Lucrezia Lante della Rovere al Teatro Dante di Campi Bisenzio sarà l’Ignota in “Come tu mi vuoi” di Pirandello

by

manifesto%20lante%20della%20rovere[1]
Lucrezia Lante Della Rovere sarà venerdì 15 e sabato 16 marzo al Teatro Dante di Campi Bisenzio (FI) con lo spettacolo COME TU MI VUOI di Luigi Pirandello, libero adattamento di Masolino D’ Amico, scene Francesco Ghisu, regia Francesco Zecca.
Ispirata a una celebre vicenda giudiziaria (il caso Canella-Bruneri che tenne gli animi sospesi sulla vera identità della persona) la commedia riguarda un personaggio enigmatico di cui all’inizio non si conosce il nome, l’Ignota: ballerina nella Berlino nel dopoguerra, femme fatale mondana contesa tra l’amante Carl Salter col quale vive e l’italiano Bruno Pieri che ritrova in essa Lucia, la sua moglie scomparsa. L’Ignota si fa come gli altri la vogliono, un corpo senza nome in attesa che qualcuno se lo prenda.
Scritta per Marta Abba, Come tu mi vuoi è la sola commedia di Pirandello ambientata almeno parzialmente fuori d’Italia – il primo atto si svolge nella Berlino degli ultimi anni venti, quella dei cabaret di Grosz e Kurt Weill. Qui la protagonista, una donna che l’autore chiama l’Ignota, balla e intrattiene i clienti in un locale equivoco, ma in realtà è mantenuta da un ricco e vizioso scrittore che la soffoca con le sue ossessioni. L’occasione per sfuggire a lui e alle ambigue offerte della sua giovane figlia, anch’essa innamorata di lei, si presenta all’Ignota quando uno sconosciuto italiano, riconosce o crede di riconoscere nella donna la moglie di un suo amico, scomparsa dieci anni prima durante la Grande Guerra, quando le truppe austrogermaniche invasero il paesino friulano dove la coppia abitava, saccheggiando la loro casa. Come tu mi vuoi ha una struttura molto compatta, composta com’è da questo antefatto torbido e misterioso. Il secondo e il terzo atto si svolgono senza soluzione di continuità, alcuni mesi dopo, in una villa friulana. Qui si cerca di stabilire definitivamente l’identità dell’Ignota mediante una sorta di processo familiare non privo di colpi di scena. Secondo il suo solito, Pirandello lascia che le cose si chiariscano gradualmente, tenendo lo spettatore il più possibile all’oscuro di quello che veramente accade e poi da ultimo sorprendendolo con un finale ambiguo, che ribadisce l’impossibilità di raggiungere una verità che valga per tutti.
BIGLIETTI Platea e Palchi di Platea intero 24€ ridotto*21€; Palchi I° ordine 16€ 14€; Palchi II° ordine 11€ 9€ . Prevendite BOXOFFICE
BIGLIETTERIA Piazza Dante 23 Campi Bisenzio (FI) tel. 055.8940864 http://www.teatrodante.it
RIDUZIONI STAGIONE DI PROSA: I biglietti ridotti sono riservati agli *over 65, under 26, Controradio club. Il venerdì sconto di 5€ per i soci Coop.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: