Posts contrassegnato dai tag ‘anti’

“Assedio alla Piazza”, tutti i comitati anti-inceneritore della Toscana si ritrovano a Campi Bisenzio per la visita di Enrico Rossi

25 marzo 2010

Nuova chiamata per il popolo anti-inceneritore, questa volta a Campi Bisenzio per l’arrivo del candidato del PD alla presidenza della Regione Toscana Enrico Rossi. Il comunicato parla chiaro, una manifestazione per dare il benvenuto a colui che vuole gli inceneritori in Toscana e che considera una fonte di guadagno per tutti.. (tutti chi è poi da vedere !). Il futuro presidente di tutti i cittadini toscani deve essere degnamente salutato, al termine della sua campagna elettorale, e dove poteva esser ricevuto meglio se non dove, appunto, verrà costruito un inceneritore da 190mila tonnellate l’anno ? in una città che più si è ribellata al piano provinciale dei rifiuti con ben cinque anni di eventi di successo ed un referendum nel quale il No all’inceneritore ha stravinto, una cittadina olocausta, che sarà la più colpita qualora venga costruito l’inceneritore di Case Passerini. Una provocazione alla quale tutti i Comitati della Toscana rispondono dandosi quindi appuntamento di ritrovo a Campi Bisenzio, domani venerdì 26 marzo alle ore 20.15, più precisamente in Piazza Fra’ Ristoro (conosciuta come ex-piazza dei Carabinieri e come importanza la seconda Piazza dopo Piazza Dante, del centro storico pedonale di Campi), quindi non nella Piazza luogo dell’evento, che è stata interdetta ai manifestanti .. per poi dividersi e raggiungere gli altri punti di presidio per il volantinaggio autorizzato, comunque nelle sette vie di accesso alla stessa Piazza Dante dove è stato allestito il comitato di accoglienza al candidato PD. Venite numerosi facciamo sentire la nostra voce e la nostra volontà su questo tema. Almeno poi non potrà dire di non aver sentito anche il nostro parere ..!?
La manifestazione è stata organizzata dalla Lista Civica No Inceneritore di Campi Bisenzio e dal Coordinamento dei Comitati della Piana di Firenze, Prato e Pistoia, che anche sabato scorso hanno distribuito a Campi dei volantini nei quali si esprime una forte delusione verso il candidato Rossi, sia per la scelta infelice nell’associare i termovalorizzatori al sole ed al vento, ma anche perchè egli ha rappresentato la sanità toscana e quindi la salute dei cittadini durante il suo mandato come assessore alla Regione Toscana. Il comunicato prosegue con la richiesta di rispetto a tutti i partecipanti, del nuovo regolamento prefettizio, nonostante, come si legge, che questo rispetto ferreo dei regolamenti rappresenti di fatto la temuta protesta dei comitati. Sono state inoltre segnalate alla questura tutte le postazioni e pertanto striscioni, vessilli e bandiere possono essere portati.
Seguirà la cronaca dell’evento…

“Catambra”® una pianta come rimedio contro le zanzare

21 marzo 2008

Dopo aver preso in considerazione l’utilizzo dei pipistrelli per combattere le zanzare, giunge ora la notizia della “Catambra” ®, un brevetto Europeo della Ambrogio S.r.l. Questa pianta è caratterizzata da contenuto di “catalpolo” quattro volte superiore (confermato da analisi hplc), che conferisce un efficacie effetto repellente sulle zanzare e quindi rappresenta un mezzo assolutamente biologico, identificata attraverso analisi del dna “finger printing” (che è l’impronta digitale genetica).
Anni fa durante una gita lungo il Po, a Giovanni Ambrogio, intraprendente e fantasioso vivaista di Leno, nel Bresciano, venne l’idea di una pianta che respingesse le zanzare. Una piccola zona prospiciente il fiume, nel Cremonese, non era infatti infestata dal fastidioso insetto. Ambrogio studiò la vegetazione del posto ed elaborò il progetto di una pianta anti-zanzara che si è concretizzato in un albero da giardino e in una versione da appartamento.

catambra.jpg

Chi ha sperimentato la pianta selezionata da Ambrogio giura che è infallibile. Basta zampironi, strisce Vape, fornelli, spray e ogni genere di insetticida, più o meno tossico. Se le promesse saranno mantenute, le zanzare verranno tenute a distanza in modo naturale con piante che abbelliscono giardini, balconi e terrazze. «Provare per credere» assicura il vivaista.
Intanto Giovanni Ambrogio, ora affiancato dal figlio Marino, dopo una vita dedicata alle piante e alla selezione delle erbe officinali, ha attrezzato un sito web per illustrare i prodigi della sua invenzione.
La pianta anti-zanzara è efficace anche contro la temibile variante tigre, giunta anche da noi, come certifica Tito Schiva, direttore del Centro sperimentale floricoltura di Sanremo che ha collaborato con Ambrogio Vivai nello sviluppo del progetto.(Tratto da un’articolo di Vittoriano Zanolli pubblicato sul Giornale di Brescia, martedì 7 Novembre 2006)
La Catambra (catalpa di Ambrogio) è protetta dal marchio commerciale (trade mark) ambrös’ plants e dal brevetto europeo (patent-pending) n. 2006/0119.

Caratteristiche tecniche

  • Famiglia delle Bignogniacee
  • Origine: America Boreale
  • Altezza massima: m 3,5
  • Larghezza massima della chioma: m 6,0
  • Forma della chioma: tondeggiante
  • Raggio d’azione della repellenza: il doppio della chioma
  • Esposizione: sia al sole che all’ombra
  • Non serve potatura
  • Non fiorisce
  • È inodore
  • È a foglia caduca.

Personalmente intendo provare questa pianta, ho riscontrato che nella nostra zona, l’unico vivaista autorizzato alla vendita è Baldacci a Lastra a Signa – Tel. 3386821627

Potrebbe essere una valida soluzione anche per Campi Bisenzio, in virtù del ripopolamento sempre in attuazione del verde pubblico (vedi ad esempio l’iniziativa di un’albero per ogni bambino nato) in contrapposizione alla vasta invasione delle zanzare che già dalla primavera popolano la nostra zona, vi invito a provare ed a riportare le vostre impressioni.

Argomenti correlati sul blog : Viviamo l’estate ! tutti uniti contro le zanzare.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 59 follower