Posts Tagged ‘approvazione’

Gandola (PDL): approvato unbilancio con 70 milioni di debiti, Campi scoppia, il sindaco apra gli occhi

1 ottobre 2013

APPROVATO CON I VOTI CONTRARI DELLE OPPOSIZIONI IL BILANCIO PREVENTIVO DI CAMPI BISENZIO. PAOLO GANDOLA (PDL) TUONA: SIAMO ALLE COMICHE. LA MAGGIORANZA TACE NON SAPENDO CHE DIRE E FOSSI BRINDA A UN BILANCIO CON 70.000.000 DI DEBITI ASSUMENDO IN COMUNE UNA GRAFICA E UN FOTOGRAFO. CAMPI SCOPPIA. IL SINDACO APRA GLI OCCHI O SARA’ TROPPO TARDI.
Ieri pomeriggio nell’Aula Sandro Pertini, dichiara Paolo Gandola Capogruppo PDL in Consiglio Comunale , in occasione dell’approvazione del Bilancio Preventivo del Comune di Campi abbiamo assistito ad un Consiglio Comunale triste ed imbarazzante. All’inizio del dibattito infatti il Sindaco Fossi ha, inspiegabilmente, rinunciato al diritto di replica che avrebbe potuto utilizzare per replicare al dibattito e agli interventi che ogni gruppo consigliare aveva svolto durante la discussione sul Bilancio avvenuta nel Consiglio Comunale precedente. A ciò sono seguiti degli interminabili e imbarazzanti secondi di silenzio. Nessun consigliere della maggioranza aveva infatti intenzione di prendere la parola. Finalmente, dopo oltre un minuto il silenzio è stato interrotto dall’intervento, addirittura a nome di tutta la maggioranza, della Presidente della 4°Commissione consiliare “Risorse e Sviluppo”, De Feo che non ha mancato, nei pochi minuti a disposizione, di effettuare un intervento di attacco contro il sottoscritto ed il PDL. Purtroppo per i consiglieri di maggioranza che avevano pensato che nascondere la loro assoluta impreparazione sul bilancio cercando di attaccare il PDL, hanno trovato il nostro gruppo assolutamente preparato sul tema.
Il PDL di Campi innanzitutto ha espresso rammarico e si è detto profondamente contrariato del modo irrituale e profondamente scorretto portato avanti dalla maggioranza durante l’iter di approvazione del bilancio. Modalità che hanno reso vano e del tutto impossibile un serio e serrato confronto sui temi specifici. L’unica cosa che posso confermare – ha ricordato Gandola – è la disponibilità dei dirigenti del settore finanziario che hanno risposto a tutte le nostre richieste di delucidazioni, sebbene con tempi inadeguati.
Ma veniamo ai numeri. Ancora una volta il Popolo delle Libertà ci aveva visto bene ed aveva già prima della campagna elettorale scorsa indicato e denunciato la grave e precaria situazione dei conti del Comune di Campi. Nel 2012 infatti il risultato di gestione di competenza ovvero la risultante tra entrate e spese è risultata negativa per 2.905.118, un rosso che il PDL, nel silenzio di tutti aveva denunciato in più occasioni. Adesso, quando tutti i nodi sono venuti, inevitabilmente al pettine, anche il Sindaco Fossi ammette il dato assolutamente preoccupante ma cerca di liquidarlo con l’affermazione che si tratta di un risultato ereditato dall’Amministrazione precedente. Peccato, gli ha ricordato il PDL, che in quella Giunta lei c’era e ne era, addirittura, un autorevole esponente.
Nondimeno, tale squilibrio sussiste anche se analizziamo solo la parte corrente del bilancio che nel 2012 peggiora notevolmente passando da – 928.000 ad un rosso di 1,5 milioni di euro. Essa risulta una criticità già evidenziata anche dallo stesso collegio di revisione dei conti che lo ritiene ancor più problematico in quanto tale disavanzo sarebbe coperto interamente da entrate derivanti da oneri di urbanizzazione, introiti che ad oggi, (ben oltre la metà dell’anno finanziario), sono stati riscossi solamente per una cifra di poco inferiore al 50% del totale. Il Sindaco Fossi e la sua amministrazione intendono forse coprire con una coperta da neonato l’incredibile Hulk? Perché così ormai si deve chiamare il disavanzo che abbiamo a bilancio.
Presa in considerazione una tale situazione di assoluta precarietà e sofferenza dei conti pubblici, ogni principio di sana gestione economica, aggiunge il PDL, renderebbe necessari tagli su due principali voci di bilancio: pubblicità e consulenze. Ed invece Fossi e la sua Giunta vanno addirittura nella direzione opposta e da qui alla fine dell’anno si avvarranno anche di un fotografo e di un esperto di grafica pubblicitaria per la realizzazione di alcune campagne pubblicitarie e di promozione.
“In questo senso – dichiara ancora Gandola – il Pdl durante il Consiglio comunale di ieri ha voluto vederci chiaro e ha all’uopo presentato due Question Time con i quali ha chiesto al Sindaco di fornire spiegazioni in merito alle due delibere di giunta la n. 201 e la n. 202 con le quali si è affidato due diversi incarichi professionali per effettuare opere di grafica e per la realizzazione di 18 servizi fotografi. Tutto ciò a noi è sembrato senza mezzi termini un vero insulto e uno schiaffo alle tante persone che oggi hanno difficoltà economiche e non riescono ad ottenere dal Comune e dai servizi sociali delle risposte adeguate in termini di servizi e provvidenze”. La risposta avuto dal Sindaco, in evidente difficoltà, è stata ancor peggiore. Il primo cittadino ha infatti sostenuto l’esigenza di queste spese (6000 Euro per la grafica e circa 1600 per le fotografie) adducendo a futili motivi utili e ricordando l’importanza di mantenere la memoria storica dell’Amministrazione.
Al Sindaco il PDL invia un accorato appello: “apra gli occhi e cambi metodo. Non basta comunicare, è necessario mettersi al lavoro e fare”. I cittadini di Campi Bisenzio sono spaesati, storditi, molti di essi si trovano in una situazione di vera e drammatica sofferenza diffusa.
“Io personalmente, continua Gandola, ricevo ogni giorno campigiani con i quali mi confronto per ricevere da loro segnalazioni e problematiche. Se anche il Sindaco e la sua Amministrazione hanno di questi confronti drammatici mi chiedo come facciano, al termine della loro giornata, a rilassarsi giocando a Ping Pong nelle Sale del Gabinetto del Sindaco o, ancor peggio pensando di assumere un fotografo”.
“Al Sindaco, conclude Gandola, ricordiamo che non è con l’intervento della polizia municipale né con le minacce velate di più gravi conseguenze che si mettono a tacere i problemi e i disagi della gente che anche in queste settimane sono stati espresse da tanti campigiani che venendo in Comune prese dal panico hanno inscenato proteste plateali. La situazione sociale esistente a Campi è sul punto dell’esplosione e queste scelte sono discutibili e assolutamente contrarie al buon senso”.
In ultima analisi, si informa che il PDL ha ovviamente votato contro il Bilancio di Previsione rimanendo assolutamente esterrefatti dal silenzio della maggioranza che nulla ha saputo evidenziare e dalla indifferenza con il quale il Sindaco ha brindato a questo pessimo risultato.
Per Campi Bisenzio si prospettano mesi ed anni duri. Vedremo se questa Giunta e questa maggioranza sapranno reggere il colpo.

PRC Campi: Ampliamento dell’aeroporto, il Consiglio Regionale adotta la variante al PIT. Organizziamo l’opposizione popolare !!

25 luglio 2013

Ricevo e pubblico:

Il Consiglio Regionale ha adottato la variante al Piano di Indirizzo territoriale della Toscana, voluta dal Presidente Rossi (ed anche dal Sindaco di Firenze Renzi), quella che prevede il potenziamento dell’aeroporto di Firenze insieme al Parco della Piana, che diventa così una vera e propria “foglia di fico” per coprire i nuovi scempi ambientali della nuova pista parallelo-convergente all’autostrada e dell’inceneritore di Case Passerini.
Il circolo PRC di Campi Bisenzio da anni impegnato per costruire una reale alternativa per la Piana Fiorentina ribadisce la propria netta opposizione alla suddetta variante e porterà il proprio contributo allo sviluppo di un ampio movimento popolare contro il nuovo aeroporto e contro l’inceneritore per impedire l’approvazione e la realizzazione delle suddette opere inutili e dannose..
Per chiarezza e trasparenza denunciamo la scelta del partito regionale che, anziché esprimere in Consiglio un netto voto contrario alla variante, ha preferito uscire dall’aula al momento delle votazioni, consolandosi con l’accettazione di un emendamento e con una dichiarazione di dissenso. Un esercizio del peggiore politicismo solo per non compromettere la partecipazione ad una maggioranza di centro sinistra, che da sempre e con chiarezza persegue una linea inaccettabile come dimostrato dalle scelte sulle grandi opere, i tunnel tav, gli inceneritori, la gestione della sanità..
Riteniamo che la variante al PIT rappresenti l’occasione propizia per rompere con la Giunta Rossi e ristabilire una linea di coerenza con l’impegno di tanti compagni/e del partito nei comitati e nei movimenti di lotta..
Circolo PRC di Campi Bisenzio

Un Piano tanto per incenerire..

5 dicembre 2012

Dal Comitato MenteLocale della Piana:

Il 1 dicembre sono filtrate le prime indiscrezioni sul piano Interprovinciale dei rifiuti di Firenze, Prato e Pistoia, sottoposto alle osservazioni di Enti, istituzioni e comitati prima dell’approvazione definitiva da parte dei consigli provinciali. Com’era ovvio, le osservazioni proposte sono state quasi tutte bocciate.
Per esempio è stata bocciata l’osservazione in base alla quale la progettazione dell’inceneritore di case Passerini avrebbe dovuto tenere conto dell’ipotesi della realizzazione della pista parallela dell’aeroporto di Peretola.
Bocciate anche le osservazioni relative agli inceneritori di Testi e di Greve.
Altre indiscrezioni risultano invece assai ghiotte, ad esempio il fatto che la spesa prevista per l’inceneritore di case Passerini, invece dei 91 milioni di euro ventilati, passerà ad almeno 134 milioni (se basteranno), il che avvalora i conti fatti da questo comitato nel dossier Inceneritore (E mi costi? Ma quanto mi costi?). Curiosa la motivazione secondo cui l’aumento sarebbe dovuto all’utilizzo delle tecnologie più moderne. Perché, il precedente piano che cosa prevedeva? La selce e l’ascia di pietra? Questo per dire la serietà con cui i signori della Provincia gestiscono la vita dei cittadini. A quanto ci risulta, il piano sarà approvato prima di Natale dai tre consigli provinciali in una seduta fiume. Speriamo ci sia l’alluvione.

Ordine del giorno Consiglio comunale 28 maggio 2009

28 maggio 2009

Giovedi’ 28 maggio la seduta inizia alle ore 15.00, presso La Sala Consiliare “Sandro Pertini”, in Piazza Dante 36 con i seguenti punti iscritti all’ordine del giorno:
* Comunicazioni del Presidente, Comunicazioni del Sindaco e Quesiti a risposta immediata.
* Proposta di deliberazione: Approvazione dei verbali delle sedute consiliari del: 8,29 gennaio, 9, 19 febbraio, 10,26 marzo, 8, 20 aprile 2009.
* Proposta di deliberazione: Approvazione del nuovo Regolamento unificato per la gestione del servizio taxi nei comuni di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino e Signa.
* Relazione annuale del Difensore Civico Associato ai Consigli Comunali, 1 maggio 2008 – 1 maggio 2009. (Ufficio del Difensore Civico Associato).
* Ordine del Giorno sulla costituzione di un tavolo tra gli enti interessati per coordinare e condividere lo sviluppo dell’area metropolitana fiorentino-pratese, presentato dalla Giunta Comunale.
* Ordine del Giorno su avvio del procedimento della variante al Piano Strutturale e contestuale modifica al regolamento urbanistico comunale, presentato dalla Giunta Comunale.
* Interrogazione sulla dotazione dei pulmini del Comune di Campi Bisenzio adibiti al servizio scolastico, presentata dal consigliere comunale P. Fedi del gruppo “U.D.C.”.

Ordine del giorno del Consiglio comunale del 26 e 30 marzo 2009

23 marzo 2009

Ai sensi dell’art.41, comma 6 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale, Giovedi’ 26 marzo la seduta iniziera’ alle ore 17.00 con interruzione alle ore 20.00 e ripresa alle ore 21.00, mentre Lunedi’ 30 marzo iniziera’ alle ore 21.00. Tutte le sedute si svolgeranno presso La Sala Consiliare “Sandro Pertini”, in Piazza Dante 36 con i seguenti punti iscritti all’ordine del giorno:

Giovedì 26 marzo 2009 ore 17.00:
* Comunicazioni del Presidente,  Comunicazioni del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
* Bilancio Annuale di Previsione Esercizio Finanziario 2009 e Pluriennale per il triennio 2009-2011 – Discussione.

Giovedì 26 marzo 2009 ore 21.00:
* Proposta di deliberazione: Approvazione dei verbali delle sedute consiliari del 8, 29 gennaio e 9, 19 febbraio 2009. (u.o. Presidenza del Consiglio).
* Proposta di deliberazione: Rinnovo Commissione per l’aggiornamento degli elenchi dei giudici popolari delle Corti di Assise e d’Appello. (u.o. Presidenza del Consiglio).
* Proposta di deliberazione: Modifica al Regolamento per la Gestione dei Rifiuti Urbani ed Assimilati approvato con delibera del C.C.n.42 del 27.02.2002.(VI Settore)
* Proposta di deliberazione: Approvazione del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni Immobiliari 2009-2011. (VII Settore).
* Proposta di deliberazione: Approvazione del Piano Finanziario degli Interventi relativi al Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani anno 2009.(Servizio Entrate)
* Proposta di deliberazione: Regolamento Comunale per l’Applicazione dell’imposta sulla Pubblicita’ e del Diritto sulle Pubbliche Affissioni. Modifiche.(Servizio Entrate).
* Proposta di deliberazione: Regolamento per l’Applicazione della Tassa per l’Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche. Modifiche.(Servizio Entrate).
* Proposta di deliberazione: Imposta Comunale sugli Immobili. Determinazione Aliquote e Detrazioni per l’anno 2009.(Servizio Entrate).
* Proposta di deliberazione: Addizionale comunale all’IRPEF. Conferma aliquota per l’anno 2009.(Servizio Entrate).
* Proposta di deliberazione: Regolamento per l’Applicazione dell’Imposta Comunale sugli Immobili. Modifiche.(Servizio Entrate).
* Proposta di deliberazione: Regolamento Comunale per la disciplina dell’Istituto dell’Accertamento con adesione.(Servizio Entrate).

Lunedì 30 marzo 2009 ore 21.00:
* Comunicazioni del Presidente, Comunicazioni del Sindaco e quesiti a risposta immediata.
* Proposta di deliberazione: Approvazione del Bilancio Annuale di Previsione Esercizio Finanziario 2009 e del Bilancio Pluriennale per il triennio 2009-2011. (Ufficio Ragioneria).
* Proposta di deliberazione: Approvazione della Relazione Previsionale e Programmatica per il periodo 2009-2011. (Ufficio Ragioneria).
* Altri argomenti rimasti da trattare nel corso della precedente seduta consiliare.