Posts Tagged ‘biciclette’

Al via il nuovo viaggio del Tandem di Pace: Isole – Viaggio in Sardegna

22 aprile 2014

Domani, 23 Aprile, inizia il primo viaggio in programma per il 2014 del Tandem di pace: ISOLE – VIAGGIO IN SARDEGNA con una certa dose di emozione, ci dicono i componenti del viaggio.
Oggi, Giovanni Grossi e Lisiano partiranno con il furgone fornito dal gentilissimo e disponibilissimo Antonio Montelatici (centro edile di Firenze), con il carico di biciclette verso la meta di partenza di tutto il team: Alghero!!
Vi terremo costantemente aggiornati (se la tecnologia lo permetterà) raccontandovi su questo sito e sulla nostra pagina Facebook le nostre avventure di viaggio!
Un diario per accompagnarci, seguirci e faticare insieme a noi.
Queste le principali tappe del viaggio:
22 Aprile partenza da Campi Bisenzio;
23 Aprile Alghero-Sassari;
24 Sassari-Castelsardo;
25, Castelsardo-Tempio Pausania;
26, Tempio Pausania-Olbia;
27, ritorno a Campi Bisenzio
Questo viaggio vedrà la presenza anche di 8 ragazzi del liceo Scientifico Agnoletti di Campi Bisenzio.Per ora questo è tutto, a domani per l’inizio del vero viaggio ISOLE – VIAGGIO IN SARDEGNA
Nel progetto di quest’anno, si legge sul sito del Tandem di Pace, abbiamo voluto sottolineare il fatto che aldilà dei confini, delle divisioni nessun uomo è un’isola rispetto a qualsiasi altro uomo indipendentemente da dove si trovi. Noi vogliamo che il nostro sforzo quotidiano in bici unisca fisicamente anche luoghi solo apparentemente lontani. La poesia di John Donne esplicita al meglio il nostro pensiero.
Nei nostri viaggi, nei luoghi dove facciamo tappa cerchiamo di organizzare incontri con associazioni, enti, comunità, persone per promuovere l’uso della bicicletta come strumento di conoscenza del territorio e come portatrice di un messaggio di solidarietà. Sarà così anche in questo viaggio. I contatti con l’ANPAS della Sardegna ed il Comune di Olbia sono stati effettuati grazie a Andrea Filippini della Fratellanza Popolare di San Donnino ed al Comune di Campi Bisenzio. Il nostro viaggio prosegue la catena di solidarietà avviata con l’Associazione Giovediamoci,la Fratellanza Popolaredi San Donnino e le Mamme amiche che sono andate ad Olbia per consegnare alla Pubblica Assistenza olbiese giocattoli, farmaci, prodotti sanitari e generi di prima necessità raccolti a Campi Bisenzio, in solidarietà con le popolazioni colpite dall’alluvione del novembre scorso. Anche in questo caso sarà presente una rappresentanza dell’amministrazione comunale.
Qui trovate il progetto completo!!

La strana storia della “macchina bianca” posteggiata di fronte a Villa Rucellai ..

28 marzo 2014

Nei giorni scorsi mi sono prestato anch’io a divulgare la notizia dell’auto bianca posteggiata sull’aiuola di fronte a Villa Rucellai. Essendo trascorsi alcuni giorni, quindi a notizia ormai spenta e spero ad auto tolta, mi trovo oggi a fare alcune ovvie considerazioni su tutta la vicenda, dal momento che per risolvere un problema così apparentemente insormontabile, bastava semplicemente chiamare i Vigili Urbani, fra l’altro neppure troppo distanti dal luogo dell’infrazione. Dal momento che la cosa è stata fatta in altro modo, fa pensare che non si sia voluto agire in modo drastico (una bella multa con rimozione ci stava proprio bene !) e questa è un’ulteriore anomalia in questa storia. Oltretutto, avendo una targa, sarebbe stato molto semplice per un Vigile o per un privato (con l’ausilio del PRA e 5,00 euro di spesa) vedere a chi appartenesse l’auto, senza scomodare stampa e consiglieri comunali dell’opposizione. Ripensandoci bene tutta questa storia mi ricorda una analoga vicenda, quando nella precedente amministrazione un’altra auto occupava lo stesso posto. Era una panda di colore grigio e guarda il caso apparteneva all’allora sindaco. A questo punto, visto che nessuno è stupido, le conclusioni le avrete tirate anche voi e scommetto che sarete giunti alla stessa mia, con una domanda .. chissà che auto ha ?

