Posts Tagged ‘circonvallazione’

Incidente: Esce fuori strada e si ribalta con la sua auto sulla circonvallazione sud di Campi

18 febbraio 2014

IMG055
Si è ribaltato dopo essere uscito fuori strada con la sua auto. E’ accaduto sabato scorso (il 15) alle ore 17.30 circa sulla circonvallazione sud di Campi all’altezza del semaforo. Non sappiamo le condizioni del conducente ed eventuali occupanti dell’auto, I Vigili Urbani di Campi hanno eseguito tutti i rilievi. Non si conosce neppure la dinamica dell’incidente sicuramente lagata all’alta velocità.

Finalmente al via le soluzioni per l’eliminazione del traffico da Capalle e La Villa

21 Mag 2013

Con un comunicato il sindaco Adriano Chini, mette a conoscenza dei cittadini sulla situazione delle opere per eliminare il traffico nella frazione di Capalle e La Villa, da anni al centro di numerose contestazioni da parte dei residenti.
Con due punti il comunicato, recapitato anche nella cassetta delle lettere dei cittadini, propone i passi per giungere alla sistemazione definitiva del problema, vediamoli:
1) Con delibera della Giunta comunale n.64 (11.04.2013) è stato approvato definitivamente il Piano complesso di Capalle e in merito al prolungamento del Viale P.Paolieri (Circonvallazione di Capalle) è previsto che entro il 31.12.2013 l’Amministrazione comunale deve consegnare ai privati il progetto esecutivo dell’opera e mettere a loro disposizione i terreni. Iprivati hanno 6 mesi di tempo per iniziare i lavori e 18 mesi per concluderli.
2) Il giorno 08.05.2013 è stato sottoscritto un Protocolli d’Intesa tra la Regione Toscana e i comuni di Lastra a Signa, Signa e Campi Bisenzio per la realizzazione di varie opere stradali riguardanti i territori dei Comuni sottoscrittori.
Per Campi Bisenzio la Regione Toscana si è impegnata a finanziare tutta la Corconvallazione Ovest fino alla rotonda della Circonvallazione Sud e l’ampliamento del tratto di via Barberinese fjno alla rotonda dell’Indicatore (annualità 2013-2015 e 2015).
Con queste due opere via Confini e via Barberinese diventeranno strade urbane.

Mercoledì 14 novembre ore 21.15 si parla di Capalle e de La Villa

13 novembre 2012

TIR si ribalta e blocca la Circonvallazione Nord

22 Mag 2011

Un grosso tir si è ribaltato alla curva che immette la Provinciale, proveniente dai Gigli su viale Primaldo Paolieri (circonvallazione nord). La curva fa parte dello svincolo dopo il ponte sul Bisenzio ed un tale incidente ha provocato un evidente disagio a tutta la circolazione. Il fatto è avvenuto lo scorso venerdì nel tardo pomeriggio (dopo le 17.00) ed ha impegnato vigili e mezzi meccanici che hanno dovuto rimettere in carreggiata il mezzo pesante. La circolazione è rimasta in difficoltà per alcune ore, quel che è rimasto sono i segni tangibili sul gard-rail (foto).

Si cercano i testimoni dell’incidente a S.Martino

18 marzo 2011

Raccolgo e divulgo un appello dalla Polizia Municipale di Campi Bisenzio, inviato in questi giorni a tutti i principali organi di stampa, sulla raccolta di testimonianze del pauroso incidente avvenuto lo scorso 10 marzo alle ore 14.10 presso l’incrocio fra la via Circonvallazione Sud e via S.Martino a Campi. Nell’incidente sono rimasti coinvolti ben 4 veicoli ed il guidatore della Skoda che si è ribaltata (un uomo di 50 anni), è ancora in coma nel reparto di rianimazione dell’Ospedale di Careggi. Gli altri due feriti, ben più lievi, sono stati già dimessi. All’incidente hanno assistito varie persone che in quei momenti si trovavano a passare in auto o in moto, oppure che erano fermi al semafori e sarebbe importante avere le loro testimonianze per capire la dinamica dell’incidente e sapere quale veicolo è presumibilmente passato con il semaforo rosso. Chiunque voglia contribuire a fare chiarezza su questo incidente può presentarsi al Comando del Vigili Urbani di Campi, in Piazza Dante (nel comune) oppure chiamare il numero dei Vigili 055.890544

L'incrocio teatro dell'incidente del 10 marzo

8 luglio, inaugurazione della circonvallazione di San Piero a Ponti

7 luglio 2010

Giovedì 8 luglio alle ore 21.30 si terrà una cerimonia di inaugurazione della nuova circonvallazione di San Piero a Ponti, alla quale saranno presenti il Sindaco Adriano Chini, il Sindaco di Signa Alberto Cristianini e Andrea Barducci Presidente della Provincia di Firenze.
Dopo il taglio del nastro e l’intitolazione del Viale, a Liberto Roti sindaco di Campi Bisenzio dal 1971 al 1979 e del Ponte, a Carlo Conti fondatore della Misericordia di San Piero a Ponti, avrà inizio la festa organizzata in collaborazione con le associazioni: Blue Note, Scarabeo, Scuola di Musica di Campi Bisenzio, Asca, Fratellanza Popolare di San Donnino, Filarmonica Michelangiolo Paoli, Casa Temperani, Misericordia di Campi Bisenzio sezione di San Piero a Ponti, Circolo San Donnino, con musica, animazione e cocomero per tutti.
Ma vediamo, come a fronte di questa nuova arteria può cambiare la viabilità dall’ 8 al 23 luglio 2010:
– Senso unico di marcia in via della Crescia, nel tratto tra via San Giusto e via Caracciolo con direzione via San Cresci
– Senso unico di marcia in via San Giusto, nel tratto tra via delle Rose e via della Crescia con direzione via della Crescia
– Divieto di sosta permanente su ambo i lati nel tratto di via della Crescia compreso tra via Caracciolo e via San Cresci ad eccezione della piazzetta tra via Nazzario Sauro e via Carlo Pisacane
Per maggiori info sull’intervento strutturale di questa nuova circonvallazione, allego il pieghevole con mappa della nuova viabilità (1.05 MB) prelevato dal sito del comune.

Nella ricerca della conoscenza e della memoria storica delle tradizioni e del passato di Campi, mi sono permesso di estrapolare alcune informazioni dal DiSegno Comune di questo mese per rammentare le figure di Liberto Roti e Carlo Conti, in memoria dei quali vengono intitolati rispettivamente il viale ed il ponte, facenti parte la nuova circonvallazione.

Liberto Roti, l’uomo che ha sostituito Primaldo Paolieri, improvvisamente e prematuramente scomparso, appena otto anni prima. Comunista come il suo predecessore, partigiano combattente in Albania, venne riconfermato sindaco alle elezioni del 1975 alla guida di una Giunta di sinistra. Furono molte, in quegli anni, le sfide che il sindaco e la sua amministrazione dovettero affrontare. Campi stava diventando città, la popolazione continuava a crescere con l’immigrazione dal sud Italia e dalle zone più depresse della Toscana, i servizi e le infrastrutture non erano più adeguati alle nuove esigenze, a cominciare dalle scuole. Un’ amministratore tra i più amati, forse perché tra i più sensibili alle nuove istanze e sicuramente tra i più aperti al nuovo. Indubbiamente, un segnale forte di cambiamento volle darlo con la Giunta del 1975, nominando assessore alla Pubblica istruzione e cultura una donna poco più che trentenne, per giunta di nascita non campigiana, Anna Maria Manicini. Un uomo che ha lasciato quel suo inconfondibile modo di stare tra i cittadini, considerarsi uno di loro, senza elevare barriere, mantenendo quella familiarità che le sue radici operaie rendevano naturale e spontanea. Liberto Roti ha creduto fortemente nella battaglia per le autonomie locali negli anni ’70 ed è sempre stato in prima fila tra gli amministratori che contestavano duramente il governo centrale per ottenere quanto spettava all’autogoverno locale per dare servizi alla popolazione. Tutto si interruppe con violenza quella mattina del 27 febbraio 1979, quando il sindaco Roti morì nel suo ufficio, stroncato da un infarto assassino. I funerali furono un’enorme manifestazione di popolo e di affetto da parte di tutti, cittadini, colleghi, compagni di partito e avversari politici, a testimonianza di un rapporto profondo tra Liberto Roti, la sua città e la sua gente. Anna Maria Mancini, giovane assessore, fu chiamata ad una responsabilità immane: sostituire Liberto Roti. Fu eletta sindaco (allora i sindaci erano eletti dal Consiglio comunale) nel 1979 e riconfermata alle elezioni del 1980 e 85, fino al 1990. La capacità innovativa di Liberto Roti ebbe così il più ampio e vero riconoscimento. A lui si deve fra l’altro, proprio per il suo intenso passato di combattente contro le truppe di occupazione nazifasciste in Albania, nella Brigata Antonio Gramsci, la realizzazione del giardino di piazza della Resistenza con il suo cippo ai Caduti di Campi Bisenzio nella lotta di Liberazione.

Carlo Conti, primo presidente della Misericordia di San Piero a Ponti, oltre che uno dei protagonisti, quando nel 1973 cominciava a diffondersi ovunque la cultura della solidarietà e dell’impegno civile e sociale, in sintonia con il lungimirante don Renzo Paoli, che con la sua popolazione, incoraggiò e sostenne l’idea di dar vita, nella frazione, ad una sezione della Misericordia, partendo dai già molti soci e volontari della casa madre di Campi Bisenzio. Una figura di riferimento e di guida, che ha dato un contributo importante sia come dirigente che come volontario, dotato di una grande umiltà scelse di mettersi da parte, dal punto di vista dirigenziale, per far posto ai giovani, ma sempre pronto a dare consigli importanti per la gestione della sezione, ha permesso all’ associazione di vivere e crescere per quasi 40 anni. Ha saputo trasmettere a tutti i suoi ideali di umiltà, rettitudine, correttezza, rispetto, ed amore delle cose e del prossimo.. Del resto la sua conoscenza del corpo sociale non aveva uguali,  egli era infatti la “memoria storica” di tutti i volontari della Misericordia. Scomparso da appena due anni, ha lasciato testimonianza che i suoi insegnamenti e il suo ruolo guida sono riconosciuti anche oggi, da tutti i confratelli, giovani ed anziani; è sempre stato lui il cardine sul quale si fonda la comune idea di Misericordia. Carlo Conti è stato un volontario, un confratello, un grande amico di tutti.

A tal proposito, mi preme segnalare che la Misericordia di Campi Bisenzio sezione di San Piero a Ponti promuove una mostra fotografica su Carlo Conti, per illustrarne il ruolo all’interno dell’associazione. La mostra, allestita nei locali di via Carlo Alberto Dalla Chiesa 1, sarà inaugurata giovedì 8 luglio alle ore 18 e sarà visitabile, dalle ore 16 alle 22, fino a domenica 11 luglio.

Nuovo distributore di Carburanti sulla circonvallazione di Capalle

7 ottobre 2009

Sarà aperto un nuovo distributore di carburanti lungo la circonvallazione nord-ovest a Capalle. Questo l’intento della giunta comunale che ha dato mandato all’ufficio urbanistica l’incarico della redazione di una variante al regolamento urbanistico finalizzata proprio all’individuazione di un’area per la realizzazione di un impianto di distribuzione di carburanti. Adesso il lavoro dell’ufficio è arrivato al punto in cui si dovrà procedere alla realizzazione della “valutazione integrata e alla verifica dell’assoggettibilità a Valutazione ambientale strategica”. Di conseguenza è stato nominato il garante della comunicazione , con le finalità previste dalla legge regionale 1/05, nella figura dell’esperto amministrativo  Grazia Carfagno, attualmente impiegata presso il settore gestione del territorio. Continua così, il tentativo di esportare fuori dal centro abitato gli impianti di distribuzione dei carburanti, operazione che ha già interessato quello di piazza Gramsci ed un’altro di via Buozzi. Per motivi di sicurezza e organizzazione del lavoro, infatti, i distributori vengono collocati nelle zone periferiche (fonte Il Nuovo Corriere).