Addio alla Fnac dei Gigli, ieri suona il silenzio prima della chiusura del “sipario”

by

218169_348348651918693_1770888426_n

Da Facebook (Salviamo Fnac) il diario dell’ultimo giorno di apertura della Fnac dei Gigli di Campi Bisenzio.
“L’ultimo giorno è arrivato. Il negozio è un campo di battaglia: scaffali vuoti, banchi incasinati, lampadine fulminate. Clienti impazziti sgambettano alla ricerca di megasconti da liquidazione. E poi ci siamo noi, i dipendenti. Volti neri, incazzati, sotto lo sguardo vigile di guardie spedite a vegliare sugli ultimi giorni della Fnac dei Gigli e sui suoi pericolosi (?) abitanti. Incazzati, sì, molto, ma per fortuna ancora capaci di ridere e sdrammatizzare. Perché se la guardi dal lato giusto, questa storia è anche un film comico. Split screen. Da un lato, aprile 2010: l’AD Christophe Deshayes, tutto tronfio, inaugura in pompa magna la nuova Fnac dei Gigli (la sua prima e ultima apertura in Italia). Special guest della serata Christophe Cuvillier, il supercapo mondiale di Fnac (licenziato pochi mesi dopo). L’armata Brancaleone. Dall’altro lato dello schermo, noi, oggi, poco più di due anni dopo, nel livore di questi giorni senza senso e nella desolazione di un negozio fantasma. L’ultima settimana è stata particolarmente dura. Speravamo che almeno in questa fase le cose sarebbero state condotte con più professionalità, ma l’azienda si è dimostrata incapace fino alla fine. Ok dovete pensare ai conti in rosso, alle difficoltà gestionali, alla situazione finanziaria inestricabile. Ok. Ma non riuscire neanche ad abbassare una saracinesca in maniera decente, è imbarazzante. Nonostante il Ministero non abbia ancora dato l’ok alla cassa integrazione, l’azienda ha deciso di iniziare l’operazione “smaltimento ferie” senza alcun criterio né procedura. Alla fine di una serie scomposta di mezze informazioni e indicazioni.approssimative, nei prossimi giorni i lavoratori andranno a lavorare in modalità “random”, a seconda delle loro presunte ferie residue, senza alcun piano di lavoro. Vabbè, ormai siamo sopravvissuti a un anno di agonia, superare questi ultimi giorni sarà uno scherzo. Sulla Fnac di Firenze è calato il sipario e noi andiamo alla ricerca di un nuovo teatro.”
Auguri ragazzi …

Annunci

Tag: , , , , , ,

2 Risposte to “Addio alla Fnac dei Gigli, ieri suona il silenzio prima della chiusura del “sipario””

  1. Viviana V. Says:

    Questi sarebbero i posti di lavoro ch offrono I Gigli? Ben che vada sono precari.

  2. www.meilleur drone.club Says:

    C’est un sujet proche de mon coeur… Prenez soin de vous!
    Où sont vos coordonnées?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: