Posts Tagged ‘confini’

Rigacci M5S: A chi serve l’emergenza di ‪Via Dei Confini‬?

14 aprile 2014

Riporto integralmente un comunicato di Rigacci consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Campi Bisenzio.
Pochi giorni fa ho scritto dei consiglieri di maggioranza che non sanno decidere se il senso unico in via dei Confini sia un tentativo da fare per alleviare i disagi oppure no. Gli stessi non hanno invece alcuna esitazione ad approvare appalti se le cifre in gioco sono da capogiro.
Dopo il Consiglio comunale di giovedi la faccenda è ancora più chiara: quei consiglieri che in 5 mesi non hanno ponderato abbastanza su un senso unico, in appena una settimana hanno capito che modificare la convenzione per il Piano Complesso PCI3 era cosa buona e giusta; si tratta di 55.000 metri cubi tra nuovi palazzi e negozi [1], con annesse strade, parcheggi, infrastrutture.
Tanto per dirne una: il consigliere Paolieri prima di avallare il senso unico vorrebbe vedere l’analisi dei flussi di traffico, ma per urbanizzare 90.000 metri quadri di terreno ne fa tranquillamente a meno!
Ecco che l’esasperazione dei cittadini di via dei Confini diventa pure utile! Il ricatto è questo: te Comune mi fai riempire il territorio di cemento e io plazzinaro ti costruisco la bretellina per alleggerire il traffico! Per fare bella figura ti ci metto dentro anche una scuola e il campo di calcio…
È scattata quindi la nuova promessa: il Comune esproprierà i terreni per far costruire la nuova strada entro il 31/03/2015. Vi ricordate la promessa del 30/06/2013 ? E quella del 31/12/2013 ? Avvertite un certo senso di déjà-vu ?
Ma questa forse è la volta buona, che i cittadini restano fregati per davvero! Infatti finora tutto era saltato perché non si riusciva a far quadrare le necessarie garanzie (fideiussioni) dell’intera opera per via dello stato precario delle ditte attuatrici oppure per il fatto che il Comune non riesce ad espropriare i terreni. Ecco che viene in soccorso una leggina: si spezzetta la fideiussione separando l’opera privata da quella di interesse pubblico. Vuol dire, ad esempio, che se il Comune non riuscisse ad espropriare i terreni la bretellina non verrà costruita e nemmeno intascherà la fideiussione, ma il privato continua a costruire indisturbato i suoi immobili!
C’è di più: il Comune non paga direttamente per la bretellina, ma fa un bello sconto ai costruttori sugli oneri di urbanizzazione. Con questo escamotage si evita di fare una gara pubblica, con tutti i dubbi relativi alla legittimità dell’operazione e sulla qualità del risultato finale.
Il provvedimento è stato approvato in Consiglio con il voto favorevole e l’entusiasmo di tutta la maggioranza.
Ma questi politici fanno gli interessi di chi?
[1] http://www.campibisenzio5stelle.it/wiki/index.php/Piano_Complesso_di_Intervento_3_-_La_Villa

Annunci

M5S: Via Dei Confini a Campi Bisenzio, l’ostinazione di non fare

11 aprile 2014
La protesta silenziosa degli abitanti di via dei Confini.

La protesta silenziosa degli abitanti di via dei Confini.

Che via dei Confini sia un inferno di traffico, rumore, veleni da respirare lo sa bene chi ci vive: il Comitato dei lenzuoli è la voce di questi disperati. Lo sa bene anche l’amministrazione che ha imposto i divieti (30 km/h e no camion), ma poi si guarda bene da farli rispettare, afferma il Consigliere 5 Stelle, Niccolò Rigacci in un recente comunicato.
I problemi sono gravi al punto tale che l’ex sindaco Chini aveva promesso di trovare qualcuno che costruisse la “bretellina di Capalle” (inizio lavori promessi per giugno 2014), ovviamente gli imprenditori volevano in cambio costruire un bel po’ di nuovi palazzi. Ma erano solo balle da campagna elettorale: non si sono trovati gli imprenditori (mezzi falliti) né si sono espropriati i terreni, continua tuonando Rigacci.
Il senso unico non sarà la migliore delle soluzioni, ma costa quasi nulla e può alleviare i disagi, per questo a ottobre 2013 presentammo una mozione in Consiglio. Entro febbraio il sindaco avrebbe dovuto illustrarne la fattibilità e i consiglieri decidere.
E’ un fiume in piena Rigacci che continua: A che punto siamo? La Commissione ambiente si è riunita ormai per la terza volta, ha brillato per latitanza l’assessore che si è visto 5 mesi fa solo una volta. L’assessore è stato sostituito da due settimane, ma nulla è cambiato. I consiglieri hanno studiato i progetti realizzati dal Comitato di cittadini, sono state discusse alcune varianti, ma la voglia dei consiglieri di maggioranza di rimandare e di affossare tutto emerge con forza.
Ad esempio Paolieri (PD) lamenta che non si può decidere senza uno studio sul flusso del traffico. Ma quando mai il Comune ha fatto questi studi? Il centro storico è stato riaperto “per tentativi” (parole del sindaco), senza studiare un bel nulla! E i dati sui veleni che si respira (ma nulla sappiamo) sono meno importanti? E il rumore? L’unico dato disponibile è del 2005, che attesta un “potenziale rischio per la salute umana”. Per Paolieri vale il principio di precauzione all’incontrario: teniamoci i rumori (e i veleni) perché non sappiamo come funziona il traffico!
Anche Loiero (PD) e Ridolfi (IDV) voterebbero contro al senso unico, perché non sono convinti; al punto tale di non voler neanche fare una sperimentazione! Però se ci fosse stato da spendere qualche milione per gli appalti della bretellina scommettiamo che si sarebbero sbracciati a favore? Con buona pace degli studi del traffico che comunque non si farebbero.
E conclude: Questi politici sono incapaci di dare risposte ai cittadini! Sono capaci solo di farsi corrompere gratis quando c’è da distribuire soldi per grandi appalti o per far arrivare un po’ di quattrini mascherati da rimborsi là dove si costruisce il consenso, oppure per assegnare qualche incarico retribuito agli amici. Il resto è solo marketing per promuovere sé stessi: dalle feste di Natale alla riapertura del centro.

M5S: finalmente Via dei Confini a Capalle avrà la giusta considerazione sul problema del traffico e rumore

28 ottobre 2013

Il Movimento Cinque Stelle di Campi ha ottenuto una prima vittoria in consiglio comunale, ma sopratutto una vittoria per e dei cittadini di Via dei Confini a Capalle che da anni aspettavano che del loro annoso disagio qualcuno se ne occupasse seriamente. Dopo ben 9 anni di indifferenza ecco quindi che il Consiglio Comunale si è visto costretto ad occuparsi di via dei Confini, “grazie al MoVimento 5 Stelle, aggiungiamo noi! E perdonate la piccola auto celebrazione” ci racconta il capogruppo Niccolò Rigacci.
La mozione targata 5 Stelle che impegna il Comune a studiare la fattibilità del senso unico in via dei Confini è stata presentata nell’ultimo Consiglio e approvata all’unanimità; “ne siamo veramente felici. Tuttavia è solo l’inizio, ora aspettiamo la relazione tecnica e decideremo in Consiglio il da farsi. Cittadini, restate sintonizzati e seguite da vicino i lavori!” prosegue Rigacci.
E prosegue: “Dovrebbe essere normale che un Consiglio Comunale non dico risolvesse, ma che almeno prendesse in considerazione un problema grave che affligge dei cittadini, ma non è affatto scontato. Nel 2012 una mozione analoga (targata Alleanza Cittadina) era stata prontamente respinta dalla maggioranza. Ci abbiamo riprovato, visto che nel frattempo niente è stato fatto, visto che siamo in palese violazione delle norme sul rumore (misurato nel 2004 alla scuola Salgari) e visto che il divieto di accesso ai mezzi pesanti è ignorato sistematicamente.”
“Per votare contro ci voleva troppa faccia tosta, non bastava la proverbiale capacità del Consigliere Paolieri di sostenere che questo (quello della sua Giunta) è il migliore dei mondi possibili e che ogni cambiamento non può che peggiorare le cose.”
“E tuttavia è accaduto qualcosa di incomprensibile: dai banchi della maggioranza ci è stato chiesto di ritirare la mozione e di rimandare tutto ai lavori in Commissione!”
“Per piacere spiegateci perché! Era un modo per perdere tempo? O forse era solo disdicevole per la maggioranza votare una mozione presentata dal 5 Stelle? Dispiace che i Consiglieri Martini e Loiero, sebbene alla loro prima esperienza politica, siano già educati a queste tristi pratiche di partito. Noi non abbiamo ritirato la mozione, che quindi è passata ai voti. Possiamo dire che tutto è bene quello che **comincia** bene.”
Tutti i dettagli della discussione su controcomune.it a questo indirizzo.

Finalmente al via le soluzioni per l’eliminazione del traffico da Capalle e La Villa

21 maggio 2013

Con un comunicato il sindaco Adriano Chini, mette a conoscenza dei cittadini sulla situazione delle opere per eliminare il traffico nella frazione di Capalle e La Villa, da anni al centro di numerose contestazioni da parte dei residenti.
Con due punti il comunicato, recapitato anche nella cassetta delle lettere dei cittadini, propone i passi per giungere alla sistemazione definitiva del problema, vediamoli:
1) Con delibera della Giunta comunale n.64 (11.04.2013) è stato approvato definitivamente il Piano complesso di Capalle e in merito al prolungamento del Viale P.Paolieri (Circonvallazione di Capalle) è previsto che entro il 31.12.2013 l’Amministrazione comunale deve consegnare ai privati il progetto esecutivo dell’opera e mettere a loro disposizione i terreni. Iprivati hanno 6 mesi di tempo per iniziare i lavori e 18 mesi per concluderli.
2) Il giorno 08.05.2013 è stato sottoscritto un Protocolli d’Intesa tra la Regione Toscana e i comuni di Lastra a Signa, Signa e Campi Bisenzio per la realizzazione di varie opere stradali riguardanti i territori dei Comuni sottoscrittori.
Per Campi Bisenzio la Regione Toscana si è impegnata a finanziare tutta la Corconvallazione Ovest fino alla rotonda della Circonvallazione Sud e l’ampliamento del tratto di via Barberinese fjno alla rotonda dell’Indicatore (annualità 2013-2015 e 2015).
Con queste due opere via Confini e via Barberinese diventeranno strade urbane.

Prato: Rifatto l’asfalto in via dei Confini, presto via ai lavori per la pubblica illuminazione

4 marzo 2013

Da notiziediprato.it: Un volto completamente rinnovato per via dei Confini e per la viabilità al confine con il Comune di Campi Bisenzio, che da molti anni versava in grave stato di dissesto con buche profonde e pericolose, incuria e sporcizia: sono stati ultimati i lavori di rifacimento completo del fondo stradale, dell’asfalto e dei marciapiedi voluti dall’assessorato alla Mobilità del Comune.
L’importo dei lavori in tutto il tratto della via dei Confini nel tratto tra la SR 325 e la via di Maiano nel Comune di Campi Bisenzio, compresa la realizzazione nei tratti prima sprovvisti di marciapiedi, ammonta ad 239mila euro: «Un impegno finanziario importante per il Comune – commenta l’assessore Roberto Caverni – per risolvere un problema che da troppi anni era rimasto irrisolto e che peggiorava col tempo. I lavori, iniziati a gennaio, sono terminati a tempo di record dopo poco più di un mese».
Restano da completare le opere relative alla pubblica illuminazione che ammontano a circa 62mila euro.

“Senso unico in Via dei Confini”, l’ipotesi approda in consiglio dal Gruppo Alleanza Cittadina per Campi

26 giugno 2012

Il Gruppo Alleanza Cittadina per Campi presenterà al prossimo consiglio comunale di dopodomani (28 giugno) una mozione riguardante gli interventi urgenti per la viabilità a Capalle.
Come si legge nel testo, la mozione scaturisce dal fatto innegabile che Via Confini è quotidianamente attraversata da migliaia di veicoli, compresi mezzi pesanti, “non avendo”, si precisa fra l’altro, “le caratteristiche idonee a supportare una tale mole di traffico”. Tutto ciò, e lo possiamo constatare anche da noi, oltre a causare un notevole inquinamento dell’aria oltre che acustico, rende di fatto pericolosa la strada che, oltretutto, è sprovvista di marciapiede in diversi tratti.
Fatti questi che i residenti della zona hanno lamentato e lamentano tutt’ora con evidenti striscioni da più di 15 giorni, con l’aggravante di carenze alla manutenzione stradale, l’inadeguatezza dei parcheggi presenti e le difficoltà di attraversamento pedonale, che rendono questo tratto di strada praticamente invivibile per chi tutti giorni abita in questa zona.
Nel testo presentato dal Gruppo Alleanza Cittadina, si fa notare il lungo percorso che accompagna questa decisione, iniziato con una Delibera della Giunta Comunale (n.69) del 2003 nella quale fu approvato il progetto preliminare per la realizzazione del prolungamento di Viale P. Paolieri verso Prato ed il ricongiungimento con Via Confini dopo il Circolo Risorgimento, per un importo di circa 1,7 milioni di euro. Un percorso articolato che nel corso degli anni ha visto più volte apportare modifiche al progetto della cosiddetta bretella di Capalle. A questo si aggiunge (con Delibera di G.C. n.90 del 2012 approvata) un nuovo progetto preliminare (con un costo complessivo stimato in 6,2 milioni di euro), per un opera che è stata programmata per l’anno 2014 (così come stabilito con Delibera di G.C. n.142 del 2012), rinviando così ancora una volta nel tempo la soluzione di un problema che da anni affligge in modo pesantissimo la comunità di Capalle ed in particolar modo i residenti di Via Confini e delle vie limitrofi.
A questi ritardi, i cittadini sommano con preoccupazione il fatto che le difficoltà di bilancio rendono incerta l’effettiva cantierizzazione dell’opera nei tempi previsti dal Programma delle opere pubbliche e chiedono quindi di individuare delle soluzioni alternative e praticabili, sotto il profilo economico, soprattutto in tempi ragionevoli, intervenendo necessariamente sulla viabilità esistente. Con queste premesse scaturisce la proposta di introduzione di un senso unico di marcia in Via Confini, che servirebbe a ridurre sensibilmente il carico di traffico sulla strada.
Un intervento questo che in linea di massima è ipotizzabile attraverso l’istituzione di senso unico in Via Confini in direzione Campi-Prato da dopo l’incrocio con Via Giotto/Via Togliatti fino all’intersezione con Via del Tabernacolo e di un senso unico in Via del Tabernacolo in direzione Prato-Campi dall’intersezione con Via Confini alla rotonda di Piazza Togliatti. In aggiunta a questo sarebbe necessaria la realizzazione in Via Confini di una corsia per svolta a sinistra in Via del Tabernacolo o di una rotonda.
Tutte modifiche che richiederebbero quindi una spesa contenuta e limitati interventi  di adeguamento riguardanti quasi esclusivamente Via del Tabernacolo, tali da non pregiudicare in futuro, quando verrà realizzato il prolungamento di Viale P. Paolieri, il ripristino dello stato attuale.
Da qui la richiesta del Gruppo Alleanza Cittadina, per voce di Piero Fedi, di incaricare i competenti Uffici delle verifiche in ordine alla fattibilità sotto il profilo tecnico, alla quantificazione di tempi e costi dell’intervento sopra esposto, riferendo al Consiglio Comunale, entro la fine del mese di luglio 2012, circa le risultanze delle verifiche. In caso di assenza di impedimenti tecnici circa l’istituzione dei sensi unici, a predisporre gli atti necessari affinché l’intervento sia realizzato entro l’anno. Una ipotesi, già presentata a maggio in una assemblea cittadina al campo sportivo de La Villa, che potrebbe divenire realtà.

Crescere senza confini 2010, Sabato 12 e Domenica 13 giugno 2010 alla Ginestra Fiorentina

12 giugno 2010

Da lunedì 3 maggio il 30A ed il 35 dell’Ataf cambiano percorso

2 maggio 2010

Su sito del comune di Campi si legge la notizia che da domani, lunedì 3 maggio,  scattano alcune modifiche ai percorsi delle linee Ataf 30A e 35.
La Linea 30A cambia il capolinea che si sposta dall’attuale piazza Togliatti a via Galilei garantendo un collegamento diretto con Firenze di tutta la frazione di Capalle.
La Linea 35 non farà più capolinea in via Galilei a Capalle ma in via Magenta (zona Esselunga). La linea garantirà comunque il collegamento con Firenze per le frazioni di La Villa e Capalle perché percorrerà tutta via Barberinese, entrerà in via Confini fino alla rotonda con via Paolieri dove girerà per rientrare verso via Barberinese.

“Crescere senza confini 2009” ritorna il 20 novembre con la comicità di Pieraccioni e tanti altri amici di Cure2Children

18 novembre 2009

Dopo essere comparso in un recente e discutibile ordine del giorno del consiglio comunale di Campi Bisenzio, in relazione alle sue vicissitudini per quel microscopio conteso, il Dott. Montanari e la Dott.ssa Gatti (www.nanodiagnostics.it) saranno presenti venerdì 20 novembre alle ore 20.30 con la Fondazione Cure 2 Children che torna a proporre l’iniziativa benefica “Crescere Senza Confini” insieme agli ospiti della cena di Gala, organizzata dall’amico Roberto Valerio nella splendida cornice di Villa Castelletti, con la piacevole comicità di Leonardo Pieraccioni. Un evento da non perdere per l’alto valore umano che trasmetterà a tutti gli intervenuti. Tutte le offerte saranno interamente devolute alla cura e alla ricerca del cancro nell’infanzia e nell’adolescenza senza alcun aggravio nèrimborsi spese. Nella serata ci sarà anche animazione ed intrattenimento per i bambini. In questa occasione Montanari terrà una mini conferenza sui suoi più recenti studi.

Chi di voi volesse intervenire è libero di farlo preavvertendo ai numeri telefonici 055.5537111 o 338.2461386 o via email info@cure2children.org.

Cure 2 Children (la cura al bambino) nasce per volontà di un medico oncologo che con straordinaria passione e dedizione si è sempre occupato di tanti piccoli gravissimi pazienti maturando una valida e solida esperienza in Italia e all’estero. Tale esperienza nel delicato settore qual è l’oncoematologia pediatrica lo ha spinto a promuovere un progetto che permetta di dare un contributo finalizzato a “portare” la cura ai bambini affetti da patologie ematoncologiche. Da qui la necessità di estendere ai paesi in via di sviluppo i protocolli, i farmaci, l’esperienza e soprattutto il supporto di un comitato scientifico di rilievo internazionale, rappresentando così, una eccellente garanzia su quanto Cure 2 Children si propone di attuare. Cure 2 Children ha origine anche dalla sofferenza di un motivato gruppo di genitori che hanno vissuto e vivono ogni giorno il dolore per la perdita del proprio figlio; dolore che non si può quantificare e che nessun aggettivo può descrivere, ma una sola certezza, la volontà di assicurare pari opportunità di guarigione a tutti i bambini affetti da queste terribili malattie. Più bambini accederanno alle cure più bambini potranno guarire, più la scienza potrà affinare e perfezionare protocolli con terapie sempre più efficaci e potenzialmente risolutive delle tante gravi malattie che affliggono il mondo dei piccoli. Sono molte le associazioni che in Italia e nel mondo, con pregevole merito, operano nel delicato settore per sostenere i reparti oncologici riservati a questa particolare categoria di pazienti, Cure 2 Children si inserisce laddove la “cura” troppo spesso non c’è o è poco conosciuta e la malattia può rappresentare per un bambino e per la sua famiglia una sentenza già scritta ed inappellabile. Molti sono i bambini che purtroppo si ammalano di cancro, alcuni oggi guariscono, altri muoiono a causa dell’estrema incontrollabilità ed aggressività della malattia, altri per complicazioni dovute alla tossicità dei farmaci, altri ancora per le infezioni, sono rischi da mettere in conto; quello però che non si può accettare e nessun genitore dovrebbe farlo mai, è che il proprio figlio muoia per un farmaco non somministrato o mal dosato, per un controllo o un esame non effettuato o per la mancanza della strumentazione necessaria ed adeguata.
Nulla è più importante di un bambino.
Nulla è più importante di curare e guarire un bambino!
Il Presidente – Cristina Cianchi

Villa Castelletti è facilmente raggiungibile, comunque rendo disponibile le coordinate per il GPS : LAT 43° 47’ 28,5’’ E 11° 4’ 49,7’’ ed alcuni numeri utili: Hotel Tel.: 055.8791915  Fax : 055.8750009 Villa Tel.: 055.8735565  Fax : 055.8735073.

Incontro pubblico con il sindaco per le frazioni di Capalle e La Villa

30 novembre 2008

incontro-3-12