Posts Tagged ‘apertura’

Riaperta temporaneamente la Mezzana-Perfetti Ricasoli, lunedi 9 nuovamente chiusa

6 dicembre 2013

Sono stati eseguiti tutti i lavori – ha detto l’Assessore Nucciotti – necessari per consentire il ripristino della regolare circolazione veicolare nei sue sensi di marcia in attesa dell’esecuzione definitiva dei lavori per la sostituzione totale del giunto.
La circolazione sarà consentita nei giorni di venerdì sabato e domenica e verrà chiusa nuovamente lunedì 9 dicembre quando verranno ripresi i lavori per la sistemazione definitiva. Il limite di velocità nei 100 metri a cavallo del giunto interessato sarà di 50 km/h.

Fossi il sindaco geniale

3 dicembre 2013

Scelte coraggiose, controcorrente, all’avanguardia che portano Campi Bisenzio ai primati europei . La vivibilità delle città, la rivitalizzazione dei centri storici, la sicurezza sociale, la lotta alla criminalità passa attraverso il traffico veicolare.
Gli amministratori delle piccole e grandi città europee dovranno guardare con interesse l’idea geniale del sindaco Fossi.
Promessa in campagna elettorale, la riapertura al traffico veicolare del centro di Campi Bisenzio è da oggi realtà. Lo stesso Renzi guarda con attenzione a questo provvedimento per riaprire al traffico veicolare le vie del centro di Firenze.
Tra le tante promesse della campagna elettorale questa è la prima realizzata dal Fossi.
Voleva il nostro sindaco mettere mano alla scuola media Matteucci, per alleviare i disagi degli ultimi anni agli alunni di Campi Bisenzio, ma questi posso aspettare e poi vuole mantenere anche qui il primato ambientale che nasce dalla convivenza degli alunni con gli scarafaggi. Il giovane Falco Bargagli, grande sostenitore dell’iniziativa e neo coordinatore delle politiche giovanili, ha dichiarato che proporrà, tramite l’associazione Wake Up, ai giovani presenti nei consigli comunali di tutta Italia di promuovere il metodo Campi Bisenzio: meno aree pedonali più auto nelle città.
Questa è la vera svolta culturale sociale e politica che parte da Campi Bisenzio.
Paolo Della Giovampaola

JOB-ZONE inizia oggi ai Gigli la rassegna dedicata a chi cerca e offre lavoro; il ritardo causato da un incidente stradale

8 ottobre 2013

JOB ZONE, la rassegna dedicata a chi cerca e offre lavoro al centro commerciale I GIGLI, inizierà l’8 ottobre, con un giorno di ritardo sui programmi annunciati a causa di un incidente stradale che ha coinvolto il veciolo industriale che trasportava i materiali per gli allestimenti degli stand.
Un grave incidente stradale, occorso domenica 6 ottobre lungo il tragitto dell’Autosole, ha visto coinvolto anche il camion sul quale viaggiavano tutte le attrezzature per gli allestimenti degli stand di Job Zone, in programma dal 7 al 13 ottobre al centro commerciale I GIGLI.
La vicenda ha inevitabilmente fatto assumere la decisione di posticipare di un giorno, con tutte le problematiche ovviamente connesse, l’apertura della rassegna in modo da permettere una nuova fornitura di materiali per gli allestimenti.
L’organizzazione della rassegna si scusa con tutti del disguido evidentemente indipendentemente dalla volontà di tutti i soggetti coinvolti nella vicenda.
Job Zone è organizzata dal centro commerciale I Gigli insieme all’Agenzia Kimbe e in collaborazione con il comune di Campi Bisenzio e si avvale del patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Provincia di Prato e Comune di Firenze.

Movimento AnDante: i numeri della giornata di apertura

21 settembre 2013

Movimento AnDante: 200 protagonisti, 25 eventi, oltre 150 volontari delle 20 associazioni, 50 ragazzi del Liceo Agnoletti, 20 corridori e oltre 100 negozi aperti. Questi i numeri della giornata che ha aperto il percorso partecipato sul Teatro Dante di Campi Bisenzio.
“Movimento AnDante – afferma il Sindaco Fossi – e’ andato benissimo. Sono stanco, ma contentissimo, euforico. Io ci credo, noi ci crediamo a questo nuovo corso, a questa stagione di partecipazione, anche per futuro del nostro teatro. Era fondamentale partire col piede giusto. Vorrei ringraziare tante persone: le associazioni coinvolte, i tanti artisti intervenuti, gli eccezionali e talentuosi studenti del Liceo Agnoletti, quelli dell’Istituto Comprensivo “G. La Pira”, i loro insegnanti, i commercianti del centro che hanno dimostrato la loro capacita di raccogliere le sfide, i tanti campigiani che hanno animato il centro, il mio amico Benedetto, lo staff del teatro, la mia splendida segreteria, la mia fortissima giunta, i consiglieri comunali….ma soprattutto due persone senza le quali niente sarebbe stato possibile Andrea Bruno Savelli e Giovanni Grossi. Credo che occasioni come Movimento AnDante siano fondamentali per far ripartire la nostra comunità, per far rivivere davvero i nostri centri storici, con i fatti, le idee, la creatività, la generosità, la passione e la partecipazione”.

Rigacci (M5S): giusta la richiesta di consultazione popolare sulla riapertura del centro storico di Campi

11 settembre 2013

Parte il referendum che vuole mettere in discussione la riapertura al traffico (dalle 18:00 alle 9:00) del ponte di Campi Bisenzio. Ieri i due consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Niccolo Rigacci e Simona Terreni – accompagnati da numerosi attivisti – hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione.
L’iniziativa referendaria è stata annunciata alcuni giorni fa da Nadia Conti, ex assessore nella giunta Chini, che ricordiamo anche candidata alle primarie del PD dove prevalse il successivamente eletto sindaco Fossi.
Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica in Consiglio che nella passata campagna elettorale era del tutto scettica rispetto alla riapertura del ponte, afferma Rigacci in un comunicato, avendo come obiettivo primario l’ambiente e la riduzione dell’uso dei mezzi di trasporto privati. In ogni caso siamo convinti che una decisione del genere debba passare per una consultazione popolare e per questo siamo stati ben lieti di apporre le nostre firme come soggetti proponenti tale iniziativa.
In Consiglio Comunale la nostra azione si traduce anche in un’interpellanza al sindaco presentata venerdì scorso, continua Rigacci, nella quale chiediamo i criteri adottati per valutare l’impatto della riapertura del ponte. Chiediamo anche quale sia l’orientamento della Giunta nel caso in cui l’operazione non dovesse dare i risultati sperati; se intende cioè ampliare l’orario di apertura oppure tornare alla situazione attuale.
E conclude, pur tenendo in estrema considerazione il problema della mobilità, crediamo che un paese civile e moderno debba andare verso la pedonalizzazione dei centri cittadini (e per fortuna è così in quasi tutto il mondo). Non crediamo ad esempio che sia segno di civiltà obbligare tutti i genitori ad accompagnare i propri figli a scuola con l’auto, senza offrire soluzioni di trasporto pubblico. Nadia Conti ha voluto sottolineare come il referendum non abbia connotazioni politiche, ma sia un’iniziativa di semplice buon senso portata avanti da cittadini attivi e responsabili. Ci fa piacere vedere che il metodo “5 Stelle” trova applicazione anche al di fuori dal nostro MoVimento, cogliamo quindi l’occasione per invitare tutti i campigiani a partecipare attivamente alla vita della propria comunità.

La Biblioteca di Villa Montalvo chiude solo per tre giorni sotto ferragosto. Tutti gli orari

29 luglio 2013

Nel mese di agosto 2013 l’orario di apertura della biblioteca rimarrà invariato (lunedì-venerdì: 9-19 e sabato: 9-12.30), tranne nella settimana di ferragosto quando la biblioteca osserverà i seguenti orari:

lunedì 12 agosto 9-19
martedì 13 agosto 9-19
mercoledì 14 agosto 9-13
giovedì 15 agosto chiusura
venerdì 16 agosto chiusura
sabato 17 agosto chiusura

Il prestito interbibliotecario è sospeso dal 22 luglio fino a lunedì 2 settembre, tutti gli altri servizi funzioneranno regolarmente. Si ricorda che i locali della biblioteca sono climatizzati.
Inoltre il personale della biblioteca augura a tutti gli utenti buone ferie e buone letture.

Selex: Fedeli (Pd), la risposta del governo fa ben sperare per l’apertura di un tavolo

9 giugno 2013

Dichiarazione di Valeria Fedeli Vicepresidente del Senato
Due mesi fa ho presentato un’interrogazione d’urgenza, come prima firmataria al Senato, ai ministri Zanonato e Saccomanni a proposito della grave situazione dei lavoratori della Selex che rischiano la cassa integrazione. Un’analoga interrogazione è stata presentata alla Camera con primo firmatario Dario Nardella.  Ci ha risposto il viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda riferendo di aver deciso di non aprire un tavolo nazionale presso il Ministero “lasciando all’autonomia delle parti la ricerca di una soluzione condivisa”. Tuttavia il Ministero si è messo a disposizione nel caso in cui la vicenda non pervenisse ad una soluzione positiva e condivisa . Alla luce dell’annuncio di 140 esuberi dato ieri dalla società, chiediamo ora  un ruolo più attivo al Ministero per favorire la ricerca di una soluzione a tutela dell’occupazione e della competitività di un’azienda che rappresenta un’importantissima risorsa strategica per il nostro Paese dando lavoro e fiducia a territori già piegati dalla crisi.

Inaugurazione del Memoriale di Valibona – 25 aprile 2013

25 aprile 2013

memoriale valibona resistenza

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione.
Piero Calamandrei – Partigiano e Costituente

Inaugurazione oggi, 25 aprile, alle 11.30 del Memoriale di Valibona, realizzato con il contributo dei Comuni di Calenzano e Campi Bisenzio e della Provincia di Firenze. All’inaugurazione parteciperanno il sindaco di Campi Bisenzio, quello di Calenzano, Biagioli con il senatore Claudio Martini. La strada per Valibona sarà chiusa al traffico. Per il pranzo è previsto il servizio di ristoro all’aperto.

Domeniche aperti ? No-Grazie; il 6 gennaio la prima manifestazione di fronte ai Gigli, “a Befana inizia la carovana . .”

31 dicembre 2012

Il 31 dicembre il centro commerciale I Gigli chiuderà al pubblico alle ore 19.00 ed il 1° gennaio il centro commerciale sarà chiuso al pubblico. I battenti riapriranno mercoledì 2 gennaio alle 9 ma con una novità sull’orario di apertura: le domeniche e i giorni festivi la chiusura sarà alle ore 21 anziché alle ore 22, come già annunciato dal Consorzio I Gigli lo scorso 9 novembre.
C’è una novità però nella libertà di apertura del commercio: la sentenza della Corte Costituzionale 299/2012 ha definitivamente sancito, respingendo il ricorso della Regione Toscana e di altre sette regioni, la libertà di apertura degli esercizi commerciali 365 giorni l’anno 24 ore su 24, siano essi centri commerciali o esercizi di vicinato. Partendo dall’esperienza del 2012 del centro commerciale I Gigli è stato deciso, al Comune di Campi, il calendario delle aperture commerciali 2013 al quale hanno aderito le associazioni di categoria, Confesercenti, Confcommercio e Cna , la Filcams Cgil, il Consorzio degli operatori del centro commerciale I Gigli e La Lega delle Cooperative . Le festività che le parti hanno individuato sono: Capodanno, Pasqua, Pasquetta, 25 Aprile, 1° Maggio, Ferragosto, Natale, Santo Stefano.
“Dopo la sentenza della Corte Costituzionale non potevamo rimanere fermi – ha precisato l’assessore al Commercio Stefano Salvi – e ad un tavolo di concertazione tra le parti sociali, abbiamo individuato alcune festività in cui le parti si sono impegnate a tenere chiusi gli esercizi commerciali, al fine di conciliare meglio i tempi di vita e del lavoro. Un accordo su base volontaria ma con l’auspicio che tutti gli esercenti, aderenti o meno alle associazioni di categoria firmatarie, possano disporre la chiusura dei negozi, dei centri commerciali e dei supermercati”. Soddisfazione anche da parte del direttore del centro commerciale I Gigli, Yashar Deljoye Sabeti, un segnale questo accordo, che da Campi Bisenzio potrebbe essere esportato negli altri comuni della Piana.
Ma i lavoratori non sono d’accordo ed il Comitato Domenica No-Grazie ha in programma una serie di manifestazioni di protesta. La prima proprio domenica 6 Gennaio, dalle 14.30 alle 17.00, “a Befana inizia la carovana . .”, nella quale i lavoratori protesteranno sulle aperture domenicali “La Corte Costituzionale ha respinto il ricorso fatto dalle regioni, adesso restiamo solo noi, dobbiamo nuovamente scendere in piazza e far sentire la nostra voce”, si legge nel comunicato, “…in collaborazione con la Filcams Cgil regionale vogliamo intraprendere una “carovana” di manifestazioni da tenersi nei vari Centri Commerciale ed outlet della Toscana.” E la prima manifestazione si terrà proprio qui a Campi di fronte al Centro Commerciale “i Gigli”, quale simbolo commerciale della Toscana, mentre la prossima probabilmente all’Outlet di Barberino in data ancora da definire, poi Valdichiana, Esselunga e così via . . . in effetti, come dargli torto !

16707_246524318812336_14898

Taira Bartoloni ai Gigli per portare la solidarietà ai commessi

1 novembre 2012

C’era anche Taira Bartoloni, la più giovane candidata alle primarie di Campi Bisenzio, questo pomeriggio al Centro Commerciale “I Gigli”, dove lavoratori e lavoratrici hanno protestato con un flashmob contro l’apertura domenicale dei negozi. “L’apertura no stop degli esercizi commerciali – ha detto Taira – stabilita dal governo Monti, si è rilevata una vera iattura per le lavoratrici e i lavoratori. Non ha portato, né ad un incremento del fatturato dei negozi, né tantomeno a nuove assunzioni. Il risultato è stato che i dipendenti sono costretti a lavorare tutte le domeniche e a molti di essi non viene nemmeno pagato lo straordinario”.
La candidata vendoliana, che, peraltro, alcuni anni fa ha anche lavorato come cassiera proprio ai Gigli per pagarsi le rette universitarie, si è quindi unita alla protesta, assumendosi un impegno preciso: “E’ chiaro – ha detto – che il Comune può far ben poco per questa situazione. Fino allo scorso anno, era il Comune a decidere le aperture domenicali in base ad una legge di indirizzo della Regione. Con Monti, invece, le Regioni e i Comuni vengono espropriati di tale potere. Se sarò eletta lotterò con tutte le mie forze, affinché il Governo riveda questa posizione e riporti tale potere ai comuni. E’ certo che, se le primarie nazionali fossero vinte da Nichi Vendola e quelle di Campi da Taira, questo scempio sparirebbe”.

Taira Bartoloni (la prima a destra) con due commesse dei Gigli