Posts Tagged ‘appello’

acCAMPIamoci: presidio del M5S per solidarietà alle famiglie senza tetto del nostro comune

28 gennaio 2014
presidioDa domani fino a giovedì prossimo, il Movimento 5 Stelle di Campi Bisenzio, attiverà un presidio permanente in solidarietà con i senza fissa dimora del nostro Comune. Perchè la casa è un diritto di tutti, sancito dall’Articolo 47 della Costituzione Italiana. Vi ricordo l’appello di Salvatore, che ho pubblicato alcuni giorni fa che rappresenta l’emblema della protesta dei 5 Stelle campigiani. Siete invitati a partecipare per dar voce anche a chi come Salvatore, ha diritto a vivere sotto un tetto.

L’appello di Salvatore ..

19 gennaio 2014
Salvatore è una persona incredibile, dice un amico su fb e dopo averlo ascoltato condivido la sua affermazione, perchè in una situazione di difficoltà estrema riesce a mantenere una lucidità e una calma impensabili. In questa lotta per i diritti fondamentali ci ha messo la faccia. Anche io sono con lui e come tanti altri non lo molliamo. Spero che il comune voglia intervenire al più presto. Aiutatelo anche voi, facciamoci sentire scrivendo al sindaco Fossi a questa pagina.

Anche il Blog di Campi dice NO ai BOTTI di CAPODANNO

28 dicembre 2013

NO BOTTO PER CAPODANNORaccolgo l’appello di Animal Amnesty per chiedervi anche per quest’anno di non sparare botti e petardi a capodanno, tantissimi animali soffrono di un fortissimo stress non capendo l’origine di quel rumore, ogni anno alcuni cani muoiono di paura o per incidenti.
Festeggia facendo meno rumore, tantissimi animali te ne saranno grati!

Campi Bisenzio è dalla parte dei Diritti insieme al Ministro della Repubblica Italiana Cécile Kyenge

14 maggio 2013

Sul sito del nostro comune è stato inserito l’invito ad una iniziativa contro il razzismo, che in questi ultimi giorni si sta accanendo contro il neoministro Cécile Kyenge Kashetu.
Cécile Kyenge Kashetu è originaria della Repubblica Democratica del Congo, da 19 anni in Italia è cittadina della nostra Nazione ed è stata nominata ministro della Cooperazione internazionale e dell’Integrazione. Il suo impegno istituzionale è rivolto a consegnare ai bambini nati in Italia, figli di uomini e donne provenienti da altri Paesi, la cittadinanza italiana.
Sosteniamo la Ministra nel suo impegno che condividiamo, e a Cècile Keyenge mi associo nell’inviare un messaggio di vicinanza e condivisione: Campi Bisenzio, dalla parte dei diritti insieme al Ministro della Repubblica Italiana Sig.ra Cècile Kyenge.
Ripropongo l’invito a firmare l’appello pubblicato dal sito www.cronachediordinariorazzismo.org in sostegno di Cécile Kyenge, i continui attacchi alla neoministra hanno superato la soglia della tollerabilità.
E’ possibile inviare la propria adesione, invia una email, indicando la città dove vivi, a info@cronachediordinariorazzismo.org
In pochissimi giorni sono già state raccolte 1144 adesioni all’appello “Dalla parte di Cecile Kyenge”. Le firme raccolte fin’ora verranno inviate alla neoministra.

“Lutto per Beatrice”: l’appello di Campi Bisenzio Blog sul Quotidiano Nazionale La Nazione

21 dicembre 2012

Il mio post per il lutto cittadino in favore di Beatrice è apparso quest’oggi sul sito del Quotidiano La Nazione. Sono contento che Maria Serena Quercioli, che ringrazio, abbia voluto portare all’attenzione il mio appello in favore di Beatrice. Un’idea che mi è stata suggerita da tante amiche, alle quali ho dato voce nella speranza di poter fare qualcosa di giusto, proprio nel rispetto di tutte le donne. Ho già ricevuto una risposta positiva anche dall’Assessore Nadia Conti, che ringrazio e tante email di lettrici. Vedremo se questo appello avrà una giusta conclusione. Io sarò qui a rammentarlo..

Beatrice, “Perché non c’è stato lutto cittadino a Campi?”
La questione sollevata su “Campi Bisenzio Notizie Blog”
Sul caso di Beatrice Ballerini Fabio, il blogger, chiede al Comune una presa di posizione e di non sottovalutare questo problema. Perchè appunto Beatrice non sia morta invano. Leggi tutto …
M. Serena Quercioli

Nessun Lutto Cittadino per la nuova vittima di femminicidio che stavolta ha colpito Campi Bisenzio ? L’appello di Campi Bisenzio Blog ..

19 dicembre 2012

NESSUN LUTTO CITTADINO ?? è questa la domanda ricorrente che circola oggi per Campi Bisenzio, a poche ore dai funerali di Beatrice Ballerini che hanno visto riversarsi tantissima gente alla chiesa del Sacro Cuore, uccisa dall’ex marito a Nievole, nella casa dove vivevano prima della separazione. Tutti chiusi nel dolore per questa morte assurda che si somma purtroppo alle altre 102 vittime è più registrate fino ad oggi in questo anno (e ci auguriamo che sia anche l’ultima). Un lutto che colpisce tutta la comunità soprattutto a livello morale e civile per una piaga, quella del femminicidio, che affligge la nostra società. Il comune di Campi ha inviato l’Assessore Mengozzi e Ornella Mercuri in qualità di Preside della scuola frequentata dai figli, ma è necessario un segnale più forte che possa muovere le coscienze, senza rischiare di far passare anche questa assurda morte nel più assoluto silenzio.
Non si può e non si deve stare zitti, mi associo quindi al cordoglio generale di tutti i campigiani e mi faccio avanti per chiedere al Sindaco ed alla Giunta, un segnale che possa sensibilizzare tutti al rispetto delle donne ed alla formulazione di leggi che possano tutelarle in modo più efficace.
Beatrice riposerà nel cimitero di Campi e sarà sempre un monito a tutti noi per spingerci per fare qualcosa di più per impedire il femminicidio.

L’appello dei 97 sostenitori per le primarie del PD Campigiano

30 luglio 2012

Ricevo e pubblico una lettera inviata da un gruppo di elettori e di iscritti under 40 del Pd di Campi Bisenzio. Gli scriventi si fanno promotori di un “appello per continuare a costruire un Pd unito e aperto alla società, che riconosca in pieno le Primarie come meccanismo di selezione anche in vista della scelta del candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative campigiane, tanto più che ad oggi è emersa più di una disponibilità a candidarsi. Questo appello nasce per portare un contributo costruttivo al dibattito del Pd ed è aperto ad essere sostenuto da tutti coloro si ritrovano nella finalità dell’appello stesso, senza vincoli di età.” Ecco il testo della lettera e l’elenco dei firmatari:

Abbiamo a cuore il PD, un PD che non ha paura.
Un PD che ad oggi è l’unica forza con l’organizzazione e i numeri necessari a favorire un deciso cambiamento della società italiana, sia a livello locale che nazionale.
Ma il tempo delle deleghe in bianco è finito. Non esiste appartenenza senza partecipazione.
Un partito è nuovo davvero soltanto se rende i cittadini veri protagonisti della vita pubblica. La cattiva politica si batte con la buona politica e per ripartire occorre partecipazione vera.
Un PD unito e aperto che non ha timore di confrontarsi con l’esterno. L’antipolitica e l’astensionismo incalzano e non crediamo ci si debba stracciare le vesti o tentare di chiudersi a riccio aspettando che tutto passi. E’ necessario comprendere perché la politica appare distante e perché assistiamo, anche a livello locale, a questo proliferare di liste civiche varie. E questo tocca alla politica farlo e al PD in maniera particolare, perché nasce come forza per il cambiamento e per la buona politica.
Apprezziamo in questo senso lo sforzo e il grande senso di responsabilità che Pierluigi Bersani sta facendo per condurre il partito in questo difficile momento storico del nostro paese e lo abbiamo ammirato nello slancio significativo di richiedere primarie aperte per la premiership del centrosinistra.
Anche a Campi le elezioni comunali si avvicinano e vogliamo allora che siano le persone a scegliere chi dovrà essere il candidato sindaco del centrosinistra.
Il metodo non può che essere quello delle primarie aperte a tutti, perché così è previsto dallo statuto del PD e perché nel 2013 termina una lunga e importante fase di governo che ha trasformato la città. Il nostro futuro deve essere messo in mano ad una classe dirigente rinnovata che si conquisti il sostegno tra le persone, interpretando una realtà di primo piano della Toscana e dell’Italia, ma soprattutto un mondo profondamente cambiato.
La nostra generazione ha tanto da dire e da dare.
La nostra generazione è cresciuta in una società che ha perso le certezze di chi ci ha preceduto. Si parli di posto di lavoro, famiglia, riferimenti civili e spirituali.
La nostra generazione si forma dentro spazi fisici e virtuali, ma si trova a volte emarginata da un sistema che decide secondo schemi passati.
La nostra generazione offre giovani laureati, giovani abituati a viaggiare e misurarsi con un mondo globale, giovani che non sanno cos’è il posto fisso o si domandano perché la crescita civile e professionale in questo Paese non risponda sempre al merito, giovani che si misurano con fenomeni complessi come l’immigrazione, giovani più a loro agio con la tecnologia touch screen e l’informazione lunga un tweet che con i salotti intellettuali o la tv spazzatura.
La nostra generazione vede un lento sviluppo di servizi e infrastrutture rispetto ai Paesi europei più avanzati, convive con l’impoverimento economico, educativo e del tessuto culturale, spesso travolto dal magma globale o da un nuovismo usa e getta.
La nostra generazione è quella che più di tutte vive la Crisi, perché il futuro che la attende è un grosso punto interrogativo.
La nostra generazione non vive un mondo migliore o peggiore di quello che c’era prima, vive semplicemente un mondo diverso da quello dei nostri padri e dei nostri nonni. Per questo la politica, e il PD più di tutti altri, non possono limitarsi a ripetere e difendere solo le strade già battute fino ad ora.
E se questo vale per l’Italia crediamo debba valere anche per Campi.
Le Primarie servono a stabilire un patto tra la gente e i suoi rappresentanti. Sono un semplice mezzo per definire un fine più alto che non termina il giorno dopo il voto, ma che si poggia su due pilastri molto chiari:
1)      Chi vince le Primarie è il candidato Sindaco di tutto il PD. Dirigenti politici e simpatizzanti di area si impegnino da ora a sostenere, alle elezioni amministrative di Campi, chiunque esca vincente dalle Primarie.
2)      Volare alti. Volare bassi. Le Primarie sono solo l’inizio di un impegno più duraturo a tracciare una strada innovativa fatta di partecipazione, trasparenza, innovazione sulle scelte strategiche di Campi, senza dimenticare che la qualità della vita di una persona passa, a volte, non dai grandi progetti ma da un piccolo intervento nella frazione.
Chi si appresta a raccogliere l’ideale testimone del governo della città, secondo noi deve ripartire da qui.
Ecco l’elenco dei firmatari della lettera appello: Alessio Amerini, Beatrice Amorfi, Fabrizio Antenore, Michele Arena, Elisa Baldi, Andrea Ballerini, Falco Joanns Bargagli Stoffi, Elisa Barni, Viola Bartolini, Riccardo Bartolini, Francesco Bianco, Simone Bolognesi, Massimo Bonechi, Matteo Borchi, Matteo Boretti, Massimiliano Brugiati, Gianluca Cabassa, Cesare Carovani, Simona Carovani, Claudia Carroccia, Matteo Catarzi, Leonardo Cavallini, Filippo Cavicchi, Stefano Ceccarelli, Patrizio Ceccherini, Diego Cella, Simone Cerino, Gianluigi Cerrato, Mario Cerrato, Irene Cianferoni, Luisa Circelli, Alessio Colzi, Serena Costa, Emiliano Crescioli, Nicola Cuffaro, Claudia D’Attoma, Emanuela Eboli, Leonardo Fabbri, Damiano Fabrizzi, Leonardo Fabiani, Roberta Falchini, Matteo Fazzini, Sara Fedeli, Andrea Filippini, Fiammetta Frullini, Marco Gabbiani, Claudio Gani, Massimo Giusti, Clara Gori Degl’Innocenti, Pietro Grossi, Guido Guadagno, Adriano Gucci, Alessandro Iacopetti, Massimo Innocenti, enrico Lanzi, Lorenzo Loiero, Andrea Lombardi, Alessio Lombardi, Rosa Anna Lombardo, Fabio Macherelli, Alessandra Mannucci, Claudio Mastrogiacomo, Fabio Mazzoni, Claudia Milletti, Christian Minciotti, Francesco Monticelli, Maurizio Morandi, Alessandro Moscatelli, Letizia Mugnaioni, Francesco Nardozza, Luca Nassi, Antonio Nonnis, Cinzia Padellini, Enrico Pessuti, Simone Piccini, Enrico Pietrella, Roberto Poggiali, Gianni Querci, Luigi Ricci, Riccardo Ricci, Cristiano Ricciarelli, Lara Rombecchi, Monica Roso, Alessandro Rugi, Rodolfo Sarli, Enrico Sartoni, Damiano Solazzo, Sonia Squilloni, Chiara Tagliavini, Alessandro Tarducci, Gianluca Torresi, Raffaele Trusciglio, Domenico Tumminaro, Ada Vannini, Michela Vescovini.

Bambini Saharawi a Campi, appello dalla Pubblica Assistenza

6 luglio 2008

Dal Saharawi arriveranno a Campi 20 bambini fra i 9 e gli 11 anni, per far loro trascorrere una settimana alternativa dal 20 al 27 luglio, ma per far questo servono indumenti estivi nuovi (o usati ma in buono stato), accappatoi, ciabatte, scarpe da ginnastica, sandali, biancheria intima (nuova) e dei borsoni. La Pubblica Assistenza lancia un’appello a tutti coloro che vogliono partecipare a questa offerta per la solidarietà, chiamando lo 055.894991 per ricevere maggiori informazioni al riguardo.
Il sindaco Chini assieme all’assessore per i gemellaggi Nadia Conti, a Sandro Volpe della Ass. Ban Slout Larbi, hanno incontrato il nuovo Governatore della tendopoli Saharawi, Auserd Alyen Habi Kentaul, che aveva espresso il desiderio di incontrare irappresentanti istituzionali ed i volontari. I Saharawi vivono dispersi e divisi soprattutto nei territori occupati del Marocco e nel deserto Algerino a Tindouf in campi profughi di circa 200 mila persone. Questi luoghi sono una distesa di sabbia dove d’estate la temperatura raggiunge persino i 60°C mentre d’inverno è sotto lo zero. L’acqua è un bene prezioso poichè anche quella dei pozzi è salata e naturalmente la vegetazione è essenzialmente assente.
Dal 1991 i Saharawi sono in attesa che venga attuato il piano di pace varato dall’ONU.

Appuntamenti a favore dei bambini Saharawi

Il ricavato delle seguenti iniziative sarà devoluto per il sostentamento, la cura e il progresso dei profughi Saharawi.
Giovedì 17 luglio la parrocchia di San Cresci e il circolo Rinascita di San Piero a Ponti con il patrocinio dei Comuni di Campi Bisenzio e Signa organizzano una cena di solidarietà presso il Circolo Rinascita, piazza del Popolo San Piero a Ponti. Per informazioni e prenotazioni parrocchia di San Cresci, Emporio Angelo, Circolo Rinascita tel. 055 8999267.
Martedì 22 luglio la parrocchia di Santa Maria, in collaborazione con le associazioni Ban Slout Larbi, Incontri, Sandro Pertini e il patrocinio del Comune di Campi Bisenzio, organizza un incontro con i ragazzi saharawi. Alle ore 17.30 arrivo dei bambini in parrocchia e gelato per tutti con animazione e giochi e la tradizionale passeggiata dentro il Bisenzio. Alle ore 20.30 Cena di solidarietà aperta a tutti. Per prenotazioni rivolgersi, entro giovedì 18 luglio, a Don Andrea presso la Parrocchia di Santa Maria tel. 0558954109 o al Circolo MCL di Santa Maria a Campi tel. 329 2464833.
Mercoledì 23 luglio Merenda Cena di solidarietà presso la ditta Fildrop, via Palestro 7/H/I(dietro Esselunga di via Barberinese) Venerdì 25 luglio Cena di solidarietà presso la Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio. Per informazioni e prenotazioni tel. 055 8949924 o 055 8949926.

Un’appello per lo “Spazio dell’equilibrio” a San Donnino

2 luglio 2008

Come avevo già trattato, in un mio precedente post, Don Momigli sta proseguendo la sua incessante opera di creazione di uno spazio a misura di bambino, nel quale piccoli ed adulti si possono confrontare in un clima gioioso e sereno. E’ già nato un luogo che corrisponde a queste caratteristiche ed è già in parte praticabile, ma non tutto può essere realizzato semplicemente, specialmente per ciò che non trae profitto diretto. Ma d’altronde l’intento è proprio questo, offrire un servizio gratuito in un mare di spese per qualsiasi cosa. Come Blog operante su Campi il mio intento è quello di aiutare Don Momigli a trovare i fondi necessari per l’ultimazione del nuovo spazio giochi, quindi inizierò con il pubblicare parte di una lettera scaricata dal sito dello Spazio Reale e destinata agli imprenditori che intendono donare un poco di gioia ai bambini ed alle famiglie campigiane.
La Fondazione Spazio Reale di San Donnino, ente no profit, è nata con lo specifico obiettivo di favorire la coesione sociale e la dimensione intergenerazionale e interculturale della vita e delle relazioni interpersonali. Proprio per questa caratteristica, nei giorni scorsi, la Fondazione Spazio Reale ha sottoscritto un Protocollo di Intesa con la Cattedra UNESCO “Sviluppo Umano e Cultura di Pace” afferente al Dipartimento di Scienze dell’Educazione e dei Processi Culturali e Formativi dell’Università di Firenze, per la “sperimentazione e sviluppo di nuovi e originali percorsi educativi e formativi per le differenti esperienze di dialogo interreligioso e interculturale”.
La Fondazione Spazio Reale, con le sue strutture e le attività che promuove ed ospita, si pone come laboratorio di incontro e di confronto fra diverse esperienze, culture e ispirazioni ideali e religiose e rappresenta una risorsa per l’intera comunità, in modo particolare per le nuove e numerose famiglie che oggi abitano nel territorio.

Le attrezzature ludiche esistenti all’interno di Spazio Reale, pur ampie e articolate, stanno tuttavia risultando insufficienti, per rispondere al crescente numero di bambini e famiglie che frequentano l’ambiente come luogo di incontro e di aggregazione. Pertanto, pur non essendo ancora riusciti a far fronte al pagamento dello spazio giochi esistente, abbiamo pensato ad un ampliamento, realizzando quello che, per le sue caratteristiche, potremmo chiamare lo “spazio dell’equilibrio”, in modo da differenziare le possibilità e rendere più funzionale e fruibile a un maggior numero di ragazzi l’intera area ludica. Data il contesto nel quale è collocato e per il numero di ragazzi e famiglie che lo frequentano, lo Spazio Gioco di Spazio Reale è di fatto uno spazio di interesse pubblico. Per questo, anche in relazione alle grosse difficoltà economiche della Fondazione, abbiamo pensato di chiedere ad alcune aziende del territorio la disponibilità a sponsorizzare l’iniziativa. Se almeno venti aziende partecipassero con 2.500,00 euro ciascuna, riusciremo quasi a coprire l’intero costo della nuova area gioco (predisposizione terreno, materiali, illuminazione e attrezzature). Un apposito pannello collocato all’interno dello spazio gioco segnalerà il nominativo delle aziende che avranno sponsorizzato la realizzazione.
Le aziende interessate a sponsorizzare la realizzazione di questo Spazio Gioco possono contattare direttamente Spazio Reale o versare il proprio contributo tramite bonifico bancario (Unicredit Prato IBAN IT61O0322621500000030039077 oppure CRF ag. San Donnino IBAN IT51V0616021402000007261C00).

Spero anche io nel buon cuore di tante persone e mi prodigherò personalmente a cercare di trovare fonti di finanziamento.

Maggiori info sul Progetto globale da realizzare in due fasi – Costo € 110.000,00 (913 KB)

Vedi anche Estate Sandonninese dall’8 al 27 luglio 2008, Musica, teatro, ballo, giochi… per tutti

Molly cerca una amorevole famiglia…

24 gennaio 2008

molly.jpgSi chiama Molly ed è l’ultima arrivata al canile di Tomerello a Campi, ha soltanto 7 mesi ed è una deliziosa canina bionda di circa 12 kg, piena di vitalità. Era stata data in adozione ad una splendida famiglia ma altri due cani già presenti nella stessa casa le hanno reso una vita impossibile. Le persone che hanno accolto Molly hanno fatto il tutto per tutto, ma lei è costretta a stare separata dagli altri e piange perchè è da sola senza poter giocare. Aiutiamola a trovare una nuova famiglia … al più presto ! Chiamate Giuditta 393-6703628 o Desi 339-7219615 oppure scaricate la locandina di molly ed appendetela ove possibile per dar modo a questa simpaticissima cagnetta di poter vivere una vita felice. Nei prossimi post darò notizia della sua adozione. Un grazie da Molly…

Conosci anche gli altri ospiti a quattro zampe del canile che cercano un’adozione.