Posts Tagged ‘arte’

Aspettando LuglioBambino teatro laboratori storie dal 20 dicembre a Campi, tutto il programma fino al 29 dicembre 2013

16 dicembre 2013

1463924_551017808321222_1295738751_nL’Assessorato alla Città Vivace e delle Persone del Comune di Campi Bisenzio con la Regione Toscana e AttoDue, nei prossimi weekend di dicembre 2013 (20-21-22 e 27-28-29) presentano nel centro storico di Campi Bisenzio, Aspettando Luglio Bambino, teatro laboratori e storie che animerà le vie centrali di Campi con laboratori, ospitalità a compagnie provenienti dall’Italia, ma anche dall’Europa, che invaderanno pacificamente gli spazi urbani con le loro yurte, le abitazioni delle popolazioni nomadi e simboli di una cultura dinamica aspettando Luglio. Ecco il programma completo delle giornate:

20 dicembre
In Piazza Frà Ristoro ore 17 e replica ore 18.30 – ProgettoYurtakids Scarlattine Teatro presenta SCATéNàTI. Per bambini da 2 ai 5 anni – posti limitati. In collaborazione con Aphithéatre Le Pont-de-Claix (Francia). Un viaggio in mare senza parole, con solo suoni e azioni.
In Sala Consiliare ore 16.00, Il Drago. Progetto Cit-Macrame-Spazio Arte. Performance con i ragazzi della 2° C della  scuola secondaria Verga di San Donnino, la Filarmonica Michelangiolo Paoli. E Mostra dei lavori realizzati dai ragazzi delle Scuole del territorio.
21 dicembre
In Piazza Frà Ristoro ore 10.30-12.00 l’ASD Scacchi Bisenzio- Spazio Arte propongono Giochiamo agli scacchi? Laboratorio di costruzione e primi passi del gioco  degli scacchi
Sempre in Piazza Frà Ristoro ore 15.00-16.00, Giochi con me? Laboratorio per tutta la famiglia. Mille modi diversi per giocare con mamma e papà.
Al termine alle ore 17.00 con replica ore 18.30, ProgettoYurtakids Sacarlattine Teatro presentano Lunatica. Per bambini dai 4 anni in su – posti limitati. Questa è la storia di Lunatica che ci racconta del suo sogno: vuole dormire sulla luna e da lassù osservare il mondo che cambia.
In Piazza della Resistenza ore 16.30 e replica 21.00, Los Galindos (Spagna) PRIMA ITALIANA Circo Teatro presenta Maiurta. Dai 5 anni in su- pubblico misto- posti limitati. Maiurta è uno spettacolo diverso che ci fa vedere l’intimità di un piccolo circo, le sue risa, i suoi odori, i suoi ricordi, i suoi mestieri e i suoi sogni. Tutto accompagnato da musica e molta comicità.
22 dicembre
Mercatino di Natale organizzato da Fare Centro Insieme, con mostra mercato di prodotti artigianali e da regalo, per tutta la giornata nelle vie del centro storico di Campi
In Piazza Frà Ristoro ore 10.30-12.00 Ginkgo Lab asd – prenotazione obbligatoria. Yoga Family. Una pratica sportiva nella quale il bambino fa conoscenza con se stesso e con i propri limiti e dove imparare a scegliere posture equilibranti, di centratura, calmanti e armonizzanti.
Sempre in Piazza Frà Ristoro ore 15.00-17.00 le Mamme amiche di Campi Bisenzio e Centro Themis, propongono Riaddobbiamo il Natale un laboratoro per realizzare addobbi natalizi e non solo, con materiali di riciclo. Per bambini e genitori.
Alle ore 17.30 le Mamme amiche di Campi Bisenzio e Centro Themis propongono anche Storie Piccine Picciò, “lettura animata” per bimbi fino ai 4 anni
Ed alle ore 18.30, BandaLiberaTutti con i ragazzi della Filarmonica Michelangiolo Paoli
In Piazza della Resistenza alle ore 16.30 con replica 21.00, Los Galindos (Spagna) ed il Circo Teatro con Maiurta. Dai 5 anni in su- pubblico misto- posti limitati. Maiurta è uno spettacolo diverso che ci fa vedere l’intimità di un piccolo circo, le sue risa, i suoi odori, i suoi ricordi, i suoi mestieri e i suoi sogni. Tutto accompagnato da musica e molta comicità.
Al Teatro Dante alle ore 17.00, produzione del Festival – PRIMA NAZIONALE – biglietto euro 2,00. I viaggi di Gogol. Dai 6 anni in su. Una nuova avventura dell’Uno e dello Zero dopo il successo di: “Il Ladro che rubò lo Zero” del 2010. I nostri eroi, numeri inseparabili, ritrovo il loro amico/nemico Googol, il prepotente enorme numero che questa volta è prigioniero all’interno di un computer.
