lungo termine.
Ora la notizia dell’annullamento del concorso getta la scuola nel caos, per due motivi: intanto il rischio immediato di non poter concludere proficuamente neanche questo anno scolastico, trovandosi di nuovo con una reggenza; poi, se anche ciò non accadesse e venisse tutto “rimandato a settembre”, dovremmo comunque ripartire da capo per l’ennesima volta.
Perciò, ricordando che tutto quello che sta avvenendo rischia di avere una pesante ricaduta sugli alunni, facciamo appello al loro diritto ad una istruzione seria, serena, adeguata e chiediamo al Governo e al Parlamento di intervenire, affinché il lavoro iniziato nella nostra scuola dal Prof. Di Cuffa possa andare avanti.

Via Tosca Fiesoli si tinge di rosso e scatta l’emergenza con ARPAT e Protezione Civile

25 Mag 2013

Un misterioso liquido rosso è stato disperso questa mattina, sulla carreggiata della Via Tosca Fiesoli in direzione ed in prossimità di S.Giorgio a Colonica. La quantità maggiore è stata riscontrata alla curva prima delle abitazioni a circa metà strada fra Campi e S.Giorgio e dopo un primo intervento di Quadrifoglio, si è reso necessaria anche la presenza della Protezione Civile e dell’ARPAT per analizzare la tipologia di liquido che potrebbe rischiare di inquinare le falde acquifere. La presenza di una pattuglia della Polizia Municipale ha scongiurato la possibilità che le auto e la fitta pioggia potessero spandere nel campo vicino parte del liquido non ancora analizzato. Il colore rosso è presente comunque su quasi tutta la via ed è probabile che sia fuoriuscito da un automezzo provvisto di cisterna.

Parte del liquido rosso probabilmente colorante tessile disperso sulla carreggiata

Il liquido rosso probabilmente colorante tessile disperso sulla carreggiata

(Tele) VISIONI di TEATRO: Sabato 17 Novembre 2012 ore 17:00 – “LA TEMPESTA” di William Shakespeare – Regia di Giorgio Strehler

15 novembre 2012

Ancora un appuntamento, il 6° di (Tele) VISIONI di TEATRO a cura dell’Associazione Culturale SALTO NEL BUIO di Campi Bisenzio nella Sala prove teatrali (adibita a sala proiezioni) all’interno del Circolo Arci “La Libertà del 1945” di Viaccia in Via Pistoiese, 659 a Prato.
Per motivi piacevolmente artistici, l’incontro in programma viene spostato al giorno successivo e di pomeriggio. I frequentatori abituali del ciclo di incontri-studio sono già stati avvertiti direttamente. (in concomitanza con “La Tempesta” regia di Valerio Binasco al Teatro METASTASIO di Prato, Teatro Stabile della Toscana, dal 14/11 al 18/11)
Sabato 17 Novembre 2012 ore 17:00 “LA TEMPESTA” di William Shakespeare per la regia di Giorgio Strehler.
Siamo all’apoteosi della scenografia, oltre la regia sublime. Il binomio Luciano Damiani (scenografo) e Giorgio Strehler (regista) creò questo capolavoro che resta e resterà di esempio e riferimento. Piccolo Teatro, ”La Tempesta”, allestimento per la Stagione 1977/78. Una delle dichiarazioni più note di Luciano Damiani è quella in cui sostiene che «… non si deve decorare lo spazio, ma strutturarlo». E i suoi spazi sono spesso rarefatti, essenziali, quasi dotati di un richiamo ipnotico. Arriva ad utilizzare il vuoto come poesia della messinscena: «Le mie più belle scenografie sono fatte di silenzi».
Le sue elaborazioni sceniche sono spesso così connaturate alla drammaturgia del testo da renderne l’insieme inestricabile. Nel teatro d’opera Damiani arriva ad utilizzare lo spazio visuale per ritmare e accompagnare il tempo musicale.
Per info: Associazione Culturale Teatrale SALTO NEL BUIO, via Guido Mammoli, 23/D a Campi Bisenzio – salto.nel.buio@tiscali.it

La Tempesta

Brutti, Sporchi e cattivi: l’ultimo saggio del giornalista Giulio Di Luzio al Teatro Dante

5 giugno 2012

Mercoledì 6 giugno 2012 alle ore 21.00 al Teatro Dante sarà presentato il saggio di Giulio Di Luzio Brutti, sporchi e cattivi: l’inganno mediatico sull’immigrazione.
L’Autore indaga con rigore scientifico e passione civile sul ruolo dei media nella costruzione della figura, generalmente negativa, dell’immigrato, sempre e solo chiamato clandestino, secondo una vulgata giornalistica, che non riconosce loro altro status: migrante, immigrato, irregolare, richiedente asilo, profugo politico, rifugiato.
Ben diversa è l’immagine che risulta negli ambienti scientifici, dalla ricerca sul campo, dai rapporti diretti con comunità di stranieri in Italia. Ma la realtà conta poco quando la posta in gioco non è la credibilità scientifica ma la preziosa merce del consenso.
Gran parte della stampa italiana ha acquisito un ruolo centrale nella definizione del clima di sospetto verso i nuovi arrivati, quando non addirittura di aperta xenofobia. Qualcosa che i meridionali migrati a Torino o Milano negli anni Sessanta ben ricordano, quando erano sbattuti in prima pagina dai quotidiani come «calabresi», «pugliesi» o «siciliani». Come ieri per tanti di noi, i luoghi comuni e la ricerca di capri espiatori si presentano con nuove vesti ed oggi anche l’immigrato perde identità, diventando semplicemente un «extracomunitario».
Di Luzio si lancia in un coraggioso lavoro di ripristino della verità storica e di informazione, riportando alla memoria recenti avvenimenti di cronaca, che hanno rappresentato pagine poco dignitose per l’informazione del nostro Paese.

Interverranno: Fabrizio Nucci direttore di Metropoli, Serena Quercioli giornalista de La Nazione, Esmeralda Tyli redattrice di Albania News ed il pubblico presente. Saranno inoltre presenti: Nadia Conti assessore all’Immigrazione e Emiliano Fossi assessore alle Politiche Culturali. L’ ingresso è gratuito.
Sull’Autore (52.68 KB)

Giorgio Canali alla FNAC dei Gigli

24 novembre 2011

GIORGIO CANALI sarà domani venerdì 25 novembre alle ore 18.00 presso la Fnac del Centro Commerciale i Gigli di Campi Bisenzio.
Da quasi trent’anni il nome di Giorgio Canali compare nel panorama della musica rock in Italia. Fonico per Litfiba e PFM negli anni ’80, “chitarra disturbata” dei CSI negli anni ’90, poi membro dei PGR e ora leader dei Rossofuoco. Lo incontriamo in occasione dell’uscita di Rojo.
“Una mattina mi sono svegliato con la carmagnole in testa, il canto dei sanculotti incazzati che si preparavano ad appendere la classe dirigente dell’epoca ai lampioni di Paris: dansons la carmagnole et vive le son du canon… folgorato sulla via di Versailles… ho cominciato ad ascoltare ça ira e altri canti, di tutte le rivolte popolari, confusi in un unico calderone mentale senza geografia che ha cominciato a bollire con una parola chiave “rivoluzione”. Ecco, poi è venuto il resto, parole che parlavano anche di me… Rojo è meno intimista di “nostra signora della dinamite” ma resta comunque un bel ritratto delle mie confusioni cerebrali, senza dimenticare quelle del mondo che ci ospita…” Giorgio Canali

Esposto-denuncia sui contributi alle associazioni: la lista civica No-inceneritore chiede come si sono spesi i soldi dei cittadini

15 novembre 2010

Ricevo e pubblico in anteprima il presente comunicato pervenuto dalla Lista Civica No-Inceneritore, dopo l’esposto-denuncia di Giorgio Serni sui contributi alle associazioni. Un nuovo capitolo che apre una serie di interrogativi sulla gestione della spesa pubblica, ma anche una spinosa questione che dividerà i campigiani sugli aiuti alle associazioni: una preziosa “linfa” elargita per la vita sociale della città, è giusto darli così ? troppi o adeguati ? Dite la vostra opinione commentando il post.

Lista Civica No-Inceneritore – Comunicato ufficiale ai cittadini di Campi Bisenzio

In relazione alla presentazione da parte di un cittadino di Campi Bisenzio di un esposto-denuncia circa possibili violazioni della normativa sugli appalti e gli affidamenti di forniture e servizi pubblici nell’attività di stipula di convenzioni con associazioni di volontariato, notizia di cui si è appreso dalla stampa, questa Lista plaude al fatto che sia sorto all’attenzione della pubblica opinione un tema così spinoso. Ci risulta infatti che il Comune di Campi Bisenzio spenda circa un milione di Euro l’anno per contributi alle associazioni, tra convenzioni e non; che le associazioni titolari di tali convenzioni risultino le stesse da anni e anni; che nelle liste elettorali di alcuni partiti di maggioranza gli esponenti delle associazioni in questioni siano massicciamente presenti (ciò è accaduto ad esempio alle amministrative del 2008).
Questa Lista non sa e non dice che ciò sia rilevante da un punto di vista giudiziario, e ritiene che comunque, alla luce della  presentazione di cui sopra, su tale tema si dovranno ormai esprimere le competenti autorità. Questa Lista ritiene però che il tema debba essere affrontato da un punto di vista del controllo politico-amministrativo dell’opposizione rispetto agli atti della maggioranza, così come è nella corretta prassi istituzionale democratica; e preannuncia perciò un’iniziativa in Consiglio Comunale che, se nulla ha a che vedere con il controllo di legittimità giudiziaria avviata dall’esposto-denuncia, ha molto a che vedere con il controllo democratico sugli atti di spesa del Comune: come sono spesi i soldi dei cittadini (cioè, I NOSTRI e i VOSTRI), nelle tasche di chi finiscono, quali sono le verifiche effettuate caso per caso. Di tutto ciò, chiederemo conto alle autorità comunali e ci impegniamo a farvi sapere con ogni mezzo a nostra disposizione.
Consideratelo un impegno.
Lista Civica No-Inceneritore Campi Bisenzio

I contributi alle Associazioni oggetto di una denuncia alla Giunta Comunale di Campi

10 novembre 2010

Dopo aver accennato anche su questo blog, alle concessioni verso le associazioni di Campi, oggi dirompe la notizia di un esposto denuncia alla Procura della Repubblica di Firenze ad opera di Giorgio Serni.
Un semplice cittadino (da non confondersi con il Sig. Giorgio Serni Antinori) sfida dunque l’amministrazione e pone ufficialmente accuse alla Giunta Comunale di Campi Bisenzio ed alle associazioni culturali e sociali site in Campi Bisenzio “per l’alto rischio di aggiramento della Legge sugli Appalti”, per aver “concesso ingenti somme economiche a favore di queste ultime per attività che non rientrerebbero in quelle di mero volontariato ma in veri e propri servizi, anche retribuiti agli stessi associati, che potrebbero essere svolti da imprese di servizi”.
Ma vediamo nel dettaglio i punti cardine su cui si basa la denuncia e che ad essa si corredano (riprendo testualmente per maggiore chiarezza):
1. La Giunta Comunale di Campi Bisenzio in data 29.09.2010 n. 256 ha approvato lo schema di convenzione per un periodo di 3 (tre anni) con un contributo di € 97.000,00 per l’anno 2010;
2. Da molto tempo la Giunta del Comune di Campi Bisenzio, usufruendo dei propri poteri conferiti, delibera contributi in denaro ad associazioni culturali e sociali senza darne preventivo avviso alla cittadinanza;
3. Che tale metodologia, ad avviso di Serni, pone disparità di libera concorrenza fra associazioni e/o imprese che intendessero partecipare all’aggiudicazione degli stessi fondi.
4. Che questo metodo di “affidamento” di fondi economici “in parola”, se rientrante in misura ridotta nella vita di una comunità potrebbe essere tollerato, ma visto e considerato che la Giunta Comunale di Campi Bisenzio ha de facto quasi delegato interamente ogni tipo di servizio alle “associazioni culturali e di anziani” come: giardinaggio, sorveglianza, accompagnamento di bambini negli scuolabus, eventi, ecc. pone, quasi interamente, professionisti e/o aziende ed altre associazioni regionali e/o nazionali fuori dal circuito dei servizi alla comunità.
A quanto sopra si discerne una lunghissima trattazione che chiarifica le posizioni di suddette associazioni nell’ordinamento giuridico italiano; e che sintetizzando, esprime nel concetto piuttosto ampio che la categoria degli enti no profit, indicando per tali tutti quei soggetti collettivi, comunque denominati, che non perseguendo (come le società commerciali) scopi di lucro, reinvestono gli utili all’interno della organizzazione, per il perseguimento degli scopi sociali senza prevederne la redistribuzione tra gli associati. Ed in questa descrizione rientrano a quanto si legge le associazioni che invece sono oggetto della contestazione.
In una breve nota in risposta a questa denuncia, rilasciata ad un quotidiano locale, ad opera dell’Ass.Betti, si legge che il Comune ed il suo organo amministrativo hanno operato nel pieno rispetto delle regole e della legge.
Seguiremo le sorti di questa ennesima vicenda e vi invito fin da adesso ad esprimere il vostro parere con i vostri commenti.

Riparte la rassegna “Un mercoledì da scrittori” al Teatro Dante di Campi Bisenzio, il programma completo delle serate

23 febbraio 2010

Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l’autore fosse tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira (J.D. Salinger)

IL PROGRAMMA

Ripartono gli incontri della ormai nota rassegna “Un mercoledì da scrittori” che si terranno alle ore 21:30 presso l’OpenSpace del Teatro Dante di Campi Bisenzio. Una serie di incontri con chi i libri li pensa, li elabora, li scrive. Una serie di appuntamenti, del mercoledì sera, un progetto nato dalla collaborazione tra l’assessorato alle Politiche Culturali e la Cooperativa Macramè. Un’altra opportunità culturale per il nostro territorio. Un programma ricco e vario che speriamo ci faccia pensare e divertire, riflettere e crescere…

24 FEBBRAIO Nicolai Lilin – “Educazione Siberiana” : Paragonato più volte a Roberto Saviano, che ha scritto su di lui una intensa recensione, Nicolai Lilin ha svelato nel suo Romanzo d’esordio la vita della comunità Urka negli ultimi anni dell’URSS, svelando i codici d’onore dei Criminali “Onesti” Siberiani. Dal rifiuto dello stupro e dell’usura, fino all’omicidio “giustificato”. Un passato nemmeno troppo remoto, perchè come scrive Lilin il motto degli Urka siberiani è ancora vivo: “C’è chi la vita la gode, chi la subisce, noi la combattiamo”
3 MARZO: Tito Barbini – “I giorni del riso e della pioggia”: Dal Vietnam al Tibet, dal delta del Mekong alle sue lontane sorgenti. Un viaggio lungo uno dei fiumi più importanti, che taglia da nord a sud l’Indocina, e bagna Tibet, Birmania e Tailandia, e poi ancora Laos, Cambogia e Vietnam. Durante I giorni del riso e della pioggia, una traversata che è insieme metafora e pretesto del vivere. Torna Tito Barbini e torna con i suoi racconti di viaggio che sono una piacevole via di mezzo tra il romanzo e la guida turistica, tra il reportage e il racconto esistenziale.
10 MARZO Ezio Mauro – Libertà di Stampa: Direttore di Repubblica dal 1996 è uno dei giornalisti più influenti d’Italia, ha collaborato per la stampa ed è stato inviato a Mosca negli ultimi giorni dell’URSS. Alla guida della sua testata ha portato avanti proprio negli ultimi tempi una campagna sulla libertà di stampa e di espressione che ha raccolto il consenso di moltissimi personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Il diritto di esprimersi e di scrivere sarà proprio il tema della serata.
17 MARZO Angela Terzani – “Fantasmi”: il ritratto di una donna come poche, signorile e disponibile, colta eppure molto semplice. Le esperienze vissute, una volontà incrollabile e un amore sempre vigoroso, l’hanno portata ad impegnarsi per prolungare e diffondere il messaggio, la memoria e l’esempio giornalistico di suo marito. Il 17 Marzo partendo da “Fantasmi” l’ultimo libro edito da Tea che raccoglie articoli e scritti di Tiziano Terzani, si parlerà della scrittura come mezzo per conoscere e raccontare il mondo.
24 MARZO “EX-IT: Firenze contro la crisi” A cura di Novaradio, Almarosè e gli studenti di Palazzo Spinelli. Incontro con l’autore teatrale Manuel Ferreira (Fabricas, Gente come uno) e presentazione degli audio-reportage prodotti dal master di Palazzo Spinelli, in collaborazione con NovaradioCittàFutura (Presso Ex-Fila Via Monsignor Leto Casini, 11 Firenze
31 MARZO Eraldo Affinati – “Campo del Sangue”: Insegnante presso “La città dei Ragazzi” di Roma che ospita adolescenti in situazione di disagio e collaboratore del “Il corriere della Sera” sarà ospite il 31 Marzo per raccontarci di “Campo del Sangue”, un viaggio a piedi da Venezia ad Auschwitz in cui s’intrecciano le storie di una madre per poco scampata al campo di concentramento e le riflessioni su una storia nemmeno troppo lontana. Saranno presenti alla serata i Ragazzi e le Ragazze che parteciperanno al Viaggio della Memoria organizzato dal Comune di Campi Bisenzio in collaborazione con le Associazioni del territorio.
7 APRILE Luca Sofri – “Playlist”: Scrive attualmente per i quotidiani La Gazzetta dello Sport, Il Foglio, l’Unità e per le riviste Vanity Fair, GQ e Wired, ma soprattutto su “Wittgenstein” uno dei Blog più letti d’Italia. Nel 2006 ha pubblicato per Rizzoli il suo primo libro intitolato Playlist, una “guida alle 2556 canzoni di cui non potete fare a meno”. Il 7 Aprile parleremo con lui dei nuovi mezzi di scrittura, Blog e Social Network.
14 APRILE Giorgio Falco – “L’ubicazione del bene”: A 20 Km dal lavoro e dal supermercato, come accade ai bordi di ogni metropoli, la città continua e diventa un altro luogo: Qui si vive un esodo eterno, e la giornata è ridotta a tragitti in tangenziale verso casa. Per dare un senso alle proprie esistenze, gli abitanti accendono un mutuo, traslocano in una zona nuova o mettono in cantiere un figlio. Ogni volta, però, lo svelarsi improvviso di una seppur piccola possibilità provoca una sconfitta irreversibile. Nel suo secondo libro, L’ubicazione del bene, Giorgio Falco racconta le storie della classe media smarrita nelle periferie delle grandi città del Nord per rivelarne i mali e il senso, diffuso, di disfatta.
28 APRILE Emiliano Gucci – “L’umanità”: Da otto anni non guida più. Cammina, prende il treno, passeggia nell’unico parco cittadino, nuota nella piscina comunale, spia la vita degli altri dal balcone di un anonimo condominio di periferia, dove non smette mai di piovere. Dorme poco e quando ci riesce riceve visite spettrali. “L’umanità” del Calenzanese Emiliano Gucci racconta di un’anima smarrita che cerca di uscire dalla grande bocca nera che lo ha inghiottito tanto tempo fa, carambolando tra esistenze in apparenza insignificanti, marginali, minime.
5 MAGGIO Debora Serracchiani – “Il coraggio che manca”: Dal discorso tenuto il 21 Marzo 2009 all’Assemblea dei Circoli del PD è stata una continua ascesa, le sue parole e la sua freschezza hanno fatto il giro della Rete e d’italia portandola ad essere eletta per il Parlamento Europeo. E “il coraggio che manca” è anche la storia di questo percorso, fatto di passione, impegno e soprattutto coraggio.

Le scuole di San Donnino festeggiano il fine anno scolastico allo Spazio Reale

26 Mag 2009

Tanta musica, giochi, video e allegria per chiudere in bellezza questo anno scolastico. E’ con questi contenuti che lo Spazio Reale si trasforma da domani fino a giovedì in un grande palcoscenico dove gli studenti dell’Istituto Comprensivo Giorgio La Pira di San Donnino, presenteranno una serie di spettacoli per salutare la fine della scuola. L’inizio è previsto per le ore 09.00 con l’inaugurazione di una mostra dei lavori eseguiti dagli studenti , successivamente alle ore 16.30 sarà presentato il progetto “Il Palazzo della Memoria” (Cospe e Regione Toscana) ed alle 17.00 sarà la volta dell’inaugurazione di una galleria d’arte sul tema “dipingiamo, mostriamo, liberiamo le nostre emozioni” a cura della classe 5A Vamba, mentre alle ore 18.00 sarà la volta di “Excalibur” della 3C Don Milani.
Giovedì 28 l’appuntamento è alle 15.00 con la proiezione del video “La città proibita” a cura del CIT (Centro Iniziative Teatrali), ma il pomeriggio è destinato a continuare cone tante danze e canti con gli alunni della scuola Verga che proporranno il musical Grease con le classi 3A, 3B e 3E. Non mancheranno neppure le insegnanti che si esibiranno in un coro.

2° Edizione di “Campi in Primavera” al Teatro Dante per Matrix Onlus

28 marzo 2009

campiinprimaveraA partire dal 2 Aprile 2009, fino al 5 Aprile 2009 il Teatro Dante di Campi Bisenzio, vedrà svolgersi quattro serate di grande spettacolo  nella  2° edizione di Campi In Primavera, una manifestazione che vede artisti di primo piano insieme a realtà artistiche legate al disagio mentale e fisico, esibirsi in un importante palcoscenico come quello del Teatro Dante. Ulteriore scopo è anche quello di raccogliere fondi a favore dei servizi socio-educativi, sportivi e di inserimento lavorativo di persone con disabilità, svolte da Matrix Onlus presso il Circolo Dino Manetti di San Piero a Ponti  a Campi Bisenzio.
Il programma prevede per:
Giovedì 2 aprile alle ore 21:00 : Ombre e Luci del Gruppo Danzarvita, del Centro Socio Educativo “Il Totem” di Firenze insieme ai ragazzi dell’Istituto Elsa Morante; Esibizione di ballo su sedia a rotelle con i campioni italiani R. Giannelli e E. Bargiacchi con la partecipazione di Carlo Monni e la “Banda alle Ciance”.
Venerdì 3 aprile alle ore 21:00 : “E ora?” e “Io posso”, Short movies del Centro Diurno “Il Sole” di Abbadia San Salvatore (SI); Detox Crew & Bad Street Stars, del Centro Giovani di Abbadia San Salvatore (SI); Rap, Up and Down dei Ragazzi Eccezionali e Paola Giomi; Underfloor in concert,  con la partecipazione di  Andrea Agresti con La iena ridens.
Sabato 4 aprile alle ore 21:00 : “E’ tutta un’altra favola” del Centro Socio Educativo “Il Veliero” di San Giovanni Valdarno (FI); Andrea Chimenti e la partecipazione acustica di Cisco.
Domenica 5 aprile alle ore 21:00 : “Cantabilidiversamente” del Gruppo Girasole e Paola Giomi; Nicola Costanti ed i Progressive Heart; Manuele D’Abbono con i Terra Rossa; Simona Bencini e la partecipazione straordinaria di GIORGIO PANARIELLO.
Info e prevendite presso:
TEATRO DANTE 055.8940864 il Mar/Ven/Sab ore 16:00-19:00
CIRCUITO BOX OFFICE 055.210804
MATRIX ONLUS 055.2008238
Prezzi: Giovedì, Venerdì e Sabato: 14,00 € – Domenica: 22,00 € primo settore; 18,00 € secondo settore; 14,00 € terzo settore. (I prezzi non comprendono la prevendita)