Posts Tagged ‘anniversario’

Cinquantenario della Chiesa di San Giovanni Battista sabato 5 aprile

1 aprile 2014

versionedefinitiva

Sabato 5 aprile a partire dalle ore 9.30 presso la Chiesa di San Giovanni Battista a Limite si terranno i festeggiamenti per il cinquantenario della Chiesa stessa. Interverranno: Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, Don Elio Pierattoni, rettore della chiesa, Ginacarlo Paba, presidente della Fondazione Michelucci. Alle ore 10 il racconto della chiesa introdotto da Corrado Marcetti, direttore della Fondazione Michelucci. A seguire visite guidate. Fonte Comune di Campi Bisenzio.

70° Anniversario della Battaglia di Valibona: venerdì 3 gennaio 2014

1 gennaio 2014

1487346_1459707577589850_1554858912_nSi celebra quest’anno il 70° anniversario della battaglia di Valibona, lo scontro a fuoco tra partigiani e fascisti avvenuto in Calvana all’alba del 3 gennaio 1944. È la prima battaglia della Resistenza in Toscana, nella quale morì il comandante partigiano Lanciotto Ballerini, medaglia d’oro al valore e alla memoria.
Oggi Lanciotto Ballerini giace nel cimitero comunale di Campi Bisenzio e viene ricordato quale eroe nazionale della Resistenza. Il 70° anniversario sarà ricordato dai Comuni di Campi Bisenzio e di Calenzano con una serie di appuntamenti. A Campi Bisenzio alle 9.30 al cimitero comunale di via Tosca Fiesoli, sarà deposta la corona sulla tomba di Lanciotto Ballerini. Alle 10.30 si terrà la deposizione della corona alla lapide della memoria in piazza Vittorio Veneto a Calenzano; alle 12 a Valibona è prevista la commemorazione della battaglia.
Nella notte tra il 2 e il 3 gennaio 1944 un gruppo di 17 giovani partigiani stava riposando nel fienile del Lastrucci a Case di Valibona, quando venne circondato, a causa di una delazione. Circa 200 militari fascisti del 1° Battaglione volontari Bersaglieri “Muti”, formazione della guardia repubblichina guidata da Duilio Sanesi, comandante del presidio di Prato, attaccano, all’alba, i partigiani.
Il soldato sovietico Mirko si accorge del nemico e avverte il comandante Lanciotto Ballerini. La battaglia divampa per circa tre ore e mezzo. Lanciotto affronta direttamente il nemico, permettendo agli altri compagni di salvarsi. Cade in combattimento insieme al sardo Luigi Giuseppe Ventroni, addetto al fucile mitragliatore “Breda”. Dopo l’aspra battaglia sul terreno rimangono, oltre ai corpi dei caduti, quello di Loreno Barinci, ferito gravemente, a cui si aggiungono tre morti e una dozzina di feriti tra gli attaccanti. Per punire i contadini dell’ospitalità data ai partigiani, i fascisti bruciano e saccheggiano tutte le case di Valibona, catturano e legano i vecchi, le donne e i bambini, compresa una donna incinta.

25 aprile 2013 – 68° Anniversario della Liberazione

22 aprile 2013

68° Anniversario della Liberazione, Liberi dal fascismo, dall’odio razziale, dalla xenofobia. Il giorno più bello.
Mercoledì 25 aprile – 68° anniversario della Liberazione
A Campi Bisenzio
ore 9.00 Cimitero comunale deposizione di una corona di alloro sulla tomba di Lanciotto Ballerini.
ore 10.00 Pieve di Santo Stefano Santa Messa in ricordo dei Caduti di tutte le guerre
ore 10.45 Con partenza da piazza Matteotti corteo e deposizione corone di alloro ai Monumenti ai Caduti con la partecipazione della Filarmonica Michelangiolo Paoli
ore 15.30 Parco urbano di Villa Montalvo ballo liscio con Fosco e l’orchestra Malombra a cura della Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio e animazione per i bambini. Durante l’iniziativa sarà promossa una raccolta fondi per la prosecuzione del Progetto Phc a favore dei profughi saharawi nel deserto algerino.
A Valibona
ore 11.00 Deposizione della corona di alloro al Cippo ai Caduti
ore 11.30 Inaugurazione del Memoriale di Valibona, Girotondo dei ragazzi per la pace, alzabandiera e sbandieratori Alfieri della Valmarina. Canti tradizionali del coro Cantantutticantanch’io diretto dal maestro Massimo Barsotti
ore 13.00 Pranzo a sacco nei prati di Valibona
Partenza escursioni per Valibona: ore 8.00 partenza dal Circolo Arci Casa del popolo di Calenzano; ore 8.30 partenza dal Circolo Arci di Carraia; ore 9.30 partenza dal Tiro al piattello delle Croci di Calenzano. Dal parcheggio del Tiro al piattello fino a Valibona, il traffico veicolare sarà vietato in entrambe le direzioni dalle ore 9 alle 16. Per le persone in difficoltà è previsto il trasporto a cura della Pubblica Assistenza con partenza alle ore 10 da Calenzano, piazza del Comune e rientro alle ore 15 da Valibona.
Venerdì 26 aprile – Sala consiliare Sandro Pertini – Palazzo comunale
ore 21 Proiezione del film L’ultima corsa, la storia del comandante Lanciotto Ballerini. Interviene il regista Massimo Smuraglia.
Lunedì 29 aprile – Giardino di Villa Rucellai
ore 21 Presentazione del libro Tra ricostruzione e rinascita democratica: il Comitato di Liberazione Nazionale a Campi Bisenzio.
In caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà nel foyer del Teatro Dante
Domenica 5 maggio – Sala consiliare Sandro Pertini – Palazzo comunale
ore 15 Iniziativa Campigiani per la libertà e la democrazia promossa dall’Anpi sezione Lanciotto Ballerini di Campi Bisenzio.

“L’Ultima Corsa, la storia del comandante Lanciotto Ballerini”; in anteprima nazionale il film che racconta la storia dell’eroe campigiano

31 agosto 2012

Domani sabato 1° settembre alle ore 20.30 presso l’Ecomuseo della Resistenza in Valibona verrà proiettato  il film L’ultima corsa per la regia di Massimo Smuraglia,  il film che narra la storia di Lanciotto Ballerini, il leggendario comandante e la sua squadra I Lupi Neri, all’alba del 3 gennaio del 1944 sostennero un duro e sanguinoso conflitto a fuoco contro i fascisti.
La battaglia di Valibona fu terribile i partigiani riuscirono a resistere alle soverchianti forze avversarie ma il comandante Lanciotto, nel tentativo di impossessarsi di una mitragliatrice del nemico, fu colpito a morte. L’eroica resistenza dei partigiani e la morte di Lanciotto furono una scintilla per gli antifascisti. A decine si unirono alle brigate partigiane.
La proiezione del film in concerto tra i Comuni di Calenzano, Campi Bisenzio e la Provincia di Firenze avverrà proprio nel fienile dove si rifugiavano i partigiani di Lanciotto, attualmente ristrutturato, e quasi pronto per essere inaugurato come Ecomuseo della Resistenza. All’Ecomuseo sono già state donate dal Comune di Campi Bisenzio le tavole originali del fumetto edito nel 2011, in occasione del centerario del Comandante Lanciotto.
Il fumetto edito dal Comune di Campi Bisenzio e dall’Anpi, con il contributo di Jacopo Nesti e di Francesco della Santa può ancora essere richiesto per presentazioni presso le scuole fiorentine.
L’iniziativa, rientra nel programma di celebrazioni per il 68° anniversario della Liberazione di Firenze e provincia sarà l’occasione di un’escursione per Valibona, con partenza dalle ore 17 dal tiro al piattello delle Croci. (tratto dal sito del Comune di Campi Bisenzio)

Domenica 10 giugno parte del parco di Villa Montalvo intitolata al fondatore dello scautismo, per il novantesimo compleanno dell’associazione scout fiorentina

9 giugno 2012

Sir Robert Baden-Powell

Avrà il nome del fondatore dello scautismo, l’inglese Sir Robert Baden-Powell, il pratone di Villa Montalvo, a Campi Bisenzio. L’intitolazione ufficiale avverrà domenica 10 giugno a partire dalle ore 12, alla presenza del Sindaco, Adriano Chini, delle autorità cittadine, della Capo Scout d’Italia, Monia Marcacci, e degli scout della sezione di Firenze del Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani, che quest’anno festeggiano i 90 anni di attività.
L’iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune di Campi Bisenzio e gli scout laici del CNGEI, presenti nella cittadina dal 2003 con un gruppo di quasi ottanta unità, tra capi educatori e ragazzi dagli 8 ai 19 anni. Campi Bisenzio sarà così accomunata alle centinaia di città che nel mondo hanno scelto di intitolare una piazza, una via, un giardino a Robert Baden Powell, il militare inglese che nel 1907, a Brownsea, in Inghilterra, con un gruppo di ragazzi, fondò quello che oggi è uno dei più grandi movimenti giovanili al mondo. In Italia lo scautismo si diffuse a partire dal 1910 e, a cavallo tra il 1912 e il 1913 vide la luce il CNGEI, la più antica associazione scout italiana ancora esistente
A Firenze, il CNGEI iniziò ufficialmente le sue attività nel 1922, per poi sospenderle nel 1927 per sottrarsi ai controlli imposti dal regime fascista. Il cammino dell’associazione riprese nel 1944, e da allora non si è mai più interrotto. Ad oggi, la Sezione conta circa cinquecento iscritti, ripartiti in cinque unità territoriali, tra cui quella di Campi Bisenzio che, nel giro di pochi anni, è diventata un punto di riferimento per le famiglie e i ragazzi provenienti da tutta la Piana fiorentina, per la quale rappresenta l’unica esperienza di scautismo laico.
L’intitolazione del Pratone Baden-Powell sarà anche l’occasione per celebrare i novant’anni dalla fondazione della Sezione di Firenze, con una giornata di giochi e sorprese aperta a tutti, scout e non, che avrà inizio, sempre a Villa Montalvo, alle ore 10 della mattina, per proseguire fino alle 17. Tutti i contatti e le informazioni riguardanti l’iniziativa sono disponibili all’indirizzo www.scoutfirenze.it.
Sir Robert Stephenson Smyth Baden-Powell, soldato e scrittore inglese, nasce a Londra il 22 febbraio 1857. E’ noto soprattutto per essere stato il fondatore, nel 1907, dei movimenti mondiali dello scoutismo e del guidismo. Muore a Nyeri, in Kenya, l’8 gennaio 1941, lasciando i suoi scout con l’invito a “lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato”.
Lo scautismo è un movimento a carattere non politico, aperto a tutti senza distinzione di origine, etnia e fede religiosa, nato da un’idea di Robert Baden-Powell, noto a tutti gli scout del mondo semplicemente come B.-P. Il movimento scout è diffuso a livello mondiale e, contando più di trentotto milioni di iscritti, è una delle più grandi organizzazioni di educazione non formale. Scopo dello scautismo, fondato sul volontariato, è l’educazione dei giovani a un civismo responsabile mediante lo sviluppo delle proprie attitudini fisiche, morali, sociali e spirituali. Il metodo educativo si basa sull’imparare facendo attraverso attività all’aria aperta e in piccoli gruppi. Il fine ultimo dello scautismo è di dare la possibilità ai giovani di diventare “buoni cittadini”, responsabilmente impegnati nella vita del loro paese e predisposti a essere futuri “cittadini del mondo” volenterosi di migliorare la propria società e sostenitori convinti della fratellanza tra i popoli. In Italia, lo scautismo si è diffuso a partire dal 1910; il CNGEI, Corpo Nazionale Giovani Esploratori Italiani, fondato a cavallo tra il 1912 e il 1913, è la più antica associazione ancora esistente.

Alcuni Scout del Gruppo di campi Bisenzio

Campi ricorda. A vent’anni dalla strage di Capaci

23 maggio 2012

Il 23 maggio 2012 ricorre il ventennale della Strage di Capaci avvenuta nel 1992, dove morirono in un attentato il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e tre uomini della scorta.
Qualche mese più tardi, sempre per mano della mafia, fu ucciso a Palermo il giudice Paolo Borsellino. Anche in questo attentato persero la vita gli agenti della scorta.
«Il Comune di Campi Bisenzio attraverso l’assessorato alle politiche educative e culturali» – spiega Emiliano Fossi assessore alle Politiche educative e culturali – «ha voluto ricordare la morte di due figure così importanti per il nostro Paese nella lotta alle mafie, inserendo nel menù della mensa del giorno 24 maggio la pasta delle cooperative di Libera Terra».
Libera Terra è un’associazione che da anni gestisce i terreni confiscati alle mafie, affidandoli a cooperative sociali che producono prodotti coltivati nel rispetto delle tipicità e delle tradizioni del territorio, applicando i principi dell’agricoltura.
«Sempre per celebrare la ricorrenza di questo terribile avvenimento, che ha così segnato la storia del nostro paese» – ha concluso l’Assessore Fossi – «sempre oggi alle ore 21 al Teatro Dante con ingresso gratuito ci sarà l’incontro con Don Gallo all’interno della rassegna Un mercoledì da scrittori».

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Festeggiamenti per il 25° anniversario della Beatificazione di Madre Teresa della Croce detta Bettina, patrona di Campi (19 ottobre 1986 – 19 ottobre 2011)

16 aprile 2011

Beata Bettina - Patrona di Campi Bisenzio

Il Comitato Celebrazioni con il patrocinio del comune di Campi Bisenzio, darà da domani, il via ai Festeggiamenti per il 25° anniversario della Beatificazione di Madre Teresa della Croce detta Bettina, patrona di Campi (19 ottobre 1986 – 19 ottobre 2011). L’evento che sarà coronato nel giorno della beatificazione il 19 ottobre di quest’anno, inizierà proprio domani e seguirà il seguente calendario:
Domenica 19 aprile dalle ore 08.00 alle ore 20.00, nel centro storico di Campi Bisenzo, si terrà il mercato straordinario ed alle ore 18.00, presso il Centro Sportivo della Villa, si svolgerà il Torneo Quadrangolare di calcio tra le squadre Lanciotto, S.Donnino, S.Lorenzo e Sorms.
Sabato 23 aprile – Festa Liturgica della Beata Bettina
Sabato 30 aprile alle ore 11.00 presso il Convento di S.Martino, si terrà la S.Messa concelebrata da tutti i sacerdoti del Vicariato, alla quale presiederà Mons. G.Betori, Arcivescovo di Firenze, e dalle ore 15.00, sempre presso il Convento di S.Martino, avrà luogo una visita guidata nei luoghi della Beata.
Domenica 8 maggio – Festa della Famiglia e Giornata dedicata ai diversamente abili. Alle ore 11.00 nella Cappella della casa Francescana della Pietà, in via Ombrone, 5, si svolgerà la S.Messa. Successivamente dalle ore 15.00 alle ore 18.00 in Piazza 8 Marzo si svolgeranno una serie di spettacoli di animazione.
Mercoledì 19 ottobre 2011, nella giornata del 25°Anniversario della Beatificazione di Madre Teresa della Croce , alle ore 10.30 nella Città del Vaticano (Roma) nella Sala Nervi, avrà luogo l’udienza Papale con Sua Santità papa Benedetto XVI, con una delegazione di Campi Bisenzio.

L’Italia Unita passa dal Blog di Campi Bisenzio .. record di accessi nel 150° anniversario

18 marzo 2011

L’Unità d’Italia dopo 150 dalla sua istituzione si ritrova sulla rete internet e sono estremamente soddisfatto ed orgoglioso di essere stato un tassello di questa importante giornata con il Blog di Campi Bisenzio. Il post sul programma di eventi a Campi per l’anniversario, nella sola giornata di ieri, è stato letto da ben 2758 visitatori, che poi hanno visionato tutte le altre notizie sulla nostra città per un totale di 6466 pagine lette .. in un solo giorno . Un avvenimento importante per me, che mai avevo registrato un numero così consistente di accessi, offrendo quindi anche una ampia visuale  anche per le innumerevoli realtà della nostra città.
Sento quindi di aver contribuito, e non solo in questa importante giornata, ad aver unito ancor di più il nostro paese e l’Italia stessa.
Viva l’Italia sempre più unita !! e grazie a tutti voi per la preziosa collaborazione.

La Festa Nazionale per l’Unità d’Italia a Campi Bisenzio

17 marzo 2011
logo celebrazioni Campi Bisenzio

Anche Campi Bisenzio festeggia il 150° anniversario della proclamazione dell’Unità d’Italia, con il programma delle celebrazioni promosse dalla Giunta Comunale e dalla Presidenza del Consiglio comunale. Nella giornata festiva di oggi 17 marzo 2011 gli uffici comunali sono chiusi. Resteranno chiusi al pubblico anche gli esercizi commerciali di vendita al dettaglio, ad eccezione delle attività che si trovano nei centri storici del Capoluogo, di San Donnino e di Capalle.
Ricordo il programma di oggi e quello dei prossimi giorni:

17 marzoFesta nazionale per l’Unità d’Italia, nel centro storico si terrà Musica e colori per l’Italia. Dalle ore 9 alle 20 in piazza Dante e via Santo Stefano Festa dei sapori d’Italia, mercatino organizzato dall’Associazione Fare Centro Insieme. Dalle ore 16 Concerti e animazione nelle piazze del centro storico con la Filarmonica Michelangiolo Paoli, la Scuola di Musica di Campi Bisenzio e le associazioni Blue Note, Scarabeo e l’Artistic Roller Campi Bisenzio. Alle ore 16.30 deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti in piazza della Resistenza. Dopo la cerimonia la Banda della Filarmonica Michelangiolo Paoli guiderà i partecipanti fino al Parco della Rimembranza per la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti nella prima guerra mondiale.
18 marzo ore 21 presso il Teatro Dante, Presentazione del libro Campi s’è desta. La storia del Risorgimento in un borgo alle porte di Firenze di Renzo Bernardi, Sergio Goretti, Fabrizio Nucci, Vincenzo Rizzo. Alla serata interverrà Annita Garibaldi, pronipote dell’Eroe dei due mondi.
19 marzo ore 21 presso il Teatro Dante l’Associazioni Omega e Campi Lirica porta in scena il Concerto in onore di Rolando Panerai in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Grandi artisti interpretano le grandi “arie” che hanno accompagnato il Risorgimento italiano. Con le soprano Renata Campanella e Maria Gaia Pellegrini, il basso Jihoon Kim, ed il tenore Gabriele Munaò. Ospite d’onore Rolando Panerai. Orchestra Nuova Europa, Coro del Duomo di Prato e Filarmonica Michelangiolo Paoli dirette da Alan Freiles. Presenta Bruno Santini.
21 marzo ore 10 presso l’Auditorium Gianni Rodari, presentazione del libro Campi s’è desta. La storia del Risorgimento in un borgo alle porte di Firenze di Renzo Bernardi, Sergio Goretti, Fabrizio Nucci, Vincenzo Rizzo agli studenti del Liceo scientifico Agnoletti.
7 maggio ore 21 presso il Teatro Dante la Compagnia Magie di Voci e associazione Ballando Ballando, presenta Musical Italiani: Santi, Poeti e Navigatori.
2 giugno presso lo Stadio Emil Zatopeck, l’Associazione Atletica Campi organizza il Trofeo Unità d’Italia, gare di atletica tra le rappresentative di Toscana, Piemonte e Lazio.

150° Anniversario dell’Unità d’Italia; il programma dei festeggiamenti a Campi Bisenzio

9 marzo 2011

Anche Campi Bisenzio si appresta a festeggiare la Festa Nazionale per l’Unità d’Italia, con una serie di eventi che inizieranno dall’11 marzo fino al 2 giugno 2011.
Il programma delle celebrazioni per il 150° anniversario della proclamazione dell’Unità d’Italia, promosse dalla Giunta Comunale e dalla Presidenza del Consiglio comunale si articolerà secondo il seguente calendario:
11 marzo ore 21 presso la Sala conferenze del settimanale Metropoli a cura del Centro di documentazione storica di Campi Bisenzio, sarà presentato: Un Bacione a Campi. Storia e storie di emigrazione dalla nostra città.
16 marzo ore 21 nel Foyer del Teatro Dante la Cooperativa Sociale Macramè propone la presentazione del libro sul Risorgimento italiano Miss Uragano di Paolo Ciampi.
17 marzo – Festa nazionale per l’Unità d’Italia, nel centro storico si terrà Musica e colori per l’Italia. Dalle ore 9 alle 20 in piazza Dante e via Santo Stefano Festa dei sapori d’Italia, mercatino organizzato dall’Associazione Fare Centro Insieme. Dalle ore 16 Concerti e animazione nelle piazze del centro storico con la Filarmonica Michelangiolo Paoli, la Scuola di Musica di Campi Bisenzio e le associazioni Blue Note, Scarabeo e l’Artistic Roller Campi Bisenzio. Alle ore 16.30 deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti in piazza della Resistenza. Dopo la cerimonia la Banda della Filarmonica Michelangiolo Paoli guiderà i partecipanti fino al Parco della Rimembranza per la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti nella prima guerra mondiale.
18 marzo ore 21 presso il Teatro Dante, Presentazione del libro Campi s’è desta. La storia del Risorgimento in un borgo alle porte di Firenze di Renzo Bernardi, Sergio Goretti, Fabrizio Nucci, Vincenzo Rizzo. Alla serata interverrà Annita Garibaldi, pronipote dell’Eroe dei due mondi.
19 marzo ore 21 presso il Teatro Dante l’Associazioni Omega e Campi Lirica porta in scena il Concerto in onore di Rolando Panerai in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Grandi artisti interpretano le grandi “arie” che hanno accompagnato il Risorgimento italiano. Con le soprano Renata Campanella e Maria Gaia Pellegrini, il basso Jihoon Kim, ed il tenore Gabriele Munaò. Ospite d’onore Rolando Panerai. Orchestra Nuova Europa, Coro del Duomo di Prato e Filarmonica Michelangiolo Paoli dirette da Alan Freiles. Presenta Bruno Santini.
21 marzo ore 10 presso l’Auditorium Gianni Rodari, presentazione del libro Campi s’è desta. La storia del Risorgimento in un borgo alle porte di Firenze di Renzo Bernardi, Sergio Goretti, Fabrizio Nucci, Vincenzo Rizzo agli studenti del Liceo scientifico Agnoletti.
7 maggio ore 21 presso il Teatro Dante la Compagnia Magie di Voci e associazione Ballando Ballando, presenta Musical Italiani: Santi, Poeti e Navigatori.
2 giugno presso lo Stadio Emil Zatopeck, l’Associazione Atletica Campi organizza il Trofeo Unità d’Italia, gare di atletica tra le rappresentative di Toscana, Piemonte e Lazio.

Agli eventi hanno aderito le seguenti associazioni: Anpi, Artistic Roller Campi Bisenzio, Asala, Atletica Campi Universo Sport, Auser, Avis, Ballando Ballando, Belfi Boomerang, Bottega del Sole, Campi per Campi, Centro Aiuto alla Vita, Circolo Anspi Borgo Antico, Circolo Arci Dino Manetti, Circolo Arci Rinascita, Circolo Culturale Larocca, Circolo Ricreativo Il Risorgimento, Circolo Sms Sant’Angelo, Circolo Sportivo Campi Bisenzio, Cisl Lega Campi Bisenzio, Cna Della Piana, Comunale Anziani per il Volontariato, Confesercenti Campi, Culturale Incontri, Culturale Operarte, Donne Arabe, Fare Centro Insieme, Federazione Italiana della Caccia, Fratellanza Popolare San Donnino, Gruppo Pesca Campi, Invalidi del Lavoro, La Bussola, Lanciotto, Lega Comunale Spi Cgil, Libertas Bisenzio, Lo Sbisbiglio, Mcl Santo Stefano, Misericordia Campi Bisenzio, Orchestra a plettro Ottocento Toscano, Pallavolo Ugo e Alessandro Bacci, Patrick Dance, Polisportiva Futura, Pubblica Assistenza, Ricreativa Culturale Sandonninese, Scarabeo, Scuola di Musica, Sezione Soci Coop Campi Bisenzio, Studio 7 Gruppo d’arte, Vivere Il Rosi.