27 dicembre
In Piazza della Resistenza alle ore 16.30 con replica ore 18.00, Agaar Teatro presenta La tenda dei racconti. Teatro d’attore, musica, video e oggetti. Dai 6 anni in su – pubblico misto – posti limitati. Un uomo stanco delle proprie e delle altrui meraviglie si concede al racconto, in un dialogo fantastico con gli occasionali avventori.
In Piazza Fra’ Ristoro alle ore 17.00 e replica alle ore 21.00, Fabbrica di Teatro con Ma i ragazzi sognano. Pubblico misto – posti limitati. Sono ragazzi che provengono da esperienze diverse. La storia di Giulietta e Romeo ha innescato un processo di domande a cui ciascuno di loro ha generosamente cercato di dare delle risposte: ballando, recitando e cantando. Imparando così a non avere paura di lasciar scorrere le emozioni e i sentimenti.
28 dicembre
In Piazza Frà Ristoro ore 10.30-12.00 le Mamme amiche di Campi Bisenzio e Centro Themis presentano Storie Piccine Picciò, “lettura animata” per bimbi fino ai 4 anni .
Sempre in Piazza Frà Ristoro ore 15.00-16.00 la Fabbrica di Teatro presenta Laboratorio di teatro-gioco aperto a tutti i bambini e ragazzi che intendono avvicinarsi al mondo del teatro in modo ludico, divertente e creativo.
Inoltre dalle ore 17.00 con replica alle ore 21.00, il Cit presenta Il regalo di Natale, ovvero la vera storia di Ada Eda ed Ido, teatro d’attore dai 4 anni- pubblico misto – posti limitati. Una delicata fiaba raccontata da tre teneri clowns. La storia è tratta dal racconto di Dickens, e alterna momenti di pura comicità a momenti di tenera commozione.
In Piazza della Resistenza, ore 16.30 con replica ore 18.30, Scirocco presenta Per favore mangiami! Teatro d’attore e oggetti uno spettacolo dai 3 anni in su- posti limitati. Agitare bene prima dell’uso. Lo spettacolo alimenta all’infinito il piacere del gioco e dell’immaginazione. “Per favore, mangiami!” dice Cappuccetto Rosso. Ma il Lupo, rimasto in slip, mangia le crepes, ballando il twist!
29 dicembre
In Piazza Frà Ristoro ore 10.30- 12.00 in collaborazione con Macramè, LibLab- Libreria laboratorio per ragazzi – Fu’ad e Jamila, lettura e laboratorio creativo. Età 6-12 anni. Le storie sono fatte di desideri, speranze e di sogni. Ma a volte è la vita vera che ci riserva le sorprese più grandi. Lettura del libro di Cosetta Zanotti che affronta con toni poetici il tema dell’immigrazione, a seguire laboratorio con carta, colla e tanti materiali diversi.
Sempre in Piazza Frà Ristoro ore 15.00-16.00, Giochi con me? Laboratorio per tutta la famiglia. Mille modi diversi per giocare con mamma e papà.
Ed alle ore 16.30 con replica ore 18.30, Scirocco con Fritti Cotti E Piatti Rotti. Teatro di attori e oggetti dai 3 anni in su- posti limitati. Uno  spettacolo molto divertente e appetitoso che, fra scherzi, inseguimenti e torte in faccia, racconta la difficile vita delle patate nell’era delle Tomatochips, del Re più ingordo del mondo e della sua golosissima corte.
Inoltre in Piazza della Resistenza ore 17.00 Il cerchio Tondo presenta Il circo dei Burattini. Teatro di burattini dai 3 anni in su- posti limitati. Il saltimbanco, il venditore di palloncini, il giocoliere, il domatore di leoni, l’incantatore di serpenti, la danzatrice del ventre … tutti questi personaggi daranno vita ad uno spettacolo dal ritmo crescente, con finale a sorpresa!
Tutti gli eventi sono stati realizzati grazie alla collaborazione di: Associazione Anziani per il volontariato – Mamme amiche di CampiBisenzio – Centro Themis – Associazione Spazio Arte – GinkgoLab asd – Blue Note – Teatro Dante – Scuole del Territorio – FilarmonicaMichelangolo Paoli – Centro Iniziative Teatrali – Fare Centro Insieme – ASD Scacchi Bisenzio – Cooperativa Macramè. Per il Comune di Campi Bisenzio,con la collaborazione della Regione Toscana la Direzione artistica è di Manola Nifosì & Sergio Aguirre (AttoDue) mentre il progetto grafico è di Sonia Squilloni. Per info Ufficio Cultura 0558959318 e Centro Iniziative Teatrali 055-8964519 o 329-8628437 oppure http://www.lugliobambino.it

Stasera: “MONSIGNOR DELLA CASA ”, Stare a tavola a Corte e nelle botteghe della Firenze del ‘500, con l’AUSER

27 novembre 2013

Mercoledì 27 novembre alle 16.30 presso la Sala Nesti a Villa Montalvo per il Tempo Ritrovato a cura dell’AUSER di Campi Bisenzio, si terrà un convegno “MONSIGNOR DELLA CASA ”, Stare a tavola a Corte e nelle botteghe della Firenze del ‘500. Seguirà “degustazione guidata” ai sapori e ai profumi della cucina rinascimentale, a cura del Dott. Fabrizio Trallori. La partecipazione è libera ed aperta a tutti gli interessati.
Mentre Sabato 30 novembre – visita a Firenze. Fabrizio Trallori ci accompagna in una passeggiata che da Santa Maria Novella passando per Piazza della Repubblica toccherà Ponte Vecchio e terminerà in Piazza della Signoria; durante il percorso si parlerà della trasformazione di Firenze da città medievale a città “principesca”
La visita è riservata ai Soci Auser ed è necessaria prenotazione. Contributo € 3 – ritrovo sul sagrato di Piazza Santa Maria Novella alle ore 10
Auser Volontariato Campi Bisenzio – Via di Limite – Villa Montalvo – Campi Bisenzio. Tel. 055 8979943 – auser.campibisenzio@virgilio.it

La città dei Califfi: dal 10 ottobre al 10 novembre al Museo di Arte Sacra di S.Donnino

10 ottobre 2013

invito_Galli-citta-califfi

Inaugurazione oggi alle 18.30, presso il MUSEO DI ARTE SACRA in Piazza Costituzione a San Donnino, della Mostra Città dei Califfi dell’illustratore Sirio Galli, dal Futurismo al Consumismo. La mostra sarà aperta fino al 10 novembre 2013, con orario dal giovedì al sabato dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica ed i festivi dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30

La Congiura de’ Pazzi al Museo di Arte Sacra di San Donnino

16 maggio 2013

Domani venerdì 17 Maggio 2013 alle ore 21.00 presso Museo di Arte Sacra di San Donnino si terrà la rappresentazione de LA CONGIURA DE’ PAZZI Delitti e Intrighi nella Firenze di Lorenzo il Magnifico per la regia di Daniele Torrini – Compagnia Teatrale “Il Teatro dell’Inutile”.
Lo spettacolo nasce sulla scia della precedente produzione della Fondazione Spazio Reale di San Donnino, nella quale si metteva in scena la vita e il lavoro della famiglia Ghirlandaio, all’opera nella Chiesa di San Donnino. In una emozionante scena di quello spettacolo, Clarice Orsini, moglie di Lorenzo il Magnifico, passava da San Donnino per fuggire da Firenze, nella quale si era scatenata la famosa Congiura de’Pazzi. Partendo proprio dal racconto che Clarice Orsini fa al Ghirlandaio, viene messa in scena la travagliata storia della Congiura durante la sua pianificazione, ad opera di Francesco e Jacopo de’ Pazzi, durante il suo svolgimento ed infine dopo il suo fallimento, facendo rivivere così figure eminenti come Bianca de’ Medici, l’Arcivescovo Salviati, Francesco e Jacopo de’ Pazzi e altri ancora.
Partendo proprio dal racconto che Clarice Orsini fa al Ghirlandaio, viene messa in scena la travagliata storia della Congiura durante la sua pianificazione, ad opera di Francesco e Jacopo de’ Pazzi, durante il suo svolgimento ed infine dopo il suo fallimento, facendo rivivere così figure eminenti come Bianca de’ Medici, l’Arcivescovo Salviati, Francesco e Jacopo de’ Pazzi e altri ancora. Ingresso € 10,00. Per informazioni e prenotazioni: 055899131 – oppure 3358263462 – museo@spazioreale.it
Manifestino (189.8 KB)

“Filo, modano e telaio. Il filet di Franca Michelagnoli” in mostra a Campi Bisenzio dal 7 settembre

3 settembre 2012

Inaugurazione della mostra e presentazione dell’artista Franca Michelagnoli, Venerdì 7 settembre alle ore 18 a Villa Rucellai. Una iniziativa di Citt@perta,  che è dedicata nel 2012 alla creatività delle donne.
Filo, modano e telaio. Il filet di Franca Michelagnoli è il prossimo appuntamento di Donne, Cittadine in arte, pensata per valorizzare la singolarità e il talento delle donne, come lo dimostrano i bellissimi lavori, pezzi unici e non riproducibili, frutto di tanti anni di esperienza e passione, a Villa Rucellaifino al 30 settembre.
Pratese per nascita, Quarratina d’adozione. Dopo il matrimonio, Franca si è trasferita nella piccola cittadina ai piedi del Montalbano e, vivendo in casa con la suocera (allieva della Scuola di Filet della contessa Gabriella Rasponi Spalletti), ha imparato da quest’ultima l’arte del ricamo, in particolare  del filet a modano: una tecnica secondo la quale si realizza come base una rete simile a quella dei pescatori, che poi viene distesa e fermata su un telaio di legno o di metallo. Dopodiché si procede al ricamo con l'”aga”, intrecciando il filo con la rete. Dal 2007 insegna al corso di Filet a modano della “Scuola media Statale B. da Montemagno” di Quarrata.
Stampa volantino (447.42 KB)

Le “Cittadine, donne in Arte” si ritrovano nelle “emozioni libere” alla mostra di Annamaria Maremmi a Campi Bisenzio

18 febbraio 2012

Annamaria Maremmi

Vorrei segnalare l’evento di domani a Campi Bisenzio, una mostra di dipinti di Annamaria Maremmi che è stata organizzata nella Sala Biliardo di Villa Rucellai, nell’ambito di un’iniziativa dell’Assessorato: “Cittadine, donne in Arte”.
La mostra dal titolo “Emozioni di ritrovate libertà” è già effettiva e visitabile e lo sarà fino al 15 marzo, anche se l’inaugurazione avverrà domenica 19 febbraio alle ore 17.00
“La pittura di Annamaria maremmi riesce ad attraversare un territorio quanto mai esteso e frequentato nella storia e nella tradizione, salvando una sua spiccata sigla che le consente di solcare temi come la figura femminile, il paesaggio, la natura morta e dotarli di nuove suscitazioni al filtro della sua indole poetica”. Roberta Fiorini
Le recenti personali di Annamaria Maremmi che voglio citare:
Casa del Pittore – Montecatini Terme, Galleria Studio 54 – Pistoia, Grand Hotel Mediterraneo – Firenze, Sede Giornale Metropoli – Campi Bisenzio, Sede Comune Villa Rucellai – Campi Bisenzio, Sede Comune Sala Archivio Storico – Signa, Galleria Il Candelaio – Firenze e Hotel West Florence – Campi Bisenzio, ma anche i premi vinti:
2° Premio concorso città di Pescia, Finalista al Premio Firenze nelle ultime tre edizioni con mostra al palazzo della Regione e 3° Premio Concorso caran d’Ache – Giubbe Rosse.
Per altre info e contatti www.annamariamaremmi.it

Prorogata fino al 28 gennaio 2012 la Mostra di Antonio Crivelli al Museo di Arte Sacra di S.Donnino

