Truffa sui contributi per l’editoria, indagati Verdini ed altri 24 imprenditori

by

Truffa aggravata allo Stato sui contributi pubblici per testate giornalistiche dal 2002 al 2012. E’ l’accusa con cui è stato indagato l’onorevole Denis Verdini, uno dei tre coordinatori nazionali del Pdl, e con lui altre 24 persone, tra le quali anche l’onorevole Massimo Parisi (Pdl), imprenditori ed editori. La truffa riguarda il “Giornale della Toscana”, “Metropoli day” e la testata “Il Cittadino”. Il 24 dicembre gli interrogatori. Secondo quanto ricostruito dalla procura di Firenze il valore della truffa ai danni dello Stato dal Gruppo editoriale, è di oltre 22 milioni. Ed in particolare circa 12 milioni per il solo quotidiano Il Giornale della Toscana, che ha sospeso le pubblicazioni quest’anno, venduto in abbinamento con Il Giornale, e circa 10 milioni per il noto settimanale Metropoli Day. Tra gli indagati risultano gli imprenditori Roberto Bartolomei, Girolamo Strozzi, Pierluigi Picerno e gli editori Fabrizio Nucci e Duccio Rugani. Secondo la Procura di Firenze, Verdini e gli altri indagati avevano costituito un’apposita cooperativa per ricevere le erogazioni pubbliche per l’editoria senza che ci fossero i requisiti stabiliti dalla legge. Tra questi, rileva l’accusa, aver indotto in errore il dipartimento per l’informazione e l’editoria presso la Presidenza del Consiglio, chiedendo contributi per due testate diverse appartenenti allo stesso Gruppo, quando soltanto una avrebbe potuto ottenere i fondi. Denis Verdini è indagato come socio di maggioranza di fatto e amministratore di fatto della Società Toscana di Edizioni Srl, che pubblicava Il Giornale della Toscana, e della società Nuova Editoriale Società Cooperativa a responsabilità limitata, editrice della testata “Metropoli day”, nonchè come dominus del Gruppo Società Toscana di Edizioni – Sette Mari, a cui fanno capo 10 società impegnate nel settore editoriale, tra cui un’agenzia di stampa, una società grafica, due radio fiorentine, una concessionaria pubblicitaria. Come finanziatore delle attività, insieme a Verdini, gli inquirenti hanno indagato il costruttore Roberto Bartolomei, già da decenni socio al 50% con il costruttore pratese Riccardo Fusi, nella società BTP, fallita di recente e coinvolta in altre vicende giudiziarie.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: