Chi pecora si fa, lupo se lo mangia ..

by

by mentelocaledellapiana.
Sfogliando le cronache finanziar-giudiziarie di questi giorni, si incontra con una certa frequenza la banda del cinque, cosiddetta perchè, nell’ipotesi di reato, un gruppo di “alti dirigenti” del MPS avrebbe preso indebitamente questa percentuale sulle operazioni.
Molte persone forse non lo sanno, ma c’è anche la banda del 2%, in pratica è la percentuale sull’importo degli affidamenti che addebitano le banche alle aziende per la possibilita di avere un fido, si chiama Commissione Disponibilità Fondi (CDF) e viene addebitata trimestralmente nella misura massima di 0,50% in quanto la banca è tenuta ad accantonare queste somme per l’eventuale copertura del fido. Ad esempio se avete dei fidi per € 30.000,00 le banche prendono 600,00 € ogni anno. Ma non è che lo prendono se il fido viene erogato (però in quest’ultimo caso chiedono anche salati interessi); lo vogliono anche e soprattutto se non viene erogato. Peraltro che le banche accantonino soldi per prestarli alle imprese, dovrebbe essere un fatto scontato. È il loro mestiere e la loro ragion d’essere.
Non ci credete? eppure ce lo ha raccontato un cittadino, che ha vissuto la questione descritta con la sua azienda e che ha scoperto per caso il versamento dell’obolo, peraltro occultato nelle contabili sotto la voce competenze di chiusura:
”Dopo aver scoperto questi addebiti trimestrali dal 2009, ho richiesto la restituzione delle somme addebitate come Commissione Disponibilità Fondi, la banca ovviamente respinge la mia prima richiesta, poi a seguito della richiesta del mio avvocato, l’istituto bancario mi accredita tutti gli importi che avevano preso (in modo legittimo?) dal 2009 al dicembre 2012. Posso affermare di aver vinto la mia battaglia, perché la banca mi ha reso tutto quello che mi aveva preso, riconoscendo le mie ragioni e le loro azioni fatte (nella maggior parte dei casi) sfruttando la loro posizione dominante”.
Questo quello che ci ha detto un cittadinio.
E allora, domandiamo noi innanzitutto ai politici, ai decisori e a tutte le associazioni di categoria: NON FATE NIENTE PER CONTESTARE E CONTRASTARE QUESTA SCHIFEZZA DI COMMISSIONE CHE, A QUANTO CI RISULTA, NON SI BASA SU ALCUN ARTICOLO DI LEGGE?
Domandiamo a tutti gli imprenditori: accettate passivamente dalle banche gli addebiti di questa Commissione Disponibilità Fondi?
Nonostante tutti i danni provocati dalle banche avete ancora timore degli istituti bancari?
Abbiamo fatto una domanda sulla Commissione Disponibilità Fondi ad un responsabile della Confesercenti della Piana Fiorentina, ma fino ad oggi non abbiamo ricevuto nessuna risposta e possiamo anche comprendere la non risposta in considerazione della presenza del Presidente Confesercenti di Campi nel CDA di Chiantibanca.
Niente di illegale, ma un certo sistema è sempre accettato da tutti. VERO??
L’assessore Salvi, in contatto con le associazioni di categoria, e l’aspirante sindaco Fossi hanno niente da dire?
L’ultima parola, però, spetta come sempre a Mackie Messer, detto Mackie il coltello, che sapeva ciò di cui parlava: “Che cosa volete che sia il rapinare una banca di fronte al fondarne una?”. Parole sante, soprattutto nel paese della pecora.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Chi pecora si fa, lupo se lo mangia ..”

  1. Viviana Says:

    I presidenti dell associazioni locali e iscritti ai partiti sarebbe meglio lasciarli fuori dalle fondazioni delle banche! Il MPS insegni almeno….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: