Posts Tagged ‘art’

L’Associazione Culturale Operarte e Monklands Art Club in un gemellaggio artistico con i profumi ed i colori della Toscana

15 marzo 2010

In mostra l’Arte Emergente dal 5 marzo al Teatro Dante di Campi Bisenzio

3 marzo 2009

thenewpostart-arte-emergentCi sono persone che pensano al Post-moderno come rappresentazione di un “regresso dell’arte”, addirittura un’esplicita sfiducia, nei confronti delle possibilità che l’arte contemporanea possa dire qualcosa di veramente nuovo.
No !
La gente reagisce all’arte questo diventa sempre più evidente. Si connette ad internet in cerca di geni. Rappresenta senz’altro un atteggiamento di riflessione e di critica nei confronti del concetto di evoluzione.
Quando si emerge diamo del nostro meglio, quando si è emersi cataloghiamo quello che abbiamo fatto per seguire quella linea che tirava il nostro istinto espressivo.
The New Post Art parla e mette in mostra l’arte emergente.
Giovedì 5, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 marzo 2009, dalle ore 16.00 alle ore 24.00, con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Campi Bisenzio, The New Post Art, propone gli spazi espositivi di Pittura, Fotografia, Video arte, Performance, Arti orafe, Scultura, Graphic design, Net art, Moda, Sonorità e Disegno, dalle ore 19.00 alle ore 20.00 Buffet a cura di Ballerini Bar Teatro e dalle 21.00 alle 24.00 Dj set, presso il Teatro Dante e Ballerini Bar Teatro in Piazza Dante 23 a Campi Bisenzio.
Giovedì 5 marzo 2009 alle ore 19.00, inaugurazione con la presentazione a cura del Maestro Antonio Manzi con buffet inaugurale a cura del Ballerini Bar Teatro.
Maggiori info sull’evento e sugli artisti su thenewpostart.org, in collaborazione con Ballerini Bar Teatro, Direzione Teatro Dante, Museo Antonio Manzi ed Associazione Stazione 50013.

Marco Sassone, celebre artista campigiano

2 aprile 2008

marcosassone.jpgE’ con grande piacere che mi appresto a parlare di un’altro artista che porta onore alla nostra cittadina; Marco Sassone nasce a Campi Bisenzio nel 1942 e che ad oggi annovera numerosi riconoscimenti, per le sue opere, in tutto il mondo.
“Sassone ha concepito la propria “personale”, visione pittorica gia’ dal suo primo apparire nell’ universo dell’ Arte e l’ essenza in lui di quella certezza originaria, di quella nativa carica espressiva sono ancora oggi, dopo gli anni della sua ricerca e dell’ arricchimento culturale, il fondamento del suo linguaggio pittorico.” (Janet Dominik, Bernheim-Jeune, Parigi, 1988).
La sua carriera artistica ha inizio negli anni 60 con il pittore Silvio Loffredo, egli stesso un allievo del maestro Austriaco Oskar Kokoschka. Le pennellate veloci intrise di luce e colori vivi offrono una base rimasta presente tutt’oggi nella pittura di Marco Sassone.
La prima retrospettiva dell’ artista si inaugura al Laguna Art Museum in California nel 1979 insieme alla publicazione “Sassone”, una monografia scritta dallo storico dell’ arte Donelson Hoopes. Negli anni seguenti le sue opere vengono presentate in numerose mostre, compreso quelle presso la National Academy of Design, New York; Los Angeles Municipal Art Gallery; Bernheim-Jeune Gallery, Parigi; Museo Italo Americano, San Francisco; Chiostri di Santa Croce, Firenze; Isetan Gallery, Tokyo; Chicago International Art Exposition and Basel Art Fair, Svizzera.

venicerefl.jpg Scrive Giovanni Faccenda sulla Nazione di Firenze in una recensione dell’ Antologica di Sassone a Palazzo Ducale di Massa: “Il consistente nucleo di opere offre un’ esauriente ricognizione analitica sul lavoro di questo pittore da sempre attratto da alcuni temi specifici: l’ inquietudine interiore di uomini che s’ indovinano come schiacciati dal male di vivere; l’osservazione umorale e al tempo stesso elegiaca della costiera amalfitana e della laguna di Venezia. Senza naturalmente dimenticare le vedute metropolitane americane, nelle quali e’ continuamente mischiato un senso di disillusione e incanto che il robusto impianto cromatico ogni volta definisce e vigorosamente sottolinea.”

Fra i riconoscimenti ricevuti, il conferimento del titolo di Cavaliere Ufficiale al merito della Repubblica Italiana da parte del Presidente Sandro Pertini nel 1982 ed il conferimento della cittadinanza onoraria della citta’ di San Francisco nel 1994.
Nel 1997 Marco Sassone ha ricevuto una commissione per creare un murale di 200 piedi quadrati nel centro di San Francisco. Il lavoro, composto da cinque tele dedicate al tema de Il Palio, è terminato nel febbraio dell’anno successivo.
Nel maggio del 2001, il Museo ItaloAmericano di San Francisco ha inaugurato la mostra “, Master e degli studenti”, opere di Oskar Kokoschka, Silvio Loffredo, Marco Sassone. Il Museo di Palazzo Ducale di Massa-Carrara, l’Italia ha presentato la sua mostra retrospettiva nel marzo-aprile 2002, con la pubblicazione di un catalogo scritto da Massimo Bertozzi. La mostra è stata riesaminata da La Nazione, Firenze e “La Repubblica”, Roma.
Sassone sta attualmente lavorando a Toronto e Firenze per la sua intensa rappresentazione di paesaggi e “cityscapes”, denotate da un’ elevato senso del colore e dalla sua forza espressiva.
E’ possibile contattare l’artista sul suo sito, dove sono visibili alcune fra le sue maggiori opere; nutro la speranza di poter pubblicare ulteriori dettagli proprio su di esse e magari alcuni suoi interventi ai post.
Quel che più mi piace è sapere che ancora una volta Campi Bisenzio è patria di un grande personaggio che sta portando in giro per il mondo l’espressione ed i colori della sua terra.
Un saluto da Campi Bisenzio ed un ringraziamento a Marco Sassone.