11 gennaio 2012

E’ stata prorogata fino al 28 gennaio 2012 la Mostra di Antonio Crivelli, “Dalla materia allo Spirito”, inizialmente prevista dal 28 ottobre al 13 novembre 2011, presso lo Spazio espositivo del Museo di Arte Sacra di San Donnino. L’orario di apertura della mostra è il seguente: Gioverdì, Venerdì e Sabato ore 15,30-18,00 la Domenica ore 9,30 – 12,00.
Dopo la Certosa di Firenze e i chiostri di Santa Croce, la scultura di Crivelli torna in uno spazio di antica e nitida armonia, quasi a voler ancora una volta sottolineare il rapporto che lega la sua opera con la cultura del passato: dai marmi, in cui la figura sembra emergere con una lotta interiore dalla scabra materia inerte – che guardano al non finito michelangiolesco come fonte arcana d’ispirazione – ai bronzi dagli effetti luministici e vibranti che richiamano maestri ottocenteschi, primo fra tutti il grande Rodin, folgorante amore sbocciato a Parigi nel 1992 e mai dimenticato.
La produzione di Crivelli, come scrive lo stesso artista, “dopo quindici anni di figure appena emergenti dal sasso, alla ricerca di un messaggio, potendo, ancor più liberatorio che non lo stesso atto del liberarsi lo spirito dalla materia” ha trovato nel bronzo il materiale più congeniale a esprimere il volo verso l’infinito, riuscendo a trasferire anche nelle sculture di grandi dimensioni gli effetti di straordinaria leggerezza che caratterizzavano i piccoli bronzetti. La ricerca di strumenti sempre nuovi, il gusto per la sperimentazione, sono alla base dell’operazione che Crivelli compie con Dalla materia allo Spirito. Una serie di teste originariamente scolpite in marmo o pietra è stata replicata in bronzo. Così, opere come il Pensatore, la Donna dell’Etna, la Suonatrice d’arpa, trasmutate in un bronzo a cui la particolare lavorazione conferisce raffinati effetti coloristici, assumono una qualità espressiva del tutto nuova e completamente diversa, dove la fatica della forma che si libera dalla materia inerte attinge a una serenità fuori dal tempo, mostrando quanto la scelta dei materiali costituisca un elemento determinante del linguaggio creativo di ciascun artista.
Antonio Crivelli (Firenze, 1947) nasce in una famiglia di artisti: il padre Renzo, finissimo pittore, e la madre Catherine Lester, scultrice americana. Gli inizi, a partire dagli anni Sessanta, lo vedono impegnato come pittore e successivamentte come mosaicista. L’incontro con la scultura di Rodin durante il viaggio a Parigi nel ’92 lo spinge a seguire le orme materne. Ad un primo approccio, consistito nel modellare figure umane con la creta, sono seguite le forme scolpite nei marmi che si procurava sulle Apuane e nei macigni di pietra serena raccolti sull’Appennino. Crivelli ha iniziato a confrontarsi con la materia inerte, elaborando una tecnica che rispondesse alle proprie esigenze espressive. Dopo le personali tenutesi in varie città, le sculture di Crivelli sono approdate nel 2007 a Firenze, presso la Pinacoteca della Certosa del Galluzzo.
Nel settembre 2009 tiene una monografica nei chiostri di Santa Croce. Il Tuffo in cinque mosse, conclude l’itinerario espositivo con la ruota della vita, come scansione di tuffi dal mare verso il cielo, e di nuovo nel mare, nella circolarità dell’esistenza. Due versioni dell’opera hanno trovato definitiva collocazione proprio in ambiente marino, a Porto Santo Stefano, all’Argentario, e a Rio Marina (Isola d’Elba).
Nell’estate 2011 si è tenuta a Fiesole la mostra Il verso del Tempo. In questa occasione, Crivelli ha curato anche l’allestimento scenico del Teatro Romano di Fiesole per la tragedia di Sofocle “Edipo Re”, il cui elemento principale, la Porta del Tempo – costituita da 12 formelle in terracotta – faceva da sfondo agli attori nel corso della rappresentazione.
Attualmente, Crivelli sta lavorando alla realizzazione della grande opera in bronzo destinata al piazzale d’ingresso del nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze.

Incontri con l’arte su Toscana TVcambia e passa al canale 18 del digitale terrestre

6 novembre 2011

Incontri con l’arte su Toscana TVcambia e passa al canale 18 del digitale terrestre. Pochi giorni fa sono state assegnate le frequenze del digitale per la Toscana. Chi vorrà seguire la trasmissione Incontri con l’arte, in onda tutte le sere alle 20, a cura di Fabrizio Borghini, dovrà sintonizzarsi sul canale 18 e in tutto il territorio regionale potrà vedere il programma sull’emittente Toscana Tv. Per saperne di più potete consultare i documenti delle trasmissioni a questa pagina.

Ripartono gli “Incontri con l’arte” organizzate dal Circolo Culturale Larocca e dalla Sezione Soci Coop di Campi, tutto il programma delle visite

26 ottobre 2011

Il Circolo Culturale Larocca e la Sezione Soci COOP di Campi Bisenzio presentano anche quest’anno il tradizionale programma degli “incontri con l’arte”, realizzato con il contributo delle storiche dell’arte Laura Ciuccetti ed Elisabetta Tenducci. Le iniziative che compongono il programma sono due: le visite guidate a tema e le conferenze di storia dell’arte. Il calendario delle visite guidate è il seguente:

I materiali dell’arte: I mosaici del Battistero di S. Giovanni – Domenica 4 marzo ore 10.30
Ammireremo gli stupendi mosaici duecenteschi di ispirazione bizantina della cappella absidale che ospita l’altare e della volta piramidale interna. I mosaici narrano le storie di San Giovanni Battista, di Giuseppe, del Cristo e della Genesi, nella parte più alta della cupola sono raffigurati i cori angelici.

Argenti e non solo…… al Museo degli Argenti – Domenica 1 aprile ore 10.30
Nella residenza estiva dei Medici è allestito questo Museo – riccamente decorato da affreschi del Seicento – che raccoglie numerosi oggetti realizzati con i più vari materiali: oltre l’argento, il cristallo, l’avorio, le gemme, le pietre dure, oro, legno…..

A caccia di simboli: Galleria degli Uffizi – Domenica 22 aprile ore 10.30
Cercheremo di interpretare il linguaggio dei simboli presenti nei capolavori ospitati nella Galleria degli Uffizi

Acqua e verde: Il giardino di Boboli – Domenica 13 maggio ore 10.30
Uno fra gli esempi più importanti di “giardino all’italiana”, progettato da Niccolò Pericoli, detto “il Tribolo”

Il costo per le quattro visite (al netto di eventuali biglietti di ingresso) è di € 25,00 a persona da versare sul conto corrente postale n. 42764092 intestato al Circolo Culturale Larocca. NON SONO PRENOTABILI SINGOLE VISITE.
A grande richiesta sono poi stati organizzati due incontri sul tema “Simboli e allegorie nell’arte”, tenuti dalla Dott.ssa Laura Ciuccetti, che si terranno il sabato pomeriggio (18 febbraio e 17 marzo) presso la saletta Soci Coop di Campi Bisenzio. La quota di iscrizione per entrambe le lezioni è di € 15,00 a persona. Gli incontri si svolgeranno al raggiungimento di un minimo di 20 partecipanti.  Per informazioni e prenotazioni: Silvia 333/6242772, Angelo 339/3207292 o Rosanna 055/8964019.

“Giornata della Famiglia”; Domenica 9 Ottobre 2011 genitori e figli insieme al Museo d’Arte Sacra di San Donnino con visite e bottega/laboratorio

7 ottobre 2011

La Fondazione Spazio Reale di San Donnino e il Comune di Campi Bisenzio aderiscono alla Giornata della Famiglia nell’ambito del progetto Museo formato famiglia che coinvolge i Musei d’Arte Sacra della Toscana.
Domenica 9 Ottobre si svolgerà una giornata di approfondimento per conoscere le opere del Museo di Arte Sacra di San Donnino con visite guidate  e divertenti  laboratori d’arte di mattina e di pomeriggio  e permetterà ai ragazzi dai 10 ai 14 anni di realizzare un piccolo affresco e di scoprire i segreti di questa antichissima tecnica artistica.
L’iniziativa è promossa della Regione Toscana. Programma
Per prenotazioni: 055/899131 o 335/8263462www.spazioreale.it oppure museo@spazioreale.it
Il Museo d’Arte Sacra di San Donnino si trova in Piazza della Costituzione 2 a San Donnino- Campi Bisenzio (Fi).