Posts Tagged ‘alluvione’

Fratellanza Popolare: Apertura centro raccolta beni per popolazioni sarde colpite dall’alluvione

3 dicembre 2013

La Fratellanza Popolare San Donnino, insieme ai Volontari dell’Associazione campigiana “Giovediamoci” sta organizzando,presso la propria sede, una raccolta di beni da destinare alle zone alluvionate della Sardegna.
L’idea, nata dal gruppo “Giovediamoci” , ha visto i nostri Volontari iniziare in questi giorni la raccolta di merce per poter inviare aiuti quanto prima alla Pubblica Assistenza di Olbia con la quale abbiamo preso contatti ed abbiamo stabilito , in base alla necessità, cosa raccogliere.
Le richieste che al momento ci sono arrivate sono per vestiario da bambini, giocattoli e detersivi.
Chiediamo a tutti i cittadini, per quanto loro possibile, di portare aiuti presso la nostra sede.
“ L’idea che ci ha lanciato giovediamoci ci è sembrata fin da subito giusta e ci siamo messi subito al lavoro insieme a loro per raccogliere i beni da inviare dopo aver contattato la Pubblica di Olbia per valutare se l’operazione fosse utile” afferma Lucia Chieffo , Vicepresidente della Fratellanza che aggiunge “ è nell’indole dei nostri Volontari aiutare chi ha bisogno e per questo l’idea di portare aiuti a chi è stato cosi duramente colpito da una calamità ha suscitato subito il favore dei nostri Volontari”.
“ Abbiamo deciso, in questi primi aiuti, visto l’approssimarsi del Natale, di raccogliere giocattoli per i bambini che purtroppo passeranno il Natale fuori dalla propria casa e senza i propri oggetti cari perché ci sembrano le persone piu’ deboli di fronte ad una tragedia di quelle dimensioni. Ringrazio i ragazzi di Giovediamoci perché la collaborazione tra Associazioni per uno scopo cosi’ importante è una cosa in cui la Fratellanza crede e spera di poter sempre contare” conclude il Presidente Alessio Ciriolo La sede della P.A. Fratellanza Popolare ha il ruolo di punto di raccolta ogni giorno fino al 9/12.
Preghiamo tutti, nel rispetto di chi riceverà gli aiuti , di portare oggetti che , seppur usati, siano in discreta condizione.
La prima spedizione verrà effettuata il 10 dicembre e, nel caso gli aiuti che arriveranno siano molti, verranno organizzate ulteriori consegne.
Per ulteriori info : http://www.fratellanzasandonnino.it, 055- 899211

Emergenza maltempo ad Aulla, la Fratellanza Popolare di San Donnino invia i propri aiuti alla popolazione

27 ottobre 2011

E’ notizia di appena due ore fa, che la Fratellanza Popolare di San Donnino invierà domani mattina, alle ore 6.00 una squadra di 5 volontari addestrati per le emergenze, ad Aulla, in aiuto alle popolazioni colpite dal maltempo. Vi terrò aggiornato sull’intervento dei nostri volontari che cercheranno di portare l’aiuto ed il sentimento di solidarietà dei campigiani, ai cittadini di Aulla che hanno perso tutto e che in questo momento hanno bisogno veramente di tutto. Propongo il video choc con le immagini più eloquenti del disastro che ha colpito la nostra regione e la regione Liguria.

Continua la mostra su San Donnino dall’800 al 1900 un racconto di mille anni di storia

10 febbraio 2009

Vi ricordate la mostra di dicembre a San Donnino, una mostra che rappresenta la “piccola” storia di San Donnino nei secoli e soprattutto negli anni passati ? Dopo una settimana che la mostra è stata aperta al Museo d’Arte Sacra di San Donnino e che ne era prevista la chiusura per sabato 7 febbraio, continua per un altra settimana, dopo avere ricevuto un buon consenzo di presenze con i seguenti orari:

10 Febbraio (Martedì) Chiuso
11 Febbraio (Mercoledì) dalle ore 17,00 alle 19,00
12 Febbraio (Giovedì) dalle ore 17,00 alle 19,00
13 Febbraio (Venerdì) dalle ore 17,00 alle 19,00
14 Febbraio (Sabato) dalle ore 10,00 alle 12,30 – dalle ore 17 alle ore 19,00
15 Febbraio (Domenica) dalle ore 10,00 alle 12,30.

Vedi tutti i particolari dell’esposizione unica nel suo genere.

Protezione Civile alla Fortezza da Basso con la 5°A “A.Gelli” di San Martino

20 gennaio 2009

Venerdì 14 novembre, noi alunni della Classe VA della Scuola Primaria “Aurora Gelli” (S. Martino), abbiamo partecipato alla manifestazione “DIRE & FARE”, alla Fortezza da Basso a Firenze, promossa dalla Regione Toscana in collaborazione con la Provincia ed il Comune di Firenze. Eravamo stati invitati, insieme ad altre classi quinte del Circolo, dagli operatori della Biblioteca di Villa Montalvo di Campi Bisenzio, con la quale da tempo esiste uno stretto e continuativo rapporto di collaborazione fattiva.Ma… il primo incontro non è stato con i libri, bensì… con la PROTEZIONE CIVILE di Firenze, proprio gli stessi operatori che organizzarono il nostro “salvataggio” durante un nubifragio, che ci colse di sorpresa nel corso di una visita guidata a Casa d’Erci, due anni fa.
Questi ci hanno mostrato alcuni mezzi ed attrezzature di cui dispone la Protezione Civile per fronteggiare vari tipi di emergenza: una sala operativa mobile, un potabilizzatore, una centrale idrica polivalente, una tenda da decontaminazione NBCR, una insacchettatrice di sabbia ed una torre-faro.
Non solo ci hanno illustrato il funzionamento e le caratteristiche delle attrezzature esposte, ma cihanno anche fatto comunicare via-radio con la sala operativa della centrale di Firenze! E dopo …via! nel padiglione della FESTA DELLA GEOGRAFIA: quanti stand da visitare! Carte geografiche, piante, mappe antiche e moderne, vedute aeree e satellitari della Terra e della nostra Firenze, minerali… L’ultima tappa della nostra visita è stata alla BIENNALINA, nel settore dell’editoria, dove ci aspettava la “Professoressa Schemini” (in realtà la bravissima, eclettica e divertentissima attrice Manola Nifosì), insegnante di biologia e chimica presso la Scuola Media che ci accoglierà il prossimo anno: esperta nelle sue materie, ma che buffo cappellino e che bacchetta!
Tanta “finta” severità, ma… divertimento assicurato! Così si è conclusa la nostra meravigliosa e indimenticabile giornata alla Fortezza da Basso. Un sincero ringraziamento a tutti quelli che ci hanno offerto l’opportunità di vivere questa nuova esperienza.
Gli alunni della Classe V A
Scuola Primaria “A. Gelli”
e le insegnanti Gianna Pancani,
Eleonora Marchionni e Lorella Danti

matita

Circolo Didattico di Campi Bisenzio, Via Prunaia – 50013 Campi Bisenzio (FI), Tel/Fax: 055 8962201, email: fiee16000b@istruzione.it

CRESCERE SICURI… INSIEME!!

8 gennaio 2009

Ritorna l’appuntamento con il giornalino edito dal Consiglio di Circolo di Campi Bisenzio, giunto al terzo numero, per il quale avevo interrotto la pubblicazione durante le feste appena trascorse. Riprendo con un tema importante come quello della sicurezza scolastica, che le operatrici dedicano ai bambini … ma anche ai genitori !