foto

Vivi le Piazze: giovedì 20 insegnamo alle donne arabe ad andare in bici

19 giugno 2013

Ritorna “Vivi le piazze”, dopo la presentazione esplosiva, derivante dalla diatriba fra il blog di Campi ed il giornale on-line piananotizie, ampiamente chiarita. E ritorna con alcune novità fra le quali spicca il giorno che sarà anche il giovedì proprio in Piazza della Resistenza (dietro il palazzo comunale) dalle 20.30 in poi, scelto perchè molte delle donne che lavorano come badanti, hanno il giorno di riposo proprio il giovedì e si trovano sole. Il venerdì sarà presente ma in altre piazze che verranno successivamente comunicate. Per giovedì (domani), urge la necessità di persone in bici che aiutino per insegnare alle donne arabe ad andare in bicicletta. Chi vuole dare il proprio aiuto può contattare Nadia via mail all’indirizzo: continadia@virgilio.it
Ricordo che nel corso della serata sarà possibile gustare il the alla menta e alcuni dolci  tipici toscani, marocchini e somali.  Un modo per condividere, per conoscersi, per discutere, per programmare anche ogni altra diversa iniziativa”,come dice Nadia, “vicini perchè l’umanità ha bisogno e necessità di relazioni e di dialogo”.
Quello delle donne arabe in bicicletta rappresenta una mini rivoluzione a due ruote che sta per cambiare le abitudini di molte donne in Arabia Saudita. Secondo quanto riferisce il quotidiano saudita al-Yaum, infatti, l’autorità religiosa saudita ha recentemente annunciato che le donne potranno andare in bici nei parchi e nelle zone ricreative. Due le condizioni: che siano vestite in modo modesto e che sia presente un guardiano in caso di cadute o incidenti. Chissà come sarebbe contenta ‘Wadjda’, la protagonista della “Bicicletta verde”, un successo della prima regista saudita Haifaa Al Mansour, che racconta la storia di una piccola “ribelle” saudita che fa l’impossibile per avere una bicicletta, simbolo di libertà. Un permesso concesso alle saudite che si limita solo a “scopo di divertimento”: cioè la bici non dovrà essere usata come un mezzo di trasporto. L’autorità religiosa, inoltre, consiglia alle donne che vanno in bici di tenersi alla larga dalle zone con manifestazioni giovanili per evitare il confronto con gruppi di protesta.
Ecco quindi che l’iniziativa di Nadia Conti vuole essere un ponte di parità fra un paese occidentale e uno ultraconservatore dell’Islam che possa gettare basi solide nell’affermazione dei diritti umani delle donne Saudite che subiscono pesanti discriminazioni in molti aspetti della loro vita, compresa la famiglia, l’educazione, il lavoro e lo stesso sistema giudiziaro.

Il 3 aprile è una domenica ecologica da vivere in bicicletta

2 aprile 2011
Postazione Bike Sharing

Domenica 3 aprile, in occasione della Domenica Ecologica stabilita con l’Ordinanza Sindacale n° 133/2011, in coordinamento con la Provincia di  Firenze e nell’ambito delle azioni per il miglioramento della qualità dell’aria, si inaugura Campi Bisenzio Bike Sharing. Il sistema di Bike Sharing scelto dal Comune di Campi Bisenzio parte da un progetto coordinato con altri Comuni della Piana Fiorentina, in particolare con il Comune di Sesto Fiorentino, che  ha il servizio già attivo e con i Comuni di Calenzano e Signa che lo stanno programmando nel nuovo PAC (Piano di Azione Comunale per il miglioramento della qualità dell’aria); tale  coordinamento consente un utilizzo integrato in tutto il territorio della Piana, in base al quale  i cittadini  possono servirsi delle bici dislocate in qualunque postazione dei quattro Comuni interessati.  E’ stato previsto di servire prioritariamente i parcheggi in prossimità delle stazioni ferroviarie della Piana prossime ai centri abitati ed alle aree industriale con alta densità di addetti (Signa, Calenzano – Pratignone) per agevolare gli spostamenti dei pendolari nell’area fiorentina e pratese,  offrendo una valida alternativa all’uso del mezzo privato ed una opportunità di  ridurre le emissioni da traffico presenti
Alle ore 10, guidati da personale del  Comune, partenza con le bici pubbliche da tre postazioni di Bike Sharing del territorio: da piazza Costituzione a San Donnino, dal parcheggio di Villa Montalvo e da piazza Togliatti a La Villa. I tre gruppi di ciclisti raggiungeranno la postazione di Campi centro, in via Don Gnocchi, dove avverrà il taglio del nastro alla presenza dell’Assessore alla Tutela dell’Ambiente Serena Pillozzi,  di alcune associazioni operanti sul territorio e dei cittadini  partecipanti; si concluderà la manifestazione con un breve giro nel Centro storico.
“La bicicletta è stato un mezzo di locomozione molto utilizzato in passato, per cui l’idea di spingerne nuovamente il suo utilizzo in chiave moderna e innovativa, ci convince ed  è intenzione dell’Amministrazione Comunale promuovere e sviluppare l’utilizzo di questo sistema – ha sottolineato l’assessore alla Tutela dell’Ambiente Serena Pillozzi -. Il servizio di bike sharing, è un sistema automatico di condivisione di biciclette pubbliche, uno strumento importante per promuovere in città una vera e propria cultura della bicicletta, favorendone l’uso per gli spostamenti quotidiani, oltre che contribuire alla riduzione del traffico cittadino. Quindi un nuovo mezzo pubblico, agile, facile da parcheggiare e indicato per i brevi tragitti in città. Invito tutta la cittadinanza a partecipare alla pedalata di inaugurazione di questo servizio nato per fornire una risposta concreta alla crescente domanda di mobilità sostenibile, che riteniamo possa in futuro rappresentare una valida integrazione ai mezzi pubblici”.

Alcune informazioni aggiuntive:
Tutto sul servizio bike sharing.
Mappa zona interdetta alla circolazione di veicoli a motore per domenica ecologica (489.4 KB).
Testo dell’Ordinanza Sindacale n. 133/2011 (419.12 KB)

La biciclettata conclude “RIGIGLIA”, inaugurato anche il parcheggio del Bike-sharing ai Gigli

7 giugno 2010

La BICICLETTATA partita da piazza Dante domenica mattina con oltre 150 “ciclisti” e il taglio del nastro per la prima stazione Bike-sharing sul territorio comunale hanno, di fatto, concluso le manifestazioni di RIGIGLIA (iniziate il 17 maggio con l’inaugurazione del colonnino per la ricarica di veicoli elettrici) l’iniziativa legata all’ambiente promossa dal centro commerciale I GIGLI in collaborazione con il Comune di Campi Bisenzio, Quadrifoglio e Legambiente Toscana.
Andare ai GIGLI in bicicletta è possibile e lo si potrà fare anche utilizzando biciclette “a noleggio” del nuovo servizio bike-sharing attivato ieri mattina con l’inaugurazione del nuovo parcheggio (corsia parcheggio E17 davanti all’ingresso Corte Lunga) effettuata dalla vicesindaco di Campi Bisenzio Serena Pillozzi. Assieme a lei c’erano l’assessore allo sport Ferrero Cerretelli e il direttore del centro commerciale Alessandro Tani. “Questo parcheggio è il primo dei 5 punti di bike-sharing in progetto – ha detto Serena Pillozzi – che prevede la realizzazione di una rete di itinerari pedo-ciclabili su tutto territorio”. Ma la vera animazione della mattinata era stata la BICICLETTATA partita, con oltre 150 partecipanti, da piazza Dante davanti al palazzo comunale promossa in collaborazione con Tandem di pace. Dopo una pedalata di meno di un’ora il gruppo è arrivato al centro commerciale dove li attendeva una nostra di biciclette riciclate e restaurate e un buffet a base di prodotti naturali e freschi.
La festa terminerà però il 10 giugno quando si terrà il sorteggio del concorso “Vinci tu, vince l’ambiente” che ha registrato, fino a sabato sera, oltre 150mila tagliandi di partecipazione. I tagliandi si potevano ritirare nei negozi del centro commerciale dietro un acquisto minimo di 2 euro. Il primo premio consiste in un’auto Mitsubishi Colt Sound Climatic 1.1. GPL.