Posts Tagged ‘alcool’

Una serata per prevenire i rischi legati al consumo di alcool

15 novembre 2011

Divieto di vendita di alcolici bocciato alla Camera .. una decisione vergognosa

2 giugno 2009

Ricevo e pubblico questo comunicato da parte di Sergio Cianti, presidente della Associazione La Strada per Amica. Uno sfogo che condivido per la recente modifica votata alla Camera dei Deputati, che di fatto cancella il divieto di vendita e somministrazione di alcolici dopo le ore 02.00 nei locali notturni; norma che aveva comunque ottenuto risultati in termini di giovani vite umane. Alla recente intitolazione della Scuola a nome di suo figlio Diego, prima in Italia intitolata ad una vittima della strada, si contrappone oggi questo “controsenso”, dettato soltanto dal vile denaro, un risultato che pone serie preoccupazioni di quanto sia realmente valutata la vita umana nei confronti del profitto ! A voi i commenti ..

L’associazione “La Strada per Amica”, ente rappresentativo degli interessi delle vittime della strada e dei familiari, esprime tutto il proprio sgomento e la propria indignazione per la “modifica” votata dalla Camera dei Deputati (ben 423 voti favorevoli su 423 deputati presenti) che cancella il divieto di vendita e somministrazione di alcolici dopo le ore 2.00 nei locali notturni, minando altresì quel cambiamento culturale irrinunciabile in atto, che pure iniziava ad affermarsi, seppur con fatica, nel nostro Paese, basato sulla consapevolezza dei gravi rischi connessi all’assunzione dell’alcool.
Ora, le misure restrittive introdotte dalla legge 160 del 2007 hanno provato in pieno la correlazione tra abuso di alcol ed incidentalità stradale, non foss’altro per il calo degli incidenti stessi, registrato dalla sua entrata in vigore. Non si crede che tale dato possa essere sfuggito ai 423 “onorevoli” signori, ritenendo piuttosto ormai acclarato ed incontrovertibile che almeno una delle Camere del
Parlamento celi dinamiche ed interessi lobbistici, anche in dispregio dei principi di cui alla ns. Carta Fondamentale, con precipuo riguardo agli artt. 32 e 41 Cost..
Codesto sodalizio confida pertanto che ciascun Senatore vorrà mettere nel nulla, una volta per tutte, questo ennesimo attentato alla dignità umana, decidendo semmai per l’estensione del divieto di somministrazione di alcolici dopo le 2 a tutti i locali ed esercizi!!!
Perchè i morti sulla strada non siano più considerati morti di serie “B” e perchè la vita umana non sia attentata in nessun luogo, nè sul posto di lavoro, tanto meno sulla strada.
Il Presidente
Cianti Sergio