Gandola (PDL): approvato unbilancio con 70 milioni di debiti, Campi scoppia, il sindaco apra gli occhi

by

APPROVATO CON I VOTI CONTRARI DELLE OPPOSIZIONI IL BILANCIO PREVENTIVO DI CAMPI BISENZIO. PAOLO GANDOLA (PDL) TUONA: SIAMO ALLE COMICHE. LA MAGGIORANZA TACE NON SAPENDO CHE DIRE E FOSSI BRINDA A UN BILANCIO CON 70.000.000 DI DEBITI ASSUMENDO IN COMUNE UNA GRAFICA E UN FOTOGRAFO. CAMPI SCOPPIA. IL SINDACO APRA GLI OCCHI O SARA’ TROPPO TARDI.
Ieri pomeriggio nell’Aula Sandro Pertini, dichiara Paolo Gandola Capogruppo PDL in Consiglio Comunale , in occasione dell’approvazione del Bilancio Preventivo del Comune di Campi abbiamo assistito ad un Consiglio Comunale triste ed imbarazzante. All’inizio del dibattito infatti il Sindaco Fossi ha, inspiegabilmente, rinunciato al diritto di replica che avrebbe potuto utilizzare per replicare al dibattito e agli interventi che ogni gruppo consigliare aveva svolto durante la discussione sul Bilancio avvenuta nel Consiglio Comunale precedente. A ciò sono seguiti degli interminabili e imbarazzanti secondi di silenzio. Nessun consigliere della maggioranza aveva infatti intenzione di prendere la parola. Finalmente, dopo oltre un minuto il silenzio è stato interrotto dall’intervento, addirittura a nome di tutta la maggioranza, della Presidente della 4°Commissione consiliare “Risorse e Sviluppo”, De Feo che non ha mancato, nei pochi minuti a disposizione, di effettuare un intervento di attacco contro il sottoscritto ed il PDL. Purtroppo per i consiglieri di maggioranza che avevano pensato che nascondere la loro assoluta impreparazione sul bilancio cercando di attaccare il PDL, hanno trovato il nostro gruppo assolutamente preparato sul tema.
Il PDL di Campi innanzitutto ha espresso rammarico e si è detto profondamente contrariato del modo irrituale e profondamente scorretto portato avanti dalla maggioranza durante l’iter di approvazione del bilancio. Modalità che hanno reso vano e del tutto impossibile un serio e serrato confronto sui temi specifici. L’unica cosa che posso confermare – ha ricordato Gandola – è la disponibilità dei dirigenti del settore finanziario che hanno risposto a tutte le nostre richieste di delucidazioni, sebbene con tempi inadeguati.
Ma veniamo ai numeri. Ancora una volta il Popolo delle Libertà ci aveva visto bene ed aveva già prima della campagna elettorale scorsa indicato e denunciato la grave e precaria situazione dei conti del Comune di Campi. Nel 2012 infatti il risultato di gestione di competenza ovvero la risultante tra entrate e spese è risultata negativa per 2.905.118, un rosso che il PDL, nel silenzio di tutti aveva denunciato in più occasioni. Adesso, quando tutti i nodi sono venuti, inevitabilmente al pettine, anche il Sindaco Fossi ammette il dato assolutamente preoccupante ma cerca di liquidarlo con l’affermazione che si tratta di un risultato ereditato dall’Amministrazione precedente. Peccato, gli ha ricordato il PDL, che in quella Giunta lei c’era e ne era, addirittura, un autorevole esponente.
Nondimeno, tale squilibrio sussiste anche se analizziamo solo la parte corrente del bilancio che nel 2012 peggiora notevolmente passando da – 928.000 ad un rosso di 1,5 milioni di euro. Essa risulta una criticità già evidenziata anche dallo stesso collegio di revisione dei conti che lo ritiene ancor più problematico in quanto tale disavanzo sarebbe coperto interamente da entrate derivanti da oneri di urbanizzazione, introiti che ad oggi, (ben oltre la metà dell’anno finanziario), sono stati riscossi solamente per una cifra di poco inferiore al 50% del totale. Il Sindaco Fossi e la sua amministrazione intendono forse coprire con una coperta da neonato l’incredibile Hulk? Perché così ormai si deve chiamare il disavanzo che abbiamo a bilancio.
Presa in considerazione una tale situazione di assoluta precarietà e sofferenza dei conti pubblici, ogni principio di sana gestione economica, aggiunge il PDL, renderebbe necessari tagli su due principali voci di bilancio: pubblicità e consulenze. Ed invece Fossi e la sua Giunta vanno addirittura nella direzione opposta e da qui alla fine dell’anno si avvarranno anche di un fotografo e di un esperto di grafica pubblicitaria per la realizzazione di alcune campagne pubblicitarie e di promozione.
“In questo senso – dichiara ancora Gandola – il Pdl durante il Consiglio comunale di ieri ha voluto vederci chiaro e ha all’uopo presentato due Question Time con i quali ha chiesto al Sindaco di fornire spiegazioni in merito alle due delibere di giunta la n. 201 e la n. 202 con le quali si è affidato due diversi incarichi professionali per effettuare opere di grafica e per la realizzazione di 18 servizi fotografi. Tutto ciò a noi è sembrato senza mezzi termini un vero insulto e uno schiaffo alle tante persone che oggi hanno difficoltà economiche e non riescono ad ottenere dal Comune e dai servizi sociali delle risposte adeguate in termini di servizi e provvidenze”. La risposta avuto dal Sindaco, in evidente difficoltà, è stata ancor peggiore. Il primo cittadino ha infatti sostenuto l’esigenza di queste spese (6000 Euro per la grafica e circa 1600 per le fotografie) adducendo a futili motivi utili e ricordando l’importanza di mantenere la memoria storica dell’Amministrazione.
Al Sindaco il PDL invia un accorato appello: “apra gli occhi e cambi metodo. Non basta comunicare, è necessario mettersi al lavoro e fare”. I cittadini di Campi Bisenzio sono spaesati, storditi, molti di essi si trovano in una situazione di vera e drammatica sofferenza diffusa.
“Io personalmente, continua Gandola, ricevo ogni giorno campigiani con i quali mi confronto per ricevere da loro segnalazioni e problematiche. Se anche il Sindaco e la sua Amministrazione hanno di questi confronti drammatici mi chiedo come facciano, al termine della loro giornata, a rilassarsi giocando a Ping Pong nelle Sale del Gabinetto del Sindaco o, ancor peggio pensando di assumere un fotografo”.
“Al Sindaco, conclude Gandola, ricordiamo che non è con l’intervento della polizia municipale né con le minacce velate di più gravi conseguenze che si mettono a tacere i problemi e i disagi della gente che anche in queste settimane sono stati espresse da tanti campigiani che venendo in Comune prese dal panico hanno inscenato proteste plateali. La situazione sociale esistente a Campi è sul punto dell’esplosione e queste scelte sono discutibili e assolutamente contrarie al buon senso”.
In ultima analisi, si informa che il PDL ha ovviamente votato contro il Bilancio di Previsione rimanendo assolutamente esterrefatti dal silenzio della maggioranza che nulla ha saputo evidenziare e dalla indifferenza con il quale il Sindaco ha brindato a questo pessimo risultato.
Per Campi Bisenzio si prospettano mesi ed anni duri. Vedremo se questa Giunta e questa maggioranza sapranno reggere il colpo.

Advertisements

Tag: , , , , , , , ,

2 Risposte to “Gandola (PDL): approvato unbilancio con 70 milioni di debiti, Campi scoppia, il sindaco apra gli occhi”

  1. Viviana Ventisette Says:

    Ma come fa ad aprire gli occhi se li ha tenuti chiusi per 15 anni??!!

  2. Andrea Says:

    Parla quello che ha portato il PDL al minimo storico…vaiavaia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: