Posts Tagged ‘bambino’

Luglio Bambino 2013 slitta a Dicembre, versione invernale per il cambio di governo della città

18 giugno 2013

“Quest’anno il Festival subirà uno slittamento a causa del cambio di governo della città, per motivi tecnici ci vediamo costretti a spostare a dicembre uno dei Festival più importanti della nostra Regione e riconosciuto a livello internazionale.” Questo è la motivazione che è stata data per il rinvio dell’ormai celebre kermesse campigiana. Si preannuncia quindi una nuova versione invernale, durante il periodo Natalizio, che potrebbe riservare sorprese diverse e cambiare quindi un cliquet già troppo sfruttato negli ultimi anni. Forse cambierà anche il nome in Dicembre Bambino ?

LuglioBambino 2012: la serata conclusiva, tutto il programma

12 luglio 2012

Ed eccoci giunti anche alla fine di questo evento che ha animati le strade di Campi per dodici giorni ininterrottamente. Questa sera, conclusione della diciannovesima edizione di Luglio Bambino, con il seguente programma:

Alle ore 21.15, Sfilata per il centro storico e spettacolo con inizio in piazza Dante. Il gruppo Deabru Beltzac (Paesi Baschi-Spagna) presenta Les Tambours de Feu-I tamburi di fuoco. In questo spettacolo di strada Aker, il diavolo dell’akelarre, percorrerà le strade, insieme ad un seguito di percussionisti.  Si tratta di uno spettacolo di musica dal vivo, tamburi, pirotecnia e grandi effetti speciali, dal quale sorge una nuova proposta dove i tamburi vibrano e le strade si illuminano.

Alle  ore 22.00 in Piazza Fra Ristoro la compagnia Teatro dei Venti, presenta il Draaago. Teatro dei Venti - Il DraaagoUn Drago, una piccola città in balìa del suo potere, vittime, complici e un Cavaliere sconosciuto che prova a sconfiggerlo. La più classica sfida tra il Cavaliere e il Drago è il pretesto per uno spettacolo che meraviglia i bambini e fa sognare i grandi. Lo spettacolo è liberamente tratto da “Il Drago” di Evgenij Schwarz. Le atmosfere dell’opera originale, fiabesche ed infernali allo stesso tempo, prendono vita attraverso l’utilizzo delle tecniche del teatro di strada: trampoli, bastoni infuocati, 7 maschere giganti, sputafuoco, macchine teatrali, un drago alto 5 metri, cavalli rachitici e altre scenografie mobili. In una piccola città, da più di 400 anni, un terribile Drago tormenta il popolo rendendolo pazzo di paura. È’ un drago che cambia sempre aspetto: una volta si presenta come Bestia, un’altra come Uomo e solo raramente come vero Drago sputafiamme. Ogni anno, per non bruciare la città e mangiarne gli abitanti, il Drago vuole ricchi doni e grandi offerte. E come offerta più preziosa pretende una fanciulla, giovane, fresca, profumata, che prende tra i suoi artigli, trascina nella sua tana e nessuno vede più. Quest’anno la fanciulla prescelta si chiama Elsa, dalle rosse guance, figlia di Charlemagne, un uomo buono, così buono da non riuscire a difendere la povera ragazza. Il Borgomastro e suo figlio Henrick sono i più stretti collaboratori del Drago e si assicurano che tutto vada per il verso giusto. In mezzo alla folla c’è però uno Straniero, Lancellotto, un pellegrino del quale non si sa nulla, che si prepara a prendere parte alla festa. Intanto la Voce del Popolo, rappresentata da un placido Gatto, osserva e commenta restando in disparte. Ma come insegnano le fiabe: “per ogni Drago c’è un Cavaliere che lo ucciderà”. Sarà forse Lancellotto a sconfiggere il Drago o il popolo a ribellarsi? Anche questa volta “tutti vissero felici e contenti” o c’e’ di peggio alle porte della città ?