scossaSe sei consapevole dei possibili rischi presenti sul territorio dove vivi, se sai come e dove informarti, per affrontare eventuali momenti di crisi, se credi che l’organizzazione, la collaborazione e il senso di appartenenza al gruppo sia indispensabile in emergenza… allora tu vivi molto più sicuro! Sì perché sei tu il primo “protagonista” della tua sicurezza!!
Tu e la tua famiglia, quando si verifica un’emergenza, quasi sempre in modo imprevisto e improvviso, potete trovarvi di fronte a situazioni per voi difficili e pericolose: allora è essenziale sapere cosa fare e come comportarsi in quei momenti. A scuola allora parliamo di questo ed ogni domanda cercherà una risposta anche con l’aiuto di esperti del settore.
Le regole che stanno alla base dei comportamenti richiesti sono poche e semplici, vi riproponiamo solo quelle inerenti la scuola; per le altre parlatene insieme!!! La prima regola la ricordate tutti, vero bambini? Qual è, ma sì avete detto giusto: MANTENERE LA CALMA.
In caso di terremoto: (nelle prove viene simulata artificialmente una scossa sismica, con rumori). L’avvertimento sarà lo stesso terremoto, perché non prevedibile e non preparabile. All’avvertimento della scossa, riparati sotto banchi e tavoli o nelle vicinanze di un muro portante: è pericoloso stare vicino ad oggetti mobili e in precario equilibrio. Attendi l’ordine di evacuazione per uscire, la scossa deve essere finita. In caso di incendio o pericolo interno all’edificio: (nelle prove viene dato l’allarme con tre suoni improvvisi della campanella o del segnale allarme, tre squilli di cui l’ultimo prolungato) Lascia qualsiasi oggetto in aula, non attardarti ad indossare ulteriori indumenti. Esci in ordine, per mano dalle porte indicate nel piano di emergenza (presente in ogni plesso scolastico). Radunati nel punto di raccolta e collabora con gli altri coetanei nel mantenere il gruppo.
In caso di esondazione/alluvione: (nelle prove viene dato l’allarme interno giunto dagli organi predisposti, porta a porta, questo perché i tempi di sfollamento per questo evento possono essere maggiori dei precedenti rischi). Salire ai piani alti indossando se necessario indumenti pesanti(farà freddo perché ci sarà interruzione dei servizi) ma non portare zaini di scuola, non servono e ingombrano. Portare(a cura degli adulti) ai piani alti, eventuali forniture di acqua e cibo se presente nell’edificio scolastico. Attendere i soccorsi con calma e pazienza.
Queste sono ormai per noi regole di comportamento ripetute negli anni e ormai sostanzialmente acquisite. Cerchiamo di rispettare tutti e sempre i protocolli operativi, che sono e devono essere gli stessi sia in caso di simulazione organizzata, sia a sorpresa, sia (e qui speriamo mai) in caso di reale calamità. L’istituto scolastico a questo scopo ogni anno aggiorna i nuovi docenti e operatori scolastici, valuta i tempi, verifica i risultati, condivide e pubblicizza le esperienze.
LA REGOLA E’ REGOLA… IN EMERGENZA ANCORA DI PIU’.
In questo “appello”, per noi diventato didattica annuale, si sintetizza la finalità primaria del progetto “Crescere Sicuri” da tempo ormai inserito nel nostro Piano dell’Offerta Formativa. Il Progetto è cresciuto con noi, dalle prime esperienze dei lontani anni ’90 ai nostri giorni. Ogni anno già da 5 consecutivi proponiamo ai nostri alunni la “SETTIMANA DELLA SICUREZZA”, che in tempi vicini alla Giornata Nazionale della Sicurezza promossa dal Ministero in collaborazione con Cittadinanzattiva, attiva nelle nostre 10 scuole di infanzia e primaria percorsi didattici particolari e prove si simulazioni-esercitazioni miranti allo sviluppo di comportamenti sicuri negli alunni, da adottare a scuola, in casa e in altri ambienti quotidiani.
Per l’edizione di quest’anno ci hanno aiutato la Protezione Civile Provincia di Firenze, la Pubblica Assistenza di Campi Bisenzio e i Vigili Urbani di Campi Bisenzio. L’esperienza di quest’anno è stata come nei precedenti anni sostanzialmente positiva. In ogni scuola, salvo alcuni problemi per il maltempo, si sono svolte regolarmente le prove (la legge sulla sicurezza ne prevede 3 in un anno); sono state visibili quelle dell’alluvione e incendio, interne al plesso quelle del rischio sismico. Le unità didattiche sulla sicurezza hanno avuto spazio in ogni classe e sezione e hanno portato a buon fine anche la riuscita del nuovo Bando di Concorso interno al Circolo: “ Ti presento… Enzo” raccolta di eccellenti lavori ispirati alla presentazione di un famoso personaggio delle nostre scuole: Il pesciolino su fondo azzurro con caratteristiche arancio che tappezza le nostre pareti per indicarci il percorso in caso di salita ai piani alti. Ricordiamo che Enzo (da qualcuno chiamato il pesciolino del Bisenzio) esiste in esclusiva solo da noi, a Campi, ma è ormai conosciuto “oltre confine”.
In questo anno scolastico è stato elaborato e diffuso un grazioso e istruttivo DVD, “La scuola è bella quando è sicura” elaborato da colleghi esperti, ma frutto del semplice impegno dei ragazzi e del loro interesse verso la problematica della sicurezza. Chi non lo avesse ancora visionato nello spazio aperto ai genitori durante la settimana della sicurezza e fosse interessato a farlo, può rivolgersi alla Direzione Didattica.
LA COLLABORAZIONE DI TUTTI E’ IMPORTANTE PER ESSERE … SEMPRE PIU’ SICURI.
Paola Zanobetti

matita

Circolo Didattico di Campi Bisenzio, Via Prunaia – 50013 Campi Bisenzio (FI), Tel/Fax: 055 8962201, email: fiee16000b@istruzione.it

San Donnino dall’800 al 1900, mille anni di storia che raccontano un paese ed i suoi abitanti

12 dicembre 2008

Il Comitato Cittadino “Per San Donnino”

organizza dalle ore 12.00
del 15 dicembre fino al 20 dicembre 2008

” San Donnino dall’800 al 1900 “

Mostra su San Donnino
PRESSO LA SCUOLA MEDIA G.VERGA
Aula Magna

La Cittadinanza è invitata.
Saranno presenti le Autorità del Comune di Campi Bisenzio e locali.

800px-sandreaLa mostra rappresenta la “piccola” storia di San Donnino nei secoli e soprattutto negli anni passati. Si presenta con 10 manifesti di 100 x 80 cm, che raccontano il vario passare del tempo da un disegno di una cartina che rappresenta l’era villafranchiana per finire con una foto che rappresenta una Trecciaiola di San Donnino che sta lavorando alle treccie di paglia. Nell’interno della mostra (Aula Magna) si possono osservare diversi scritti ( Manifesti in Formato A3 ) che ripercorrono i vari periodi di storia che hanno visto San Donnino, da San Quintino, passando per la seconda guerra mondiale, ma anche per l’alluvione, per finire alla vicenda dell’inceneritore.  Sono  presenti anche fotografie riprese da vari libri in vari formati, sia a colori che in bianco e nero a completamento del viaggio nel tempo di questi luoghi campigiani. In totale la mostra si compone di 75 manifesti in A3 per lo scritto e di 25 fra foto in formato A3 e A4. Di particolare rilievo è la presenza di alcuni passaggi inediti di fatti accaduti nel paese, in varie epoche, con disegni ripresi da vecchi libri e ricerche effettuate presso archivio storico  del Comune di Firenze e nella Biblioteca Nazionale. Completa il tutto una relazione sulla mostra del Reggente del I.C. La Pira, di cui fa parte la Scuola media G.Verga, che sarà presente nella mostra stessa.

Gli orari sono i seguenti :  tutti i giorni dal 16 al 20 dicembre, dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Lunedì 15 Dicembre, inaugurazione ore 12.00 alla quale saranno presenti le varie Autorità del Comune di Campi Bisenzio e locali.