Posts Tagged ‘di-paola’

Rifondazione Campi: Ripristinare quanto prima il pieno utilizzo della scuola Matteucci

24 maggio 2013

Michele di Paola (fonte immagine La Nazione)

Ultime battute per questa campagna elettorale ed ultimi comunicati che fioccano come neve, l’ultimo per adesso quello di Rifondazione Comunista di Campi sulle sorti della scuola media Matteucci, al centro rmai di una annosa e sconvolgente questione.

La chiusura del primo piano della scuola e della palestra Matteucci ha creato in questi anni un forte disagio agli studenti, agli insegnanti ed al personale ATA.
Solo grazie alla iniziativa dei genitori e degli organismi della scuola, l’Amministrazione Comunale ha ridimensionato gli iniziali progetti faraonici di ristrutturazione dell’edificio, giungendo comunque ad una ipotesi di intervento sull’edificio non condivisa, costosa e non ancora definita. Il tutto ha comportato una ulteriore perdita di tempo per le necessità della scuola.
Rifondazione Comunista, insieme ad altri consiglieri dell’opposizione, ha dato doverosamente voce in consiglio comunale alle proposte ed alle proteste dei genitori e degli insegnanti per giungere in tempi utili ad una soluzione funzionale del problema.
La prossima Giunta ed il nuovo Consiglio Comunale avranno il compito di ripristinare quanto prima la funzionalità e la sicurezza della Scuola Matteucci nell’interesse degli studenti e della qualità delle attività scolastiche, con un intervento mirato e senza spreco di risorse, ponendo fine ad una storia durata davvero troppo tempo.
Rifondazione Comunista – Michele Di Paola candidato sindaco

Un’opposizione tenace e coerente alla Giunta Chini, alternativi a PD e PdL!!

21 maggio 2013

Rifondazione traccia le linee del precedente mandato e mette in chiaro alcuni punti con Viti e Fossi.

Al consigliere Viti che lascia il testimone al Movimento Cinque Stelle, quale “unica lista veramente ambientalista e contraria al termovalorizzatore”, vogliamo ricordare che Rifondazione Comunista  non è stata seconda a nessuno in questa lotta e che non accettiamo di essere uniti al coro delle altre liste che hanno governato Campi o che si oppongono all’inceneritore solo per fini elettorali.
I fatti di questi anni parlano chiaro! Rifondazione Comunista di Campi ha condotto con determinazione, ma senza settarismo, una tenace e coerente opposizione alla Giunta Chini nel territorio e in Comune, unendo  le questioni ambientali a quelle sociali e del lavoro: 107 presenze su 108 consigli comunali, 216 atti presentati, di cui 30 su temi del lavoro, 47 urbanistica, 11 casa sfratti, 28 diritti sociali, antifascismo, antirazzismo, 23 spesa sociale, bilancio, 18 rifiuti, ambiente, beni comuni, 13 scuola, cultura, 26 trasporti, viabilità, territorio, 12 solidarietà internazionale, ripudio della guerra, 4 libertà di volantinare, 4 richieste di convocazione commissioni. .
Rifondazione Comunista ha contestato un modello di gestione del territorio fatto di cementificazione, privatizzazioni (vedi acqua e Ataf), attacco ai diritti sociali e del lavoro, liberalizzazione del commercio, opere inutili e dannose come TAV, inceneritori o nuove piste aeroportuali. Un modello che ha prodotto e alimentato l’attuale crisi, ma che il centrosinistra, nella sostanza,  intende riproporre anche con la candidatura Fossi, “nuovo” solo a parole (dov’era negli ultimi 15 anni?) e che nel programma, ad esempio, non osa rimettere in discussione la scelta dell’inceneritore.
Michele Di Paola, candidato sindaco per Rifondazione Comunista
Sandro Targetti, consigliere comunale
Lorenzo Ballerini, segretario PRC di Campi Bisenzio

Di Paola: Asili nido, scuole materne, spesa sociale, basta con il Patto di Stabilità !!

20 maggio 2013

Anche per l’anno 2013-2014 si prevedono liste di attesa per l’accesso a scuole materne e asili nido, che ripropongono, insieme alla questione dei costi, la persistente inadeguatezza delle attuali strutture, soprattutto a livello pubblico – afferma il candidato sindaco per Campi, Michele di Paola (Rifondazione Comunista) – la necessità di ampliare e qualificare i servizi per l’infanzia rappresenta, insieme a casa, salute e scuola, un aspetto importante della spesa sociale, che impone di rimettere in discussione il Patto di Stabilità e lottare contro i continui tagli agli Enti Locali imposti dai Governi nazionali e dai Trattati Europei, se davvero si vuole rilanciare investimenti, servizi pubblici e dunque nuovo lavoro utile alla collettività.
I ceti popolari non devono continuare a pagare la crisi: è’ possibile reperire le risorse necessarie nell’ambito dei grandi patrimoni e dei redditi alti con un prelievo fiscale realmente progressivo, con la lotta all’evasione fiscale, con il taglio delle spese militari e delle grandi opere inutili, con la gestione pubblica del credito e delle risorse finanziarie che operi una reale redistribuzione delle ricchezze.
Le aliquote IMU (così come l’addizionale IRPEF) devono essere fortemente differenziate in relazione al reddito, ai patrimoni, al valore catastale delle proprietà ed all’entità dell’affitto, con esenzione per i redditi medio-bassi per la prima casa.

