Posts Tagged ‘comunali’

Nuova organizzazione per i dipendenti comunali al servizio dei cittadini, da oggi sarà operativa

28 novembre 2013

Alcuni giorni fa la Giunta ha deciso la riorganizzazione del personale dipendente del Comune. “Un fatto di portata storica – secondo il Sindaco Fossi – dopo anni di di trascuratezza della macchina comunale, con un personale in grande parte stanco e demotivato. Vogliamo costruire una struttura moderna ed efficiente, capace di affrontare le sfide della nuova amministrazione pubblica, di stare nella contemporaneità. Vorrei che i dipendenti si sentissero motivati, soggetti indispensabili del buon governo. Vorrei che ritrovassero le motivazioni più profonde del loro ruolo pubblico, affermando la loro preparazione, le competenza, la professionalità, tutte qualità chei dipendenti del comune di Campi hanno in abbondanza.”. Sette aree di lavoro che raccolgono funzioni importanti, proiettate all’esterno per garantire razionalità ed efficienza nei risultati. I cittadini potranno misurare direttamente la qualità dei servizi che verrà loro offerta. “Noi siamo convinti – afferma Emiliano Fossi – che la nuova organizzazione interna avrà ricadute più che positive sull’organizzazione dei servizi esterni e delle attività del Comune. Abbiamo cercato di dare un senso compiuto ad aree fondamentali come i servizi alla persona, al cittadino, alle imprese o come i due settori che si occuperanno di servizi al territorio e della sua pianificazione.”.
L’organizzazionee la gestione della sicurezza urbana è un’area di nuova concezione che, in seno alla Polizia Municipale, dovrà gestire questioni dirimenti che vanno dalla viabilità alla pubblica sicurezza, dalla vigilanza sull’inquinamento ambientale alla protezione civile.
Anche sul piano più strettamente interno cambia l’organizzazione del lavoro, con una grande area che va dall’amministrazione del personale, alla sua formazione, alla cura delle relazioni sindacali per finire ad un’area che non casualmente è definita “innovazione”. “Quello che vorrei fosse chiaro è che con questa riforma non cambia qualche casellina qua e là ma cambia, radicalmente, la cultura del lavoro e del servizio pubblico”, conclude il sindaco. Da oggi 28 novembre, come anticipato la nuova organizzazione sarà operativa.

Modifica orari uffici comunali mese di Agosto 2013

2 agosto 2013

Cambiano gli orari di apertura degli uffici comunali durante il mese di agosto 2013.
Nel mese di agosto gli uffici amministrativi chiudono alle ore 14:30 dei giorni di lunedì, mercoledì.
Dal 5 al 31 Agosto 2013 è modificato l’orario pomeridiano di apertura al pubblico di tutti gli uffici comunali. Tutti gli uffici interessati termineranno l’apertura pomeridiana al pubblico alle ore 17:30.
Infine, si ricorda che venerdì 16 agosto 2013, saranno chiusi gli uffici comunali ad eccezione di quelli che interessano i Servizi di Polizia Municipale, i Servizi Cimiteriali ed il Servizio di Stato
Per info: 055/8959639

Rigacci M5S: la maggioranza a Campi vuole cambiare il regolamento delle Commissioni Consiliari

30 giugno 2013

Niccolò Rigacci del M5S campigiano rilascia alcuni commenti, dopo che è svolta ieri la Conferenza dei Capigruppo, cioè la riunione a cui partecipa un Consigliere in rappresentanza di ogni lista elettorale e dove, afferma Rigacci, “Si è parlato soprattutto delle Commissioni Consiliari, cioè dei bracci operativi del Consiglio Comunale”. Motivo del post su Fb di Rigacci, sono proprio le Commissioni, che sono 6, ciascuna composta da 9 membri. Per queste l’attuale regolamento prevede che 5 consiglieri spettino alla maggioranza e 4 all’opposizione, ma secondo Rigacci “La maggioranza vuole cambiare il regolamento in modo da avere 6 consiglieri e lasciarne solo 3 all’opposizione”. Altra variazione messa a conoscenza dal consigliere 5 Stelle è che “Sempre la maggioranza ha suggerito di abolire la consuetudine (ormai decennale) di poter delegare il lavoro in Commissione ad altro Consigliere in caso di impedimento. Si ricorda che le Commissioni sono pubbliche, ma il diritto di voto spetta solo ai membri designati (o appunto ai delegati, secondo la consuetudine)”. E conclude “Con il 62% dei voti la maggioranza ha ottenuto il 71% in Consiglio e cercherà di imporre questo rapporto di forza in tutti gli organismi Comunali. Dispiace per quel 49% dei campigiani che non è andato a votare e non sarà rappresentato da nessuno”.

Elezioni comunali a Campi: Di cosa esultare?

11 giugno 2013
Ricevo e pubblico alcune riflessioni di Viviana Ventisette da comune cittadina e (tende a puntualizzare) non a nome e per conto del Movimento 5 stelle, sulle comunali del 26 e 27 maggio.

Le urne hanno dato il loro responso, a Campi Bisenzio è cambiato tutto ma in realtà tutto è rimasto uguale.
Non c’è nulla da esultare!
Prendo a prestito, cambiandole un po’, le parole del bell’articolo di Giorgio Montefoschi uscito
oggi sul Corriere della Sera, che parla della decadenza di Roma, ben rappresentata dal film di Sorrentino “La grande bellezza”:
“ Campi non sta affatto bene, quella Campi che non va a votare e diserta le piazze, la Campi dei senza casa e dei senza lavoro, dei tanti giovani smarriti.
La Campi delle frazioni dimenticate, la Campi delle troppe bische autorizzate e dei compro oro.
Quella Campi che non ha occasioni di aggregazione sociale né ha un’identità.”
A Campi c’è un 48% di persone che non saranno rappresentate da nessuno in comune, sono tutti quegli abitanti che non sono andati a votare, per sfiducia in una classe politica autoreferenziale che in oltre vent’anni non ha prodotto nulla se non chiacchiere. Sono quegli abitanti delusi e forse disperati che non credono nemmeno più nell’anti-politica pensando che “tanto sono tutti uguali”. Un 48% di persone alle quali va tutta la comprensione ed il rispetto. Non c’è nulla da esultare dunque. Il “potere” resta, gira e rigira, in mano ai soliti, quelli che hanno vissuto di politica  e, aldilà dei proclami, non hanno brillato per coerenza. Basta andare a vedere i nomi di chi prenderà posto al Palazzo (maggioranza, ma in qualche  caso anche opposizione) e poi fare una ricerca, incrociare qualche dato, e sapremo che molti di loro hanno o hanno avuto ruoli ed incarichi di rilievo nell’associazionismo e in altre “istituzioni” e, se non loro, i loro parenti e amici più stretti.
Il potere non si passa di mano, anzi si cerca di alimentarlo, in un modo o nell’altro, facendo in modo che resti nella “cerchia” delle persone “fidate”.
Poi a Campi capita di ascoltare, magari all’ufficio postale, un signore che parla a telefono a voce alta con il comune (evidentemente un piccolo imprenditore) e dice che da un anno avanza un credito e che è stufo e che se non avrà quanto gli spetta manderà l’ufficiale giudiziario in comune !
Così si apre uno squarcio sulla realtà vera, quella lontana dai riflettori e dalle baldorie, dalle feste, dalle cene, la realtà delle cose che, troppo spesso, si preferisce nascondere sotto al tappeto. Spesso in campagna elettorale si è pensato alla chiusura o all’apertura del centro storico al traffico, spostando l’attenzione su un argomento marginale.
A Campi ci sono problemi ben più importanti e gravi, le aziende che chiudono o delocalizzano ( ultima in oridne di tempo la Conte of Florence) i servizi sociali che non funzionano perché non ci sono soldi e, quelli che c’erano, sono stati spesi male. Problemi troppo grossi e di difficile soluzione, problemi così “scomodi” su cui è meglio sorvolare, così, come diceva un personaggio del film “Jonny Stecchino” di Roberto Benigni: “Il problema di Palermo gl’è il traffico!”
Il 48% degli aventi diritto al voto che si sono astenuti, sono in pratica già un “partito” di grandi dimensioni che forse non si rende conto di che forza dirompente possa avere.
Forse è la parte migliore della popolazione, quella che non è “collusa” con il potere, quella che non ha mai ricevuto attenzione, quella che non si sente di appartenere alla casta e non vuole nemmeno esserne complice, quella che non sa nemmeno dove si trova il Palazzo comunale e, se lo sa, lo ritiene una fortezza inespugnabile.

M5S di Campi: i grillini campigiani puntano in alto e lo fanno con proposte e scelte coerenti

24 Mag 2013

programma10 copia

Il Movimento 5 Stelle di Campi, con il candidato sindaco Niccolò Rigacci, ha ingranato finalmente la marcia, partendo a pieno ritmo verso il prossimo weekend. Dopo una prima fase, in sordina e le molte polemiche che sono scaturite da una sorta di “epurazione” da elementi non troppo in linea con i propositi del movimento; il gruppo che si è formato è giunto alle elezioni comunali con un programma ben definito e sicuramente non privo di interesse. Sul sito, completamente rivisto, si possono valutare tutti i punti del programma che, a differenza di molti altri partiti e liste civiche (civetta – nate essenzialmente per rinfoltire i vecchi partiti), vanno in contro alle esigenze della città e dei loro abitanti, rispettando la salute e l’ambiente (due punti che tutti promettono ma che nessuno ha mai saputo mettere in pratica). Un programma che vuole porre un rapporto differente con i cittadini, basato essenzialmente sull’ascolto delle esigenze e delle necessità (non solo a fini meramente elettorali). Visitate il sito ed esponete le vostre idee. E’ possibile scaricare anche il programma qui. Una promozione delle idee e degli intenti di questo movimento che speriamo possa mettere un freno agli sprechi ed all’uso indiscriminato della funzione pubblica.

GAME OVER. Il Pdl di Campi affronta il fallimento economico e politico della gestione Chini in previsione delle elezioni comunali del 2013

26 ottobre 2012

Mi è giunta notizia che si è tenuta ieri a Campi una serata dibattito con il pubblico, organizzata dal Gruppo consiliare de “Il Popolo della Libertà” di Campi Bisenzio nelle persone dei Consiglieri Paolo Gandola, Matteo Biagiotti, Roberto Valerio, Leo Compagni e Dario Casini, unitamente al Coordinamento de “Il Popolo della Libertà” della Provincia di Firenze.
Tema della serata dal titolo molto esplicito “GAME OVER. IL FALLIMENTO ECONOMICO E POLITICO DELLA LUNGA EPOCA DEL SINDACO CHINI. CAMPI CAMBIA..VERSO LE ELEZIONI COMUNALI 2013…!”
Al dibattito hanno partecipato Nicola NASCOSTI – Coordinatore PDL Provincia di Firenze, Tommaso VILLA – Coordinatore Vicario PDL Provincia di Firenze, Paolo GANDOLA – Consigliere Comunale PDL Campi Bisenzio e l’On. Massimo PARISI – Coordinatore PDL Regione Toscana, oltre ai consiglieri PdL del comune di Campi e quelli di Firenze.
La serata è stata l’occasione per disquisire sul fallimento, sia economico che politico, della lunga epoca del Sindaco Chini e per illustrare il percorso politico che il “Popolo della Libertà” di Campi Bisenzio si prefigge di intraprendere verso le Elezioni Comunali della prossima primavera.
E’ stata inoltre resa nota la nuova dirigenza locale de “Il Popolo della Libertà” che traghetterà il partito da qui alle prossime elezioni amministrative e politiche del 2013 nonché illustrata la roadmap con le idee e gli impegni certi e con relative precise scadenze, che “Il Popolo della Libertà” intende realizzare in questi mesi verso le prossime elezioni amministrative. La serata avviata con un AperiCena è proseguita con il dibattito pubblico con il pubblico presente intervenuti. “Per noi Consiglieri comunali campigiani de Il Popolo della Libertà”, ci dicono, “l’incontro di ieri ha rappresentato inevitabilmente un momento particolarmente rilevante di confronto con i campigiani e gli elettori ai quali abbiamo chiesto, ancora una volta, il coraggio di schierarsi per costruire, tutti insieme, la vera alternativa a Campi Bisenzio.”

“Adesione alla Campagna per la riduzione dei prezzi dei prodotti per la prima infanzia”, Alleanza cittadina ne richiede l’adesione delle farmacie comunali di Campi

27 settembre 2012

Alleanza Cittadina per Campi, presenterà al prossimo consiglio comunale (in programma per oggi alle ore 15.00), una mozione sull'”Adesione alla Campagna per la riduzione dei prezzi dei prodotti per la prima infanzia nelle farmacie comunali“, per la quale attualmente, il capogruppo Piero Fedi fa presente che fra le 405 farmacie comunali che in tutta Italia hanno aderito all’iniziativa, ci sono quelle di Scandicci, di Prato di Pontassieve, Pistoia ed altre (tanto per citare località più vicine a Campi Bisenzio), tutte consultabili sul sito dell’ ANCI.
Ma veniamo alla Mozione in oggetto. Le premesse sono fin troppo evidenti, la più interessante e forse sconosciuta è che a seguito della sottoscrizione, lo scorso 13 giugno, di un Protocollo di Intesa tra il Ministro per la cooperazione internazionale e l’integrazione, l’A.N.C.I., Federsanità Anci e A.S.So.Farm., è stata avviata in via sperimentale una Campagna Nazionale per la riduzione dei prezzi dei prodotti per la prima infanzia nelle farmacie comunali. L’Anci, in quella sede, si è impegnata a spedire una lettera a tutti i Sindaci, a firma del ministro Andrea Riccardi, del presidente dell’Anci Graziano del Rio e del Presidente di Assofarm Guizzi, perché diano il sostegno all’iniziativa a livello locale. Iniziativa, che è partita il 1 luglio e che durerà fino al 31 dicembre 2012, salvo probabile proroga.
In Italia, paradossalmente, i prezzi dei prodotti per la prima infanzia sono in media superiori del 30/40 per cento rispetto agli altri paesi europei, ed in questo momento di crisi economica che sta attraversando il nostro Paese, il mercato dei prodotti per la prima infanzia, incide pesantemente sui bilanci delle famiglie, con particolare riferimento alle giovani coppie con figli Oltetutto, secondo un’indagine ISTAT relativa al 2011 sulla Povertà, in Italia la povertà relativa coinvolge l’11,1% delle famiglie(otto milioni e centomila), quella assoluta il 5,2%(tre milioni e quattrocentomila), in crescita rispetto al 2010, e che la media della povertà relativa sale col crescere del numero dei componenti la famiglia.
E’ anche vero che la crisi economica grava anche sui Comuni e che quindi l’iniziativa in oggetto rappresenta un ulteriore sacrificio, ma vanno comprese le difficoltà oggettive delle giovani famiglie, infatti sul territorio nazionale, ad oggi risulta, come ho già detto, abbiano aderito all’iniziativa in oggetto ben 405 farmacie.
IL Gruppo Alleanza Cittadina per Campi chiederà quindi l’impegno del Sindaco e della Giunta a sensibilizzare, nelle forme che ritengano opportune, le farmacie comunali perché aderiscano alla campagna per la riduzione dei prezzi dei prodotti per la prima infanzia, allineando il nostro comune al protocollo d’intesa, ed agevolando le coppie ed i genitori.
Oggi l’esito della mozione ..

“Amministratori vs segretari comunali” per Giulia, in una partita di calcio a Campi. Non mancate a questo evento di solidarietà

9 dicembre 2011

Come ogni natale, si moltiplicano le manifestazioni in favore della beneficienza mi piace segnalare l’evento di domani che riveste una importanza ancora più alta perchè si presta ad una causa nostrana e per la quale non vale tirasi indietro.
Domani, sabato 10 dicembre alle ore 14.30 presso lo Stadio Zatopek si terrà una partita amichevole di calcio tra una rappresentativa dell’amministrazione comunale di Campi Bisenzio e la nazionale italiana dei segretari comunali.
L’incasso sarà interamente devoluto alla piccola Giulia, la bambina di Sant’Angelo affetta da un tumore all’occhio, per la quale più volte l’intera comunità campigiana si è mossa promuovendo solidarietà e dimostrando tutto l’affetto possibile ai suoi giovani genitori.
Hanno dato la disponibilità a giocare (almeno per qualche minuto!!!) alcuni consiglieri comunali e assessori di Campi Bisenzio ed al termine sarà conferito un riconoscimento speciale alla campionessa europea di pattinaggio Giada Cavatai.
Un evento da non mancare per affrontare il natale sapendo di aver contribuito in modo speciale ad una delle tante realtà che spesso ricordiamo solo in queste evenienze.

A campi i consiglieri comunali assenteisti, da settembre, rischiano l’esplusione

28 giugno 2011

L’Art.27 dello Statuto Comunale  parla chiaro: “Il Consigliere comunale che non interviene alle sessioni per tre volte consecutive senza giustificato motivo è dichiarato decaduto con deliberazione del Consiglio comunale“, è da questo articolo che per la prima volta nel consiglio comunale di Campi Bisenzio si potrebbe arrivare ad attivare la procedura di decadimento in uno o due casi.
Il Presidente Tesi prende l’occasione per tracciare anche un riepilogo di questi tre anni di lavoro e delle energie spese per fornire strumenti di lavoro ai consiglieri da parte della Presidenza del Consiglio di Campi. Energie che, con soddisfazione di Tesi, hanno dato i loro frutti; lo si può vedere dalle delibere ed ordini del giorno sul bilancio presentate da ben due consiglieri. Un lavoro non semplice, considerati i documenti ed i riferimenti normativi, un chiaro sintomo che la formazione e la qualità del lavoro del consigliere ha avuto una sostanziale crescita, assieme al personale dipendente.
Si devono però registrare anche numerose assenze che hanno portato troppo spesso a sedute con il minimo di partecipanti e questo non deve accadere per non minare il regolare svolgimento e quindi l’azione stessa dell’assemblea. In tal modo i futuri consiglieri recidivi rischiano il loro scranno nel consiglio, senza possibilità di appello, poichè anche una recente sentenza del Consiglio di Stato ha dato ragione al comune, dopo che un consigliere investito da tale provvedimento vi aveva fatto ricorso.
Di seguito riporto l’articolo per intero ed il link allo Statuto del Comune in formato PDF.
Punto 1. Il Consigliere comunale che non interviene alle sessioni per tre volte consecutive senza giustificato motivo è dichiarato decaduto con deliberazione del Consiglio comunale. A tale riguardo, il Presidente del Consiglio comunale, a seguito dell’avvenuto accertamento dell’assenza maturata da parte del Consigliere interessato, provvede con comunicazione scritta, ai sensi dell’art. 7 della legge 7 agosto 1990 n. 241, a comunicargli l’avvio del procedimento amministrativo. Il Consigliere ha facoltà di far valere le cause giustificative delle assenze, nonché a fornire al Presidente del Consiglio comunale eventuali documenti probatori, entro il termine indicato nella comunicazione scritta, che comunque non può essere inferiore a giorni 20 (venti), decorrenti dalla data di ricevimento. Scaduto quest’ultimo termine, il Consiglio esamina e infine delibera, tenuto adeguatamente conto delle cause giustificative presentate da parte del Consigliere interessato.

I consiglieri comunali di Campi Bisenzio tornano anche quest’anno sui banchi di scuola

10 febbraio 2011

Al via domani 11 febbraio i corsi di formazione per i consiglieri comunali; la Legge finanziaria e partecipate tra i temi trattati.
La Presidenza del consiglio comunale di Campi Bisenzio ha organizzato, infatti, per il 2011 alcuni corsi di formazione che saranno tenuti dal Centro Studi Enti Locali. Tale percorso di formazione sarà fondamentale in vista dell’approvazione del bilancio di previsione 2011.
I consiglieri che seguiranno i corsi saranno aggiornati sulle nuove normative ed i parametri imposti dallo Stato centrale, relativi alla legge finanziaria.
Nel dettaglio, saranno due i corsi in programma, entrambi da 5 ore. Il primo riguarda la legge finanziaria e il bilancio di previsione 2011 degli enti locali. Il secondo approfondisce le tematiche inerenti i servizi pubblici locali e le società partecipate, ambiti nei quali si è assistito, recentemente, ad alcune importanti innovazioni normative.
«Si tratta in entrambi i casi di interventi più che utili a svolgere puntualmente l’attività di consigliere comunale», commenta Alessandro Tesi, presidente del consiglio, evidenziando che «dal 2008 sono state molte le iniziative di formazione promosse allo scopo di ampliare le conoscenze tecnico-giuridiche dei Consiglieri». I corsi inizieranno domani, 11 febbraio.