Ricordo anche gli altri eventi che hanno accompagnato la manifestazione:

Presso il giardino della Villa Rucellai dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente lo Spazio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Prendi un mercoledì sera di mezzo luglio e .. divertiti con gli eventi a Campi

11 luglio 2012

Ancora un mercoledì ricco di eventi, grazie alle innumerevoli occasioni offerte da Luglio Bambino, ma anche per la presenza di altre manifestazioni che vi elenco per una serata all’insegna del divertimento :

Per Luglio Bambino segnalo le numerose attività e spettacoli della serata:

Alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro, La banda di Piazza Caricamento (Genova) si esibirà per i più piccoli. La Banda di Piazza Caricamento, nata nel 2007, è un’orchestra definita “etnopunk” per la sua incredibile energia e spontaneità. Tra le sue peculiarità l’uso delle voci, della danza e della sezione ritmica, composta da percussioni differenti delle diverse tradizioni.  In tre anni di attività la Banda ha suonato in Italia, in Francia, in Svizzera, in Bosnia. Il primo cd, Babel Sound, segnalato con ottime critiche dalla stampa, ha avuto il riconoscimento di Amnesty International per l’impegno sui diritti umani.  Rilevanti le collaborazioni e i progetti speciali avvenuti nel corso degli anni tra cui quello con Gnawa dal Marocco, Yungchen Lhamo dal Tibet, Celia Mara dal Brasile e la cantante italiana Antonella Ruggiero.  “Uno spettacolo che finisce regolarmente con tutto il pubblico in piedi a ballare”. dice Andrea Baroni.  La banda di Piazza Caricamento nasce come simbolo artistico della convivenza e della non violenza, della creatività e della metamorfosi culturale, per la definitiva consacrazione di genova città multietnica. Formata da 16 musicisti, la banda è un ensamble di giovani provenienti dai cinque continenti e che risiedono nel capoluogo ligure, che si fanno portavoce d’integrazione e testimoni delle tradizioni dei loro paesi fondendo, in un sound incalzante e prorompente.  I ritmi cubani delle congas, quelli africani della darabouka e del djembe, le voci rap delle metropoli, le melodie vocali dell’Europa dell’est, del Brasile, dell’India e dell’Italia, i magici arpeggi della kora, l’arpa africana, e tanti altri strumenti che dialogano e si fondono. Il flusso sonoro è corredato da interventi di danza.
Sempre alle ore 21.30 al Teatro Dante si terrà uno spettacolo a cura di AttoDue – produzione del Festival il cui biglietto è al costo simboli di 1,00 euro. Dedichiamo  questo racconto a tutti i bambini, che sono i veri protagonisti di questa storia, anche se il personaggio-bambino compare solo alla fine… Liberamente tratto da “Il vestito nuovo dell’imperatore da H.C. Andersen, con Sergio Aguirre, Andrea Gonfiantini, Manola Nifosì e Marianna Pierozzi/ regia, scenografia e costumi Luisa Pasello / creazione luci Giovanni Berti / cura del suono Ares Tavolazzi / produzione AttoDue- LuglioBambino Festival. Un ringraziamento a Silvia Pasello, Fabrizio Orlandi e Fondazione Pontedera Teatro.  “Dedico questo racconto a tutti i bambini, che sono i veri protagonisti di questa storia, anche se il personaggio-bambino compare solo alla fine. Viviamo in un tempo in cui la rassegnazione prevale sul desiderio e sul diritto ad un vivere più sensato e atto a sviluppare le forze del pensiero, del cuore, degli impulsi vitali. L’atto del “vedere” senza pregiudizi e la capacità di comunicare in semplicità questa visione, può generare la speranza necessaria a liberarci dall’oppressione di un falso pensare che non ci appartiene e metterci in una relazione più reale con chi condivide con noi questa speranza. Vorrei stimolare l’idea che gli esseri umani hanno risorse delle quali si sono dimenticati e alle quali è invece necessario attingere durante il cammino di ogni giorno”. Luisa Pasello
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Si segnala inoltre :

L’imagination et la réalité. Espone Valeria Cappelletti dell’Associazione Operarte. Inaugurazione e presentazione dell’artista presso la sala del Biliardo di Villa Rucellai l’11 luglio alle ore 21.30. Una iniziativa di  Citt@perta,  che è dedicata nel 2012 alla creatività delle donne. L’imagination et la réalité è il prossimo appuntamento di Donne, Cittadine in arte, pensata per valorizzare la singolarità e il talento delle donne, come lo dimostrano le bellissime pitture che saranno esposte, a Villa Rucellai, fino al 20 luglio.

Mercoledì 11 luglio, cena di solidarietà, organizzata dal Circolo Rinascita, negli stand della Festa democratica al parco della Rocca. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al circolo tel.055 890081. Tutto l’incasso sarà devoluto per il sostentamento, la cura e il progresso del popolo Saharawi. Anche quest’anno dall’8 al 31 luglio i Comuni della Piana fiorentina, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Calenzano e Signa ospiteranno un gruppo di bambini saharawi che arrivano dal Sahara Occidentale. A Campi l’accoglienza è promossa dal Comitato pro saharawi Nadjem El Garhi in collaborazione con le associazioni del territorio, con il patrocinio del Comune di Campi Bisenzio.

Mercoledì 11 luglio alle ore 21.30, presso la sede del settimanale Metropoli, in via Bruno Buozzi 24, sarà presentato il nuovo sito internet del Centro di Documentazione Storica. Alla presentazione dal titolo Le ricerche storiche del Cds di Campi Bisenzio dal 1995 al 2012 partecipano Emiliano Fossi, assessore alle Politiche culturali, Fabrizio Nucci, direttore di Metropoli e Roberto Tazioli, direttore del Cds di Campi Bisenzio.

Per i mercoledì del Chiostro, nel chiostro della Pieve di Santo Stefano (in Piazza Matteotti 2) dalle ore 21.30 il palcoscenico si anima con le giovani Band. Questa sera gli Avanzi di Balera, Gabriella Pagnotta – Voce, Oliviero Rondinella – Chitarra, Franco Cennini – Basso e Paolo Graziosi – Batteria. Le serate sono organizzate da Circolo Ricreativo Culturale di Santo Stefano e dalla Pieve, in collaborazione con la scuola di musica di Campi Bisenzio.

Alla Festa Democratica di Campi, alle ore 20.00 concerto per il Saharawi con Brainstorm ed alle ore 21.00 “Don Milani 45 anni dopo” dibattito con M.Gesualdi, G.Matulli, F.Piccione e letture teatrali a cura di Percorsi Teatrali Nuove Trasparenze. Presenta Jacopo Nesti.

A cura del Consorzio Fare Centro Insieme, avremo anche la presenza di un mercatino non ben definito.

Luglio Bambino 2012: ancora tre giorni di divertimenti, il programma di oggi martedì 10 luglio

10 luglio 2012

Per LuglioBambino alle ore 19 piazza Fra Ristoro ed alle ore 21.30 Piazza Dante, i Daad (Belgio) presentano  “La Cuisine Macabre” dove vi ritrovate proiettati in tempi oscuri e dimenticati. Tempi in cui giravano liberamente i ciarlatani a gli impostori più abbietti e ingannevoli.  Con un umore “noir”, una oscura e maliziosa compagnia gira le strade con un grande carrozzone di legno nero, cercando il luogo “giusto”. Una volta trovato, sul retro si apre una cucina con un lavandino. In un enigmatico rituale, i ciarlatani lavorano duramente per preparare un piatto molto peculiare, i cui ingredienti vanno al di là dell’immaginazione. Capolavoro imperdibile del teatro di strada, lo spettacolo gioca con leggerezza e grande humor su atmosfere inquietanti.
Alle ore 21.30 in Piazza Dante, si esibirà il clown Adrian Conde (Spagna – Argentina). Il suo è uno spettacolo unico che unisce la magia all’arte del clown, ha vinto il II premio al Campionato Mondiale di Magia di St. Wendel in Germania; è stato votato come “Migliore spettacolo” dai giurati del Festival Internazionale di clown “3 Dias de Farandula” di Gran Canaria (Spagna) e al Festival di artisti di strada di Pola de Lena, sempre in Spagna.  La capacità unica di coinvolgere il pubblico, soprattutto quello dei più piccini, in esilaranti gag e giochi di magia è la garanzia di un’esperienza di spettacolo indimenticabile anche grazie ai surreali personaggi che il mago- clown porta in scena.
Dalle ore 18 alle 19.30 e dalle 21 alle 23 in Piazza Matteotti, Accademia del gioco dimenticato (Italia) con Animazione di piazza con vecchi giochi. GiocaMondo porta in piazza il Kit base dell’Accademia (35 giochi) con la possibilità di giocare per tutti. A tutti i bambini verranno regalate le biglie di vetro colorate. Giorgio F. Reali, giocologo, inventore di giochi e progettista di spazi verdi idonei a giochi “senza strutture fisse”, è il fondatore dell’Accademia del Gioco Dimenticato. È spesso invitato in qualità di esperto di giochi tradizionali in numerose trasmissioni televisive. È coordinatore del progetto “Città in gioco”, l’Associazione fra le Città italiane che hanno musei per i bambini.  Nel 2000 ha promosso il referendum “I cento giochi da salvare per il nuovo millennio” e ha ricevuto oltre 20.000 schede di preferenza. Giorgio Reali da sempre ama mettere insieme materiali semplici e diversi e di questa passione ne ha fatto una vera e propria professione, diventando l’ideatore delle manualità per l’Albero Azzurro. Per Salani ha già pubblicato “Il giardino dei giochi dimenticati” e “Nonno libro” due manuali ad uso di grandi e piccoli per non dimenticare e divertirsi anche oggi con i giochi di ieri.
Alle ore 22.30 presso il Giardino della Resistenza – Spazio Ristoro, La Leggera,  Storie cantate e ballate
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Giovedì 5 luglio: tutti gli appuntamenti di Luglio Bambino per la giornata

5 luglio 2012

Per LuglioBambino alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro, i I Baccalà clown (Svizzera) presentano un  Poetico, surreale, intimista, PSS PSS è uno spettacolo per sognatori, piccoli e adulti mai cresciuti, un teatro dell’anima dove perdersi per ritrovare la fantasia e il gioco.  La compagnia ha attraversato il mondo con questa storia teneramente affascinante, una performance senza tempo, fuori dal tempo che presenta dei  clowns contemporanei ai quali tutto è permesso: le acrobazie più mozzafiato o semplicemente il guardare, una mela in mano, senza una parola, senza un gesto. Spettacolo per tutti a partire da 8 anni  –  durata : 65 min. Con: Camilla Pessi e Simone Fassari. Regia: Louis Spagna. Disegno Luci: Christoph Siegenthaler
Coordinamento tecnico ed organizzativo: Valerio Fassari.
Alle ore 21.30 in Piazza Dante, i I gatti andalusi (Pisa) presentano Bolle di sapone giganti alle prese con due clown ed a  seguire Laboratorio e animazione con bolle di sapone.
Alle ore 21.30 presso la Cappella Villa Rucellai – Museo Manzi il Centro Iniziative Teatrali (Campi Bisenzio) presenta: Millemosche, cavaliere senza cavalcatura, è un mercenario disertore che gira alla ventura con un  compagno dal nome quanto mai eloquente, Pannocchia, in un Medioevo in cui l’alternativa è morire in guerra o morire di fame. Animati da uno spirito epico di grande comicità, questi due “cavalieri” di “sventura” vanno incontro alle avventure più disparate.  In attesa di tempi migliori, sempre affamati e sempre attenti a portare in salvo la propria pelle, cercano come possono di contrastare la forza delle cose con la saggezza di chi è abituato a difendersi dalle prevaricazioni dei più forti e dalla oscurità degli eventi.  Spettacolo per 30 spettatori. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519.
Alle ore 21.30 presso il Giardino della Resistenza: Quando l’impossibile diventa possibile, di Mattia Boschi, un magico viaggio ai confini della realtà.


Inoltre :
fino al 6 luglio 2012, Laboratorio di pupazzi a cura di Art+Art (Catalonia – Spagna). Il laboratorio prevede la realizzazione di semplici pupazzi-burattini da animare.
Fino al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Mercoledì 4 luglio: gli appuntamenti di Luglio Bambino ed altro

4 luglio 2012

Eccoci ad un’altro mercoledì di luglio, ormai in vista di agosto con una giornata all’insegna delle tante attività promosse da associazioni e l’ormai noto Luglio Bambino, giunto alla sua quarta giornata. Il programma di oggi:

Tutti i mercoledì in piazza Matteotti il chiostro della Pieve di S.Stefano diventa il palcoscenico di Concerto Giovane, una manifestazione promossa dalla Pieve e dal Circolo Ricreativo Culturale di S.Stefano con il patrocinio del Comune di Campi. Alle ore 21.30 la serata prende vita con la collaborazione della Scuola di Musica di Campi e l’esibizione di musicisti e cantanti che vi faranno conoscere la loro musica. Mercoledi 4 luglio: I Get Stoned (Monica Candido – Voce, Matteo di Padova – Pianoforte e Fiorenza d’Onofrio – Basso).

La Parrocchia di San Donnino in collaborazione con il comune di Campi, alle ore 21.00 al Centro Spazio Reale in via San Donnino 4, presentazione del volume “San Donnino a Campi Bisenzio – Profilo storico del Borgo” di Marco Conti e Andrea Novembrini. Saranno presenti oltre agli autori, l’assessore Emiliano Fossi e Don Giovanni Momigli Parroco di San Donnino.

Alle ore 21.30 alla Festa Democratica di Campi Bisenzio, presso i giardini della Rocca Strozzi, Elzeviro e le metropoli d’autore: i Gran Progetto

Per LuglioBambino :

Dalle ore 18.30 e 21.30 in Piazza Dante l’Associazione Giocolieri e dintorni (Roma) presenta:  CaroCircoBus un’iniziativa curata dall’Associazione Giocolieri e Dintorni, da anni impegnata nella promozione delle arti circensi e nella formazione dei suoi insegnanti, per creare nelle piazze d’Italia momenti di incontro con le arti circensi.  Un furgone opportunamente attrezzato e guidato da operatori di Piccolo Circo arriva in una piazza prescelta ed è in grado in brevissimo tempo di allestire lo spazio ed offrire a gruppi di bambini e ragazzi un gioioso, istruttivo e coinvolgente laboratorio di Piccolo Circo, centrato sulle discipline circensi della giocoleria, dell’equilibrismo e dell’acrobatica.  Questa iniziativa rientra ed offre un elemento di continuità al progetto Carocirco che prevede la diffusione e la pratica delle arti circensi per bambini e ragazzi.  Il format è stato lanciato con successo nell’estate 2007 ed è stato replicato numerose volte all’interno di varie manifestazioni.
Alle ore 21.30, itinerante nel Centro Storico, Roberto Leopardi (Udine) presenta: Kamishibaiya: il tempo di fissare la bici sul cavalletto e preparare i disegni della prima storia…i bimbi osservano attenti, ma hanno già capito…si avvicinano: c’è sempre uno che chiede “Che cosa farai?”. Glielo spiego, e lo invito a mettersi proprio lì, di fronte alla cassetta: fra un po’ si può iniziare.  Batto gli “hyosige”, do una voce…corrono tutti: prima di iniziare tento di convincere i genitori frettolosi, quelli che trascinano via i figli, che se ritardano lo shopping di un quarto d’ora forse sopravvivono lo stesso… Le caramelle girano (una a testa e non di più!), aspetto che gli ultimi bimbi trovino posto e attacco la storia.  Applauso finale, giro di cappello…ma i bimbi mica li freghi: han già visto che di disegni la cassetta ne è piena….“Ma ci sono altre storie qua!”… io però ho deciso di farli morire di curiosità…chiudo tutto e monto in bici…“Ciao bambini, mi sposto, vado altrove”….tanto lo so bene che mi seguiranno…mi correranno dietro, aspettando che mi fermi…il tempo di fissare la bici sul cavalletto e preparare i disegni della seconda storia…son di nuovo pronto…e via così fino a sera, quando l’ultimo bambino se ne sarà tornato a casa…e mi trovero col cestino delle caramelle vuoto e, spero, il cappello bello pieno…
Alle ore 21.30 presso la Cappella Villa Rucellai – Museo Manzi il Centro Iniziative Teatrali (Campi Bisenzio) presenta: Millemosche, cavaliere senza cavalcatura, è un mercenario disertore che gira alla ventura con un  compagno dal nome quanto mai eloquente, Pannocchia, in un Medioevo in cui l’alternativa è morire in guerra o morire di fame. Animati da uno spirito epico di grande comicità, questi due “cavalieri” di “sventura” vanno incontro alle avventure più disparate.  In attesa di tempi migliori, sempre affamati e sempre attenti a portare in salvo la propria pelle, cercano come possono di contrastare la forza delle cose con la saggezza di chi è abituato a difendersi dalle prevaricazioni dei più forti e dalla oscurità degli eventi.  Spettacolo per 30 spettatori. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519.
Alle ore 21.30 presso il Giardino della Resistenza – Spazio Ristoro: La Leggera, un’avventura al CAMPIng con Ilaria Danti, scenografie di Valentina Primerano. Spettacolo in tenda per 10 bambini. Prenotazione obbligatoria: 329-8628437 oppure 055-8964519. Età: 6-99 anni.
Alle ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro i Circ Panic (Catalogna – Spagna) si propongono con un pieno di delicata potenza poetica e virtuosismo, Circ Panic continua in L’uomo che perdeva i bottoni alcuni degli aspetti identificativi dei loro precedenti spettacoli, con grande successo in tutta Europa. Eleganza, Energia, Conflitto, Emozioni, Elasticità, Poesia, Intensità, Dialogo, Volo. Alla ricerca di una nuova sfida, di una seduzione, fecondando nuove immagini e momenti unici e irripetibili.

Fino al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Luglio Bambino 2012: il programma di lunedì 3 luglio

3 luglio 2012

Terzo giorno di LuglioBambino a Campi Bisenzio, il programma della giornata:
Martedì 3 luglio ore 21.30 in Piazza Fra Ristoro per Luglio Bambino 2012, uno spettacolo sul ciclo della vita in chiave di clown Di passaggio – De Paso a cura di Industrial Teatrera (Catalogna – Spagna). Nasci, e trovi un mondo da scoprire, un mondo dove correre e giocare … Passa il tempo, gli anni … e improvvisamente non hai più il  tempo per giocare. E il vento soffia, il vento della fortuna, ti fa il solletico, ti spinge, e magari ti fa ballare, forse ti fa sentire una farfalla. Uno spettacolo sul ciclo della vita in chiave di clown in uno spazio circolare come il mondo, come la vita! … e  il mondo continua a girare anche se a volte cerchiamo di  fermarlo. Regia: Jordi Purtí. In scena: Mamen Olías y Jaume Navarro.
Ore 22.30 nel Giardino della Resistenza – Spazio Ristoro per Luglio Bambino 2012, storie cantante e ballate Pippo e Cecco Cantastorie a cura de La Leggera. La leggera è un’associazione culturale fondata il 31 maggio 2001 a Doccia, nel Comune di Pontassieve (Provincia di Firenze). Si occupa principalmente di cultura orale in Val di Sieve e Casentino, da un lato attraverso la ricerca, la documentazione, l’analisi e lo studio delle fonti orali locali e dall’altro con l’apprendimento, la pratica e la diffusione dei linguaggi della musica, della danza, del canto, della narrazione, dell’immagine e del teatro di tradizione orale, sia di origine contadina che artigiana. Le diverse attività messe in atto da dentro e con la comunità hanno lo scopo di mantenere, elaborare e affinare gli strumenti culturali dati dalla memoria. L’Associazione quindi propone percorsi e promuove occasioni perché le persone che abitano il territorio possano esprimere e produrre cultura partendo dal proprio vissuto, poiché se in una comunità vengono valorizzate le differenze e individuata la diversità culturale come una risorsa collettiva, possono nascere relazioni dinamiche utili alla sopravvivenza e la qualità della vita.
In Piazza Dante dalle ore 18.00 alle ore 21.30 l’associazione Giocolieri e Dintorni (Roma) presenta CaroCircoBus, giochi ed animazioni circensi.
Presso la Cappella della Villa Rucellai – Museo Manzi ore 21.30 il Centro Iniziative Teatrali di Campi presenta “La storia dell’anno mille” un spettacolo per 30 spettatori, la prenotazione è obbligatoria al 329 8628437 oppure allo 055 8964519.
Fino al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Sempre presso il giardino di Villa Rucellai (Fino al 3 luglio), “L’ho fatta grossa”, laboratorio di manipolazione per bambini dai 6 ai 10 anni a cura di Spazio Arte.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Luglio Bambino 2012: il programma di lunedì 2 luglio

2 luglio 2012

Anche per oggi, lunedì 2 luglio, LuglioBambino torna ad animare il centro storico di Campi Bisenzio, con una serata all’insegna del divertimento per tutti i bambini.
Ecco il programma della serata, compresi gli eventi stabili con maggior durata:
Lunedì 2 luglio, in Piazza Dante dalle ore 18.00 alle ore 21.30 l’associazione Giocolieri e Dintorni (Roma) presenta CaroCircoBus, giochi ed animazioni circensi.
A Villa Rucellai ore 21.30 i Filonautas (Germania – Argentina) presentano “Professor Zweistein e la Conquista dello Spazio”, spettacolo comico circense con la sottile follia della visione del mondo dei clown.
In Piazza Fra Ristoro alle ore 21.30 i Dare d’Art (Francia) presentano Greta e Gudulf, un duetto burlesco che ci invita in un universo sensibile e poetico dove l’amore salva i due protagonisti dalle situazioni più pericolose.
Presso la Cappella della Villa Rucellai – Museo Manzi ore 21.30 il Centro Iniziative Teatrali di Campi presenta “La storia dell’anno mille” un spettacolo per 30 spettatori, la prenotazione è obbligatoria al 329 8628437 oppure allo 055 8964519.
Dal 2 al 6 luglio avrà luogo il Premio Luglio Bambino. Novità presentate dalle più importanti compagnie italiane e straniere. Gli spettacoli sranno visionati da una giuria di giornalisti e da una giuria di bambini delle scuole di Campi Bisenzio.
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Sempre presso il giardino di Villa Rucellai (Fino al 3 luglio), “L’ho fatta grossa”, laboratorio di manipolazione per bambini dai 6 ai 10 anni a cura di Spazio Arte.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.

Luglio Bambino 2012: da stasera 12 giorni dedicati ai più piccoli

1 luglio 2012

Da oggi fino al 12 luglio LuglioBambino torna ad animare il centro storico di Campi Bisenzio, con dodici notti di mezza estate, piene di emozioni, di poesia e di meraviglia, per sognare tutti, sia bambini che adulti, tutti insieme.
Oggi domenica 1 luglio ore 21.30 serata inaugurale di LuglioBambino 2012 a Villa Rucellai con le Fontane danzanti in concerto, dallo splendore dei giardini di Versailles l’eco delle fontane danzanti del Re Sole, per uno spettacolo unico, avvincente e sorprendente, con acqua, musica, fuoco e luci. Una notte di magia da non dimenticare a Campi Bisenzio, una città amica che consente l’esplorazione di nuovi territori, la presenza e il gioco; che provoca esperienze piene di emozioni, di poesia e di meraviglia.

Il programma della giornata
Presso il giardino della Villa Rucellai (fino al 12 luglio) dalle ore 18.00 alle ore 19.30, “Balocchiamoci”, Laboratorio di manipolazione dai 2 ai 5 anni a cura del Centro Iniziative Teatrali.
Sempre presso il giardino di Villa Rucellai (Fino al 3 luglio), “L’ho fatta grossa”, laboratorio di manipolazione per bambini dai 6 ai 10 anni a cura di Spazio Arte.
Al Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, presso la Libreria di Luglio Bambino – Punto Info, verranno presentate le novità dell’editoria per bambini con narrazioni e letture a cura di Atto Due, Centro Iniziative Teatrali e la libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.
Alla Ex-caserma dei Carabinieri in Piazza Fra Ristoro dalle ore 18.30 alle ore 23.00, Mostra “Ieri, oggi … e domani” un viaggio attraverso i manifesti di Luglio Bambino. Ogni manifesta è una tappa di questa avventura lunga diciannove anni. Dai primi, che avevano protagonista il Pulcinella-logo, agli ultimi, in cui la storia che si racconta prende il sopravvento e si sviluppa a puntate. Sempre pronti al cambiamento e all’interazione con il festival di cui rappresentano lo spirito ed il cuore.
Presso il Foyer del Teatro Dante, in Piazza Dante, dalle ore 18.30 alle ore 23.00, “Nel Fantastico mondo di Poggiali Berlinghieri”. Le creature polimateriche di Berlinghieri, fatte di elementi molto semplici come il vettro o il legno, diventano semplici giocattoli da collocare in spazii urbani in cui ogni giorno le persone si possano imbattere e riflettere su di esse. L’intento dell’artista è quello di trasformare la realtà in una favola e l’uomo del 2000 in uno dei suoi interpreti. Le scultura vanno contro quei luoghi comuni che vedono nella scultura un’arte immobile, fatta di semplice rappresentazione. Le opere prendono vita e dialogano con lo spazio urbano. Uno spazio che si fa fiaba e diventa una sorta di realtà ludica che aspetta solo di essere “giocata”. Salvatore Russo
In Piazza della Resistenza è presente da oggi per tutta la durata della manifestazione uno Sapzio Ristoro a cura di Villa Cesi, con aperitivi, cene e dopo cena per grandi e piccini, ma anche spettacoli, animazione e musica.
Ed alle ore 21.30, serata inaugurale di LuglioBambino 2012 a Villa Rucellai con le Fontane danzanti in concerto

Nei prossimi giorni seguirà il programm adettagliato delle varie serate.

Le Fontane Danzanti in Concerto

“Il Viandante e la sua Ombra, aforisma 125”, le installazioni di Ignazio Fresu in via Santo Stefano a Campi

12 luglio 2011

Fino al 18 luglio, in via Santo Stefano e in piazza Fra Ristoro, è visibile la mostra, a cura di Sandra Gesualdi con le installazioni di Ignazio Fresu “Il Viandante e la sua Ombra, aforisma 125”.
Il viandante è colui che si trova a passare, colui che transita in un preciso istante in un luogo proprio; la vita è quella dell’adesso, quella del momento dell’attraversamento e in questo divenire continuo si annida la bellezza vera delle cose, la bellezza dell’essenza che resta non dell’apparenza che passa.
Il viandante di Fresu non ha nessun altro punto di riferimento se non in se stesso e nella sua smisurata creatività; prosegue libero senza una meta e al pari dell’Oltre uomo di Nietzsche interpreta e indaga i suoi giorni, senza valori imposti. Il suo transito perenne sperimenta diversi comportamenti, lontani dai luoghi comuni del genere, razza, cultura, religione, purché sempre fedeli alla vita, reinventa continuamente e vissuta acutamente.
I vestiti stesi o le scarpe adagiate e spaiate sulla strada, ne vivificano l’idea con immagini nostalgiche; il viandante percorre la sua via e l’ombra segna il suo passaggio momentaneo, precario, mai definitivo, ma per questo carico di quella vita, intesa nella sua immediatezza, come forza caotica e generatrice di profili, universi, gioie e sofferenze personali e universali, slegate dalle imposizioni e dalle menzogne comuni.
La scultura di Fresu permette di selezionare un estratto delle infinite ombre e possibilità di ogni uomo-viandante e ce le restituisce sotto forma di abiti marmorizzati, logori e grigi, pesanti e arrugginiti.
Le vesti invecchiate divengono luogo della memoria collettiva e ci rammentano che ognuno di noi è un migrante; l’uomo vive in un eterno divenire dove tutto ciò che è, non rimane tale per sempre ma si definisce col mutamento e col passaggio.
“Il metallo non è metallo, ma spesso cartone o polistirolo travestito da metallo. L’usura e l’ossidazione dei materiali sono soltanto un abile gioco di interventi manuali. La leggerezza è travestita da pesantezza”.
“L’intrinseca bellezza – afferma lo scultore – oggetto della mia ricerca, consiste in una nuova consapevolezza che le cose che non vediamo più, non sono improvvisamente entrate nel nulla ma sono semplicemente scomparse dall’orizzonte degli eventi. Continuano ad esistere in una dimensione che non è quella apparente ed è pertanto proprio in questo divenire che risiede l’eternità di tutto.”
Le installazioni si inseriscono, come progetto collaterale, all’interno della rassegna di Lugliobambino 2011, il festival internazionale di teatro di strada per bambini, , in una sorta di collaborazione creativa e inaspettata tra arti, forme e linguaggi.

Biografia
Ignazio Fresu è nato a Cagliari nel 1957.
Nel 1975 si è trasferito a Firenze per frequentare l’Accademia di Belle Arti. E’ in questa città che ha avuto inizio la sua carriera artistica. Da anni vive e lavora a Prato. La sua attività espositiva è molto intensa e si svolge in Italia e in varie nazioni estere. Per realizzare le sue opere Fresu prevalentemente si serve di scarti delle lavorazioni industriali e di residui delle attività di consumo; ciò al fine di testimoniare sia lo spreco che la civiltà moderna, guidata soltanto dalla logica del profitto, produce inutilmente; sia la possibilità di creare da quelle montagne di rifiuti, un mondo nuovo.
Le sue creazioni nascono da lamiere di metallo, da tubi, da residui industriali, vecchi abiti e oggetti che vengono trattati con tecniche particolari e sottoposti a processi di ossidazione.
Il pensiero dei primi filosofi greci (in particolare quello di Eraclito) e la filosofia di Nietzsche costituiscono il “tappeto”estetico su cui si sviluppa l’umanesimo di Ignazio Fresu.
Info www.ignaziofresu.it