Di Paola a Mengozzi sull’emergenza casa: l’assessore Mengozzi cosa ha fatto e dove è stato in tutto questo tempo ?

16 maggio 2013

Con un comunicato stampa, il candidato sindaco di Rifondazione Comunista, Michele Di Paola, ribatte alle ultime dichiarazioni rilasciate dall’Ass.Mengozzi relativamente al gruppo casa ed all’impegno che Rifondazione promuove sull’emergenza casa a Campi Bisenzio.
“Le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Mengozzi sono allucinanti.” dichiara Di Paola, “Sono passati due giorni dall’ultimo incontro che come gruppo Casa e circolo Rifondazione Comunista abbiamo fatto proprio con l’assessore. L’ennesimo incontro in cui abbiamo portato sul tavolo l’ennesima situazione di emergenza che abbiamo intercettato nel nostro comune, e dove di nuovo abbiamo sostenuto le nostre proposte.”
“Da anni come Circolo di Rifondazione Comunista lavoriamo sul tema casa. Seguiamo direttamente decine di famiglie sotto sfratto, abbiamo organizzato assemblee e incontri con i sindacati e i movimenti per il diritto alla casa, da anni chiediamo blocco degli sfratti, nuova ERP, requisizione degli alloggi (che il comune potrebbe fare ma non vuole fare !), il primo maggio siamo scesi in corteo per le via di Campi Bisenzio per rivendicare lavoro e diritto alla casa.”
“E ancora la questione abitativa è uno dei 5 punti con cui il Partito della Rifondazione Comunista si presenta alla elezioni amministrative del 26/27 maggio.”
E rincara la dose contro Mengozzi “La domanda sorge spontanea: oltre ad affermare tutto il contrario di tutto (non c’e bisogno di nuova ERP ma siamo in una situazione insostenibile) , l’assessore Mengozzi cosa ha fatto e dove è stato in tutto questo tempo ?

Rifondazione Campi Bisenzio: le dichiarazioni del candidato sindaco della lista “Alleanza cittadina” Tesi sono vergognose

23 aprile 2013

Con un comunicato stampa, Rifondazione Comunista di Campi Bisenzio rispondono a Tesi.

Le dichiarazioni del candidato sindaco della lista “Alleanza cittadina” Tesi sono vergognose.
Ricalcano quelle fatte  fino ad oggi dall’assessore Mengozzi riproponendo le stesse parole d’ordine.
È la triste riprova che le differenze e programmatiche del PD e della destra sono sempre meno.
Tesi per una manciata di voti in più specula sulla sofferenza e sulla disperazione della gente che da anni aspetta un alloggio popolare, cercando di innescare una inutile guerra fra poveri.
Nuova edilizia residenziale pubblica è indispensabile, come indispensabile è arrivare alla requisizione degli alloggi sfitti da parte della amministrazione comunale.
La vera battaglia da fare è contro i grandi gruppi immobiliari e le banche che con i loro giochini  finanziari tengono alle stelle i prezzi delle abitazioni.
Si dice inoltre che per costruire nuova ERP siano indispensabili fondi.
Come mai però  quando il comune poteva dare l’avvio alla costruzione di nuove case popolari come a San Piero Ponti, tutto il consiglio comunale ha votato contro,  salvo il gruppo consigliare di rifondazione?
Come GRUPPO CASA di Campi Bisenzio e come Circolo Prc mercoledi 1 maggio saremo in corteo per le vie di Campi proprio  per difendere ogni posto di lavoro, reclamare salari dignitosi e lottare perchè nessuno finisca in mezzo a una strada.
Chiediamo una moratoria immediata degli sfratti, congelamento dei mutui, costruzione di nuove case popolari e riqualificazione di quelle esistenti, equocanone per gli affitti, calmierazione delle bollette e spese per la casa, requisizione degli appartamenti lasciati sfitti dalla speculazione edilizia per mettere fine immediatamente all’emergenza sfratti.
Il segretario del Circolo Rifondazione Comunista Campi Bisenzio
Il candidato sindaco di Rifondazione Comunista Michele Di Paola