IdV di Campi: legalità e politiche sociali attente all’ambiente ed ai reali problemi della gente

by

Con un comunicato stampa del 19 settembre 2013, l’ITALIA dei VALORI di Campi Bisenzio riassume in grandi linee l’esito dell’incontro Nazionale dei Valori dal titolo (inequivocabile) “Lavoro – Lavoro – Lavoro – Lavoro – Lavoro”, che si è tenuto lo scorso fine settimanai, a Sansepolcro ed al quale hanno partecipato circa 300 attivisti da tutta Italia tra cui anche i dirigenti campigiani con altri iscritti. Il tema centrale e prevalente era ovviamente il lavoro in tutte le sue declinazioni: Europa è Lavoro, Legalità è Lavoro, Ambiente è Lavoro, Piccola e Media Impresa è Lavoro, Buona Amministrazione è Lavoro. Interessante è stato il confronto intorno al tema Ambiente con ospiti che hanno confermato che la cura ed attenzione all’ambiente non può più essere ritenuta solo una moda ma una fondamentale tappa nel riorganizzare le nostre città, il nostro Paese. E’ necessaria quindi una sana politica attenta al trattamento dei rifiuti basata sul differenziato, riciclaggio, riuso, smaltimenti che non si basino sulle varie tipologie di combustione. Questi sebbene più impegnativi, “si sono dimostrati essere gli unici che devono essere adottati per il rispetto della salute pubblica e per le future generazioni alle quali dobbiamo pensare” si cita espressamente nel comunicato di Danisi. Ecco che, quindi, anche la posizione dell’IdV di Campi Bisenzio, “da sempre non solo critica ma contraria al progetto del Termovalorizzatore nella Piana, non può che rafforzarsi con ancora più determinazione, consapevoli e determinati nel riaffermare che nella nostra Piana non possono insistere aeroporto, termovalorizzatore, allargamento autostrada, cittadella dello sport, un altro centro commerciale, e così via: deve essere rigorosamente rispettato un saldo ambientale che le varie valutazioni ambientali, nel tempo, hanno evidenziato “, continua Danisi.
L’IdV ha tracciato quindi le nuove linee politiche “sempre nel solco della legalità e di politiche sociali attente all’ambiente ed ai reali problemi della gente perché Italia dei Valori conferma il suo spirito di Partito dalla parte dei cittadini, attento e sensibile alle istanze degli stessi.” Proprio per questo Danisi ricorda l’iniziativa della raccolta delle firme per una proposta popolare di Legge contro i giochi d’azzardo, ma anche la volontà di essere in piazza il 12 ottobre a difesa dell’art. 138 della Costituzione “che qualcuno vorrebbe ritoccare per rendere troppo più facile le riforme costituzionali quando invece è nostra ferma volontà affermare che tali riforme devono passare anche per il vaglio della gente eventualmente attraverso referendum popolari, e così via.” Chi fosse interessato ad approfondire i temi dibattuti nella due giorni di Sansepolcro e conoscere le nuove linee politiche dell’Italia dei Valori può collegarsi al nostro sito nazionale: http://www.italiadeivalori.it

Annunci

Tag: , , , , , , , , ,

8 Risposte to “IdV di Campi: legalità e politiche sociali attente all’ambiente ed ai reali problemi della gente”

  1. Viviana Ventisette Says:

    Inutile che l’IDV continui a parlare se poi è alleato del PD, sia più coerente e non pensi solo alla poltrona….

  2. pietro mugione Says:

    Please, spiegate ai cittadini i seguenti atti:
    Delibera 26/2012 del consiglio provinciale di Firenze per l’adozione del piano provinciale dei rifiuti(L’IDV Clementini e Cresci scappano dall’aula e l’incauto Cantini vota contro)

    Delibera 29/2012 del consiglio provinciale di Firenze sull’adozione del piano territoriale di coordinamento provinciale(tutta l’IDV vota a favore)

    Delibera 3/2012 del consiglio provinciale di Prato sull’adozione del piano provinciale dei rifiuti(tutta l’IDV vota a favore, PD e IDV propongono una mozione congiunta)

    Delibera 70/2012 del consiglio provinciale di Prato per l’approvazione del piano interprovinciale dei rifiuti (idem con patatine)

    Pietro Mugione

  3. Mattia Ridolfi Says:

    In qualità di consigliere comunale Idv di Campi Bisenzio, rispondo con piacere alle domande presentate dal signor Mugione:

    – Delibera 26/2012: 2 astenuti e 1 voto contrario, si evince la contrarietà dell’Idv all’adozione al piano in quanto non è stato espresso nessuno voto favorevole

    – Delibera 29/2012: il PTCP è uno strumento ad ampio raggio che riguarda tutto l’assetto del territorio nella provincia di Firenze, nel quale l’inceneritore è solo un aspetto. Non avrebbe alcun senso votare contro l’intera organizzazione territoriale, ma bensì votare contro sui singoli aspetti separatamente, come è stato fatto.

    – Delibera 3/2012: La provincia di Firenze non ha competenze sulla gestione della provincia di Prato. Allo stesso modo Idv Prato ha altri consiglieri che prendono decisioni in autonomia e sul confronto con i loro iscritti.

    – Delibera 70/2012: La provincia di Firenze non ha competenze sulla gestione della provincia di Prato. Allo stesso modo Idv Prato ha altri consiglieri che prendono decisioni in autonomia e sul confronto con i loro iscritti.

    Aggiungo questo:
    – Delibera n°148 del 17/12/2012 del consiglio provinciale di Firenze. L’Italia dei Valori VOTA CONTRO l’approvazione al piano.

    Spero di aver chiarito i dubbi.

  4. Pietro Mugione Says:

    La risposta del consigliere comunale IDV di Campi Bisenzio mi conferma l’ambiguità dei politici, ma è solo il modo di vedere di un cittadino che, sicuramente non capisce le risposte e non valuta nel modo giusto le delibere e le scelte politiche. Per molte ragioni ho scarsa fiducia dell’attuale classe dirigente, soprattutto perchè non ha una visione a lungo termine delle scelte, perciò mi opporrò insieme ad altri ciittadini alla costruzione dell’inceneritore di Case Passerini (lo sa che aumenterà la quantita di rifiuti da bruciare ??) per evitare un area INVIVIBILE alle prossime generazioni.
    Lei, l’Assessore e il gruppo iDV, SE VERAMENTE SIETE CONTRARI ALL’INCENERITORE, potreste attuare politiche e azioni coerenti.
    Aspetto…..
    Cordiali saluti
    Pietro Mugione

  5. le belle torri Says:

    Giuste le risposte di Ridolfi, ma la replica finale di Mugione non fa una piega. Ci gemelleremo con Parma, prosciutto di pecora affumicato.

  6. Mattia Ridolfi Says:

    La penso come lei Mugione, se si opporrà all’inceneritore mi troverà al suo fianco.
    Se dovessero costruirlo farò di tutto per farlo chiudere.
    Il sindaco Fossi per fortuna sta prendendo sul serio le buone pratiche ambientali, a partire dal voler togliere del tutto la carta negli uffici comunali.
    Per maggiori informazioni può sentire il nostro assessore che conosce bene ;)

  7. Pietro Mugione Says:

    L’indulgenza, la comprensione, il silenzio dei cittadini nei confronti delle bugie dei politici ha raggiunto un livello inaspettato.Per me questa situazione è preoccupante, ma probabilmente dentro il Palazzo, tra amici che giocano a ping pong, ci si dimentica dei problemi e della solitudine dei cittadini…quelli liberi senza interessi e vantaggi.
    Per l’opposizione all’ inceneritore non vorrei al mio fianco politici che governano e scelgono insieme ad un partito inceneritorista come il PD. Sull’ onestà intellettuale, potrebbe illuminarci la seguente citazione di G.Orwell:
    “La grande nemica della chiarezza nel linguaggio è la mancanza di sincerità. Il linguaggio politico è progettato in modo da far si che le bugie assomiglino a verità e che l’assassino risulti una persona rispettabile”
    Saluti
    Pietro

  8. Mattia Ridolfi Says:

    Vede, forse la situazione in Italia è diventata preoccupante non solo a causa dei politici (di cui io sono un piccolo e insignificante esponente cittadino, con nessun privilegio) ma anche alla mentalità deleteria di alcuni cittadini italiani, che lei espone molto bene, di portare solo l’acqua al proprio mulino e di rimanere divisi su tutto.
    Invece di fare fronte comune in una battaglia difficile che potremmo vincere solo uniti, si preferisce rimanere attaccati alle proprie ideologie, ai simboli, senza vedere che la politica è composta da singole persone che hanno una loro identità e molto spesso non c’è nessuna manovra dietro o nessuna bugia, ma solo la passione e la volontà di migliorare il posto in cui viviamo.

    Eppure lei era nella giunta Alunni, come l’Idv oggi è nella giunta Fossi, sempre dello stesso PD stiamo parlando.
    Se dovessi pensarla come lei, quale credibilità avrebbero i suoi discorsi rispetto ai miei?
    Perché lei dovrebbe parlare con sincerità mentre io no?

    Non c’è bisogno di scomodare Orwell, rimaniamo a Campi, con i piedi per terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: